Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Before 2017-6-13

Remove all filters
Video!

Yankee Doodle

[1973]
Parole di Ewan MacColl, sull'aria del noto inno patriottico americano
Nel disco “Folkways Record of Contemporary Songs”, con Peggy Seeger, Folkways Records

Feroce condanna della strage in Vietnam parodiando la settecentesca “Yankee Doodle”, canzonetta con cui gli inglesi prendevano in giro i miliziani americani ma che poi, dopo l'indipendenza, divenne uno dei più popolari inni patriottici degli USA...
Yankee Doodle came to town
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2017/6/13 - 21:53
Video!

Buffalo Holler

[1973]
Parole e musica di Peggy Seeger
Nel disco “Folkways Record of Contemporary Songs”, con Ewan MacColl, Folkways Records

Aberfan, Wales, United Kingdom, 1966 = Buffalo Creek, West Virginia, USA, 1972.
In entrambe le località minerarie dedite all'estrazione del carbone si verificò che enormi accumuli di scarti di lavorazione, posti nel tempo a monte degli abitati, franarono a valle in seguito a giorni di piogge torrenziali, uccidendo nelle loro case centinaia di persone.
Responsabili furono le compagnie, che per aumentare il profitto non avevano provveduto ad uno smaltimento in sicurezza, e i governi, che avevano omesso i controlli più volte richiesti dagli abitanti, che sapevano della pericolosità della situazione ma molti di loro, le famiglie più povere, non erano in condizioni di mettersi da soli in sicurezza.
Nel caso di Aberfan, ci fu un padre che, quando venne chiamato dal... (Continues)
Born in west Virginia, I've lived here all my life
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2017/6/13 - 21:10
Video!

La Tempête (ou Les adieux de La Tempête)‎

Anonymous
Caro Dead End la canzone è effettivamente stata nel repertorio di Marc Robine, la trovi nel meraviglioso disco "Le Temps des Cerises", mentre non lo era in quello dei Malicorne, ma si può facilmente spiegare l'affermazione perchè quando Marc incise questo canto dei coscritti originario de l'Anjou, Gabriel Yacoub partecipò alle armonie vocali.
Flavio Poltronieri 2017/6/13 - 20:31
Downloadable! Video!

Pelot d'Hennebont

All'inizio però la canzone proveniente dalla Haute-Bretagne, si chiamava "La lettre de Pelot de Betton " (vedi "l'anthologie de la chanson française" di Marc Robine) e le parole erano tradizionali, mentre la musica fu composta da Simone Morand nel 1930. I Tri Yann hanno accellerato il ritmo e l'hanno riveduta anche nel testo. Questo era comunque quello originale:
LA LETTRE DE PELOT DE BETTON
(Continues)
Contributed by Flavio Poltronieri 2017/6/13 - 20:16

The Children

Parole e musica di Peggy Seeger
Nel disco “Folkways Record of Contemporary Songs”, con Ewan MacColl, Folkways Records
The children are born, they bud and they bloom
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2017/6/13 - 20:15
Song Itineraries: Child Abuse

We Don't Want to Live Like That!

[1973]
Parole e musica di Ewan MacColl
Nel disco “Folkways Record of Contemporary Songs”, con Peggy Seeger, Folkways Records

“For students of any age, includin' students of life”
We've learned to distinguish the hollow men from the rest
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2017/6/13 - 20:04

Die Hungerkünstlerin

Chanson allemande (berlinois) – Die Hungerkünstlerin – Friedrich Hollaender – Années 1920 (après 1922 et avant 29)
Paroles et musique de Friedrich Hollaender
Dans le cycle de chansons pour cabaret intitulé « Lieder eines armen Mädchens », écrit pour sa (première) femme Blandine Ebinger (1899-1993).

Une chanson inspirée du récit de Franz Kafka « Ein Hungerkünstler » (« Un artiste de la faim », ou « Un Jeûneur »), publié en 1922, où un soi-disant artiste réalise un jeûne à outrance en s’exposant au public dans une boîte de verre. Il meurt dans l’indifférence générale et sera remplacé par une panthère famélique .


Dialogue maïeutique

Cette fois, Lucien l’âne mon ami, je t’apporte la version française d’une chanson berlinoise, écrite à Berlin, pour Berlin, en berlinois et comment dire, dans l’esprit berlinois, du moins celui qui inspirait Kurt Tucholsky, Erich Kästner, Walter Mehring, Robert... (Continues)
L’ARTISTE DE LA FAIM
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2017/6/13 - 18:58
Video!

Letter to Britannia From the Union Jack

1976
All American Alien Boy

L'Union Jack scrive alla Britannia e chiede di non essere più alzata a mezz'asta, dopo aver visto molte guerre...
Poor Britannia - drowning in your waves
(Continues)
Contributed by dq82 2017/6/13 - 18:03
Video!

The Pete Seeger Song

[1961]
Parole e musica di Karen James, oggi dimenticata cantautrice statunitense che tra la fine dei 50 e l'inizio dei 60 incise alcune canzoni per la Folkways Records.
Nel suo album eponimo.

