Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2020-9-30

Rimuovi tutti i filtri
Video!

Do or Die

(2020)

Pur non condividendo particolarmente l'"appello al voto utile" contenuto in questa canzone, ne apprezziamo il messaggio contro il criminale mitomane di nome Donald Trump e contro le violenze poliziesche nei confronti della comunità nera e non solo.

Un bentornato alla bravissima Ani DiFranco che a 50 anni appena compiuti (come passa il tempo!) ha il coraggio di rasarsi i capelli a zero e continuare a lottare !!

unprecedented numbers of americans have poured into the streets for months now, in the midst of a pandemic, to demand a reckoning with white supremacy once and for all. Black Lives Matter and it is time for americans to stand up now. heed the lesson of the 2016 election: this is not a shoe-in. in november, we will need to vote in such massive numbers as to overwhelm massive corruption. not only must we vote out [#votethemout], we must vote in enough people to pass the breathe... (continua)
Do you ever just want to give up?
(continua)
30/9/2020 - 22:40
Downloadable! Video!

Der General

Chanson allemande – Der General – Georg Kreisler – 1964
Paroles et musique de Georg Kreisler (1922-2011), satiriste, cabarettiste et compositeur viennois. (georgkreisler.info)
dans l’album " Nichtarische Arien " (" Arie non ariane ") de 1966


Dialogue Maïeutique

UN GÉNÉRAL

Lucien l’âne mon ami, voici une chanson qui raconte l’histoire d’une famille sans histoires : un père représentant, une mère admirable, leurs trois filles. Tout roulerait tranquillement, ordinairement, s’il n’y avait eu ce fils qui s’est mis dans la tête de se parer d’un uniforme. Depuis, il est général, il plastronne, il caracole, il se pavane au grand dam de ses sœurs et de ses parents.

Ohlala, dit Lucien l’âne, c’est comme ça, un général dans une famille, c’est tout un bazar et plein d’ennuis. Parfois, il va à la guerre et c’est fort bien ainsi, que ferait-il d’autre ? On le sait par cette chanson qui racontait... (continua)
UN GÉNÉRAL
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 30/9/2020 - 21:54

Boomer Genocide (L’unica soluzione)

2020
Uncool & proud

J-Ax ha passato il lockdown a scrivere musica, a lavorare, a mettere dentro nuove canzoni tutta la sua rabbia, la sua irriverenza e un’ironia irresistibile che ha sempre fatto parte della sua personalità e del suo modo di esprimersi. Lo ha fatto sposando le sonorità più innocue del punk-rock, un genere che in qualche modo ha sempre fatto parte della sua galassia. Sbaglia chi pensa che Ax sia un alieno calato in quel mondo. Già con gli Articolo 31, in una precisa fase del duo, l’abbraccio fra il rock e il rap era un dichiarato marchio di fabbrica, che in “Uncool & proud”, questo il titolo del progetto firmato con lo pseudonimo J-Axonville, sposta la bilancia verso suoni e immaginari più punk.
rockol.it
Fuck, fuck
(continua)
inviata da Dq82 30/9/2020 - 18:12
Downloadable! Video!

'O cunto 'e Masaniello

anonimo
Piccola imprecisione bibliografica, anzi, discografica. Il "Canto dei Sanfedisti" non è del disco "Li Sarracini adorano lu sole" della NCCP (1974), ma nell'album "Cicerenella" della stessa NCCP, del 1975
Paolo Messina 30/9/2020 - 17:56
Video!

E tu vedi tu

Oh Signore, noi che sappiamo
(continua)
inviata da Alberto Scotti 30/9/2020 - 14:48
Video!

Pa’ Que

(2020)
Featuring PJ Sin Suela

Sul coronavirus in Cile e la repressione delle proteste da parte del governo cileno.
Pa' la calle es que es
(continua)
29/9/2020 - 22:46
Video!

The Problem

(2020)
con il marito Jason Isbell

Una toccante canzone sul dialogo di una coppia sulla decisione di abortire. I proventi della canzone saranno devoluti all'associazione Yellowhammer Fund che sostiene il diritto alla scelta delle donne.



