Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Autore Bob Marley

Rimuovi tutti i filtri
Video!

Slave Driver

Rhiannon Giddens, Amythyst Kiah, Leyla McCalla, Allison Russell
Songs of our Native Daughters (Smithsonian Folkways, 2019)

Rhiannon Giddens, vocals and minstrel banjo;
Amythyst Kiah, vocals;
Allison Russell, vocals;
Leyla McCalla, vocals;
Dirk Powell, guitar and electric guitar;
Jason Sypher, bass

L’unica cover presente nel disco è “Slave Driver” di Bob Marley, l’artista resistente per eccellenza, proposta in un bell’adattamento.  
blogfoolk.com

Here we honor a man who used music as his weapon in the battle for human rights. Bob Marley sang about spirituality and sensuality, but also about militant resistance to oppression. His message, in total, was uni- fied—he was, in the words of his wife Rita, “a revolutionary.” Like Martin Luther King, his militancy has been whitewashed in the years since his death. But this song is more relevant than ever, not only for stating the... (continua)
Dq82 13/4/2019 - 17:48
Video!

Love Generation

[2005]
Scritta da Alain Wisniak, Jean-Guy Schreiner e Christophe Le Friant, in arte Bob Sinclar, DJ francese.
Featuring Gary Pine, cantante jamaicano, per anni frontman de The Wailers post Bob Marley.

Un "tormentone" di alcuni anni fa, con tanto di "ba-ba-boum" e ritornello fischiettato un po' furbetti... Maperò adoro questa canzone e qui mi pare che ci stia bene.
From Jamaica to the world
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 25/12/2018 - 21:26
Downloadable! Video!

Get Up, Stand Up

Irish transcreation by Gabriel Rosenstock
ÉIRIGH, SEAS SUAS
(continua)
inviata da Gabriel Rosenstock 27/7/2018 - 16:46
Downloadable! Video!

So Much Trouble in the World

Irish Transcreation by Gabriel Rosenstock
TÁ AN DOMHAN SEO LÁN DE BHUAIRT
(continua)
inviata da Gabriel Rosenstock 27/7/2018 - 16:39
Video!

Ambush in the Night

Irish transcreation by Gabriel Rosenstock
LUÍOCHÁN ISTOÍCHE
(continua)
inviata da Gabriel Rosenstock 27/7/2018 - 16:37
Video!

No Woman, No Cry

1981
No woman No cry/Jesus

1983
Weine Nicht, Aber Schrei

Cover della celebre canzone di Bob Marley, diventa un inno contro la violenza di genere: No donna non piangere, urla
Alle deine schönen großen Brüder
(continua)
inviata da dq82 11/9/2016 - 14:37
Video!

No Woman, No Cry

1996
The score

Cover dell'omonima canzone di Bob Marley
A dedication to all the refugees worldwide
(continua)
inviata da Dq82 14/7/2016 - 22:11
Video!

Toi mourir

[1981]
Parole e musica di Serge Gainsbourg, con l’apporto di mostri sacri del reggae giamaicano come il batterista Sly Dunbar ed il bassista Robbie Shakespeare (Sly & Robbie) e il trio vocale femminile The I Threes che ha spesso accompagnato Bob Marley & The Wailers (una del trio è la vedova di Marley, Rita).
Nel disco “Mauvaises nouvelles des étoiles”, titolo preso in prestito da quello di un disegno del pittore espressionista tedesco Paul Klee (1879-1940), che Gainsbourg aveva acquistato in quel periodo (mica scemo!)

Nell’album non c’è solo La nostalgie camarade di significativo... Il trait d’union di diversi brani presenti è l’anticolonialismo, come pure in questa “Buana, tu dato me mucchio di cianfrusaglie, ma tu dato me anche armi e ora tu morire, tu andare a vedere tuo paradiso!”...
Toi mourir, toi mourir!
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 25/5/2016 - 20:46
Downloadable! Video!

Get Up, Stand Up

Un'improvvisazione fra amici che inaspettatamente sfocia nel Get up, Stand up :)

NIE PRA (non lavor)!

Ewa Grzeszczuk con Grzech Dąbrowski in Quinto incontro con Dr Grzechu
21 aprile 2016

Un abbraccio a tutti

https://www.youtube.com/watch?v=3bnKrmaUuSw
Krzy Ra 2/5/2016 - 23:33
Video!

Forgive Them Father

(1998)

feat. Shelly Thunder
dall'album "The Miseducation of Lauryn Hill", il primo e sinora unico album solista della cantante dei Fugees
ispirata a "Concrete Jungle" di Bob Marley

Una canzone zeppa di citazioni bibliche, sul perdonare i traditori pronti a calpestarti per raggiungere i loro sporchi fini, con riferimenti diretti alle battaglie per i diritti civili e contro l'Apartheid in Sudafrica.
Forgive us our trespasses as we forgive those that trespass against us
(continua)
7/2/2016 - 19:58
Video!

Rise and Shine

[1987-88]
Parole e musica di Bunny Wailer (1947-), membro fondatore de The Wailers con Bob Marley e Peter Tosh
Nell’album “Liberation” del 1989.
This is the cry of a people;
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 23/11/2015 - 10:28
Video!

