Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2012-2-2

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable! Video!

Enola Gay

Evidentemente alcuni commentatori di questo sito soffrono di amnesia, o forse sono troppo giovani per ricordare che, solo fino a pochi decenni fa, anche l'Italia esportava migliaia e migliaia di emigranti in quanto all'epoca era un paese povero, e gli immigrati italiani venivano spesso considerati e trattati in maniera poco dignitosa dalla gente dei paesi ospitanti (a questo proposito, per chi non conosce già il nome "Ellis Island", vi consiglio di andare a leggere la relativa voce su Wikipedia). Oggi invece, nessuno può negare che è proprio grazie a quegli italiani che cercavano una vita migliore altrove, che gli spaghetti e la pizza sono diffusi e amati in tutto il mondo. Cio’ che voglio dire è che l’immigrazione andrebbe considerata anche come una risorsa capace di creare ricchezza (Stati Uniti e Germania sono un esempio).
Sicuramente, se avessero potuto scegliere, credo che tutti i... (continua)
Liu 2/2/2012 - 17:58
Downloadable! Video!

La semaine sanglante

Ciao, hanno seganalato a ilDeposito.org che la traduzione del ritornello non sarebbe corretta, e che l' espressione "Ça branle dans le manche" andrebbe tradotta con "Tutto può cambiare". Che dite? Certo che "Ciurla nel manico" è più colirita, ma in effetti quale sarebbe il senso?
Un abbraccio
Roberta
Roberta 2/2/2012 - 15:32
Video!

Tribal War

(2010)

Distant Relatives is a collaborative studio album by American rapper Nas and Jamaican reggae artist Damian Marley, released May 18, 2010, on Universal Republic and Def Jam Recordings. Production for the album took place during 2008 to 2010 and was handled primarily by Damian Marley and Stephen Marley. Fusing musical elements of hip hop and reggae, Distant Relatives features lyrical themes concerning ancestry, poverty, and the plight of Africa.
[Chorus 1 - Jr. Gong x2]
(continua)
inviata da DoNQuijote82 2/2/2012 - 15:12
Downloadable! Video!

La memoria

io sono molto triste,immagino questi ebrei caricati su liridi vagoni merci mi viene da piangere!!!! derubati di tutto ciò che avevano,un'ebreo se si voleva salvare non poteva perchè il treno si fermava ad ogni villaggio.Immagino anche pianti,srillie le paure che provarono per tutto questo...
2/2/2012 - 15:10
Video!

Drei Kugeln auf Rudi Dutschke

dopo una lunga quarantena abbiamo approvato questa canzone, anche per compensare... un doppione eliminato che avrebbe fatto diventare la CCG 15000 CCG 14999.
Lorenzo 2/2/2012 - 11:31
Downloadable! Video!

Prepare for War

[2010]
Album: Live 2010

"No child left behind, they sold us a bag of lies…"
They make disease
(continua)
inviata da giorgio 2/2/2012 - 08:39
Downloadable! Video!

Cuore d'Oceano

(2012)
Album: "Il mondo nuovo"

feat. CapaRezza

In realtà tutto l'album meriterebbe di essere inserito, album che come ha dichiarato il frontman doveva chiamarsi "Storia di un immigrato" insomma un concept sull'immigrazione
Cuore d'oceano
(continua)
inviata da DoNQuijote82 1/2/2012 - 18:19
Video!

Un jour de paix

(*) colpi di BATON (bastone-in verlan);) Ivan
Ivan 1/2/2012 - 17:34
Video!

Tina

Chanson italienne – Tina – Massimo Bubola – 1999

Tina Modotti, ma soeur
Ne dors pas, non, ne dors pas.
Ton coeur peut-être entend pousser la rose d'hier,
La dernière rose d'hier, la nouvelle rose.
Repose doucement, petite soeur.
Pur est ton doux nom, pure est ta vie fragile.
D'abeille, ombre, feu neige, silence, mousse,
D'acier, ligne, pollen,
Ta structure délicate et ferrée fut construite.

Épitaphe de Pablo Neruda

Ainsi donc, mon ami Lucien l'âne, voici ma troisième chanson consacrée à Tina Modotti, la belle frioulane...

C'est une jeune femme qui a du succès auprès des chanteurs..., dit Lucien l'âne en souriant.