Abbiamo indicato in corsivo le parti cantate da Amanda, in grassetto quelle cantate insieme
Remember Katie White?
(continua)
29/9/2020 - 22:32
Downloadable! Video!

Gli emigranti

[1965]
Testo e musica di Herbert Pagani, Enrico Macias ed Annalena Limentani
Album: L'Amicizia [1969]

Il brano Gli emigranti era già presente nell'album dal vivo d'esordio Una sera con Herbert Pagani del 1965, ma ho scelto questa versione dall'album del '69 L'Amicizia perché ha una parte introduttiva che ci riporta indietro al clima di quegli anni calienti (un mixer dei rumori dell'autunno caldo che lascia poi il posto alla voce di Herbert), che mi sembra tutto sommato più inerente alle tematiche del sito.
– …Ma statte zitta che mi' fíjo facea la protesta, l'hanno preso e l'hanno gonfiato! Poi l'hanno ripreso, l'hanno rimesso dentro e l'hanno ri-gonfiato…!
(continua)
inviata da giorgio 29/9/2020 - 21:15

Filastrocca delle razze

La «Filastrocca delle razze» di Mimmo Mòllica torna su una questione antica e irrisolta: quella delle razze umane. La scienza non accetta di suddividere i popoli e le etnie per razze. La genetica non ammette il termine «razza» perché antiscientifico. Il filosofo Arthur Schopenhauer ritiene che "il colore bianco della pelle non sia naturale all'uomo".

Filastrocca delle razze - Nostrofiglio.it


L’uomo bianco è solo scolorito?

Nel basso Medioevo l'uomo occidentale formalizzò la sua volontà di dominio, teorizzando le "razze" umane. In seguito le popolazioni dell'Africa avrebbero conosciuto la schiavitù, deportate negli Stati Uniti, con la falsa idea che si trattasse di una razza inferiore della scala naturale. La scienza non accetta di suddividere i popoli e le etnie per razze. La genetica non ammette il termine «razza» perché antiscientifico. Gli esseri umani sono in continua evoluzione... (continua)
Non esiste la razza nera
(continua)
inviata da River 29/9/2020 - 19:32
Downloadable!

Per amore di una terra

NOI
aprile 2019

Ispirata dalle Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana. 8 settembre 1943-25 aprile 1945 e, in parte, liberamente tratta da Scuola in guerra 1940-1946, Per amore di una terra nasce dalla collaborazione, a partire dalla prima stesura fino all’incisione, di un gruppo di musicisti che, pur avendo già condiviso esperienze e progetti comuni, si sono trovati a sperimentare l’inedita occasione di scrivere una canzone dedicata alla memoria della Resistenza. Renato Pacchioni (voce e chitarra acustica), Fabio Stucchi (percussioni), Evasio Muraro (voce e chitarra acustica), Daniele Denti (chitarra elettrica), Fidel Fogaroli (tastiere) e Marco Denti (basso) con la sigla Noi hanno dato forma così a Per amore di una terra, partecipando con una prima versione della canzone al concorso indetto dall’ANPI del Sud Milano nella primavera 2018. Giunta tra i finalisti, Per un amore... (continua)
Oh cara Marta tu
(continua)
inviata da Dq82 29/9/2020 - 16:12
Video!

Fontamara

Brano tratto dal romanzo dall'omonimo romanzo di Ignazio Silone
A Fontamara da quando c'è il Duce
(continua)
29/9/2020 - 14:00
Downloadable! Video!

L'Internationale

Da Rocco Rosignoli arriva una versione solo strumentale per tre violini.

Kenny Locci 29/9/2020 - 10:06
Video!

L'uomo normale

(2020)
Album: 31salvitutti

Testo: Flo
Musica: Flo, Sebastien Vincent Dominique Martel

Inconsapevole di quanto razzismo, di quanta omofobia, di quanto fascismo si nasconde dentro i suoi gesti quotidiani, L’uomo normale di Flo si nasconde nei vicini di casa, nei colleghi di lavoro, nelle persone che incontriamo ogni giorno per strada. Pratica piccole violenze quotidiane, la maggior parte delle volte verbali, imponendo vestiti alla moglie, traguardi impossibili ai figli e discriminando chiunque non appena può, ma sempre con una causa giusta per lui.

