Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2022-4-29

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable! Video!

Almost Cut My Hair

Gianni Gaffarini [2022]

"A dieci anni dalla prima traduzione su questo sito, visti i tempi cupi, offro questa mia ricerca tra letteralità e interpretazione." [Gianni Gaffarini]
Quasi mi tagliavo i capelli
(continua)
inviata da gaffa64 29/4/2022 - 17:04
Downloadable! Video!

The General



Dispatch show their support for Ukraine with the re-release of anti-war anthem “The General” in Russian. The hope is that this will reach the ears of those participating in this invasion and realize that this fight is not worth fighting. To force someone to act against humanity is to destroy their own humanity. Please share this message of peace far and wide.
Жил да был ветеран генерал герой
(continua)
29/4/2022 - 15:19
Video!

Mai nato (colpa di Putin)

(2022)
La la la la la la
(continua)
28/4/2022 - 23:33
Downloadable! Video!

Good Kurds, Bad Kurds

Riccardo Venturi, 28-4-2022 08:24
Curdi buoni, Curdi cattivi
(continua)
28/4/2022 - 08:25
Video!

Grida forte il mondo

(2022)

Ho scritto questo brano in merito agli avvenimenti dell'attacco della Russia all'Ucraina.
è un inno e un invito alla pace e il mio modo per essere vicino alla popolazione Ucraina.
E non ha senso tutto questo inferno
(continua)
27/4/2022 - 21:38
Downloadable! Video!

Good Kurds, Bad Kurds


LEOPARDI IN VIA DI ESTINZIONE NEL KURDISTAN IRACHENO

Gianni Sartori

Vi ricordate dell'indomito leopardo persiano (Panthera pardus tulliana, da me arbitrariamente definito “leopardo curdo”, se non altro per il temperamento) catturato in dicembre nel Bashur (Kurdistan iracheno) e trasportato in uno zoo di Duhok per essere curato? Purtroppo a causa delle ferite provocate dalla trappola (ma non si esclude che sia stato ulteriormente ferito – intenzionalmente – dagli abitanti del villaggio) ha perso in parte l'uso delle zampe e non sembra possibile rimetterlo in libertà.

Un destino il suo analogo ad altri esemplari della sua rara specie. Se – raccontano i curdi – ai loro nonni capitava di vederli anche di giorno, attualmente sono quasi scomparsi. Nella migliore delle ipotesi, secondo l'ecologista curdo Hana Raza, in tutto il territorio curdo situato entro i confini iracheni ne sarebbero rimasti... (continua)
Gianni Sartori 27/4/2022 - 10:34
Downloadable! Video!

Les Traîne-misère

DIE IM SCHATTEN LEBEN
(continua)
inviata da B.B. 26/4/2022 - 20:21

Les Puces

Les Puces

Chanson française – Les Puces – Marco Valdo M.I. – 2022

LA ZINOVIE
est le voyage d’exploration en Zinovie, entrepris par Marco Valdo M. I. et Lucien l’âne, à l’imitation de Carl von Linné en Laponie et de Charles Darwin autour de notre Terre et en parallèle à l’exploration du Disque Monde longuement menée par Terry Pratchett.
La Zinovie, selon Lucien l’âne, est ce territoire mental où se réfléchit d’une certaine manière le monde. La Zinovie renvoie à l’écrivain, logicien, peintre, dessinateur, caricaturiste et philosophe Alexandre Zinoviev et à son abondante littérature.



Épisode 38

Dialogue Maïeutique

Les puces, maintenant, dit Lucien l’âne, en voilà encore une de tes histoires ! Ce que je peux en dire moi, c’est que les puces, je ne les aime pas. Quand elles se promènent sur moi, elles me piquent et ça chatouille, ça chatouille et je dois me gratter le prépuce. C’est... (continua)
En ville, il tombe une pluie fine.
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 26/4/2022 - 19:11
Video!

Who Fears to Speak of Easter Week?

