Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Before 2013-1-16

Remove all filters
Downloadable! Video!

Wladimir Mahoney

2005
Sola andata

Testo di Antonio Resta
Attention pleas! welkome tonight!
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2013/1/16 - 15:40
Song Itineraries: Conflicts in Ireland
Video!

L'elezzione der presidente

1922

Messa in musica nel 1923 dal grande compositore e pianista torinese Alfredo Casella (1883-1947) nella sua opera intitolata "Quattro favole romanesche di Trilussa musicate per canto e pianoforte"

Più recentemente musicata dall'"Orchestracccia"
Un giorno tutti quanti l'animali
(Continues)
Contributed by DonQUijote82 2013/1/16 - 15:10
Downloadable! Video!

San Lorenzo

2012 L'ammazzasette
Strillano nell’aria i cacciabombardieri
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2013/1/16 - 15:02
Downloadable! Video!

Cristo de legno

2012 L'ammazzasette
Sto crocifisso a ‘n palo
(Continues)
Contributed by DonQUijote82 2013/1/16 - 15:00
Downloadable! Video!

The Laughing Tree

‎[2012]‎
Parole di Darren Hayman
Musica di Darren Hayman, insieme a “The Long Parliament”, il gruppo di musicisti che ‎l’accompagnano in questo concept album. ‎
Album “The Violence”‎



‎“The Violence, ultimo degli album di Hayman, prosegue sulla strada ‎del concept che caratterizza tutta la produzione solista dell’ex Hefner, concentrandosi in modo ‎originale e meritevole su una misconosciuta e tragica pagina della storia del XVII secolo: la ‎persecuzione nei confronti delle “streghe” nell’Inghilterra rurale, in un torno d’anni in cui il paese ‎era travagliato dalla Guerra Civile, per intenderci, quella in cui il Re venne messo a morte e ‎sostituito dal “Lungo Parlamento” di Cromwell.” (Andrea Cornale su ‎‎OndaRock)‎

‎The Violence is a 20-song, double LP chronicling the 17th century Essex Witch Trials ‎during the English Civil Wars.
Between 1644 and 1646, approximately 300 women were... (Continues)
Nobody went to heaven, or hell. They just died.
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/16 - 14:44
Song Itineraries: Witches
Video!

Kill the King

‎[2012]‎
Parole di Darren Hayman
Musica di Darren Hayman, insieme a “The Long Parliament”, il gruppo di musicisti che ‎l’accompagnano in questo concept album. ‎
Album “The Violence”‎

‎“The Violence, ultimo degli album di Hayman, prosegue sulla strada ‎del concept che caratterizza tutta la produzione solista dell’ex Hefner, concentrandosi in modo ‎originale e meritevole su una misconosciuta e tragica pagina della storia del XVII secolo: la ‎persecuzione nei confronti delle “streghe” nell’Inghilterra rurale, in un torno d’anni in cui il paese ‎era travagliato dalla Guerra Civile, per intenderci, quella in cui il Re venne messo a morte e ‎sostituito dal “Lungo Parlamento” di Cromwell.” (Andrea Cornale su ‎‎OndaRock)‎

‎The Violence is a 20-song, double LP chronicling the 17th century Essex Witch Trials ‎during the English Civil Wars.
Between 1644 and 1646, approximately 300 women were... (Continues)
Blood red rain,
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/16 - 14:11
Song Itineraries: Witches
Video!

אונטער דײַנע ווײַסע שטערן

2006
Aedo malinconico ed ardente fuoco ed acque di canto - Vol II
UNTER DAYNE VAYSE SHTERN
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2013/1/16 - 13:25
Video!

MAI MAI MAI

[2012]
Album :Odio gli indifferenti
Non mi avrete come volete
(Continues)
Contributed by DoNQUijote82 2013/1/16 - 13:06
Video!

Metto in discussione

[2012]
Album :Odio gli indifferenti
La famiglia è solo etero de genero ce ne sta uno,
(Continues)
Contributed by DoNQuijote82 2013/1/16 - 13:05
Downloadable!

Troppo poco

[2012]
Album :Odio gli indifferenti
Chitarra più voce blues piantagione
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2013/1/16 - 13:03
Downloadable!

I.N.P.S.

[2012]
Album :Odio gli indifferenti
P come punto, P come partenza
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2013/1/16 - 13:01
Downloadable!