Flo: "L'uomo normale" è il nuovo video #trakoftheday - TRAKS
Mezzanotte, tesoro
(continua)
29/9/2020 - 08:43
Video!

No TAV

No TAV
[ 2016 ]

Testo e musica / Lyrics and music / Paroles et musique / Sanat ja sävel :
The Stab

Album : Non Verremo Spazzati Via!
Ooooooh
(continua)
inviata da Riccardo Gullotta 28/9/2020 - 23:58
Downloadable! Video!

Mafia

1972
Il Paese Dove Nascono I Limoni
Sulla strada che porta verso il mare
(continua)
inviata da Dq82 28/9/2020 - 22:46
Percorsi: Mafia e mafie
Video!

Sora Rosa

Da Il Paese Dove Nascono I Limoni (febbraio 1972)

Questa fu la prima versione pubblicata su disco, quella di Venditti su Theorius Campus verrà pubblicata tre mesi dopo nel maggio 1972
Ah Sora Rosa me ne vado via,
(continua)
inviata da Dq82 28/9/2020 - 22:39
Video!

Il fronte

Poiché un uomo è proprio un uomo
(continua)
inviata da Alberto Scotti 28/9/2020 - 21:22
Video!

Reggio Calabria 1972

1972

Han Gridato Scioperiamo
Di Palermo e di Pescara e di Napuli e Agrigentu
(continua)
inviata da Alberto Scotti 28/9/2020 - 21:21

Filastrocca socialista

Uno: non cedere sta nessuno che non suda e può magna’
(continua)
inviata da Alberto Scotti 28/9/2020 - 21:21

E dell'Italia

E dell'Italia faremo un fiore
(continua)
inviata da Alberto Scotti 28/9/2020 - 21:20
Video!

Basta coi tempi brutti

Però tu adesso ascolta quello che ti ho da dire
(continua)
inviata da Alberto Scotti 28/9/2020 - 21:18
Video!

Fin de zugno

2020

Fìn de zugno è stato scritto in occasione di un altro sessantesimo anniversario: quello della rivolta di Genova del 30 giugno 1960; poco prima il democristiano Tambroni decide di includere il MSI nel governo stesso e i fascisti programmano congresso e comizio per quei giorni a Genova, città medaglia d’oro al valor civile per la Resistenza, unica città italiana ad essersi liberata da sola, prima dell’intervento delle truppe alleate, dal giogo nazifascista. Ne seguono scontri duri con fascisti e polizia. Il MSI subito dopo rinuncia al congresso ed il governo Tambroni cade.

Il brano è in dialetto genovese, riprende una piccola parte del testo della ‘Cansón do 30 zugno’, composta dagli antifascisti subito dopo i fatti, e fa un paragone tra quello che Genova ed il suo popolo era allora e quello che è adesso. Ho usato il quartetto d’archi come riferimento, pensando ad una sorta di “Yesterday” genovese“.
Son zá destéise ’n sc’ a toa
(continua)
inviata da Dq82 28/9/2020 - 17:07
Downloadable! Video!

Lorca's Novena

LORCA's NOVENA - THE POGUES... grazie x la spiegazione di questo brano MERAVIGLIOSO - ho sempre creduto k parlasse soltanto d'un toreador
susanmargaretwills56@gmail.com 28/9/2020 - 13:53
Downloadable! Video!

Piero Ciampi: Bambino mio

Chi riesce a immaginarselo Piero a 86 anni!!!
Flavio Poltronieri 28/9/2020 - 12:14
Video!

Trumpland is Wonderland

Trumpland is Wonderland

Chanson française – Trumpland is Wonderland – Marco Valdo M.I. – 2020

Dialogue Maïeutique

L’autre jour, Lucien l’âne mon ami, un chœur d’émigrants venu du passé interpellait les gens des Zétazunis d’Amérique et les mettait en garde face à la dégradation des conditions de vie dans leur pays.

