Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2010-12-16

Rimuovi tutti i filtri
Video!

Η γαλανόλευκος

I galanólefkos
Στίχοι: Νικόλας Άσιμος
Μουσική: Νικόλας Άσιμος

Παράνομη κασέτα Νο 000002 "Είμαι Παλιάνθρωπος"
 -
1979

Testo, musica e prima esecuzione di Nikolas Assimos
MC illegale N.2 "Ime palianthropos / Sono un incivile" - 1979


La "Biancazzura", per antonomasia, è per gli Elleni la loro bandiera, come il "Tricolore", alla faccia di tutti gli altri che sventolano in giro per il mondo, è quella degl'Itali. (Se si vuole avere un'idea delle maestre fasciste che avranno concorso a convincere il povero Assimos a preferire le strade dell'anarchia fino a darsi la morte, si vada a questa parodia fruibile anche dai non ellenofoni, offerta dal popolarissimo comico greco-cipriota Sotiris Moustakas, scomparso nel 2005:


(gpt)
Χιλιοστό εννιακοσιοστό εβδομηκοστό έβδομο πρόγραμμα
(continua)
inviata da Gian Piero Testa 16/12/2010 - 21:40
Video!

L'uomo di Monaco

S'OMINE DE MONACO
(continua)
16/12/2010 - 15:56
Video!

Liar

[2004]
Album “Liars”
Duty calls the faithful few
(continua)
inviata da Bartleby 16/12/2010 - 14:40
Video!

Anthem for Doomed Youth

[1917]
Da “Human Conflict Number Five” (1981), EP di debutto della band all’epoca capitanata da Natalie Merchant.
Testo di Wilfred Owen
Musica di John Lombardo.

Il testo è quello di una celebre poesia di Wilfred Owen, soldato e poeta britannico morto di "fuoco amico" nel 1918, alla fine della prima guerra mondiale.
Owen scrisse "Anthem for Doomed Youth" nel 1917 mentre si trovava presso il Craiglockhart War Hospital di Edimburgo, ricoverato per le conseguenze di un'esplosione da cui era stato investito in battaglia.
For whom do the bells toll when sentenced to die?
(continua)
inviata da Bartleby 16/12/2010 - 14:19
Downloadable! Video!

The True Cross

[1992]
Album “The True Cross”

Ci sono tanti stereotipi del veterano della guerra in Vietnam: l’invalido fottuto, quello che non ha retto all’orrore ed è andato fuori di testa, il tossico e/o alcolista e/o barbone reietto dalla società, il traumatizzato divenuto un pazzo sanguinario che spara sulla folla dall’alto di qualche edificio oppure sequestra o stupra o uccide, quello che ha preso coscienza ed è diventato pacifista… In questa canzone David Rodriguez racconta invece di quei molti che, fattisi le ossa massacrando vietnamiti, continuarono poi a “servire la patria” massacrando o insegnando a massacrare altra gente nel “cortile di casa” USA, il centro e sud America. Infatti, finita nel 1975 la guerra nel sud est asiatico, per un reduce si aprivano straordinarie possibilità di impiego ben retribuito, sia nei quadri dell’esercito sia al di fuori di esso, come mercenario: Cile, Argentina,... (continua)
When we left the Saigon embassy
(continua)
inviata da Bartleby 16/12/2010 - 14:11
Video!

If We Don't Help Them Now

[2002]
Lyrics & Music by Pól Mac Adaim
Album: If We Don't Help Them Now

A contemporary Celtic arrangement..

This is not just an album with words and music, it is an archive from which I hope many will find answers to the many questions within it and our past. I’ve always believed that we must learn from our past, if we choose not to we will continue only to suffer the consequences of the past. We only need to look at places like Nanking, Terezin, and Vietnam, to see history repeat itself in Cambodia, Palestine and Iraq.
Just like the hunger strikes of 1981 Belfast was only 90 miles from Dublin, with the world rapidly developing each day it becomes smaller, Turkey really isn’t far when you consider the fact that they could gain entry to the European union, and like the song says "For as long as the fascists are in control there, they’ll come closer to you and to me".
"In 2001 I... (continua)
As the sun goes down over Istanbul town a father and mother weep
(continua)
inviata da giorgio 16/12/2010 - 14:04
Downloadable!

Watch Out for the Traffic

[1986]
Lyrics & Music by Adrian J. Pratt
Album: Passions, Pains and Protestations

Nuclear arms, radioactive waste and the disposal of other toxic substances.... all the usual subject matter of a poppy ditty..

To elaborate....