Goccia dopo goccia

[2012]
Album :Odio gli indifferenti
Nessun alibi all’indifferenza
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2013/1/16 - 13:00

Le pendolari

[2013]
Con la musica de Les Passantes di Georges Brassens
(o de Le passanti di Fabrizio de André, fa lo stesso)

Poche sere fa mi è capitato di assistere ad un concerto dentro una fabbrica occupata. C'era un gruppo, una "cover band", che faceva tutto il repertorio di Rino Gaetano (il quale, senz'altro, stava parecchio meglio lì che sui manifesti di Forza Nuova), e c'erano le lavoratrici e i lavoratori della fabbrica fatta fallire e chiusa per poi poterla riacquisire a un prezzo, appunto, fallimentare. Con quel che, probabilmente, ne conseguirà. Vedendo tutto 'sto gran disquisire di "passanti" che c'è stato ieri su questo sito, mi sono venute in mente le Passanti d'oggigiorno; quelle i cui occhi non riflettono proprio più nessun paesaggio. Mi son messo a pensare a cosa vedrebbe, oggi, Antoine Pol sul treno o alle finestre; e, allora, m'è venuto fuori quello che segue. [Ahmed il Lavavetri]
Io dedico questa canzone
(Continues)
2013/1/16 - 11:56
Downloadable! Video!

Guantanamo

[2012]‎
Album “Election Special”‎

Finlamente trovato il testo su petitlyrics.com
Never missed your water till your well ran dry
(Continues)
Contributed by DoNQuijote82 2013/1/16 - 11:43
Video!

Nessuna bandiera

199
Grazie di tutto
Pensavo che qualsiasi cosa fosse vera
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2013/1/16 - 11:19
Video!

Lunario di Settembre [Il processo di Nogaredo]

La poesia originale di Anna Lamberti Bocconi
Sale rosso (Stampa Alternativa 1992) e Il vino di quella cosa (Campanotto 1995).
Alla Luna
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2013/1/16 - 11:05
Downloadable! Video!

Lettera da lontano

Lettera da lontano,
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2013/1/16 - 10:28
Video!

Streghe

Nascosti dietro a un velo che ci copre tutti quanti
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2013/1/16 - 10:09
Song Itineraries: Antiwar Anticlerical, Witches
Video!

Femmes du monde

‎[1987]‎
Parole e musica di Marc Toesca.‎
Testo trovato su Bide & Musique, la webradio dedicata alle ‎canzoni che hanno fatto “un bide”, ossia – come si dice da noi - un fiasco.‎

Marc Toesca è un conduttore radiotelevisivo francese che – per fortuna nostra e di tutti – scrisse ed ‎interpretò soltanto questa canzone. Il testo non è malvagissimo, ma la musica…! E la copertina! ‎Quella camicia!!! Quella faccia!!!‎
Très loin là-bas dans un pays d'Afrique
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/16 - 10:05
Downloadable! Video!

Strega

[2013]
Album: Aria con da capo

Testo di Alessia Galeotti,
musica di Marta Caldara
Voce: Alessia Galeotti
Chitarra: Marco Perona
Contrabbasso: Claudio Nicola
Cajon ed effetti: Elvin Betti
Triangolo: Marta Caldara
Sola. Quest'amarezza mi porta via da qui.
(Continues)
Contributed by adriana 2013/1/16 - 09:50
Song Itineraries: Witches
Downloadable! Video!

Serons-nous spectateurs?‎

‎[1987]‎
Parole e musica di Francis Lai e Pierre Barouh
Canzone realizzata in appoggio all’associazione “SOS Enfants Sans Frontières"‎
Con la partecipazione della Chorale des Enfants d’Asnières ‎
Testo trovato su Bide & Musique, la webradio dedicata alle ‎canzoni che hanno fatto “un bide”, ossia – come si dice da noi - un fiasco.‎

Veramente terribile, nonostante la sempre bella voce della Mouskouri…‎
La video clip – orribile almeno quanto la canzone, non fosse per i visi dei bimbi - fu girata niente ‎popò di meno che da Claude Lelouch.‎
Quand un enfant a faim
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/16 - 09:18

Guerre à la guerre

‎[1999]‎
Parole e musica di Nelly Naël ed Éric Bouad
Inno dell’Association Républicaine des Anciens Combattants (A.R.A.C.), interpretato dalla cantante ‎e musicista Noëlla, nome d’arte di Nelly Naël.‎
Testo pubblicato sul giornale dell’associazione, “Le Réveil des combattants”, e trovato su ‎‎Bide & Musique, la webradio dedicata alle canzoni che hanno ‎fatto “un bide”, ossia – come si dice da noi - un fiasco.‎


Davvero orribile! Bollino “Bleah!”‎
L’Association Républicaine des Anciens Combattants, fondata nel 1917 da ex combattenti militanti ‎dell’Internazionale Operaia o del Partito Comunista francese (tra loro lo scrittore Henri Barbusse, ‎biografo di Stalin che il dittatore fece ammazzare nel 1936, e Paul Vaillant-Couturier, scrittore, ‎giornalista e militante comunista), meritava certo qualcosa di meglio!‎
C'est en novembre 17
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/16 - 08:42

Il fait soleil dans le monde

‎[1978]‎
Testo trovato su Bide & Musique, la webradio dedicata alle ‎canzoni che hanno fatto “un bide”, ossia – come si dice da noi - un fiasco.‎

Davvero terribile! Testo recitato su di un tappeto sonoro simile alle Variazioni Goldberg di Bach!‎
Urge bollino “Bleah!”‎
Il fait soleil quelque part dans le monde
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/16 - 08:19
Video!