Who fears to speak of Easter Week?
(continua)
inviata da Dq82 26/4/2022 - 18:42
Downloadable! Video!

La ballata del Pinelli [Ballata dell'anarchico Pinelli, o Il feroce questore Guida]


7a. English version by Wooden Shoe Ramblers
7a. Version anglaise de Wooden Shoe Ramblers
7a. Wooden Shoe Ramblersin englanninkielinen versio



Dall'album / From the album / Tirée de l'album / Albumista: In The Ruins They've Left Us, We'll Plant Gardens Still (2020)

Ballad of Pinelli


That night in Milan, was the setting
(continua)
inviata da Dq82 26/4/2022 - 18:26
Downloadable! Video!

Richard Carlile

2020
Dall'album / From the album In The Ruins They've Left Us, We'll Plant Gardens Still

Richard Carlile (8 December 1790 – 10 February 1843) was an important agitator for the establishment of universal suffrage and freedom of the press in the United Kingdom
Hello again, your Honor- I think you know me well
(continua)
inviata da Dq82 26/4/2022 - 18:18
Video!

We Wait and We Wonder

1993

Inspired by the Warrington bombings of 1993, similarly to ''Long Long Way to Go'' it discusses that people can get too familiar with violent events when they are part of the daily news, but when it affects them personally, that's a different story...
We stand, hang our heads disbelieving
(continua)
26/4/2022 - 14:26
Video!

Long Long Way to Go

1985

Painful realisation that for some people war in another part of the world is just "bad news", never realizing that behind their 5 minute entertainment there is the death and suffering of other people. But sure, switch it off....
While I sit here trying to think of things to say
(continua)
26/4/2022 - 13:13

Se si pensa alla spaventosa guerra

A chi t'ha voluto male, fóco e brace
Ti sia lieve la terra, abbi la pace
Civettone@gmail.com 25/4/2022 - 16:59

Il partigiano di Oliveto

Il Partigiano di Oliveto è un canto "recuperato" da Otello Palmieri (Grizzana, Bologna, 1927), ex partigiano comunista originario del borgo di Oliveto, frazione del comune di Monteveglio (Bologna). È stato composto fra il 1944 e il 1945 da Corrado Degli Esposti e Marziano Sorzini, anche loro partigiani, insieme ad altre persone inquadrate o vicine ai battaglioni «Angelo Artioli» e «Gastone Sozzi» della 63a brigata Garibaldi «Bolero». Le due formazioni furono attive fra i torrenti Lavino e Samoggia, in parte spostatesi a supporto della 5^ armata statunitense oltre la linea Gotica nel dicembre 1944.

La trascrizione qui presentata è tratta, con alcuni lievissimi interventi a correggerne l'ortografia, da una trascrizione conservata nelle carte private di Otello Palmieri, aggiustata con la versione cantata e registrata a Stiore (Monteveglio) il 28 aprile 2019 da Enrico Pontieri e Alfredo Mignini.

Informazioni tratta da Il Deposito.org
Il partigiano questo l'è il mio nome
(continua)
25/4/2022 - 12:08
Downloadable! Video!

Quel giorno d'aprile

Ancora con la locomotiva..
Guccini ha scritto capolavori in musica ben più profondi e ispirati della Locomotiva ma pazienza.
Ascoltiamoci Autunno, Canzone delle domande consuete, Vite, Lettera, Vorrei, Van Loon, Che ne sai, Inutile, Scirocco, Incontro, Canzone per Anna, Tango per due, Canzone quasi d'amore, Odysseus, Culodritto, Autogrill, Ballando con una sconosciuta, Farewell, Mercoledì delle ceneri, Amerigo e altre tra le più belle parole in musica che siano mai state scritte.
Alberto 25/4/2022 - 11:17
Downloadable! Video!

