Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Before 2013-11-8

Remove all filters
Downloadable! Video!

Justice (if You're 17)

2013
singolo (dopo la sentenza)

Racism isn’t just hate. It’s inequity for everybody, defies all humanity. The death of a kid is a global defeat. I pray for Martin's family - Wyclef Jean

Canzoni dedicate a Trayvon Martin:
Trayvon Jasiri X
Justice! Godswill
We Are Trayvon Plies
Trayvon Martin Tribute Papoose
Super Life Chaka Khan
Hoodiez Willie D
I wonder why Rick Ross
The Ballad of Trayvon Martin Will Hoge
Justice (if You're 17) Wyclef Jean
No More Innocent People Dying Kamal Imani
Trayvon David Rovics
Sandra's Smile Blood Orange
Call It What It Is Ben Harper
Angel Down Lady Gaga


Trayvon Martin era un ragazzo afroamericano di 17 anni.‎



Il 26 febbraio scorso, mentre passeggiava verso le 19 in una strada di Sanford, Florida, era stato ‎segnalato alla polizia come sospetto da George Zimmerman, un membro di un gruppo di vigilantes ‎della zona chiamato Neighborhood Watch.... (Continues)
If you’re 17 and you’re wearing a hoodie
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2013/11/8 - 23:52
Downloadable! Video!

The Ballad of Trayvon Martin

Canzoni dedicate a Trayvon Martin:
Trayvon Jasiri X
Justice! Godswill
We Are Trayvon Plies
Trayvon Martin Tribute Papoose
Super Life Chaka Khan
Hoodiez Willie D
I wonder why Rick Ross
The Ballad of Trayvon Martin Will Hoge
Justice (if You're 17) Wyclef Jean
No More Innocent People Dying Kamal Imani
Trayvon David Rovics
Sandra's Smile Blood Orange
Call It What It Is Ben Harper
Angel Down Lady Gaga


Trayvon Martin era un ragazzo afroamericano di 17 anni.‎



Il 26 febbraio scorso, mentre passeggiava verso le 19 in una strada di Sanford, Florida, era stato ‎segnalato alla polizia come sospetto da George Zimmerman, un membro di un gruppo di vigilantes ‎della zona chiamato Neighborhood Watch. Zimmerman aveva ritenuto di segnalare la presenza di ‎Martin perché questi si muoveva in modo, a suo dire, sospetto e perché aveva il cappuccio della ‎felpa calato sulla testa (già, pioveva…).... (Continues)
come gather 'round friends
(Continues)
Contributed by DoNQuijote82 2013/11/8 - 23:32

I wonder why

Canzoni dedicate a Trayvon Martin:
Trayvon Jasiri X
Justice! Godswill
We Are Trayvon Plies
Trayvon Martin Tribute Papoose
Super Life Chaka Khan
Hoodiez Willie D
I wonder why Rick Ross
The Ballad of Trayvon Martin Will Hoge
Justice (if You're 17) Wyclef Jean
No More Innocent People Dying Kamal Imani
Trayvon David Rovics
Sandra's Smile Blood Orange
Call It What It Is Ben Harper
Angel Down Lady Gaga


Trayvon Martin era un ragazzo afroamericano di 17 anni.‎



Il 26 febbraio scorso, mentre passeggiava verso le 19 in una strada di Sanford, Florida, era stato ‎segnalato alla polizia come sospetto da George Zimmerman, un membro di un gruppo di vigilantes ‎della zona chiamato Neighborhood Watch. Zimmerman aveva ritenuto di segnalare la presenza di ‎Martin perché questi si muoveva in modo, a suo dire, sospetto e perché aveva il cappuccio della ‎felpa calato sulla testa (già, pioveva…).... (Continues)
The day you decide to get you some money
(Continues)
Contributed by DoNQuijote82 2013/11/8 - 23:21
Video!

