Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Autore Michelle Shocked

Rimuovi tutti i filtri
Video!

The L&N Don't Stop Here Anymore

‎[1963?]‎
Parole e musica di Jean Ritchie, sotto lo pseudonimo di Than Hall.‎
Nell’album intitolato “Time For Singing” pubblicato nel 1966.‎
Interpretata da Guy Carawan, Johnny Cash e Michelle Shocked, tra i ‎tanti.‎

Jean Ritchie, “The Mother of Folk”, cantautrice e virtuosa del dulcimer degli Appalachi, oggi quasi ‎centenaria, tra la fine degli anni 50 e i primi anni 60 scrisse diverse canzoni sul devastazione ‎prodotta dall’estrazione del carbone nelle regioni montuose del Kentucky. Per non subire ritorsioni ‎fu costretta a firmarsi con lo pseudonimo di Than Hall.‎
All’epoca in cui questa canzone fu scritta l’industria mineraria era già in profonda crisi, gran parte ‎delle miniere erano già state chiuse e dietro di sé avevano lasciato solo inquinamento e degrado ‎ambientale. Anche le linee ferroviarie – come la Louisville and Nashville Railroad (L&N) - erano ‎state abbandonate,... (continua)
When I was a curly headed baby
(continua)
inviata da Bernart 2/7/2013 - 11:03
Video!

Quality of Mercy

‎[1995]‎
Nella colonna sonora del film “Dead Man Walking” diretto da Tim Robbins, con Susan Sarandon e ‎Sean Penn.‎
All you hypocrites and liars
(continua)
inviata da Dead End 21/9/2012 - 13:43

Remodeling The Pentagon

[2003]
Dalla ristampa, con inediti, dell’album “Short Sharp Shocked” del 1988.
Come all ye citizens, gather around
(continua)
inviata da Alessandro 10/6/2009 - 09:53
Video!

Ballad Of The Battle Of The Ballot and the Bullet - Part 1: Ugly Americans

[2009]
Album “Soul of My Soul”

La singer-songwriter texana Karen Michelle Johnston, in arte Michelle Shocked, intende la sua professione come impegno politico. Si pensi all’album che l’ha resa nota in America e nel mondo, “Short Sharp Shocked” del 1988, la cui copertina – in un montaggio che plagia il 12” dallo stesso titolo dell’hardcore band inglese Chaos UK - ritrae la Shocked mentre viene arrestata durante una manifestazione da poliziotti in tenuta antisommossa… Si pensi a come nel 1992 la Shocked, dopo aver pubblicato con la Mercury Records l’album “Arkansas Traveler”, tornò alla produzione indipendente e lo mise nel culo alla potente major appellandosi semplicemente al 13mo emendamento, quello contro la schiavitù… Si pensi, soprattutto, al nome d’arte scelto, Michelle Shocked, che é un gioco di parole con l'espressione inglese shell shocked, usata per gli ex soldati che soffrono di... (continua)
I can see it's gonna be a long night
(continua)
inviata da Alessandro 10/6/2009 - 09:22




hosted by inventati.org