En effet, dit Lucien l’âne, deux cent mille morts jusqu’à présent et des millions de chômeurs, ce n’est pas rien.

Cependant, reprend Marco Valdo M.I., il m’a paru que cette discrète alarme n’était pas assez directe d’autant qu’elle était apparue dans le cours de notre dialogue. C’eût été parfait, s’il n’était question de l’avenir de millions de gens et puis, on en était encore au fleuret moucheté.

Oh, dit Lucien l’âne, tu pratiques l’escrime à présent ?

Pas vraiment, répond Marco Valdo M.I., c’est de l’escrime verbale. Mais comme tu le sais, comme cela s’est révélé au fil... (continua)
C’est le nouveau Wonderland
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 27/9/2020 - 19:40
Percorsi: Donald Trump
Video!

Novecento Auf Wiedersehen

Novecento Auf Wiedersehen
[ 1990 ]

Testo e musica / Lyrics and music / Paroles et musique / Sanat ja sävel :
Eugenio Bennato, Tony Esposito

Album : Novecento, Auf Wiedersen e altri racconti
Con le lune dei suoi amori
(continua)
inviata da Riccardo Gullotta 27/9/2020 - 18:37
Downloadable! Video!

Blackbird

Un brano fantastico e commovente.
Grazie, Paul.
Paolo Rosazza P 27/9/2020 - 16:41
Video!

Fallin' Rain

(1971)

Recentemente ripresa in una bellissima versione da Karl Blau in Introducing Karl Blau del 2015
I hear the sound, it's goin' through my brain
(continua)
27/9/2020 - 14:47
Video!

Vedremo inverni ancora

Vedremo inverni ancora

Testo / Lyrics / Paroles / Sanat:
Gianni Milano

Musica / Music / Musique / Sävel:
Elio Acquaviva


…ma misi me per l’alto mare aperto
sol con un legno e con quella compagna
picciola da la qual non fui diserto.
[Dante ]
Vedremo inverni ancora
(continua)
inviata da Riccardo Gullotta 27/9/2020 - 13:10
Downloadable! Video!

Ahmed

Alan Kurdi non è una nave. Alan era nato il 3 Giugno 2012, pochi giorni prima della nascita di mio figlio.
Alan e tutta la sua famiglia, erano Siriani e fuggivano dalla guerra. Non erano dunque immigrati clandestini ma rifugiati. La famiglia di Alan aveva provato a chiedere rifugio al Canada, rifugio che gli venne negato, si saprà poi, per un mero errore nella compilazione della domanda. Ma la famiglia di Alan di certo non lo poteva sapere, così il 2 settembre 2015, salirono a bordo di un piccolo gommone, direzione Coo (Grecia), distante solo 4 km da Bodrum, la località Turca da cui la famiglia di Alan intraprese il suo ultimo viaggio.
Dopo soli 5 minuti la piccola imbarcazione, che poteva ospitare 8 persone ma ne conteneva 20, si ribaltò. Alle 5 del mattino le autorità intervennero, allertate da un barista che lavorava in un albergo di fronte alla spiaggia.

Il primo poliziotto ad intervenire... (continua)
27/9/2020 - 13:05
Downloadable! Video!

Der Emigrantenchoral

Chanson allemande – Der Emigrantenchoral – Walter Mehring – 1934

Texte : Walter Mehring
Musique : Walter Goehr
Source : Erinnerungsort.de
Interprété par Ernst Busch et enregistré sur le disque « Walter Mehring, Das Lied vom Leben », neuvième publication de la série « Rote Reihe » d’Aurora-Schallplatten (1974).
Également dans « Entartete Musik – Eine Tondokumentation Zur Düsseldorfer Ausstellung Von 1938 », une grande collection consacrée à la « musique dégénérée » publiée en 1988 par le label allemand Pool.
Et aussi sur la musique de Lutz Görner in « Texte Und Lieder Verbrannter Dichter » (1983).

