Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Autore Mauro Geraci

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable!

La Sagra delle Sardine

[2019]
Testo e musica di Mauro Geraci e Simonetta Ceglie

Con questa ballata vogliamo far riflettere sulla distanza abissale che notiamo tra il neonato Movimento delle Sardine e la difficile vita quotidiana delle persone che esso punterebbe a rappresentare. Vita sempre più lacerata dall’immobilismo economico, dall’iperburocrazia e dalla fiscalità stritolante, dal controllo virtuale e dallo strapotere delle banche, dalla povertà dilagante, dalla disinformazione e dal controllo dei media, dalla precarietà sul lavoro, dalla mancanza di sicurezza, dal progressivo sgretolamento dei diritti. Per questi problemi non ci sono specifiche rivendicazioni; invece i branchi di sardine vanno in piazza genericamente “contro l’odio” e “per l’accoglienza”, senza bandiere e solo demonizzando l’avversario, pronti a essere pescati, inscatolati e consumati alla prima occasione elettorale dalle conniventi logiche del pensiero unico e delle sue ben radicate corporazioni politiche.
Mauro Geraci
Io son Giuseppe e io son Maria
(continua)
inviata da giorgio 19/8/2022 - 19:10
Downloadable!

La staffetta (ai massacratori di Popolo)

[2022]
Scritta e cantata da Mauro Geraci,
il cantastorie che non si fa gli affari suoi!


Una staffetta perfetta col .. Covid 19

Chissà da quanto tempo Putin preparava l'invasione dell'Ucraina. Possibile che nessuno lo sapesse? L'Intelligence della fiorente Europa, i servizi segreti mondiali, Biden e gli Stati Uniti, l’O.N.U. ..?

Una guerra così nel 2022, nell'era del globale e del virtuale, non si fa da soli, e una staffetta come quella del Covid, manco il Padre Eterno te la passa…

E come quella di Putin, è da condannare a chiara voce la “sinistra” di governo, quella venduta, traditrice, neoliberista, clientelare, antidemocratica, censoria, arraffona, viscida, nera e lobbista del Pd di Letta e del Leu di Speranza (“Cu di Spiranza campa, dispiratu mori”, basta una maiuscola per girare il senso del nostro storico proverbio siciliano!), quella “sinistra” che, come rileva il grande comboniano... (continua)
Cu ti lu misi 'n testa, cu ti lu fici fari?
(continua)
inviata da giorgio 10/8/2022 - 08:35
Downloadable!

Coronavirus: la fase due

[2020]

Versi e musica di Mauro Geraci

La ballata parla della rete che ci sta invadendo, fin nelle case, fino in bagno e che, se usciremo dalla tragedia che stiamo vivendo, ci trasporterà definitivamente dal reale al virtuale da cui non si tornerà più indietro, da dove probabilmente sarà molto più facile controllarci,seguirci, monitorarci con le app, in-formarci, automatizzarci, cinesizzarci…vedi il terribile sfruttamento del lavoro in Cina, in Africa come anche presso le fabbriche cinesidella Apple e dell’iPhone che molti di noi utilizzano senza saperne le origini.
Alla fine me la prendo proprio con questa tecnocrazia (in gran parte e, per molti aspetti,di origine cinese come la pandemia) e non con la tecnologia che, al contrario, in sé potrebbe essere usatacome strumento di grande libertà, creatività e proiezione verso un futuro migliore.
Mauro Geraci

Sta arrivando la fase due
(continua)
inviata da adriana 18/4/2020 - 08:04
Downloadable!

Oratione contra coronavirus

[2020]



Questa orazione vuol essere una preghiera dissacratoria affinché finisca presto quest’incubo della pandemia coronavirus in cui ci siamo trovati. Vuol anche essere un invito a ritrovare la regione e l’avveduta determinazione per affrontare, con tutta la serietà scientifica e il rigore del caso, questa tragedia, sconfessando la pericolosissima e spesso fuorviante spettacolarizzazione che ne è stata fatta da un’impresa mediatica e politica a dir poco disgustosa. Vuol essere anche una denuncia dei rischi, dei malefici, dei regimi vessatori e illiberali insiti nella cosiddetta globalizzazione, dalla Cina fino all’Europa, che riducono a numeri le nostre vite, le nostre morti, spezzandoci le ali della poesia e della fantasia per pensare e volare liberi, trasgressivi, in modo diverso e finanche scorretto, sopra ogni mercato, ogni imposizione e omologazione forzata.
Mauro Geraci
Oremus!
(continua)
inviata da adriana 10/3/2020 - 07:12

Storia di Amì

1A e 1D dell’ICS Dante Alighieri di Roma


"...col mio aiuto e con quello interdisciplinare delle professoresse Cinzia Coluccelli, Immacolata Franzese e Luisa Pelagallo, è stata composta dalla 1A e dalla 1D della scuola media dell’ICS Dante Alighieri di Roma che, in occasione della Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore del 2016, ha avuto l’originale idea di trasformare in piazza l’aula magna del loro istituto. I ragazzi hanno così messo in versi e musica La storia di Amì tratta da Il piccolo clandestino di Bruno De Marco (Ellepiesse, Napoli 2007) che ha come protagonista un loro coetaneo senegalese approdato in Italia su un pezzo di polistirolo lanciatogli dal padre un istante prima di morire nel naufragio. Amì è oggi accolto da una famiglia italiana che ha fatto l’inverosimile per fargli superare i traumi dell’emigrazione, gli smarrimenti, le esclusioni, le insidie del razzismo. Oltre alla ballata i ragazzi hanno così... (continua)
Non c’erano ombrelloni e pedalò,
(continua)
inviata da adriana 20/4/2019 - 12:47
Downloadable!

