Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Autore AK47

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable! Video!

Il canto della marcia (Amore e libertà)

2018

Il canto nella marcia è l'omaggio che gli AK47 hanno voluto dedicare al Kurdistan attraverso le parole del poeta Sherko Bekas e quelle del cantautore armeno Aram Tigram. Dal Rojava alla Turchia, la libertà del popolo kurdo è la nostra libertà.

Abbiamo scritto, suonato e cantato il “Canto nella marcia (Amore e Libertà)”, una canzone sul Kurdistan, che catalizza i nostri cuori su una lotta giusta, senza se e senza ma. Il Kurdistan, è una regione vastissima abitata da circa 50 milioni di curdi, cui non viene riconosciuta la propria identità linguistica, culturale e di stato indipendente. L’Iraq, l’Iran, la Siria e la Turchia, occupano e si dividono la regione dei Curdi, esercitando un potere discriminatorio, che la Turchia in particolare – attualmente – sta imponendo con la forza della violenza cieca, bombardando le città che maggiormente alimentano la resistenza. E la Turchia, la dittatura... (continua)
L'amore chiama l'amore
(continua)
inviata da Dq82 20/3/2018 - 21:11
Percorsi: Dal Kurdistan
Downloadable! Video!

Fuochi tra le sbarre

[1993]
Dall’EP intitolato “0516490872”, la matricola di Silvia Baraldini allora prigioniera negli USA

Un brano che, con Radio Manisco/0516490872, è uno dei più belli degli AK47 e forse dell’intera scena rap italiana di sempre...
Una canzone nata nei raduni fuori a San Vittore e Rebibbia tra 1991 e 1992, in solidarietà ai detenuti, “per dare voce agli invisibili dietro le sbarre, in un mondo dove tacciono gli avvocati, tacciono i giudici, tacciono gli addetti ai lavori, tace la stampa, tacciono i garantisti e i democratici. Un saluto a pugno chiuso ai Compagni in carcere, alle migliaia di proletari, di immigrati, di malati di AIDS che affollano le patrie galere, e a tutti quelli che hanno scelto di non tacere” (AK47)

Il testo è tratto dalla copertina interna del disco, che fortunatamente possiedo...
Al fondo, il seguente saluto:

Mai olio ma sabbia nell’ingranaggio del Vostro potere!
Devotamente Vostri MAI
AK47!
Sto per parlarti di una notte
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 13/8/2014 - 21:52
Downloadable! Video!

Niente da festeggiare

Pezzo dedicato a Leonard Peltier
Ahi America se avessi rifiutato
(continua)
inviata da adriana 26/1/2014 - 11:53
Downloadable! Video!

Baghdad 1.9.9.1.



Canzone registrata dai colletivi dei CSOA romani immediatamente dopo l'inizio dei bombardamenti su Baghdad nel 1991 e distribuita in maniera quasi clandestina su audiocassetta, è stata poi inclusa nel primo album degli Assalti Frontali (Terra di Nessuno).


Militant A, Castro X, Don Rico (Sud Sound System), Baby Moni, Mary Queen, Mati Dread, Hip Pap, King (AK 47), Rankis Nano, Cheecky P, Vento Rosso, Filtro X, R. WGS Pantanella, Tansi, NCOT, Breezy G., Drenni, Panama, Original.
Orribile notte
(continua)
inviata da Ferdinando 6/12/2004 - 15:58




hosted by inventati.org