Walter Mehring était un grand satiriste, très détesté par les nazis et de Goebbels en particulier. Il s’est enfui en 1933 en France (pays qu’il connaissait très bien pour y avoir séjourné plusieurs années), alors que ses livres brûlaient sur les places avec ceux de nombreux autres auteurs allemands.... (continua)
LE CHŒUR DES ÉMIGRANTS
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 27/9/2020 - 10:10
Downloadable! Video!

W moim ogrodzie

er core brucia tutto intorno

https://www.youtube.com/watch?v=K3q-GnDbKak
ź 27/9/2020 - 04:18
Video!

Revolució

2018
Àlbum Punts de llibre

'Hi ha un camí no gaire lluny que et durà on sempre has volgut'... Així comença esta nova cançó de Montse Castellà que tanca el primer dels dos cds del seu nou àlbum, Punts de llibre. La revolució social, digna, pacífica i històrica que està vivint Catalunya l'ha portada a compondre esta nova peça, dedicada a tots aquells que creuen en la llibertat de la terra i en la dignitat de les persones i dels pobles. Per la justicia social i el nou país.
Hi ha un camí no gaire lluny que et durà on sempre has volgut.
(continua)
27/9/2020 - 00:22
Video!

Carcere ‘e mare

Carcere ‘e mare
[ 2002 ]

Testo e musica / Lyrics and music / Paroles et musique / Sanat ja sävel :
Claudio Mattone

Interpreti / Performed by / Interprétée par / Laulavat:
Salvatore Esposito

Il nome ufficiale è Istituto penale per i minorenni di Nisida, per i napoletani è Carcere ‘e mare. Si trova infatti in cima all’isolotto di Nisida, da dove il panorama è notevole.
L’edificio fu un lazzaretto, poi venne adibito a carcere per adulti, negli anni trenta a istituto di rieducazione.
Attualmente ospita 42 ragazzi e ragazze e 85 agenti di polizia penitenziaria, oltre ai servizi sanitari ed assistenziali.
La canzone fa parte della colonna sonora del film Scugnizzi per la regia di Nanni Loy nel 1989. Fu inserita dall’autore nel musical C'era una volta...Scugnizzi nel 2002.

Nisida

La leggenda vuole che il giovane Pausilypon / Posillipo si innamorasse perdutamente della bella Nisida... (continua)
Ancora quantu tiempo ha dà passare
(continua)
inviata da Riccardo Gullotta 26/9/2020 - 19:42
Downloadable! Video!

I Wish That The Wars Were All Over

anonimo
Ho scritto della ballata in Terre Celtiche blog
I Wish That the Wars Were All Over/I Would That the Wars Were All Done | Terre Celtiche Blog I Wish That the Wars Were All Over/I Would That the Wars Were All Done è una ballata tradizionale di origine perlomeno settecentesca. Della ballata si
a cui rimando per le traduzioni dei testi. Mi preme però fare un po' di chiarezza.

Della ballata si conoscono fondamentalmente due versioni, una risalente presumibilmente alla Guerra d'Indipendenza Americana (1775-1783) e la seconda risalente forse alla Campagna delle Fiandre (1793-1795).
Entrambe le versioni sono state collezionate dal Rev Sabine Baring-Gould alla fine dell'Ottocento.

I Wish That the Wars Were All Over: It was down in the meadows where violets are blue (fonti (Timothy Connor - Samuel Fone)
Il primo arrangiamento nel Folk Revivel di I Wish That the Wars Were All Over è... (continua)
Cattia Salto 26/9/2020 - 00:05
Downloadable! Video!

Il cuoco di Salò

Come da lui stesso ammesso alla presentazione del libro di Battista 'Mio padre era fascista' non era convinto nel mettere nel testo dalla parte sbagliata ma per il politicamente corretto lo inserì. De Gregori ha una storia familiare scissa tra le due parti uno zio nella Rsi e uno con i partigiani della Osoppo di cui era alla guida che come sappiamo bene fu infoibato insieme al fratello di Pasolini perché non voleva piegarsi ai partigiani comunisti. Quindi nessuno meglio di lui poteva questo testo che rende benissimo il senso di quella immane tragedia cosa che ai più sfugge!
Teodora 25/9/2020 - 19:58




hosted by inventati.org