Our Soldiers

Album: "Adventures in Emceein" (2008)

Featuring Cx
[Intro: Cx - vocals echoing]
(Continues)
2013/11/8 - 22:56

La Grecia è in svendita

Antiwar Songs Blog
Riceviamo dall’amico Gian Piero Testa di ritorno da Atene: Non che proprio me lo meritassi in forma tanto ampia: ma i miei antichi sodali greci, Babis, Litsa e Thanassis, con grandi fatiche e spese hanno voluto dedicarmi una giornata di festeggiamenti, cui hanno preso parte più di cinquanta dei loro amici, solo perché da parecchi […]
Antiwar Songs Staff 2013-11-08 22:44:00

Hip-Hop generation

Antiwar Songs Blog
La generazione degli anni 80, che negli USA è chiamata “Hip-Hop generation” è quella che più di ‎ogni altra ha pagato il tributo di sangue nelle guerre in Afghanistan e in Iraq. Certo, si può dire che ‎fossero (e siano ancora oggi) tutti volontari i soldati statunitensi che decidono di andare a ‎combattere laggiù, ma […]
Antiwar Songs Staff 2013-11-08 22:33:00
Downloadable! Video!

Per i morti di Lampedusa

La verità sul naufragio di Lampedusa
"Così l'Italia ci ha lasciati morire"


La morte di 268 profughi siriani, annegati l'11 ottobre a largo di Lampedusa, poteva essere evitata. Un'inchiesta de “l'Espresso” ricostruisce l'incredibile comportamento delle autorità italiane e l'effetto dei regolamenti europei. Ci sono state tre chiamate di soccorso via satellite ignorate. Due ore di attesa in mare. Per poi scoprire che l’Italia non aveva mobilitato nessun aereo, nessuna nave della Marina, nessuna vedetta della Guardia costiera. Anzi, dopo due ore, la centrale operativa italiana ha detto ai profughi alla deriva a 100 chilometri da Lampedusa che avrebbero dovuto telefonare loro a Malta, lontana almeno 230 chilometri. Due ore perse: dalle 11 alle 13 di venerdì 11 ottobre. Se gli italiani si fossero mobilitati subito o avessero immediatamente passato l’allarme ai colleghi alla Valletta, la strage non ci sarebbe stata.

(continua)
2013/11/8 - 21:19
Video!

Hoodiez

2012
singolo

Hoodie è la felpa con cappuccio, quella che indossava Trayvon martin e avrebbe indotto George Zimmerman a credere che questo fosse un delinquente.

As many of you know the Trayvon Martin murder case has polarized America and has once again raised awareness about the lack of fairness to black people and other minorities in the justice system. Let's not forget, this is bigger than Trayvon. We are fighting America's version of home grown terrorism. As things stand at the this moment Florida special prosecutor Angela Corey today announced that there will not be a grand jury hearing to determine whether there is sufficient evidence to arrest the killer, George Zimmerman and bring him to justice. That's fine with me because the grand jury is the same grand jury across America who disproportionately levy indictments against blacks. It should be noted however that Corey's decision... (Continues)
Hook:
(Continues)
Contributed by DoNQuijote82 2013/11/8 - 19:27
Video!

Fieldworker

(Graham Nash)

Album: Wind on the Water (1975)
Digging in your fields, pulling up your food
(Continues)
Contributed by Marco 2013/11/8 - 19:26
Downloadable! Video!

Super Life

2007
Funk This

Poi rieditata nel 2012 feat. ft. Eric Benet, Kelly Price, Luke James & More con il sottotitolo "Trayvon Martin Tribute"

Canzoni dedicate a Trayvon Martin:
Trayvon Jasiri X
Justice! Godswill
We Are Trayvon Plies
Trayvon Martin Tribute Papoose
Super Life Chaka Khan
Hoodiez Willie D
I wonder why Rick Ross
The Ballad of Trayvon Martin Will Hoge
Justice (if You're 17) Wyclef Jean
No More Innocent People Dying Kamal Imani
Trayvon David Rovics
Sandra's Smile Blood Orange
Call It What It Is Ben Harper
Angel Down Lady Gaga


Trayvon Martin era un ragazzo afroamericano di 17 anni.‎



Il 26 febbraio scorso, mentre passeggiava verso le 19 in una strada di Sanford, Florida, era stato ‎segnalato alla polizia come sospetto da George Zimmerman, un membro di un gruppo di vigilantes ‎della zona chiamato Neighborhood Watch. Zimmerman aveva ritenuto di segnalare la presenza... (Continues)
A mama's cryin'
(Continues)
Contributed by DoNQuijote82 2013/11/8 - 19:18
Video!