From a high of 65,000 active weapons in 1985, there are now nearly 8,000 active nuclear warheads and more than 22,000 total nuclear warheads in the world of 2010. Many of the decommissioned weapons have simply been stored or partially dismantled, not destroyed. It scares me in an age where some influential people really believe Armageddon is the only final solution that they may consider hastening the day! I just don't swallow the theory that no lunatic would actually press the button. (Ever seen Dr. Strangelove?)

The disposal of nuclear waste is another scary consideration. In 1946 the United States sank containers of radioactive waste in the Pacific Ocean... (continua)
Watch out for the traffic
(continua)
inviata da giorgio 16/12/2010 - 13:49
Video!

What Kind of God

[2008]
Songwriters: Mick Box & Phil Lanzon
Album: Wake The Sleeper
I rode to my homeland
(continua)
inviata da giorgio 16/12/2010 - 13:41
Video!

My Mother the War

[1983]
Album “Secrets of the I Ching”
Scritta da Natalie Merchant and Michael Walsh.
She borders the pavement
(continua)
inviata da Bartleby 16/12/2010 - 13:10
Video!

Johnee Jingo

[1985]
Album “A Cappella”

Jingoism = "patriottismo estremista sotto forma di violenta politica estera" (Oxford English Dictionary).
Il termina deriva dal verso di una canzone inglese, “Macdermott's War Song”, risalente all’epoca della guerra russo-turca (1877-1878), uno dei tanti conflitti che nel corso della storia hanno insaguinato i Balcani e il Caucaso. Una parte dell’opinione pubblica inglese parteggiava per l’Impero Ottomano e auspicava un intervento diretto dell’Inghilterra nella guerra, perché “Costantinopoli non doveva cadere tra le grinfie dell’Orso Russo”. Il ritornello della canzone recitava infatti:

“We don't want to fight but, by jingo, if we do...
We've got the ships, we've got the men, and got the money too!
We've fought the Bear before... and while we're Britons true,
The Russians shall not have Constantinople...”

“Non vogliamo combattere ma, per dinci, se dobbiamo…”

“By... (continua)
He was just fifteen, a new trainee
(continua)
inviata da Bartleby 16/12/2010 - 11:46
Video!

Mille bandiere

Testo e musica di Fulvio Andriassevich
Canta Nico Odorico
Lyrics and music by Fulvio Andriassevich
Singer Nico Odorico
Mille bandiere
(continua)
inviata da Fulvio Andriassevich 16/12/2010 - 10:29
Video!

L’Ultimo Testimone

Chanson italienne – L'ultimo testimone – Yo Yo Mundi
Texte et musique : Paolo Enrico Archetti Maestri

Chanson de lutte et d'espérance, chanson de paix et de liberté. Inspirée du livre « Lettres des condamnés à mort de la Résistance italienne, 8 avril 1943 – 25 avril 1945 (Einaudi).
LE DERNIER TÉMOIN
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 15/12/2010 - 22:16
Video!

Il circo delle pantegane

Una canzone sui rischi alla salute che si corrono facendo alcuni lavori.
«Benvenuti siore e siori, prendete posto e godetevi lo spettacolo del circo delle pantegane!"»
(continua)
inviata da Luca 'The River' 15/12/2010 - 21:55
Downloadable! Video!

Stella Clandestina

Illegal Star
(continua)
inviata da DonQuijote82 15/12/2010 - 19:43
Video!

War Child

[2008]
Songwriters: Trevor Bolder & Gallagher
Album: Wake The Sleeper
Open your eyes – you're still here
(continua)
inviata da giorgio 15/12/2010 - 17:10
Downloadable! Video!

Testimone di giustizia

Chanson italienne - Testimone di giustizia – Fabrizio Varchetta
Dédiée à Rita Atria

RITA ATRIA CONTRE LA MAFIA

« Rita, ne t'en mêle pas, ne fais pas de conneries », lui avait répété sa mère, mais, Rita avait rencontré Paolo Borsellino, un homme bon qui lui souriait doucement, et elle parla, parla... Elle raconta des faits, donna des noms, indiqua des personnes, y compris l'ex-maire démochrétien Culicchia, qui a géré et dirigé l'après-tremblement de terre.

« Fimmina lingua longa e amica degli sbirri » (Femme à la longue langue et amie des flics), dit quelqu'un intentionnellement et ainsi à ses funérailles, de tout le village, il ne vînt personne. Jusqu'à sa mère qui n'y alla pas; désamourée, froide et distante, elle l'avait répudiée et menacée de mort car cette fille si peu alignée, assujettie à rien, lui procurait colère et préoccupation. En outre, elle ne pardonnait pas à cette bonne... (continua)
TÉMOIN DE JUSTICE
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 15/12/2010 - 16:50
Downloadable! Video!