Dalle belle città (Siamo i ribelli della montagna)

Due parole sull'autore della musica: il partigiano Lanfranco, alias Angelo Rossi, alla fine della guerra completerà gli studi e diventerà uno dei più importanti compositori di canzoni del dopoguerra, firmandosi Matanzas e scrivendo, tra gli altri, per Natalino Otto, Bruno Martino, Peppino di Capri e soprattutto don Marino Barreto, di cui sarà anche spesso arrangiatore. Potete trovare alcune delle canzoni da lui composte in questa pagina:
Discografia Nazionale della canzone italiana
Buon 25 aprile!
Vito Vita 25/4/2022 - 11:11
Downloadable! Video!

Le basi americane (Rossa provvidenza)

MAURITIUS: PROTESTE PER L'AUMENTO DEL COSTO DELLA VITA NEL “PARADISO TURISTICO”

Gianni Sartori

Di sicuro, tra manifestazioni, scontri e arresti, non si può certo dire che l'ultima settimana nella Repubblica di Maurizio (Republic of Mauritius, République de Maurice, in lingua creola mauriziana Moris) sia trascorsa tranquillamente.

Colonizzata successivamente da Olanda, Francia e Gran Bretagna, è indipendente dal 1968. Ma con l'esclusione del conteso arcipelago di Chagos (vedi il caso emblematico di Diego Garcia, base militare statunitense) e della piccola Isola Tromelin sotto amministrazione francese.

Oggetto comunque di sfruttamento neo-coloniale sotto varie forme (deforestazione, riduzione a “paradiso” turistico per gli occidentali...) con conseguente riduzione della biodiversità. Del resto era l'isola dell'estinto Dodo, massacrato dalle fameliche ciurme in transito.

In questi ultimi... (continua)
Gianni Sartori 25/4/2022 - 09:46
Downloadable! Video!

Warszawianka 1905 roku [Варшавянка; La Varsovienne; ¡A las barricadas!]

3γ. Anti-Russian, pro-Ukraine French version

"Cette version des paroles est destinée à s'opposer à l'invasion militaire de l'est de l'Ukraine par les forces russes.
Fondamentalement, il n'y a pas de différences majeures avec la version française, mais les paroles ont été réécrites pour soutenir l'Ukraine."

La varsovienne (version anti-Russie)
(continua)
inviata da Boreč 25/4/2022 - 00:54

Noi non vogliamo più fare il militare

anonimo
(1917?)

Dalla raccolta di Gian Luigi Beccaria nelle Langhe proviene un altro testo inedito, assai interessante. Noi non vogliamo più fare il militare è un canto registrato a Dogliani da un certo Andrea Borra, di cui non si conoscono i dati biografici, ma che probabilmente era un militante dell'idea socialista o anarchica.

Un testo collocabile negli ultimi anni di guerra, certamente dopo la Rivoluzione d'Ottobre.

Da Castelli-Jona-Lovatto, Al rombo del cannon. Grande Guerra e canto popolare, Neri Pozza, 2018, pag. 745.
Noi non vogliamo più fare il militare
(continua)
24/4/2022 - 22:52

La Porte fermée

La Porte fermée

Chanson française – La Porte fermée – Marco Valdo M.I. – 2022

LA ZINOVIE
est le voyage d’exploration en Zinovie, entrepris par Marco Valdo M. I. et Lucien l’âne, à l’imitation de Carl von Linné en Laponie et de Charles Darwin autour de notre Terre et en parallèle à l’exploration du Disque Monde longuement menée par Terry Pratchett.
La Zinovie, selon Lucien l’âne, est ce territoire mental où se réfléchit d’une certaine manière le monde. La Zinovie renvoie à l’écrivain, logicien, peintre, dessinateur, caricaturiste et philosophe Alexandre Zinoviev et à son abondante littérature.



Épisode 37

Dialogue Maïeutique

La Porte fermée, dit Lucien l’âne ; on ne sait jamais ce que cache un titre.

Bien entendu, dit Marco Valdo M.I., car le titre est une étiquette ; à la rigueur, une accroche et même peut-être parfois, un accroche-cœur.

Et comme on le sait, insiste Lucien l’âne,... (continua)
Les poux envahiront les rats,
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 24/4/2022 - 19:42
Video!