Trayvon Martin Tribute

Most Hated Alive
(2012)

Canzoni dedicate a Trayvon Martin:
Trayvon Jasiri X
Justice! Godswill
We Are Trayvon Plies
Trayvon Martin Tribute Papoose
Super Life Chaka Khan
Hoodiez Willie D
I wonder why Rick Ross
The Ballad of Trayvon Martin Will Hoge
Justice (if You're 17) Wyclef Jean
No More Innocent People Dying Kamal Imani
Trayvon David Rovics
Sandra's Smile Blood Orange
Call It What It Is Ben Harper
Angel Down Lady Gaga


Trayvon Martin era un ragazzo afroamericano di 17 anni.‎



Il 26 febbraio scorso, mentre passeggiava verso le 19 in una strada di Sanford, Florida, era stato ‎segnalato alla polizia come sospetto da George Zimmerman, un membro di un gruppo di vigilantes ‎della zona chiamato Neighborhood Watch. Zimmerman aveva ritenuto di segnalare la presenza di ‎Martin perché questi si muoveva in modo, a suo dire, sospetto e perché aveva il cappuccio della ‎felpa calato... (Continues)
Raining in the water
(Continues)
Contributed by DoNQuijote82 2013/11/8 - 19:11
Video!

We Are Trayvon

2012
singolo

Canzoni dedicate a Trayvon Martin:
Trayvon Jasiri X
Justice! Godswill
We Are Trayvon Plies
Trayvon Martin Tribute Papoose
Super Life Chaka Khan
Hoodiez Willie D
I wonder why Rick Ross
The Ballad of Trayvon Martin Will Hoge
Justice (if You're 17) Wyclef Jean
No More Innocent People Dying Kamal Imani
Trayvon David Rovics
Sandra's Smile Blood Orange
Call It What It Is Ben Harper
Angel Down Lady Gaga


Trayvon Martin era un ragazzo afroamericano di 17 anni.‎



Il 26 febbraio scorso, mentre passeggiava verso le 19 in una strada di Sanford, Florida, era stato ‎segnalato alla polizia come sospetto da George Zimmerman, un membro di un gruppo di vigilantes ‎della zona chiamato Neighborhood Watch. Zimmerman aveva ritenuto di segnalare la presenza di ‎Martin perché questi si muoveva in modo, a suo dire, sospetto e perché aveva il cappuccio della ‎felpa calato sulla testa... (Continues)
Hey Trayvon, Trayvon, I know you up in heaven right now walking on gold, Lil bro. (Know you’re walking on gold lil bro)
(Continues)
Contributed by DoNQuijote82 2013/11/8 - 19:07
Video!

Canción al Partido Comunista

Anthar López
Canto scritto da Anthar López per il Partito comunista messicano.
Puedo morir como nací, sabedlo
(Continues)
Contributed by L.L. 2013/11/8 - 18:30
Video!

Caporetto

da "Provincia cronica" (2009)

Canzone dedicata a uno degli eventi più significativi della Prima Guerra Mondiale.
C’è Antonio che parla strano
(Continues)
Contributed by gianluca grossi 2013/11/8 - 16:04
Song Itineraries: World War I (1914-1918)
Video!

Feo mundo inmundo

Una canzone (che prima o poi cercherò di tradurre) da confrontare con le prime del grande poeta, ‎musicista, pittore e regista spagnolo, per esempio molte di quelle presenti nella raccolta ‎‎“24 canciones ‎breves” del 1968.‎
Bernart 2013/11/8 - 15:56
Downloadable! Video!

