Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Autore Joe Hill

Rimuovi tutti i filtri
Video!

Hold the Fort

anonimo
Musica / Music / Musique / Sävel: Philip Bliss (1838 - 1876)

This song, written to the music of an 1870 gospel by Philip Bliss, is included in the Little Red Songbook of the Industrial Workers of the World as an »English Transport Workers' Strike Song«. Until proven otherwise, the author of the lyrics remains unknown, although in another songbook published in 1940 by the Swedish Syndicalistic Youth League and titled »Frihetssånger« (Freedom Songs), the song is credited to Joe Hill, which, however, I'm inclined to consider a homage to Swedish-born Joel Hägglund) rather than a fact.
We meet today in Freedom's cause,
(continua)
inviata da Juha Rämö 24/5/2019 - 15:01

Ta-Ra-Ra Boom-De-Ay

Con questa seconda canzone il "Tratturo Zero” va ancora oltre la dimensione territoriale internazionalista di “This land is your land" assumendone anche una politico sociale.
Si tratta qui di cantare a proposito delle prime lotte contadine, sotto forma di sabotaggi, per la conquista di una paga e un orario più dignitosi. Il riferimento e "Ta ra ra boom de ay" del sindacalista anarchico e folk singer Joe Hill. E’ qui adattata in dialetto romanesco per conservarne l‘originale ironia che più incisivamente si può esprimere con i dialetti, soprattutto quando si narrano storie cosi popolari e tragiche come il sabotaggio.
La versione originale dei 1891 è attribuita a Henry J. Sayers, invece l‘elaborazione di Joe Hill fu pubblicata per la prima volta, nel marzo del 1916, nel ”Joe Hill Memorial Edition of the industrial Worker - Little Red Songbook”.
Il testo è fondamentale per comprendere questa... (continua)
Pe sedici ore alla trebbiatura
(continua)
inviata da Dq82 31/10/2018 - 19:58

November Nineteenth

[1916]
Versi di John E. Nordquist, cantautore e militante dell'IWW (Industrial Workers of the World), di origini svedesi, come lo stesso Joe Hill cui la canzone è dedicata, a pochi mesi dal suo assassinio.
Sull'aria de The Red Flag
They've shot Joe Hill, his life has fled
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 18/11/2017 - 17:08
Video!

Bob Dylan: Subterranean Homesick Blues

[1965]
Parole e musica di Bob Dylan
Singolo poi contenuto nell’album “Bringing It All Back Home”

“Non c’è bisogno di ascoltare le previsioni del tempo per sapere da che parte soffia il vento”, un verso celeberrimo che, nonostante l’apparente nichilismo del brano, all’epoca venne preso in prestito addirittura dal gruppo armato rivoluzionario, la “Weather Underground Organization”(WUO), meglio conosciuta per l’appunto come “Weatherman”, nata nel 1969 nell’Università del Michigan all’interno del movimento “Students for a Democratic Society” (SDS)

Nella canzone chiari i riferimenti a Jack Keruac (il racconto del 1958 intitolato The Subterraneans e a Chuck Berry (con la sua Too Much Monkey Business). Su moltissimi siti si riferisce anche di una relazione tra alcuni versi di “Subterranean Homesick Blues” con il testo della canzone Takin' It Easy di Woody Guthrie, ma francamente né nel testo... (continua)
Johnny's in the basement
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 5/9/2017 - 14:32
Video!

Talking Union

[1941]
Scritta da Millard Lampell, Lee Hays e Pete Seeger
La canzone che dà il titolo all’album uscito nel luglio del 1941 e dedicato alla memoria di Joe Hill
Testo trovato sul solito Mudcat Café
Successivamente interpretata anche dal solo Pete Seeger, con l’attualizzazione dell’ultimo verso della penultima strofa: “You're unpatriotic, Moscow Agents, bomb throwers, even the kids”
Now, if you want higher wages let me tell you what to do
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 23/8/2017 - 13:30

(From the Falklands to the Balkans) I've Fought in Every War

In margine.

Curioso lo pseudonimo che Beck si è scelto per questo brano, "H. Haglund". Hägglund era il vero cognome di Joe Hill, e quella "H." chissà che non stia, appunto, per "Hill"...
L'Anonimo Toscano del XXI Secolo 24/1/2017 - 23:01

It's A Long Way Down To The Soupline

From the 1977 album »Joe Hillin lauluja« (Joe Hill Songs) by Turun Ylioppilasteatteri (Turku Student Theatre).
PITKÄ MATKA SOPPAJONOON
(continua)
inviata da Juha Rämö 28/5/2015 - 09:04
Video!

Where the Fraser River Flows

VID FRASERS BREDA FLOD
(continua)
inviata da Juha Rämö 27/5/2015 - 14:25
Video!

We Will Sing One Song

From the 1977 album »Joe Hillin lauluja« (Joe Hill Songs) by Turun Ylioppilasteatteri (Turku Student Theatre).
SIISPÄ LAULAKAA
(continua)
inviata da Juha Rämö 27/5/2015 - 14:19

Ta-Ra-Ra Boom-De-Ay

TA-RA-RA BOM TA-RA
(continua)
inviata da Juha Rämö 25/5/2015 - 10:29
Video!

Should I ever be a Soldier

OM JAG NÅGONSIN SKALL STRIDA
(continua)
inviata da Juha Rämö 25/5/2015 - 10:25

John Golden and the Lawrence Strike

JOHN GOLDEN OCH STREJKEN I LAWRENCE
(continua)
inviata da Juha Rämö 24/5/2015 - 13:29

It's A Long Way Down To The Soupline

Traduzione svedese / Swedish translation / Svensk översättning: Jacob Branting
DET ÄR LÅNG VÄG ATT GÅ I SOPPKÖN
(continua)
inviata da Juha Rämö 20/5/2015 - 16:43




hosted by inventati.org