Adagietto [Wenn der Krieg beginnt]

[1901]
Music / Musica / Musique / Sävel:
Gustav Mahler 5. Sinfonie III. Abteilung

Performed by / Interpreti / Interprétée par / Laulavat:
New York Philharmonic, Conductor: Leonard Bernstein

Dedicato alle persone che stanno di qua e di la del Dneper
La poesia di Bertolt Brecht che segue fa parte della collezione Svendborger Gedichte , capitolo I Deutsche Kriegsfibel / Abbecedario tedesco di guerra
QUANDO LA GUERRA COMINCIA
(continua)
inviata da Riccardo Gullotta 24/4/2022 - 18:34
Video!

Non vorrei fare la guerra

2022
Les Jeux Sont Faits
feat: Dr Ring Ding

«Chi ci conosce e ci segue lo sa, siamo un collettivo musicale. Nelle canzoni mettiamo le nostre storie, i nostri percorsi, le suggestioni che raccogliamo in giro. Nessuno però s’immaginava una guerra di queste dimensioni, con i carrarmati, i bombardamenti. La canzone l’ha scritta Franco, io ho aggiunto e tolto, come si fa quando si lavora in gruppo. È una visione sulla guerra in generale, sulle verità che vengono nascoste per giustificare atti di violenza. Noi non siamo geopolitici, politici, esperti di questo o di quell’altro, però abbiamo sempre vissuto le guerre per suggestioni, seppur da lontano. La verità è che le guerre mettono sempre di fronte a un’enormità di dubbi, d’insicurezze interpretative, lasciando sullo sfondo il dramma umano. Nella canzone “Non vorrei fare la guerra” c’è un invito a guadagnare delle consapevolezze. Anche per comprendere meglio la natura umana, ancor prima che politica».

Arpioni, nuovo disco premonitore: «Non vorrei fare la guerra»
Non vorrei fare la guerra ma è un mondo che non mi va
(continua)
inviata da Dq82 24/4/2022 - 18:17
Video!

Saigon

Girotondo (1978)
Saigon
(continua)
inviata da Dq82 24/4/2022 - 18:13
Downloadable! Video!

Hope for the Future

Speranza per il futuro
(continua)
inviata da Rodrigo Goti 24/4/2022 - 17:55
Video!

Sciopero

2022
Homines
feat.Modena City Ramblers
Testo: Gigi Sanna
Musica: Davide Guiso
Ci han traditi un'altra volta
(continua)
inviata da Dq82 24/4/2022 - 13:00
Video!

Storia della Resistenza (43-45)

Dall'album "Storia della RAPubblica ​1943-1953: i veri anni di piombo".
“10 gennaio 1942: circola la barzelletta un po’ triste: se perdiamo siamo perdenti, [ma] se vinciamo siamo perduti.”
(continua)
inviata da Io non sto con Oriana 24/4/2022 - 11:29
Video!

La mela di Odessa (1920)

[1975]
Testo e musica / Lyrics and music / Paroles et musique / Sanat ja saevel: Demetrio Stratos
Album / Albumit:
1. Crac! (1975)
2. Are(A)zione, live 1975

Le notizie sono (e sono rimaste) parecchio incerte. Secondo Demetrio Stratos, al quale fu chiesto che cosa significasse questo brano poi divenuto un classico degli AreA, il testo si baserebbe su un fatto realmente avvenuto nel 1920, e che potrebbe essere uno dei primi dirottamenti marini della storia. Un pittore dadaista tedesco, tale Apple, che intendeva assistere ad una mostra d'arte a Odessa, vi dirottò una nave passeggeri con l'intenzione di regalarla ai russi che avevano da poco fatto la rivoluzione. Una volta a Odessa, Apple venne salutato con feste enormi, che comportarono anche far saltare in aria la nave con tutti i suoi passeggeri tedeschi. Per essere precisi, ecco anche la trascrizione che il blogger Ennio Carota ha fatto... (continua)
C'era una volta una mela a cavallo di una foglia
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 23/4/2022 - 20:32
Downloadable! Video!