Franca Rame: Lo stupro.

per Franca Rame

L’Italia dovrebbe chiederti scusa
che dice vis grata puellae – la vecchia
che ama l’odore delle astanterìe

29-31 maggio 2013
L.L. 2013/11/8 - 15:50

Yankee go home

‎[1968-75]‎
Parole e musica di Luis Eduardo Aute
Nell’album intitolato “Babel (Canciones satíricas 1968-75)” pubblicato nel 1975.‎
Testo trovato su Cancioneros.com

L’aeroporto militare di Torrejón de Ardoz, vicino a Madrid, è stato base aerea tattica dell’US Air ‎Force dal 1953 al 1996. Fu usatissima ancora durante la prima guerra del Golfo nel 1990-91.‎
Yo no entiendo nada lo que pasa aquí,
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/11/8 - 15:35
Downloadable! Video!

No Ombrina

In mare, a 6 km dalla Costa dei Trabocchi (Abruzzo), individuata fin dal 2001 dal Parlamento Italiano come parco nazionale, dovrebbe sorgere la Piattaforma Ombrina delle seguenti dimensioni: 35 metri X 24 metri X 43,50 metri di altezza sul livello medio marino (come un palazzo di 10 piani). Essa sarà collegata ai 4-6 pozzi che dovrebbero essere perforati in un periodo di avvio del progetto della durata di 6-9 mesi. Solo in questa fase verrebbero prodotti 14.258,44 tonnellate di rifiuti, soprattutto fanghi di perforazione. La piattaforma sarà collegata ad una grande nave della classe Panamax riadattata per diventare una vera e propria raffineria galleggiante, [...] posizionata con ancoraggi a 10 km di distanza dalla costa. La nave avrebbe le seguenti dimensioni: 320 metri di lunghezza per 33 di larghezza e 54 metri di altezza massima (le fiancate si alzeranno dal mare per 22 metri; per paragone, l’ingombro dello Stadio Adriatico da curva a curva è 220 metri, quindi 2/3 della lunghezza della nave…). »
Fonte

Ci sono nuvole sopra di me
(Continues)
Contributed by adriana 2013/11/8 - 15:35
Song Itineraries: War on Earth
Downloadable! Video!

Mi hanno rubato il prete

San Benedetto al Porto i tuoi ragazzi
sembrano tolti a certi quadri antichi
oggi che il povero grida si’ laudato
per sora nostra morte corporale

23 maggio 2013
L.L. 2013/11/8 - 15:30

La Troisième Guerre

La Troisième Guerre

Canzone française – La Troisième Guerre – Marco Valdo M.I. – 2013
Histoires d'Allemagne 98
An de Grass 99

Au travers du kaléidoscope de Günter Grass : « Mon Siècle » (Mein Jahrhundert, publié à Göttingen en 1999 – l'édition française au Seuil à Paris en 1999 également) et de ses traducteurs français : Claude Porcell et Bernard Lortholary.

Petite illustration : les Douze Variations de Wolfgang Amadeus Mozart. Diverses interprétations.

Tini Mathot piano forte
Samson François
Fazil Say
Ken Barker
Ingrid Haebler
(1975)
Aldo Ciccolini
Giovanni Alvino
Olga Andryushchenko
Steveen Lubin (1998)
Aaron Silver
Élisabeth Sombart



Cette Histoire d'Allemagne est la dernière de celles que contient le kaléidoscope de Günter Grass ; elle est racontée en duo par la mère ressuscitée de la volonté du fils et par le fils lui-même. C'est un dialogue entre une morte et... (Continues)
Quand trois guerres vont au champ
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2013/11/8 - 15:05
Video!

Hay algo en el aire

‎[1973]‎
Parole e musica di Luis Eduardo Aute
Nell’album intitolato “Rito - Canciones de amor y muerte”‎
Testo trovato su Cancioneros.com

Puzza di bruciato, odore di rabbia, tanfo di decomposizione, di merda, odore di menzogna, di paura: ‎questi gli odori nelle strade di Spagna alla fine del franchismo, per chi voleva sentirli…‎
Hay algo en el aire,
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/11/8 - 15:04
Video!