Auschwitz, o Canzone del bambino nel vento

I luf cantano Guccini (2012)

Risaliamo indietro nel tempo e arriviamo al 1966, Guccini scrive "La canzone del bambino nel vento", che per semplificare viene chiamata "Auschwitz" (ammettiamolo, questo titolo è molto più efficace anche se non è quello scelto da Guccini) e firmata da Lunero e Vandelli perché Guccini all'epoca non era iscritto alla Siae e non gliene importava poi molto. Successivamente ci vorranno molti anni perché Guccini possa tornare in possesso dei diritti della sua canzone. "Auschwitz" viene proposta dall'Equipe 84 come retro di "Bang Bang" (al cui testo, sempre peraltro senza figurare, ha sempre collaborato Guccini, ma la prima canzone firmata da Guccini sarà solo, nel 1967, "Dio è morto"). E' una scelta coraggiosa, di rottura quella dell'Equipe: da un lato un successo americano di Sonny & Cher, dall'altro una canzone politica scritta da uno sconosciuto come Francesco... (continua)
DonQuijote82 15/12/2010 - 16:23
Video!

Un type bien

[2000]
Album “Fest Noz de Paname”
Le tout dernier bouton de ma chemise vient d'être mis
(continua)
inviata da Bartleby 15/12/2010 - 14:20
Video!

Far From Home

[2009]
Album: War Is the Answer

Guitarist Zoltan Bathory told "Metal Hammer" about this song's evolution: “We'd been kicking this song around for over a year, and we did record an early version of it, but somehow we couldn’t quite get it to gel. That can happen with songs – you're not sure about them to start them, and then they grow into something special, which is really what happened with 'The Bleeding'… I mean, that only just scraped onto the first album!
"Then Kevin (Churko, producer) heard 'Far From Home', which is kind of a ballad I guess, and he encouraged us to work on it some more, and today of course I'm really glad we did. We changed the structure, added some strings, and generally moved the track up to a whole new level. “Now I would say it's a potential single, but quite a way down the line…"
Another day in this carnival of souls
(continua)
inviata da giorgio 15/12/2010 - 09:15
Video!

Ogni tanto fa un certo piacere

Credo che il titolo originale fosse più buffo: "Canzone del dàlli, dàlli, dàlli, dàlli, dàlli"...
Bartleby 15/12/2010 - 08:51
Downloadable!

The Have's, the Have Not's and the Gap That Swallows Lives

[2004]
Lyrics & Music by Paul Ethix
Our land is laid to waste
(continua)
inviata da giorgio 15/12/2010 - 08:24
Downloadable! Video!

Brancaleone alle Crociate [Pirulè]

Chanson italienne – Brancaleone alle Crociate [Pirulè] – CarlOo Rustichelli – 1970 – Daniel Seppe – 2004

Du chef d'oeuvre comique du cinéma italien, qui est aussi, à sa manière, un chef d'oeuvre antimilitariste. Les deux films avec comme protagoniste Brancaleone da Norcia
interprété magistralement par un inoubliable Vittorio Gassman) … Que va-t-on faire en Terre Sainte ? Mais s'enrichir est une chose évidente ! D'autant que le « Saint Sépulchre » et autres couillonnades du genre , comme toutes les plus tragiques conneries, alors comme aujourd'hui, sont à la base de toutes les diverses croisades qui n'ont certes pas cessé d'exister. Maintenant, cela s'appelle « Choc des civilisations » ou « Guerre au terrorisme ». [R.V.]

Certes, certes, il n'a pas tort ce Venturi, dit Lucien l'âne en rigolant. D'ailleurs si je me souviens bien , tu as dit des choses similaires à propos d'autres chansons... (continua)
BRANCALEONE AUX CROISADES [PIRULÈ]
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 14/12/2010 - 22:02
Video!

È lì

Version française - IL EST LÀ – Marco Valdo M.I. – 2010
Chanson italienne – È lì – Luccio Dalla – Texte : Roberto Roversi – 1973

Dis-moi, Lucien l'âne mon ami, toi qui as parcouru le monde et qui t'es traîné dans toutes les montagnes de la Méditerranée, si comme moi, tu ne trouves pas cette chanson un peu énigmatique... Tu vois, je viens de la traduire et je n'aperçois pas bien de quel ressuscité elle nous parle. Ce ne peut-être notre ami Joseph, bien qu'il ait « disparu » avec son uniforme et son fusil en haut des Alpes et que de glissement en glissement, d'avalanche en avalanche, il eût pu en effet comme Öetzi ressurgir au pied du mont. Mais voilà, s'il est officiellement mort en haut d'un mont du Piémont, il est ressuscité quelque part en Sardaigne, et dans la plaine encore et même dans la ville. Pour sa mort, il y a un an, elle se présenta à lui en Campine à plus de mille kilomètres... (continua)
IL EST LÀ
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 14/12/2010 - 18:48
Video!