Eusko gudariak


L'ESTATE SI PREANNUNCIA CALDA IN IPAR EUSKAL HERRIA

Gianni Sartori

Sono previste entro un mese le udienze dei baschi Ion Parot e Jakes Esnal, entrambi con più di 70 anni di età. Detenuti da oltre 32 anni (così come un altro prigioniero basco, Unai) dovrebbero già essere in libertà, ma nei loro riguardi sono scattate misure restrittive ulteriori e particolari ("d'eccezione”) così da mantenerli ancora dietro le sbarre.

Anche per questo, qualora non venisse loro concessa la libertà condizionale, ma rimanessero ancora in carcere, le organizzazioni che esprimono solidarietà ai prigionieri baschi (in particolare Bake Bidea e gli “Artigiani della Pace”) preannunciano di voler bloccare (letteralmente) tutto il Paese basco Nord (Ipar Euskal Herria, sotto amministrazione francese). Il comunicato risale al 19 aprile (a pochi giorni di distanza dal giorno 8 aprile, quinto anniversario del disarmo... (continua)
Gianni Sartori 23/4/2022 - 20:04
Downloadable! Video!

Sans la nommer



Un piccolo omaggio al grande Georges Moustaki
LEI
(continua)
23/4/2022 - 12:49
Downloadable! Video!

Canzone della marcia della pace

Direi che della “Repubblica delle banane” non c'è oramai più nemmeno da stupirsi, e da tempo. Se esiste qualcosa di autenticamente osceno, è quel giornalone assieme a tutta la sua cosiddetta “sinistra”. La quale è veramente sinistra, ma in un comune senso collaterale del termine.

A questo punto, però, mi chiederei anche quale brutta fine debba fare anche la colomba della pace lanciata dal Bobo di Sergio Staino appositamente per questo sito e presente in homepage oramai da tempo. Gianni Sartori definisce benevolmente Sergio Staino ”altalenante e confuso”, ma in mezzo a tutte queste altalene e confusioni la povera colomba rischia di rimanere impallinata...
Riccardo Venturi 22/4/2022 - 17:42
Video!

La regola dello Scambia Bare

Una delle migliori canzoni che siano mai uscite nella recente storia italiana. Un talento canoro inarrivabile affiancato ad un testo dal significato profondo e sempre attuale. Una capacita' di spingere alla riflessione che solo il virtuoso Zeb e' in grado di incarnare.

Se il mondo fosse giusto, questo brano avrebbe vinto il festival di Sanremo e non le solite canzonette. Lacrime agli occhi e brividi ad ogni ascolto.

Grazie di aver condiviso tanta bellezza con tutti noi.
Pietro Smusi 22/4/2022 - 17:38
Video!

Şengal


MENTRE ESPRIME CONTRARIETA' PER LE OPERAZIONI TURCHE (approvate dal PDK di Barzani) NEL NORD DEL PAESE, IL GOVERNO IRACHENO NON LESINA LE PROVOCAZIONI CONTRO L'AUTONOMIA DI SHENGAL
Gianni Sartori

Approfittando dell'interessata “distrazione” dell'opinione pubblica, in particolare di quella occidentale, tutta concentrata sull'Ucraina, l'aspirante “pacificatore” Erdogan va intensificando gli attacchi militari contro la resistenza curda.
E – purtroppo – col sostegno di un partito curdo, il PDK (Partito Democratico Curdo).

Infatti gli attacchi nel Kurdistan del Sud (con un massiccio utilizzo di elicotteri, in particolare nella zona di Kurojahro), godrebbero non solo dell'approvazione, ma anche della collaborazione del partito di Barzani.

In un comunicato dell'Ufficio stampa delle HPG (Forze di Difesa del Popolo, braccio armato del PKK) si può leggere che “alle 22h36, nella notte del 21 aprile,... (continua)
Gianni Sartori 22/4/2022 - 16:31




hosted by inventati.org