Oui, mais, à mon sens, il est mérité. D'abord, comme femme, dont l'apparence et les dons artistiques de comédienne ont retenu l'attention et créé pas mal d'enthousiasmes.
Comme femme à la personnalité transcendante, dont l'image fut transmise notamment par les deux grands... (continua)
TINA
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 1/2/2012 - 16:59
Downloadable! Video!

Ion

(2012)
Album: "Il mondo nuovo"

Ion è dedicata a Ion Cazacu, operaio rumeno ucciso col fuoco nel 2000 a Varese; l'imprenditore, capo dell'azienda in cui lavorava Ion, lo ha ucciso dopo che questo si era ribellato alle disumane condizioni di lavoro a cui era sottoposto, insieme ai suoi compagni. Pierpaolo Capovilla ha chiesto alla vedova Nicoleta Cazacu l'autorizzazione per poter pubblicare il brano.

Per la storia di Ion Cazacu si veda anche Il lavoro rende liberi circa a metà del testo
Ion
(continua)
inviata da DoNQuijote82 1/2/2012 - 16:18
Video!

Cleveland - Baghdad

(2012)
Album: "Il mondo nuovo"
Qui
(continua)
inviata da DoNQuijote82 1/2/2012 - 16:09
Downloadable! Video!

Gli Stati Uniti d'Africa

Gli Stati Uniti d'Africa
(continua)
inviata da DoNQuijote82 1/2/2012 - 16:08
Downloadable! Video!

Guantanamera

The Italian version performed by Jimmy Fontana





Opportuno commento del contributore: "Come sempre bisognerebbe sparare a certi parolieri....
GUANTANAMERA
(continua)
inviata da DonQuijote82 1/2/2012 - 14:25
Video!

Sex Kills

‎[1994]‎
Album “Turbulent Indigo”‎

I pulled up behind a Cadillac
(continua)
inviata da Bartleby 1/2/2012 - 14:21
Downloadable! Video!

The Ballad of Nick & Bart [Here's To You]

EU VI UN FILME
(continua)
inviata da DoNQuijote82 1/2/2012 - 14:16
Downloadable! Video!

Il tragico naufragio del vapore Sirio

anonimo
O TRÁGICO NAUFRAGIO DO SIRIO
(continua)
inviata da DoNQuijote82 1/2/2012 - 14:13
Downloadable! Video!

Figli di Nessuno

anonimo
da L'Italia in Brasile
FILHOS DE NINGUEM
(continua)
inviata da DonQuijote82 1/2/2012 - 14:07
Video!

Ai preât la biele stele

OREI PARA A BELA ESTRELA
(continua)
inviata da DonQuijote82 1/2/2012 - 14:03
Downloadable! Video!

Addio mia bella addio

anonimo
ADEUS MINHA BELA, ADEUS
(continua)
inviata da DonQuijote82 1/2/2012 - 14:02

Fukushima

Dormono i nostri pensieri
(continua)
inviata da DoNQuijote82 1/2/2012 - 09:39

Dictador

Marchitando la primavera se va un tipo más
(continua)
inviata da DoNQuijote82 1/2/2012 - 09:33
Video!

Tristes guerras

Sad wars
(continua)
inviata da DoNQuijote82 1/2/2012 - 09:29
Downloadable! Video!

Aquí se tortura

"Le mie prigioni" è la nuova gallery, dedicata alle carceri, del fotografo Alessandro Scotti, pubblicata su E, il mensile di Emergency. Un viaggio all'inferno compiuto dal fotografo tra Tagikistan, Birmania, Jamaica, Colombia, Thailandia, Afghanistan, Senegal, Liberia e Guinea Bissau. Uomini con le catene ai piedi, spazi angusti, sbarre consumate dal tempo: Scotti utilizza le immagini per mostrare realtà altrimenti inaccessibili. Realtà più complesse di quello che si può immaginare.
DoNQuijote82 1/2/2012 - 08:49

Murales contro la guerra e di lotta da tutto il mondo / Antiwar and Militant Murals Around the World

E' qui, nei sobborghi di Medellin che si combatte la battaglia più dura per la legalità. Ed è sempre qui che i bambini sono soggetti ad alto rischio a causa delle bande organizzate che cercano di reclutarli. Per questo scendono i campo i fotografi che hanno organizzato la mostra-campagna con i volti dei ragazzini. Si chiama "Heroes without borders". Sui muri dei palazzi e sulle strage i volti dei giovani che diventano testimonial contro la violenza urbana (afp)
DoNQuijote82 1/2/2012 - 08:46
Downloadable!