Stalker

L'intervista che Davide Giromini ha rilasciato a Riserva Indie sulle frequenze di Contatto Radio Popolare Network sull'album Ballate postmoderne.
Da ascoltare!!



daniela -k.d.- 2013/1/16 - 00:55
Video!

Su in collina

Il testo cantato dai Gang

Presenta qualche differenza con quello inciso da Guccini (ricordiamo che i Gang l'hanno incisa prima dell'autore!). Non sono molto sicuro dell'ultimo verso della prima strofa dove sembra che ripeta due volte "il Biondo".
SU IN COLLINA
(Continues)
2013/1/15 - 23:36
Downloadable!

Outsiders

‎[2012]‎
Parole di Darren Hayman
Musica di Darren Hayman, insieme a “The Long Parliament”, il gruppo di musicisti che ‎l’accompagnano in questo concept album. ‎
Album “The Violence”‎



‎“The Violence, ultimo degli album di Hayman, prosegue sulla strada ‎del concept che caratterizza tutta la produzione solista dell’ex Hefner, concentrandosi in modo ‎originale e meritevole su una misconosciuta e tragica pagina della storia del XVII secolo: la ‎persecuzione nei confronti delle “streghe” nell’Inghilterra rurale, in un torno d’anni in cui il paese ‎era travagliato dalla Guerra Civile, per intenderci, quella in cui il Re venne messo a morte e ‎sostituito dal “Lungo Parlamento” di Cromwell.” (Andrea Cornale su ‎‎OndaRock)‎

‎The Violence is a 20-song, double LP chronicling the 17th century Essex Witch Trials ‎during the English Civil Wars.
Between 1644 and 1646, approximately 300 women were... (Continues)
We are just outsiders,
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/15 - 17:18
Song Itineraries: Witches
Video!

I Will Hide Away

‎[2012]‎
Parole di Darren Hayman
Musica di Darren Hayman, insieme a “The Long Parliament”, il gruppo di musicisti che ‎l’accompagnano in questo concept album. ‎
Album “The Violence”‎



‎“The Violence, ultimo degli album di Hayman, prosegue sulla strada ‎del concept che caratterizza tutta la produzione solista dell’ex Hefner, concentrandosi in modo ‎originale e meritevole su una misconosciuta e tragica pagina della storia del XVII secolo: la ‎persecuzione nei confronti delle “streghe” nell’Inghilterra rurale, in un torno d’anni in cui il paese ‎era travagliato dalla Guerra Civile, per intenderci, quella in cui il Re venne messo a morte e ‎sostituito dal “Lungo Parlamento” di Cromwell.” (Andrea Cornale su ‎‎OndaRock)‎

‎The Violence is a 20-song, double LP chronicling the 17th century Essex Witch Trials ‎during the English Civil Wars.
Between 1644 and 1646, approximately 300 women were... (Continues)
I’m scared of the face,
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/15 - 16:37
Song Itineraries: Witches
Video!

Vinegar Tom

‎[2012]‎
Parole di Darren Hayman
Musica di Darren Hayman, insieme a “The Long Parliament”, il gruppo di musicisti che ‎l’accompagnano in questo concept album. ‎
Album “The Violence”‎



‎“The Violence, ultimo degli album di Hayman, prosegue sulla strada ‎del concept che caratterizza tutta la produzione solista dell’ex Hefner, concentrandosi in modo ‎originale e meritevole su una misconosciuta e tragica pagina della storia del XVII secolo: la ‎persecuzione nei confronti delle “streghe” nell’Inghilterra rurale, in un torno d’anni in cui il paese ‎era travagliato dalla Guerra Civile, per intenderci, quella in cui il Re venne messo a morte e ‎sostituito dal “Lungo Parlamento” di Cromwell.” (Andrea Cornale su ‎‎OndaRock)‎

‎The Violence is a 20-song, double LP chronicling the 17th century Essex Witch Trials ‎during the English Civil Wars.
Between 1644 and 1646, approximately 300 women were... (Continues)
Oh Vinegar Tom, does the dark, cold, night,
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/15 - 15:55
Song Itineraries: Witches
Downloadable!