Risposta di un cantastorie alle infamie di Trump

[2018]

Versi e musica di Mauro Geraci

Risposta al raffinato e politicamente corretto pensiero di Trump
che ha definito "shithole countries", "paesi di cesso",
quelli poverissimi, "orientali", diversi, spesso vittime dell'imperialismo americano,
da cui provengono migliaia e migliaia di profughi al mondo!
Non spreco parole per tale personaggio. Solo una risposta indignata
Un cessu tu ci si' e cu ti misi
(continua)
inviata da adriana 22/4/2018 - 12:16
Percorsi: Donald Trump
Downloadable!

L'inno dei senza patria

Versi e musica di Mauro Geraci
Non c'è che far... se questa nave affonda nel mar,
(continua)
inviata da adriana 12/3/2017 - 09:00
Downloadable! Video!

E Lampedusa pari fussi Europa...

Versi e musica di Mauro Geraci
Lu cielu supra a navi si fa strittu
(continua)
inviata da adriana 27/9/2015 - 09:22
Downloadable!

All'Expo,all'Expo!

[2015]

Versi e musica di Mauro Geraci
Ci vediamo all'Expo popò popò,
(continua)
inviata da adriana 27/9/2015 - 09:15
Downloadable! Video!

A un rumeno

TORINO. "E' morto schiacciato dalle ruote del furgone sotto il quale, forse, aveva cercato riparo per trascorrere la notte. La vittima, che non è stata ancora identificata, sarebbe un rumeno dell'età di circa 50 anni. L'uomo si era infilato sotto il mezzo, un furgone dell'Iveco, e si era addormentato. Nel frattempo l'autista si è messo al volante, e senza accorgersene lo ha investito".
(continua)
inviata da Bartleby 13/5/2011 - 13:44

Prisepi Amiricanu

Si fici 'a Casa Janca
(continua)
inviata da adriana 8/12/2008 - 10:13

Jocu di focu a Bagdad

Versi e musica di Mauro Geraci
dal sito ufficiale
Ma come fu che gli venne a Saddam
(continua)
16/8/2005 - 17:36

Il generale

Ballata su Pinochet, scritta dalle insegnanti della Scuola Media Statale di Roma "Antonio Gramsci", nel marzo-aprile 2000, durante un corso d'aggiornamento sperimentale tenuto da Mauro Geraci.
Tutto ebbe inizio un giorno ormai lontano
(continua)
16/8/2005 - 17:29

La storia di Nonno Giovanni

Scritta e musicata nell'aprile 2000 dalla Ii della Scuola Media Statale Antonio Gramsci di Roma, nel corso di un laboratorio didattico tenuto da Mauro Geraci e da Gabriella Santini.
La ballata è stata costruita attraverso le informazioni, sulle condizioni di vita durante la seconda guerra mondiale, che gli alunni hanno preso loro nonni attraverso la distribuzione e la discussione in classe di un questionario.
Ho intervistato mio nonno Giovanni,
(continua)
16/8/2005 - 17:25

La storia di Azarias

Giovane pastorello del Mozambico ucciso dallo scoppio di una mina

Scritta e musicata nell'aprile 2000 dalla IID della Scuola Media Statale Antonio Gramsci di Roma, nel corso di un laboratorio didattico tenuto da Mauro Geraci e da Gabriella Santini
In Mozambico era nato e cresceva
(continua)
16/8/2005 - 17:20

Lu cantu senza cantu

Insegnanti di Capo d'Orlando
Ballata sul gravissimo attentato terroristico compiuto a New York il giorno 11 settembre 2001, scritta dalle insegnanti del "I Istituto comprensivo Giuseppe Tomasi di Lampedusa" di Capo d'Orlando (Messina), tra settembre e ottobre 2001, durante un corso d'aggiornamento sperimentale tenuto da Mauro Geraci.
Chistu è un cantu senza cantu,
(continua)
16/8/2005 - 17:14

Scene di un matrimonio a Ramadi

Versi e musica di Mauro Geraci

Si tratta di una ballata legata al tragico episodio avvenuto in Iraq, a Ramadi, nel maggio del 2004, in cui un marines americano sganciò un missile su un gruppo di persone che festeggiavano un matrimonio, scambiando i giochi di fuoco del festeggiamento per attacco bellico. I morti sul colpo furono 45 di cui molti bambini.
Quarantacinque coperte di lana,
(continua)
inviata da Simonetta Ceglie 2/8/2005 - 10:36

Credo

Ho visto per caso il vostro bellissimo ed efficacissimo sito e mi permetto di inviarvi un'altra canzone del cantastorie siciliano Mauro Geraci sulla guerra in Iraq
Bibbia, Genesi 2, 8-17.
(continua)
inviata da Augusto Cecilia 3/7/2005 - 23:20

Kosovo

Versi e musica di Mauro Geraci e Franco Trincale
Non c’è notti, non c’è ghiornu
(continua)
1/7/2005 - 11:48
Downloadable!

Pranzo al G8

Versi e musica di Mauro Geraci
con versi da "Litania" di Gino Caproni
Polipo cotto si mangiano in otto,
(continua)
inviata da adriana 1/7/2005 - 10:31
Percorsi: Genova - G8




hosted by inventati.org