Allagash

[2002]
Lyrics and Music by Ethan Miller
Album: In Times of War

During World War II, the Maine Department of Labor (D.O.L.) created the Bonded Labor Program to address labor shortages in the north woods. The program allows companies to bring in workers from outside of the US without the usual hassle of visas and green cards. The law states that the program must be discontinued if it is proven to have and adverse effect on Maine workers. Until 1998, no study was ever done (and even that one was done by corporate puppets). Meanwhile, the J.D. Irving Company, based in New Brunswick, Canada, has been using the Bonded Labor Program and emerging free trade laws to import cheap Canadian labor into the Maine woods. Since the early 1970's, Maine workers have found it harder and harder to sustain themselves in the face of Irving's (and other such company's) exploitative, cut-throat business practices.... (continua)
I was born in the town
(continua)
inviata da giorgio 1/2/2012 - 08:20
Downloadable! Video!

'O cunto 'e Masaniello

anonimo
bella
cataldipaoloòalice.it 31/1/2012 - 22:04

Ti ho visto là sul tavolo

Chanson italienne - Ti ho visto là sul tavolo - Yuki Maraini - 1974

Mon ami Lucien l'âne, ne t'attends pas à ce que je commente aisément cette chanson...

Et pourquoi donc ? Il y a quelque chose qui te gêne dans ce qu'elle dit ?

Oh non, certes pas. Bien au contraire. Il se trouve que j'ai participé in illo tempore à bien des débats et bien des actions, y compris clandestines, pour aider nos sœurs en détresse. Et pour ce qui est des détresses, c'est encore le cas actuellement, malgré certaines législations favorables à des solutions plus humainement acceptables. Et ne va pas comprendre de façon erronée ce que je viens de te dire... J'entends par solution humainement plus acceptable très clairement ceci : en cas de détresse d'une personne et quelles que soient les raisons qui soient à l'origine de cette détresse et quel que soit le moment où cette détresse vient au jour (car elle est tellement... (continua)
JE T'AI VUE LÀ SUR LA TABLE
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 31/1/2012 - 20:41
Downloadable! Video!

Ποιος τη ζωή μου

Il buon lavoro arriva sempre....
Valter 31/1/2012 - 16:32
Downloadable!

Bombs or Bread

[2002]
Lyrics and Music by Ethan Miller
Album: In Times of War
The mighty skyscrapers are thrown to the Earth
(continua)
inviata da giorgio 31/1/2012 - 13:10
Downloadable! Video!

Para la libertad

La stessa poesia e' stata messa in musica più recentemente anche da Paco Damas.
DonQuijote82 & CCG Staff 31/1/2012 - 10:24
Video!

Il general Cadorna

anonimo
Mio nonno diceva così:
Ol general Cadorna l'è tri nocc chel dorma
sel dorma amò u tantì
i ghe porta via ol Trentì
colomboemilio@gmail.com 31/1/2012 - 02:03
Video!

Maria Paola

L'album da cui è tratta la canzone, Una radura, è dello stesso anno della legge Basaglia (1978).

Del suo secondo album la Nannini dice: "Ci misi tutta me stessa, i miei problemi, la mia solitudine, la difficoltà di comunicare con gli altri"
(mcb)
Arrivò con i capelli blu,
(continua)
inviata da mcb 30/1/2012 - 16:13
Downloadable! Video!

L'America

Canzone di Michel Sardou, un artista sempre al centro di polemiche, variamente accusato nel tempo di essere sessista, omofobo, fascista ecc. ecc. e attaccato spesso da sinistra e pure da destra. La canzone che segue (1967, musica di Guy Magenta) fu condannata a sinistra, perchè filoamericana in un momento in cui divampava la guerra in Vietnam, e a destra, perchè i gaullisti la ritennero un oltraggio alla resistenza francese.

LES RICAINS

Si les Ricains n'étaient pas là
Vous seriez tous en Germanie
A parler de je ne sais quoi,
A saluer je ne sais qui.

Bien sûr les années ont passé.
Les fusils ont changé de mains.
Est-ce une raison pour oublier, dis,
Qu'un jour on en a eu besoin?