Un tributo a Pete Seeger il quale, come tanti altri artisti ed intellettuali americani negli anni del maccartismo, era caduto vittima della “caccia alle streghe” anticomunista e che nel 1955 si rifiutò di testimoniare di fronte alla speciale commissione parlamentare d'inchiesta sulle attività anti-americane: "I am not going to answer any questions as to my association, my philosophical or religious beliefs or my political beliefs, or how I voted in any election, or any of these private affairs. I think these are very improper questions for any American to be asked, especially under such compulsion as this." (Pete Seeger)
Gather round children, I'm going to tell you a story
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2017/6/13 - 09:04
Video!

Toro Capovolto

204
Girotondo
Con stupore li invitammo a fumare
(Continues)
Contributed by dq82 2017/6/12 - 17:56
Song Itineraries: Native American Genocide
Video!

Bieda

[2015]
Parole e musica di Paweł "Gura" Górecki

Poeta, cantautore, musicista e performer breslaviano.

Il testo da YT.
Intro:
(Continues)
Contributed by Krzysiek Wrona 2017/6/12 - 16:54
Video!

Cristoforo Colombo

(2013)
Storie in forma di canzone
Con la presunzione dei cantautori
(Continues)
Contributed by Dq82 2017/6/12 - 12:47
Song Itineraries: Native American Genocide
Video!

Lavorare stanca

“Matteo dammi il fucile”, Renzi imbattibile mercante d’armi

Nei 1204 giorni a Palazzo Chigi ha moltiplicato sei volte l’esportazione di bombardieri, cannoni, armi leggere. Medio Oriente e Paesi arabi clienti pronto cassa. Record nella storia della Repubblica. “Riserbo” della sottosegretaria Boschi.

di Giorgio Beretta

Lo sa, ma non lo dice in pubblico. E la notizia non compare né sul suo sito personale, né sul portale Passo dopo passo e nemmeno tra “I risultati che contano” messi in bella mostra con tanto di infografiche da Italia in cammino. Eppure è stata la miglior performance del suo governo. Nei 1024 giorni di permanenza a Palazzo Chigi, Matteo Renzi ha raggiunto un primato storico di cui però, stranamente, non parla: ha sestuplicato le autorizzazioni per esportazioni di armamenti. Dal giorno del giuramento (22 febbraio 2014) alla consegna del campanellino al successore (12 dicembre... (Continues)
2017/6/11 - 22:55
Video!

1999

(1982)
Don't worry, I won't hurt you...
(Continues)
2017/6/11 - 22:28
Song Itineraries: No Nukes
Video!

Musimy na wojnę iść

[2015]
Parole e musica di Paweł "Gura" Górecki

Poeta, cantautore, musicista e performer breslaviano.
Come bassista e coautore dei testi, insieme con Krzysztof Rodak, fa parte del gruppo Antybiotyka.

Il testo trascritto all'orecchio da YT.
Nie dla nas cykor czy trwoga
(Continues)
Contributed by Krzysiek Wrona 2017/6/11 - 22:12
Video!

Ho saputo di una casa sfitta

(1992)
pubblicata in "In transito… briciole del Generale" (2000)

da una delle voci storiche del reggae fiorentino e italiano, un inno delle occupazioni per il diritto alla casa della Firenze degli anni '90 (ma ben poco è cambiato se non il milione da aggiornare a mille euro o più). Da dedicare a Lorenzo Bargellini e al movimento di lotta per la casa.
Mai mai più
(Continues)
Contributed by Lorenzo 2017/6/11 - 19:58
Video!

Safety Dance

Men Without Hats
We can dance if we want to
(Continues)
2017/6/11 - 18:12
Song Itineraries: No Nukes
Video!

Oklahoma, 1917

[2017]

Album: Punk Baroque

A tribute to the almost entirely forgotten period of Oklahoma history when socialism was mainstream, and a secret organization known as the Working Class Union had 35,000 active members.
David Rovics
The wisdom a story imparts
(Continues)
Contributed by adriana 2017/6/11 - 09:44
Video!

Gather Round

[2017]

Album: Punk Baroque

Most English-language labor songs were written sometime before 1932. This is an update.
David Rovics
Gather round all you workers
(Continues)
Contributed by adriana 2017/6/11 - 09:37
Video!

Age of the Robber Barons

[2017]

Album: Punk Baroque

Inequality in the United States in 2017 is greater than it has been since the 19th century -- the Age of the Robber Barons.
David Rovics
There was a time when the rich did not pay tax
(Continues)
Contributed by adriana 2017/6/11 - 09:29
Video!

1848

[2017]

Album: Punk Baroque

And then every once in a very rare while, there are years like 1848, where the masses across multiple borders rise up all at once, and overthrow the existing order. Which they did throughout Europe back then, regardless of what you may have heard.David Rovinc
The famine had affected many people
(Continues)
Contributed by adriana 2017/6/11 - 09:13
Video!

If This Were a War

[2017]

Album: Punk Baroque

A song about what happened in that parking lot in Dallas in the summer of 2016.David Rovics
If this were a war, if he were a soldier
(Continues)
Contributed by adriana 2017/6/11 - 09:09
Video!