Michigan Militia

[1997]
Album “You Will Go To The Moon”

La milizia del Michigan è stata un’organizzazione paramilitare (ufficialmente defunta nel 2000 ma in realtà ancora attiva in piccoli gruppi) fondata nel 1994 da tal Norman Olson, un ex militare di carriera, come risposta alle presunte nuove ingerenze del governo federale durante l’amministrazione Clinton e contro le iniziative di legge volte ad introdurre controlli sulla libera vendita di armi. La milizia del Michigan è considerata un’organizzazione terroristica perché è stato dimostrato il suo coinvolgimento in attentati come quello terribile realizzato da Timothy McVeigh (che tuttavia non era membro del gruppo) ad Oklahoma City nel 1995.
I like to keep it in the refrigerator.
(continua)
inviata da Bartleby 14/12/2010 - 15:52
Video!

Greatest Man in America

[1996]
Album “The 'b' Album”

Canzone dedicata a Rush Limbaugh, conduttore radiofonico e commentatore politico ultra-conservatore e cristiano fondamentalista famoso per le sue posizioni fasciste, sessiste, razziste, guerrafondaie e pro pena capitale.
“Dittohead” (letteralmente, “Testa di idem”) è un termine coniato apposta per designare i fedeli ascoltatori dei programmi deliranti di Limbaugh, gente che la pensa “lo stesso che ha detto lui”…

“Rush Limbaugh e' il piu' celebre ciarlatano degli anni '90, uno dei piu' grandi dai tempi di Joseph McCarthy.
Emblema del clima reazionario degli anni '80, beniamino del fondamentalismo cristiano, delle milizie e dei gruppi dell'odio, Rush Limbaugh e' diventato il "talk radio host" piu' seguito d'America grazie a discorsi in cui ridicolizza ambientalisti, femministe, gay, e soprattutto gli odiati "liberals" (i progressisti). La sua e' una parodia... (continua)
Ditto..
(continua)
inviata da Bartleby 14/12/2010 - 15:08

Y a plein de chômeurs en Wallonie

Illustration du chômeur à Charleroi - Kécrass (en français pour ceux qui n'auraient aps compris : Quelle crasse !)
PATHOLOGIE

PATHOLOGIE 1 http://www.youtube.com/watch?v=dWDLOA8...;feature=related

PATHOLOGIE 2 http://www.youtube.com/watch?v=VqdQTX0...;feature=player_embedded

PATHOLOGIE 3 http://www.youtube.com/watch?v=_1T9M_s...;feature=player_embedded

PATHOLOGIE 4 http://tseluxembourg.over-blog.com/art...

PATHOLOGIE 5 http://www.youtube.com/watch?v=0FYxzIm...;feature=player_embedded
Marco Valdo M.I. 14/12/2010 - 14:56
Video!

White Flag Warrior

[2010]
Album: Survival Story
(featuring Tim McIlrath of Rise Against)
We request to negotiate – We come to you unarmed
(continua)
inviata da giorgio 14/12/2010 - 13:27
Video!

Mama

[2006]
Lyrics by Sully Erna
Music by Godsmack
Album: IV
http://ecx.images-amazon.com/images/I/...
Oh mama what have I gone and done?
(continua)
inviata da giorgio 14/12/2010 - 12:28
Video!

Torinorossa

Oggi, 14 dicembre 2010, a Torino una giornata dedicata ad Alberto Cesa, che non è affatto scomparso il 6 gennaio scorso ma vive nelle sue canzoni e nella sua musica.

http://www.cantovivo.com/new/ghironda.asp

"CON LA GHIRONDA IN SPALLA"

Esce oggi il libro "Con la ghironda in spalla" (con due CD), uscirà in primavera "Il Canzoniere del Piemonte", e oggi, 14 dicembre, c'è un pomeriggio di studi su Alberto all'Auditorium di Palazzo Nuovo (dalle ore 14) e alla sera (ore 21) un grande concerto al Conservatorio con:

Cantovivo, Donata Pinti (Cofondatrice del Cantovivo), Fausto Amodei, Toni Asquino, Rudi Assuntino, Gualtiero Bertelli (dal Veneto), Sergio Berardo e Dino Tron (Lou Dalfin); Sandra Boninelli (dalla Lombardia), gli Egin, Franco Madau (dalla Sardegna), Gastone Pietrucci (La Macina, dalle Marche), Marino e Sandro Severini (Gang, dalle Marche) e Roberto Cesa.