Made in Spain

‎[1967]‎
Singolo poi incluso nella raccolta intitolata “Álbum 1966-67”‎
Testo trovato su Cancioneros.com




Canzone satirica sulla situazione della Spagna franchista alla fine degli anni 60, quella del ‎‎“Desarrollo”, del “miracolo economico” realizzato da tecnocrati neoliberisti legati all’Opus Dei a ‎beneficio di una nuova borghesia cresciuta all’ombra del fascismo ma a cui l’isolazionismo ‎falangista andava ormai stretto, la stessa borghesia che avrebbe pilotato a suo vantaggio il processo ‎di transizione democratica… Quanto al popolo, i benefici che ne ebbe sono sintetizzati nel verso ‎‎“Tu piso está pagado cuando ya estés enterrado” (“Finirai di pagare la tua casetta quando sarai ‎morto”)… ‎

Il simbolo del “Desarrollo” (che “non” è carta da culo, dice Aute) fu la “seisciento”, la SEAT 600… ‎Dov’è che l’ho già vista?‎
Made in Spain,
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/11/8 - 14:31
Downloadable! Video!

Dante Di Nanni

Premetto che per me (e per chiunque abbia buon senso) non cambia proprio nulla: Dante Di Nanni ‎morì armi in pugno di fronte ai fascisti. Anzi, c’è un elemento in più per celebrarne la memoria: ‎morì assassinato, giustiziato sommariamente mentre avrebbero dovuto farlo prigioniero… Ma ‎tant’è, così si usa in tutte le sporche guerre… Forse è per quel dettaglio della canna della pattumiera ‎in cui cercò di nascondersi che la sinistra ha sempre trovato disdicevole raccontare come quel ‎giovane partigiano morì veramente e – ripeto - eroicamente?‎
Aggiungo che sul sito dell’Istituto Gramsci – non particolarmente ‎curato - non ho trovato nessun riscontro… Aggiungo ancora che di Oliva, Dellavalle e di tutti quelli ‎che in tempi lontani e recenti hanno campato sulle polemicucce da salotto riportate nell’articolo che ‎segue non me ne importa una beata sega… E se è vero quanto qui attribuito al Dellavalle... (Continues)
Bernart 2013/11/8 - 14:05
Downloadable! Video!

L'emigrante

da muvrinitalia
con alcune correzioni di Lena
L’EMIGRANTE
(Continues)
2013/11/8 - 13:37
Video!

Canto para todos

1977, dall'album omonimo.
Piedra sobre piedra, mano sobre mano
(Continues)
Contributed by L.L. 2013/11/8 - 13:35
Video!

Tuve un amigo querido

‎[1973]‎
Parole e musica di Atahualpa Yupanqui ‎
Nel disco intitolato “Mi tierra, te están cambiando”.‎

Tuve un amigo querido
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/11/8 - 12:54
Downloadable! Video!

Planet's Spring

da "Imaginà" (2012)

Vivre en Corse aujourd’hui, c’est se sentir concerné par l’arbre d’Amazonie, par les travailleurs sans terre du Brésil, par ceux qui luttent contre l’esclavage des temps modernes… A l’heure actuelle, nous ne pouvons plus vivre séparés, car les défis sont immenses. Je sens cet éveil en marche, ces peuples en route, ce mouvement qui gronde. Il y a urgence, nécessité. L’espoir, comme la graine, croît, isolé des regards.
Sur les chemins les sillons d'or
(Continues)
2013/11/8 - 12:43

Sobre la libertad

‎[1989]‎
Canzone inedita che Yupanqui scrisse quando a Parigi, dove poco tempo primo era stato insignito ‎della decorazione dell’“Ordre des Arts et des Lettres”, gli chiesero di comporre un brano in ‎occasione del bicentenario della Rivoluzione francese. E lui fece un omaggio non tanto alla Francia ‎ma a tutti i popoli sottomessi che hanno lottato per la loro libertà. Infatti l’unico riferimento storico ‎preciso è quello contenuto nella quarta strofa e non riguarda affatto la Rivoluzione francese ma la ‎lotte indipendentiste in America Latina: “Libre ni temo ni ofendo” è un celebre aforisma di ‎‎José Gervasio Artigas, il ‎‎“protettore degli uomini liberi”, protagonista della liberazione di Uruguay e Argentina dal dominio ‎spagnolo… ‎
Si alguien quiere saber dónde está la libertad,
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/11/8 - 11:53