Just a Renter

[2017]

Album: Punk Baroque

In a city where half the population are renters who have no idea whether their rent will double over the course of the next year, there is no community. Half the city is hoping a new organic supermarket will open up near them, and the other half are hoping it will burn down. That's not a community, that's class war. David Rovics
Ten thousand yuppies just moved here
(Continues)
Contributed by adriana 2017/6/11 - 09:02
Video!

Song for a Refugee

[2017]

Album: Punk Baroque

There's this concept that has been talked about so much in so many different contexts that it seems to have been rendered meaningless. But it's not. Humans should have rights -- because they are human, no matter where on Earth they happen to find themselves, regardless of citizenship or lack thereof.
David Rovics
I breathe the air that you do
(Continues)
Contributed by adriana 2017/6/11 - 08:50
Video!

Salt of the Earth

Io ne ho 34 ma adoro gli Stones da quando ne avevo 14, sono le pietre miliari, e rotolanti, del rock...e ho avuto la fortuna e il privilegio di vederli dal vivo... grandissimi...
2017/6/11 - 02:55
Downloadable!

Happiness

2017
White African Power

Ennesimo prodotto del produttore Ian Brennan. Un viaggio sull'isola sperduta di Ukerewe sul lago Vittoria, dove si è rifugiata una comunità di albini, fuggiti dalle persecuzioni che subiscono nelle loro comunità. Gli albini sono considerati magici, motivo per cui vengono uccisi per venderne pezzi, oppure le donne vengono stuprate (e infettate) perchè vi è la credenza che siano curative per l'AIDS.
Ian Brennan e la moglie hanno inciraggiato i membri della comunità a scrivere e cantare dei brani propri. Solo uno sapeva suonare uno strumento perchè l'isolamento a cui vengono sottoposti gli albini nelle loro famiglie e comunità originarie impedisce loro anche di cantare in Chiesa.
Le canzoni sono cantate in swahili, ma anche nei dialetti Kikirewe e Jeeta, scoraggiati e repressi dal 1964.
Unica pecca dei lavori prodotti da Brennan, come già in They Will Kill You,... (Continues)
Here we are on the stage
(Continues)
Contributed by Dq82 2017/6/10 - 22:27
Downloadable! Video!

Leonard Cohen: Bird On The Wire

...da Hydra a tutti quelli che lo hanno amato.
Flavio Poltronieri 2017/6/10 - 18:45

Il Diciassette (anno del centenario) Primi di Maggio

[2017]

Dal sito ufficiale
Arriva maggio. Son problemi seri
(Continues)
Contributed by adriana 2017/6/10 - 07:38

Terra amer

[2015]
Testo e musica di Dante Francani
Lyrics and music by Dante Francani
Paroles et musique de Dante Francani

L'album di Dante Francani è un capolavoro dalla prima all'ultima canzone, stop. Però, se mi è consentito, ho per questa canzone, Terra amer, un'inclinazione particolare. Cantata in italiano con il ritornello in dialetto foggiano stretto, è la storia di una terra amara e bellissima. La Daunia, la provincia di Foggia, la Capitanata. Terra di agricoltura e caporalato, terra amara e dura dalla quale si scappa. Così Daniela, perché questa è la sua storia di povertà e di ribellione. A dieci anni finita la scuola, c'è già da lavorare, da cucinare per il padre che lavora nei campi, affogandosi nel vino e ridotto già a uno scheletro. Poco dopo ci sarà da maritarsi; Daniela scappa di casa. “Fammi andar via di qua, da questa vita e da questa terra, anche in famiglia è tutta una guerra”.... (Continues)
Arida asciutta
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi & daniela -k.d.- 2017/6/10 - 00:30
Video!

Is This the Life We Really Want?

È QUESTA LA VITA CHE VOGLIAMO DAVVERO?
(Continues)
2017/6/10 - 00:10
Video!

Broken Bones

con l'aiuto di quella apparsa su Pink Floyd - la corte dei miracoli
OSSA ROTTE
(Continues)
2017/6/9 - 23:39
Video!

Picture That

IMMAGINATI
(Continues)
2017/6/9 - 23:24

Lady May

To the tune of a famous Elizabethan song from 1966
the authors of which are supposed to be Sir Michael Jagger and Sir Keith Richards, kindly assisted by Sir Brian Jones with his properly attuned dulcimer.


The Original. Ed Sullivan Show, 1966.
My sweet lady May,
(Continues)
2017/6/9 - 20:34
Song Itineraries: Prime Minister Abuse
Video!

Lino Straulino: Nicolò, lassi alfin l'Amor tiran

Anche in questo caso, mi accorgo della correzione gentilmente fatta da Roberto di San Denêl due anni e mezzo fa (!!). Ringraziandolo, sperando che ancora ci legga, mi scuso con un banale, ma sincero "meglio tardi che mai"... (Naturalmente la traduzione è stata corretta di conseguenza).
Riccardo Venturi 2017/6/9 - 19:34
Video!

Bologna '77

Versione dei Ned Ludd
dq82 2017/6/9 - 15:29




hosted by inventati.org