Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Before 2017-5-13

Remove all filters
Video!

L'uomo che viaggiò nel tempo

Guardando le dita muoversi compose nuovi codici,
(Continues)
Contributed by Leoskini 2017/5/13 - 21:38
Video!

Martino e il ciliegio

….e Martino che da bimbo s’era fatto guerriero
(Continues)
Contributed by Leoskini 2017/5/13 - 21:32
Video!

The Lonesome Death Of Hattie Carroll

Versione francese di Hugues Aufray sull'album Chante Dylan (1965)
William Zanzinger a tué Hattie Carroll
(Continues)
Contributed by dq82 2017/5/13 - 18:44
Downloadable! Video!

Ballad Of Hollis Brown

Versione francese di Hugues Aufray sull'album Chante Dylan (1965)
LA BALLADE DE HOLLIS BROWN
(Continues)
Contributed by dq82 2017/5/13 - 18:39
Downloadable! Video!

There But For Fortune

(Luciano Baretta - Flavio Carraresi)

FAMMI VEDERE
(Continues)
Contributed by dq82 2017/5/13 - 12:23
Video!

Problem, Reaction, Solution

(2008)
Album: Sharing Space
Through my heart
(Continues)
2017/5/13 - 00:34
Video!

Ni Dieu ni maître

Album: Une Goutte de miel dans un litre de Plomb (2009)

Né Dio, né padrone, come cantava Léo Ferré. Contro tutte le religioni che trasformano le loro menzogne in strumenti di oppressione e di morte.
Dis moi à quoi ça sert vraiment d'avoir la foi éperdument
(Continues)
2017/5/13 - 00:07
Song Itineraries: Antiwar Anticlerical
Downloadable! Video!

(Walk Me Out In The) Morning Dew

La cover di “Morning Dew” fu scritta nel 1968 da Angelo Ravasini
Testo trovato sul blog musicale Verso la Stratosfera, leggermente corretto all'ascolto
QUESTO È GIUSTO
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2017/5/12 - 21:50
Video!

Luna tucumana

Traduzione italiana di Alessio Lega tratta dal nuovo disco di Ginevra Di Marco "La rubia canta la negra" dedicato alle canzoni di Mercedes Sosa
LUNA TUCUMANA
(Continues)
2017/5/12 - 18:49
Video!

Βαρέθηκα

Quasi sette anni fa, Gian Piero Testa temeva, a proposito del titolo dell'album di cui è stata ripresa questa canzone, di "avere preso una cantonata"; naturalmente, non era così. Lo spiega lo stesso Asimos sulla copertina dell'album: ΞΑΝΑΠΕΣ = αυτός που δε μπήκε ("colui che non è entrato", o "che non è riuscito a entrare"). Casomai, vista l'immagine della coppa del mondo di calcio che sta sulla medesima copertina, si potrebbe rendere: "Chi non si è qualificato".
Riccardo Venturi - Ελληνικό Τμήμα των ΑΠΤ "Gian Piero Testa" 2017/5/12 - 18:24
Downloadable! Video!

The Gunner's Dream

IL SOGNO DELL'ARTIGLIERE
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2017/5/12 - 17:52
Video!

Imagine

ROMAGNOLO / ROMAGNA DIALECT (ITALIAN)

Traduzione in dialetto romagnolo dal blog Mazapegul. Volume porco e distorsione baghina

A translation into the dialect of Romagna (Italy) reproduced from the blog Mazapegul. Volume porco e distorsione baghina [BB]
PENSA UN PO
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2017/5/12 - 17:34
Video!

White Rabbit

E CUNEI BIÈNCH
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2017/5/12 - 17:31
Downloadable! Video!

Caserio passeggiava per la Francia

Anonymous
"Caserio passeggiava per la Francia" interpretata da Romolo Valli



Nel 1968, durante una puntata del "Delia Scala Show" televisivo, il grande attore teatrale e cinematografico reggiano Romolo Valli (1925-1980) si esibì in un inaspettato "sketch" interpretando tre strofe del "Caserio passeggiava per la Francia" nelle vesti di un anarchico; lo sketch fu poi ripresentato nel 1976 durante una puntata di "Ieri e Oggi" condotta da Mike Bongiorno e alla quale interveniva anche la cantante napoletana Marina Pagano. Nello sketch, Romolo Valli "trasforma" Sante Caserio in un anarchico romagnolo (cantando, ovviamente, con accento romagnolo), ma è anche possibile che, in Emilia Romagna, Caserio fosse veramente creduto del posto.
Riccardo Venturi 2017/5/12 - 13:31
Video!