Il 6 gennaio 2010 moriva... (continua)
Bartleby 14/12/2010 - 08:53
Downloadable!

Few Are the Proud and the Many Are Dead

[2004]
Lyrics & Music by Paul Ethix

Techy, metally, assrapingly punk..
"This one's about how military expenditure is a waste of money that could be used to help those in serious need.."
Superiority – of power and wealth and control.
(continua)
inviata da giorgio 13/12/2010 - 21:09
Video!

Quel fischio sopra la pianura

Chanson italienne - Quel fischio sopra la pianura - Fabrizio Moro
LE SIFFLEMENT SUR LA PLAINE
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 13/12/2010 - 20:59
Video!

Oltre

Chanson italienne – Oltre – Gang

Une stupéfiante chanson des Gang qui parle de l'importance de reprendre notre liberté, même si quelqu'un, au pouvoir, nous la dénie.
PAR DELÀ
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 13/12/2010 - 17:46
Video!

La conquista dell'assurdo

Chanson italienne – La conquista dell' assurdo – Joe Natta – 2010

C'est une nouvelle chanson contre la guerre, contenue dans mon prochain cd Nutopia à sortir le 20 décembre 2010.
J'espère que vous l'insèrerez dans votre base de données.
Merci à tous.
Joe Natta, chantauteur démentiel.
LA CONQUÊTE DE L'ABSURDE
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 13/12/2010 - 17:22
Downloadable! Video!

Io te cerco scusa

Complimenti......poesia bellissima.
piena di pensieri intensi rivolti ad una realtà dura.
Un'altra volta complimenti
Ciao
da tre studentesse *******,****** e *******
Di una scuola media
M.V,G.M E D.C 13/12/2010 - 15:56
Video!

I Say a Little Prayer

[1967]
Album “The Windows Of The World”
Parole di Hal David
Musica di Burt Bacharach

Una bellissima canzone d’amore (famosa anche nella versione di Aretha Franklin, di un anno successiva) che, nelle intenzioni del suo autore, Hal David, voleva essere la preghiera di una donna per il ritorno dell’amato dalla guerra in Vietnam (fonte: en.wikipedia). David, come dimostra pure un’altra canzone dell’album, The Windows of the World, era molto preoccupato per la guerra, anche perché all’epoca aveva due figli in età da soldato.
Ooh...ooh...ooh...
(continua)
inviata da Bartleby 13/12/2010 - 14:38

Prejudice

[1990]
Lyrics & Music by Adrian J. Pratt
Album: Passions, Pains and Protestations

"FIGHT AGAINST IT... It's a cancer in the world, breeding fear and exploitation, trampling justice into frustration... we don't need this blind, cold, calculated prejudice.
'We all can be so prejudice' We all have our 'us and them' moments. We hide names we seldom speak out loud to describe those we consider 'different'.

Maybe it's fear. Maybe it's ignorance. It's not helpful. Its like a cancer that prevents us from discovering the riches that those who are 'not the same' as us can enrich our lives with.

The song itself doesn't need much explanation. It was written not long after the Berlin Wall came down (1989)... when there was a spirit of optimism still in the air.

The sound sample is of South African Methodist Bishop Stanley Mogoba, who was imprisoned along Nelson Mandela at Robben Island,... (continua)
Prejudice.. prejudice..
(continua)
inviata da giorgio 13/12/2010 - 13:22
Video!

The Windows of the World

[1967]
Album “The Windows Of The World”
Parole di Hal David
Musica di Burt Bacharach

Hal David scrisse questa canzone ispirato da Where Have all the Flowers Gone e Blowin' in the Wind oltre che dal fatto di avere due figli maschi di età giusta per essere chiamati alle armi in piena guerra in Vietnam…
Un brano che fa senz’altro il paio con What the World Needs Now Is Love.
The windows of the world are covered with rain,
(continua)
inviata da Bartleby 13/12/2010 - 13:18
Video!

What’s Next

[2008]
Album “Anthems for the Damned”

“… Prendi dei soldati e sbattili nella sabbia, strappa via il bambino dall’uomo, non è difficile rimanere inghiottiti, George Bush ci ha fottuti, guarda le menzogne che ha seminato…”
They just keep swallowing us
(continua)
inviata da Bartleby 13/12/2010 - 12:50




hosted by inventati.org