Los que se quedaron

‎[2013]‎
Parole di Eduardo Carrasco
Musica di Felipe Ilabaca González (1973-), musicista cileno integrante del gruppo folk rock ‎‎“Chancho en Piedra”.‎
Nell’album intitolato “Encuentros”, uscito di recente.‎
Testo trovato su Cancioneros.com

La “Cooperativa” citata è Radio Cooperativa di Santiago, un’emittente legata al partito ‎democristiano ma che si oppose alla dittatura e denunciò le violazioni dei diritti umani da parte dei ‎militari golpisti…‎
Los que no se fueron
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/11/8 - 09:43
Video!

Troski's cha, cha, cha

‎[1997]‎
Parole e musica di Frank Delgado
Nell’album dal vivo intitolato “La Habana está de bala”‎

Una canzone sul teorico (e pratico) della “rivoluzione permanente” Lev Davidovič Bronštejn, detto ‎Lev Trotsky, deportato ed esiliato sia sotto lo zar “bianco” (Nicola II) che sotto quello “rosso” ‎‎(Stalin) e da quest’ultimo fatto uccidere in Messico nel 1940…‎



A proposito di questo straordinario personaggio, consiglio la lettura del bel romanzo dello scrittore ‎cubano Leonardo Padura Fuentes intitolato “El hombre que amaba a los perros” (“L’uomo che ‎amava i cani”), un “thriller” che - attraverso il racconto delle peregrinazioni dell’esule Lev Trotsky ‎ed il disvelamento della personalità e della storia del suo assassino, lo spagnolo Ramón Mercader, ‎agente dell’NKVD sovietico - costituisce una forte condanna di ogni totalitarismo.‎


Al viejo Troski lo salvó aquella campana
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/11/8 - 09:15

Consigli alle ragazze

Antiwar Songs Blog
E Parrez Langonned era una canzone tradizionale, nella quale si diceva che bisognava fare il servizio militare prima di pensare alle ragazze…io ho cambiato la canzone dicendo che le ragazze di Langonnet dovevano essere congratulate se cornificavano i ragazzi che partivano per il militare. Alan Stivell I viaggi hanno avuto fine, il mio tempo era […]
Antiwar Songs Staff 2013-11-07 22:23:00
Downloadable! Video!

Libera terra (Il sogno)

Chanson italienne – Libera terra (Il sogno) – Massimo Priviero – 2013
TERRE LIBRE (LE RÊVE)
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2013/11/7 - 18:29
Downloadable! Video!

Sí, sí, señor

‎[1966-67]‎
Parole e musica di Luis Eduardo Aute
Lato B del singolo Yo pertenezco del 1968, poi inclusa nella raccolta intitolata “Álbum 1966-67”‎
Sí, sí señor.
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/11/7 - 15:40
Video!

Nana al rey que se muere

‎‎[1968]‎
Parole e musica di Luis Eduardo Aute
Nell’album d’esordio del grande cantautore spagnolo, intitolato “Diálogos de Rodrigo y Ximena”‎
Testo trovato su Cancioneros.com

El rey se muere, ya se muere el rey,
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/11/7 - 15:24
Video!

Niño en la playa

‎[1968]‎
Parole e musica di Luis Eduardo Aute
Nella raccolta intitolata “24 canciones breves”.‎
Testo trovato su Cancioneros.com
Hay un niño en la playa
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/11/7 - 14:35
Video!

Crucifixión

‎[1968]‎
Parole e musica di Luis Eduardo Aute
Nella raccolta intitolata “24 canciones breves”.‎
Testo trovato su Cancioneros.com

Cuando sufres las cárceles del silencio,
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/11/7 - 14:30
Video!