Il pianto dell'asino

Chanson italienne – Il pianto dell’asino – Skassapunka – 2017

Dans silence de la nuit, dans l’obscurité complice de l’homme, un pleur déchire les tympans endormis d’une ville qui dort. Nous venons d’un quartier de la périphérie nord de Milan, qui le jour montre un visage souriant, bien-pensant et de nuit se cache, en faisant place au braiment d’un âne qui, vraiment, presque tous les soirs parcourt les rues du village, comme s’il criait de douleur pour ses conditions et celles du monde dans lequel il vit. Notre ville est aussi le domicile de beaucoup de travailleurs, étant une zone industrielle, une classe ouvrière poussée à la recherche de l’embourgeoisement, au refus de son état, bombardée de centres commerciaux les plus gros du monde et des cochonneries de l’EXPO, rendue docile et domestiquée par le moralisme du moyen âge du vingt et unième siècle. L’âne est la métaphore de cette classe,... (Continues)
LE PLEUR DE L’ÂNE
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2017/5/11 - 20:16
Downloadable! Video!

Perfect Sense

Ho scoperto da poco questi testi di waters. Ne sono rimasto incantato.credo di non aver ascoltato in vita mia, e sono vecchio,ul album del genere. Grandioso
Franco corucci 2017/5/11 - 18:47
Video!

Terra

1993

Terra” non è altro che un’onesta traccia in stile eurodance corredata da qualche elemento trance, caratterizzata però da una componente alquanto bizzarra: è cantata (o forse sarebbe meglio dire recitata) in italiano. Con uno strano accento, è vero, ma pur sempre italiano.

Questo in barba all’imperante moda dell’epoca che imponeva anzitutto l’inglese come lingua abbligatoria, una strofa rappata da voce maschile e il ritornello cantato da voce femminile. Ma qui il mistero s’infittisce perché, se ai tempi l’Italia si ritrovava al centro dell’attenzione per le produzioni di musica dance (sic!) ed era in grado di attrarre ed esportare i suoi prodotti in modo molto influente anche sui mercati esteri, sugli Onda del Futuro non si sa molto, le notizie sono poche e confuse eppure, a parte il linguaggio utilizzato, nulla sembra indicare una loro provenienza dalla nostra penisola.

Dietro questo... (Continues)
Terra
(Continues)
Contributed by Dq82 2017/5/11 - 17:03
Video!

The Phony King of England

Το τραγούδι αυτό για τον βασιλιά θα το τράγουδούν συχνά
(Continues)
Contributed by dq82 2017/5/11 - 12:30
Video!

The Phony King of England

העולם ישיר על מלכנו גם כעבור מאות שנים
(Continues)
Contributed by dq82 2017/5/11 - 12:28
Video!

The Phony King of England

HASSU KUNINGAS
(Continues)
Contributed by dq82 2017/5/11 - 12:25
Video!

The Phony King of England

REI LADRÃO
(Continues)
Contributed by dq82 2017/5/11 - 12:09
Video!

The Phony King of England

Vores høje drot
(Continues)
Contributed by dq82 2017/5/11 - 11:51
Video!

The Phony King of England

ONA SAHTE İNGILIZ KRALI DIYECEKLER
(Continues)
Contributed by dq82 2017/5/11 - 11:33

Franco Fortini: Per un compagno ucciso

Ringrazio gli Admins per aver deciso di salvare questo bel brano.
Completo la pagina con alcune informazioni su Luciano Bolis, il partigiano cui Fortini dedicò la poesia. Le note sono riprese dal sito dell'ANPI e dalla sinossi de “Il mio granello di sabbia” (Einaudi, 1995), testo in cui lo stesso Bolis racconta la sua esperienza di “morte” e di liberazione.

Nato a Milano il 17 aprile 1918, deceduto a Roma il 20 febbraio 1993, letterato e filosofo.
Laureatosi a Pavia in Lettere e Filosofia aveva cominciato a svolgere attività antifascista, tanto che nel 1942 era stato arrestato e condannato dal Tribunale speciale a due anni di reclusione. Uscito dal carcere di Castelfranco Emilia dopo la defenestrazione di Mussolini tornò a Milano, di dove dovette fuggire quando, con la nascita della RSI, i fascisti repubblichini ripresero a dargli la caccia.
Riparato in Svizzera, Bolis ha modo di incontrarvi... (Continues)
Bernart Bartleby 2017/5/11 - 09:28

Coro dell’ultimo atto

[1945]
La poesia che significativamente chiude la prima edizione della raccolta “Foglio di via e altri versi”, pubblicata nel 1946 e contenente versi composti da Fortini tra il 1938 ed il 1945.
Il testo l'ho trovato in una recente tesi di laurea, quella di Bernardo De Luca intitolata “Foglio di via e altri versi di Franco Fortini. Edizione critica e commentata”, discussa nel 2016 presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II.

L’ultima poesia della prima edizione di Foglio di via, sin dal titolo allude alla sua funzione conclusiva, suggerendo, attraverso la metafora drammatica, la chiusura di un percorso narrativo. Inoltre, sempre nel titolo abbiamo una seconda indicazione particolarmente significativa: la raccolta, infatti, si conclude con un componimento dall’impostazione corale, sulla scorta di testi quali il Coro dei deportati e il Canto degli ultimi partigiani.
Datata 1945,... (Continues)
Dunque fra poco tutto sarà compiuto
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2017/5/11 - 09:14




hosted by inventati.org