Un gars venu de Géorgie
Qui se foutait pas mal de toi
Est venu mourir en Normandie,
Un matin où tu n'y étais pas.

Bien sûr les années ont passé.
On est devenus des copains.
A l'amicale du fusillé,
On... (continua)
Bartleby 30/1/2012 - 15:46
Video!

Libera la mente

Album: "Stonata" (2007)

Vabbè, questa potrebbe tranquillamente ricevere il Bollino BLEAH inside: è sicuramente “solo una canzonetta” peace&love, “dove non c'è guerra”, ma neanche sostanza. Sono però accennati anche un paio di temi interessanti e un terzo che è centrale, nella canzone e nella lotta “contro la guerra”.

1 – C’è una definizione molto bella di “persona” come capace di indignazione vs indifferenza: “Bisogna ricominciare ad essere persone e smettere di fare finta che va tutto bene”.

2 – C’è una lotta contro l’efficentismo, mentalità guerrafondaia per eccellezza: “Libera la mente dalle false circostanze che ti vogliono vincente non importa quanto inutilmente”.

3 – Soprattutto è affrontato un tema importantissimo: “Bisogna ricominciare a dare un senso alle parole”

“Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti!” (Nanni Moretti, Palombella rossa)
(Giorgia)
(continua)
inviata da mcb 30/1/2012 - 13:31
Video!

Tanti auguri

il fascista Lucio Battisti? ma dai, non era mica una leggenda?

Se ne discute ampiamente qui :) [CCG Staff]
30/1/2012 - 13:07
Video!

Le radici ca tieni

Simone Weil da L’énracinement: «Chi è sradicato sradica. Chi è radicato non sradica».
Shakespeare nel Timone d’Atene citato nei Manoscritti Economico-Filosofici da Karl Marx: «Oro? Oro giallo, fiammeggiante, prezioso? No, o dèi, non sono un vostro vano adoratore. Radici, chiedo ai limpidi cieli».
mcb 30/1/2012 - 12:17
Downloadable! Video!

Blowback or Bloody Treason

Lyrics & Music by Victor René Sadot
Album: 9/11 Truth & Justice Songs [2005]

Vic Sadot's Crazy Planet Band

The song was written by Vic Sadot after reading Crossing the Rubicon by Michael Ruppert, a former Los Angeles narcotics detective turned 9/11 Truth investigator. It calls for treating the events of 9/11 as a criminal act rather than simply accepting what politicians claim about the crime. Such questions as, who had the means, motive, and opportunity, are essential questions that any real-life, or any TV detective, such as Columbo, "Murder She Wrote", or CSI Miami shows, must employ to solve a murder. They always ask who might benefit from the crime, and they do not eliminate any suspects who merit scrutiny under such relevant questions. "Blowback" is the term used by the CIA to describe when groups hit back at the US for its war and military intervention policies. Many liberal... (continua)
Well, the day was 9/11 – in the year two thousand-one
(continua)
inviata da giorgio 30/1/2012 - 08:40
LA CCG NUMERO 15000

“E' un libro contro la guerra?”. “Sì, penso di sì.”.
Lorenzo Masetti 29/1/2012 - 23:00
Video!

Il passo e l'incanto

"Da questa parte del mare" è un "concept album", premio Tenco 2007, interamente dedicato ad un unico argomento, come se tutto l’album fosse un romanzo e le canzoni, tanti capitoli che insieme raccontano una storia.
Il tema, il filo rosso che cuce e tiene insieme tutte le canzoni, è quello delle migrazioni moderne. Una riflessione poetica, aperta e senza demagogia sugli enormi movimenti di popoli che attraversano questi nostri anni. Sulle ragioni, dure, del partire, sulla decisione, sofferta, di attraversare deserti e mari, sul significato di parole come “terra” o “patria” e sul senso di sradicamento e di smarrimento che lo spostarsi porta sempre con sé. A qualsiasi latitudine.

http://www.gianmariatesta.com/album/ma...
Di certi posti guardo soltanto il mare
(continua)
inviata da mcb 29/1/2012 - 22:46
Video!

Crying Shame

Album: "In Between Dreams" (2005)
It's such a tired game
(continua)
29/1/2012 - 22:42




hosted by inventati.org