Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Before 2019-3-22

Remove all filters
Video!

Ja, das ist die Sprache der Mörder

[1973]
Nell'album "Kommt An Den Tisch Unter Pflaumenbäumen"
Ja,
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2019/3/22 - 23:58

Germania!

V Sachsenhausenu so si številni Poljaki višjega stanu prizadevali ohraniti svoje socialne ugodnosti, tako da so služili z "uslugami" gospodarjem taborišča. Kulisiewicz imenuje dva takšna zapornika – Lulusińskega (Lulušinski) in grofa imenovanega Graf – v tej kratki pesmici iz leta 1944. Oba "aristokrata" sta izdala pripadnike poljskega komunističnega podzemlja, kot tudi druge aktiviste, uradu kriminalistične policije Reicha, kar je vodilo do aretacije več zapornikov. Očitno sta denucianta / kolaboranta ovadila Kulisiewicza. Iz barake so ga odvedli sredi noči februarja 1945. Zaslišala ga je policija SS-a. "Beraški blok", imenovan v prvi vrstici pesmi, je bila taborniščna oznaka za ogromno vojašnico, v kateri je bilo 600-800 zapornikov.

»Zebe, gospod. Ni kruha.« se spominja Wiktor Siminski, približno 1947. Umetnik Siminski je Kulisiewicza spoznal v Sachsenhausnu in ga je vzpodbujal, da naj... (Continues)
ZIMNO, PANIE! / ZEBE, GOSPOD!
(Continues)
Contributed by Jani Kovačič 2019/3/22 - 23:58
Video!

Im Walde von Sachsenhausen

V gozdovih krog Sachsenhausna / Im Walde von Sachsenhausen
Ruska ljudska
Besedilo: neznani jetnik
Prevod: Jani Kovačič


Melodija datira v leto 1936. Leta 1942, ko so ruski vojni ujetniki začeli prihajati v Sachsenhausen, je bila pesem prirejena v ruščini in tej so dodali še veliko novih verzov. Zanimivo, da si je Kulisiewicz zapomnil nemško varianto, ki jo je tudi pel. Pesem je veljala za eno najljubših med taboriščniki v Sachsenhausnu.
V gozdovih krog Sachsenhausna
(Continues)
Contributed by Jani Kovačič 2019/3/22 - 22:50
Video!

From a Distant Shore

(2006)
dall'album "Let it Roll"
I landed here in country
(Continues)
Contributed by Aldo 2019/3/22 - 21:34
Video!

Graue Kolonnen

Siva kolona / Graue Kolonnen
Napev po "Wilde Gesellen" Fritz Sotke
Besedilo: neznan jetnik (morda Ernst Busch)
Prevod: Jani Kovačič

Verjetno gre za pesem zapornikov prvih nacističnih koncentracijskih taborišč. Melodija je takrat znana in priljubljena Wilde Gesellen (Neugnancecev ali razbrzdancev družba) Fritza Sotkeja, zložena leta 1921. Prvotno je bila namenjena nemškemu mladinskemu gibanju ("Jugendbewegung"). Avtor je kasneje postal goreč nacist in vodja Hitlerjugend-a. Verz je bil uporabljen tudi za naslov zbirke pesmi za mladinsko nacistično šolo ("Uns geht die Sonne nicht unter: Lieder der Hitler-Jugend" Nam sonce nikdar ne zaide: Pesem Hitlerjeve mladine). Njegova "vzporedna zgodovina" kot pesem upora ali kot podlaga za pesmi upora se začne s prvimi nacističnimi lagerji, kot sta bila Oranienburg, Börgermoor, Papenburg ... Analogije z Die Moorsoldaten [Börgermoorlied; Das Moorlied]... (Continues)
SIVA KOLONA
(Continues)
Contributed by Jani Kovačič 2019/3/22 - 18:42
Video!

The Croppers Lads

Anonymous
1820-30

Bill Price in The Fine Old Yorkshire Gentleman (1972)
Roy Harris in Champions of Folly (1972)
Louis and Sally Kitheir in Shining Morning (1975) and in Gallant Lads Are We: Songs of the British Industrial Revolution. (1980)
Ian Giles with Folly Bridge in Unabridged (1992)
Brian Peters in The Seeds of Time (1992)
Maddy Prior & the Girls (Rose Kemp and Abbie Lathe) in Bib & Tuck (2002)
Mawkin Causley in The Awkward Recruit (2009)
Bryony Griffith in Nightshade (2014)
Rachael McShane with The Cartographers in 2018

Croppers, although relatively few in numbers, played a central part in the activities of the machine-breaking Luddites in Yorkshire. Prior to the introduction of machinery to do the job they had been top-grade apprenticed craftsmen, trained to produce a smooth even nap on the woollen cloth after it had been woven. They cropped the woven cloth with heavy... (Continues)
Come Cropper lads of high renown
(Continues)
Contributed by Dq82 2019/3/22 - 18:31
Song Itineraries: The Luddites
Video!

Ned Ludd Part 3 (Ned Ludd)

2006
Bloody men
Welcome Ned Ludd, your case is good
(Continues)
Contributed by Dq82 2019/3/22 - 16:32
Song Itineraries: The Luddites
Video!