Clamo al firmamento (Aleluya n° 2)‎

‎[1968]‎
Parole e musica di Luis Eduardo Aute.‎
Sul lato B, Labrador
Voy andando los caminos
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/11/7 - 13:37

Labrador

‎[1968]‎
Parole e musica di Luis Eduardo Aute, lato B del singolo intitolato “Clamo al firmamento”‎
En tu mano está la tierra, labrador,
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/11/7 - 13:24

Campesinos tristes‎

‎[1971]‎
Parole e musica di Salvador Távora (1934-), attore e regista teatrale andaluso.‎
L’autore la incise anche per proprio conto, ma è meglio nota nelle esecuzioni dei gruppi Jarcha e ‎‎Nuestro Pequeño Mundo, ‎entrambe del 1975.‎



Enrojecieron los campos ‎
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/11/7 - 13:01

Muerte en la catedral

Canzone popolare spagnola risalente al tempo della guerra civile
Nel disco intitolato “Canciones de la guerra civil española”, in un’edizione successiva (e ampliata, 2 ‎volumi) a quella originale pubblicata nel 1968, dove questa canzone non compariva. A dire il vero ‎anche il titolo dell’album cambia: “Canciones de la resistencia y de la guerra civil española”‎.
Testo trovato su Cantemos como quien respira, il bel blog di ‎Fernando Gonzalez Lucini.‎

Quello che molti spagnoli si auguravano all’epoca, che il Caudillo morisse durante una messa ‎solenne stramazzando al suolo al momento della Comunione, grazie ad un’ostia avvelenta: “Ostia, ‎che felicità!”‎
El caballero cristiano
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/11/7 - 11:38
Video!

Immigrant Eyes

Guy Clark, Roger Murrah

1988
Old friends

Nel disco la canzone si avvale anche della splendida voce di Emmylou Harris
Oh Ellis Island was swarming
(Continues)
Contributed by donquijote82 2013/11/7 - 11:25
Downloadable! Video!

Nubes y esperanza

Canzone popolare spagnola risalente al tempo della guerra civile
Nel disco intitolato “Canciones de la guerra civil española” pubblicato nel 1968.‎



Sul retro della copertina si può leggere quanto segue:‎

‎“La Guerra Civil Española no sólo fue un episodio cruel y despiadado, no sólo fue un ensayo ‎macabro de la Segunda Guerra Mundial; fue la más grande masacre para un pueblo que soñaba ser ‎libre y que fue vilmente traicionado… En las trincheras, en los frentes de batalla, en la ‎clandestinidad, florecieron estas canciones al calor de la esperanza de un mundo mejor… Canciones ‎que recorrieron mares y cielos, montañas y desiertos, de un extremo a otro, quedando como el más ‎grande testimonio de indignación ante una humanidad que olvidó que la libertad no se compra con ‎el precio de la sangre.”‎
Y el cielo se encuentra nublado
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/11/7 - 11:15
Downloadable! Video!

Io sono là

Chanson italienne – Io sono là – Massimo PRIVIERA – 2013
JE SUIS LÀ
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2013/11/6 - 21:27

Ireland Her Own

Inedita
eseguita più volte dal vivo

Words : Dick Gaughan / Music : Trad.

(To the tune of a song my grandmother Bridget Madden used to sing, "The Glens of Aherlow", which is also the tune known as "Skibbereen".)

Dedicated to the memory of Tom Jackson who wrote the splendid "Ireland Her Own", a Marxist history of Ireland following on from Connolly's "Labour in Irish History". The song is based around Fintan Lalor's statement of the aim of the Fenians - "Ireland her own and all therein 'twixt sod and sky"

The reference to "'98" is to the United Irishmen's attempted revolution of 1798 in which Catholic and Presbyterian fought together.

See also Florence Wilson's wonderful poem in Ulster Scots about the '98 revolution, The Man From God-Knows Where
It wounds me in the heart although
(Continues)
Contributed by DoNQuijote82 2013/11/6 - 21:10




hosted by inventati.org