Lingua   

Giorno dopo giorno

Vittorio Merlo
Lingua: Italiano



Giorno dopo giorno
si cammina nella neve
è la neve che si scioglie
anche quando non c'è il sole
Giorno dopo giorno
alla ricerca di un confine
forse un fiume senza ponti
forse barche alla deriva

Giorni senza notte
e senza luce di mattina
giorni come navi
messe dentro a una bottiglia
Giorni senza baci
e senza voglia di riscossa
giorni come tarli
che consumano le ossa

Giorno dopo giorno
si cancellano le tracce
una croce ogni tre fiori
senza petali né spine
Giorno dopo giorno
si avvicina la frontiera
una luce all'orizzonte
o forse è solo una chimera

Giorni con la notte
arriveranno domattina
giorni come il sogno
di un amore senza fine
Giorni con i lacci
per legarli alla memoria
giorni come bruchi
che consumano una foglia.


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org