Ned Ludd Part 4 (Prelude to Peterloo)

2006
Bloody men
At the end of January in 1817
(Continues)
Contributed by Dq82 2019/3/22 - 12:14
Video!

Ned Ludd Part 5 (Peterloo the Day)

2006
Bloody men

Il 16 agosto 1819, a Manchester, in località St. Peter's Field (da cui il nome Peterloo, ricalcato ironicamente su quello di Waterloo, data anche la presenza, tra i soldati che spararono, di alcuni veterani che avevano partecipato alla celebre battaglia) la cavalleria represse nel sangue una rivolta popolare. Durante un comizio pacifico convocato per chiedere al parlamento britannico la riforma elettorale, la folla di circa 80.000 persone fu dispersa con la forza dalla cavalleria che provocò undici morti e diverse centinaia di feriti.

La fine delle guerre napoleoniche nel 1815 aveva portato a periodi di carestia e disoccupazione, e questa situazione fu esacerbata dall'introduzione di dazi sull'importazione di derrate agricole, le Corn Laws. All'inizio del 1819, la pressione generata dalla povertà, accompagnata dalla mancanza di suffragio nell'Inghilterra settentrionale,... (Continues)
We have new paper money, and railway tracks
(Continues)
Contributed by Dq82 2019/3/22 - 12:07
Downloadable! Video!

Gortoz a ran

Con grande tristezza segnalo la morte a 61 anni del grande cantante di kan ha diskan e gwerz Yann-Fañch Kemener, avvenuta sabato 16 marzo nella sua casa a Trémeven nei pressi di Quimperlé (Finistère). Lui era di Sainte-Tréphine (Côtes-d'Armor) non lontano da Rostrenen, nell'Alta Cornovaglia, tutti luoghi affascinati dove il canto tradizionale scortica ancora le parole alla ricerca dell'essenza. Ricordiamolo declamare i versi del poeta libertario bretone Armand Robin o quelli dell'altro libertario pacifista difensore della lingua bretone Émile Masson. Il suo canto ha contribuito alla trasmissione di questa cultura che esiste soltanto tra le foglie degli alberi ed è scritta con l'inchiostro della pioggia. Doué da bardono ann anaonn! Kenavo.

Flavio Poltronieri
Flavio Poltronieri 2019/3/21 - 22:33
Video!

Amatevi

Quest'ultima mi sembra la più corretta e la più fluente...
Andrea 2019/3/21 - 18:28
Video!

À travers les vagues

2019
À travers les vagues

feat. Taïro, Naâman, Jahneration, Balik (Danakil), Broussaï, Didier Awadi, Skarramucci, Solo Banton, Mellow Mood e Raphael


Quando il reggae assolve alla sua funzione sociale

Trump non molla sul muro al confine messicano, la Francia di Macron tiene in allerta la gendarmeria alla frontiera con l’Italia, Salvini con la sua solita smania di strafare chiude i porti e dichiara guerra alle organizzazioni umanitarie. Insomma, i potenti del mondo mettono al centro della loro agenda politica la questione dell’immigrazione. Ma di fronte al tira e molla tra nazioni che si amano e si odiano selettivamente, c’è chi prende il microfono per cantargliele in rima. Ci sono voluti sei mesi di lavoro, scambi e interazioni per arrivare al brano À travers les vagues che si deve alla penna collettiva di un gruppo di artisti di varie nazionalità, meticci, africani, francesi, italiani... (Continues)
Si les frontières sont fermées, on nage
(Continues)
Contributed by Dq82 2019/3/21 - 14:49
Video!

Wer zettelt immer die Kriege an

Johannes Leschinski
CHI TRAMA SEMPRE LA GUERRA
(Continues)
Contributed by Francesco Mazzocchi 2019/3/21 - 12:55
Video!

Il testamento di Orso

(2019)
Testo da Il Deposito

Una ballata di Pardo Fornaciari sul testamento di Lorenzo Orsetti, detto Orso a Firenze e Tekoçer (il Lottatore) in curdo, caduto nella valle della Rojava, nel Kurdistan siriano, in un'imboscata dei fascioislamisti del Daesh, che era andato a combattere per la libertà dei Curdi, per la sicurezza nostra contro i terroristi islamisti, per la giustizia sociale.
Sull'aria della Ballata per Franco Serantini di Ivan della Mea.


Ciao, se state leggendo questo messaggio è segno che non sono più a questo mondo. Beh, non rattristatevi più di tanto, mi sta bene così; non ho rimpianti, sono morto facendo quello che ritenevo più giusto, difendendo i più deboli, e rimanendo fedele ai miei ideali di giustizia, eguaglianza e libertà.

Quindi, nonostante questa prematura dipartita, la mia vita resta comunque un successo, e sono quasi certo che me ne sono andato... (Continues)
Era Lorenzo Orsetti da Firenze
(Continues)
2019/3/21 - 12:44
Song Itineraries: From Kurdistan
Video!

Atto di forza

Max Gazzè è un grande artista,poeta,brillante musicista creativo e raffinato. La maggior parte degli utenti della musica contemporanea incontra qualche difficoltà nel comprendere il grandissimo valore della sua produzione musicale.Personalmente ritengo che sia il miglior cantautore italiano del nostro tempo.

Eliana Perucci da Terni
wwelianaperucciò 2019/3/20 - 21:05
Video!

Roda

I will include a few translation notes below because the lyrics include a few bits of informal language that do not translate perfectly into English (a big thank you to my coworker Jaqueline from Brazil for helping me with some of those).
CIRCLE [1]
(Continues)
Contributed by Tom Harper 2019/3/20 - 18:58
Video!

Welcome to 1984

Who would Jesus bomb? Who would Jesus kill?
(Continues)
2019/3/20 - 02:37




hosted by inventati.org