Liberation

[1987-88]
Parole e musica di Bunny Wailer (1947-), membro fondatore de The Wailers con Bob Marley e Peter Tosh
Title track dell’album del 1989.
If you are living in a market place,
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 23/11/2015 - 10:18
Video!

Botha the Mosquito

[1987-88]
Parole e musica di Bunny Wailer (1947-), membro fondatore de The Wailers con Bob Marley e Peter Tosh
Nell’album intitolato “Liberation”

Canzone dedicata a Pieter Willem Botha (1916-2006), detto “Die Groote Krokodill”, protagonista della vita politica sudafricana dagli anni 50 fino al 1989, promotore delle guerre in Angola e Namibia, strenuo fautore dell’Apartheid e dei Bantustan (le “riserve” per i neri, molte delle quali furono formalizzate come “indipendenti” proprio tra gli anni 70 e 80, privando contemporaneamente i loro abitanti della cittadinanza sudafricana), responsabile principale della sanguinosa repressione poliziesca contro i movimenti di protesta neri, soprattutto ANC ed Inkata.

Personaggio che mi pare - quanto a storia, determinazione, ferocia ed ottusità - molto affine ad Ariel Sharon, come all’ex premier israeliano (finito all’inferno l’anno scorso dopo 8 anni... (continua)
Ever since the abolition of slavery,
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 23/11/2015 - 10:06
Video!

Crazy Baldheads

La canzone per "crazy boldheads" intende i coloni bianchi occidentali ed i bianchi di oggi che continuano a colonizzare attraverso il sistema scolastico, impregnato di una visione propria della supremazia bianca ed eurocentrico. Attraverso il mercato, la cultura, il turismo ecc. Identificare di chi si parla precisamente è fondamentale. E' un lamento post coloniale contro la cultura ed il sistema civile occidentale dei bianchi, imposto prima con la schiavitù e la colonizzazione ed adesso con il neocolonialismo culturale, economico e religioso. Sempre attualissimo...in tutto il mondo non occidentale che ha subito colonizzazione da parte dell'uomo occidentale (il riferimento all'uomo occidentale cristiano è chiaro direi nel testo quando dice "Parlandoci del vostro Dio lassù") e continua a farlo.
PAZZE TESTE PELATE
(continua)
inviata da Raffaele 15/3/2014 - 12:14
Video!

No Woman No Drive

[October 26, 2013]
[26 ottobre 2013]
Produced by:
Hisham Fageeh
Fayad Albutairi
Alaa Wardi
Behind the Camera:
Alaa Yoosef
Meshal Aljaser
Abdulaziz Alshaikh



"Nella giornata scelta dalle attiviste saudite per sfidare il divieto di guida per le donne, Hisham Fageeh, artista e attivista, ha espresso solidarietà alle tante saudite che in queste ore sono scese in strada al volante (rischiando l'arresto) con questo video. A dimostrazione che quella del divieto di guida per le donne non è solo una questione femminile." - repubblica.it

Hisham Fageeh è un comico e attivista sociale saudita, nato a Riyad il 26 ottobre 1987. Nel giorno del suo 26° compleanno in un giorno 26 ha pubblicato su YouTube (con una traduzione araba) questo suo "remake" della famosissima canzone di Bob Marley, No Woman No Cry a sostegno della lotta delle donne saudite per un semplice diritto, quello a guidare una macchina. Ma, naturalmente, l'Arabia Saudita, faro della civiltà "occidentale", alleato di ferro degli USA, ecc. ecc. ecc.... [CCG/AWS Staff]
Hello, my name is Hisham Fageeh. I'm an artist and social activist. I don't really listen to music, but while studying in the US I heard this song by this Jamaican guy that really caught my attention. I decided to do my own rendition with lyrics relevant to my culture, but without musical instruments. And now, with the help of some of my talented friends, I sing.
(continua)
inviata da Fatma la Lavavetressa & Ahmed il Lavavetri 27/10/2013 - 12:45

I Shot The Sheriff: una storia di libertà

Antiwar Songs Blog
“Sono nato con una taglia sulla mia testa”, dichiarò Marley nel corso di un’intervista rilasciata nel ‎‎1978 […] Lo “Sceriffo” rappresenta l’antitesi della libertà, ossia l’insieme dei codici repressivi di ‎condotta che è stato tradotto nelle leggi che servono agli oppressori e sono stati assimilati come “ciò ‎che è giusto”. Nella mitologia occidentale, lo “Sceriffo” […]
Antiwar Songs Staff 2013-09-03 10:37:00
Video!

Forward Jah, Jah Children

Tenement Yard (1976)

Parole e musica di Jacob Miller (1952-1980), musicista reaggae giamaicano, prematuramente scomparso nel 1980 in un incidente stradale, poco prima di partire in un tour americano con Bob Marley. Miller fu anche uno dei fondatori della formazione “Inner Circle”
Nell’album intitolato “Tenement Yard”

(B.B.)
Africa must be free, South Africa
(continua)
inviata da DoNQuijote82 24/6/2013 - 21:12




hosted by inventati.org