Lingua   

Fatica e sudore

Casa del Vento
Lingua: Italiano



Arriva, come un’onda arriva
Arriva, come un’onda arriva
Dai deserti assetati, dai campi minati
dai poveri corpi degli affamati

Arriva, come un’onda arriva
Arriva, come un’onda arriva
Dai luoghi sperduti per secoli sfruttati
Dagli occhi spenti sempre dimenticati

Arriva, come un’onda arriva
Arriva, come un’onda arriva
Fatica e sudore hanno lo stesso colore
Fatica e sudore hanno lo stesso colore
Fatica e sudore hanno lo stesso colore
Fatica e sudore hanno lo stesso colore
Fatica e sudore hanno lo stesso colore
Fatica e sudore hanno lo stesso colore
Fatica e sudore, Fatica e sudore

Mi chiamo Alì, mi chiamo Jousef
Senza lavoro, scappati dal Maghreb
Dall’Africa assetata, dall’Europa dell’Est
Siamo i più sfruttati, i più ricattati
i più malpagati, meno tutelati
faccio lavori sempre rifiutati

Arriva, come un’onda arriva
Arriva, come un’onda arriva
Fatica e sudore hanno lo stesso colore
Fatica e sudore hanno lo stesso colore
Fatica e sudore hanno lo stesso colore
Fatica e sudore hanno lo stesso colore

Fatica e sudore hanno lo stesso colore
Fatica e sudore hanno lo stesso colore
Fatica e sudore hanno lo stesso colore
Fatica e sudore hanno lo stesso colore
Fatica e sudore hanno lo stesso colore
Fatica e sudore hanno lo stesso colore

Ma perché se la mia fatica e il mio sudore sono uguali ai vostri, io non ho diritto di sognare?


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org