Elizabeth Clarke

‎[2012]‎
Parole di Darren Hayman
Musica di Darren Hayman, insieme a “The Long Parliament”, il gruppo di musicisti che ‎l’accompagnano in questo concept album. ‎
Album “The Violence”‎



‎“The Violence, ultimo degli album di Hayman, prosegue sulla strada ‎del concept che caratterizza tutta la produzione solista dell’ex Hefner, concentrandosi in modo ‎originale e meritevole su una misconosciuta e tragica pagina della storia del XVII secolo: la ‎persecuzione nei confronti delle “streghe” nell’Inghilterra rurale, in un torno d’anni in cui il paese ‎era travagliato dalla Guerra Civile, per intenderci, quella in cui il Re venne messo a morte e ‎sostituito dal “Lungo Parlamento” di Cromwell.” (Andrea Cornale su ‎‎OndaRock)‎

‎The Violence is a 20-song, double LP chronicling the 17th century Essex Witch Trials ‎during the English Civil Wars.
Between 1644 and 1646, approximately 300 women were... (Continues)
And the wind blows hard,
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/15 - 14:36
Song Itineraries: Witches
Downloadable!

I Am a Feminist

[2010]
Lyrics & Music by Glad Judy
Album: Live at the Kasa Sutra (EP)

From the Live at the Kasa Sutra EP, Taylor and I were trying to find a song to include on the Land Salmon Vol. II (a compilation of incredible Bellingham musicians), and just recorded a short EP instead.
I Am A Feminist represents all that is Glad Judy. Feminism! Improvisation. Long notes. Rhyming!
Also, ending issues of gender-motivated violence, patriarchy and its meaner, older sibling kyriarchy, hate and self-doubt, are not just up to me. It's up to all of us.
Well, I
(Continues)
Contributed by giorgio 2013/1/15 - 10:23

Paix aux hommes de bonne volonté

‎[1988]‎
Scritta da Alec Mansion (musicista belga), Roger Jouret (in arte Plastic Bertrand) e Pierre ‎Delanoë (grande paroliere francese)‎
Canzone recitata dal grande attore inglese (1921-2004), artista poliedrico e poliglotta.‎
Testo trovato su Bide & Musique
Le soleil va se lever de l'autre côté de la montagne
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/15 - 10:18
Downloadable! Video!

Slave of God

[2009]
Album: Revolted Masses Demo 2009

Track 2, from Revolted Masses first, self-titled demo (2009)
Pray to the monarch of your soul
(Continues)
Contributed by giorgio 2013/1/15 - 09:49
Song Itineraries: Antiwar Anticlerical

Pourquoi les hommes

‎‎[1982]‎
Parole e musica di François d’Aime.‎
Testo trovato su Bide & Musique

Un solo 45 giri all’attivo, sul lato A questa canzone pacifista che quasi quasi si merita il bollino ‎‎“Bleah!”.‎
Sfido io che il ragazzino non si è più risentito! ‎
A chi fosse sfuggito, “bide” – il nome del sito da cui ho tratto questo e altri testi – significa ‎‎“fiasco”…‎
Y a les canons qui grondent
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/15 - 09:32
Downloadable! Video!

Touchez pas à la mer

‎[1987]‎
Parole e musica di Antoine
Arrangiamenti di Jean-Daniel Mercier
Interpretata insiema al coro Les Petits Chanteurs d’Asnières
La mer m´a dit "Antoine, toi qui chantes à la radio
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/15 - 09:01
Video!

Ce monde existe

‎[1966]‎
Parole e musica di Gérard Rinaldi e Gérard Filipelli, leader de Les Problèmes (di lì a ‎poco diventati “Les Charlots”), la band che accompagnava stabilmente Antoine.‎
Nel disco “Antoine rencontre Les Problèmes”‎
Je veux te parler des ciels d´été
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/15 - 08:50
Downloadable! Video!

Ballade à Luis Rego, prisonnier politique‎

‎[1966]‎
Parole e musica di Gérard Rinaldi e Gérard Filipelli.‎
Nell’EP “Les Problèmes”. Di lì a poco il gruppo avrebbe cambiato nome in Les Charlots, ‎accompagnando grandi artisti francesi come Antoine, Françoise Hardy, Johnny Hallyday e ‎Claude François.‎
E sarà proprio Antoine a reinterpretare questa canzone nell’album dello stesso anno intitolato ‎‎“Antoine rencontre Les Problèmes”‎
Testo trovato su Bide & Musique‎

‎Luis Rego, attore e musicista francese, è nato nel 1943 a ‎Lisbona.‎
Nel 1960, a soli 17 anni, scappò dal Portogallo per non partire militare nella guerra d’Angola. ‎Rifugiatosi in Francia, divenne chitarrista nel gruppo beat Les Problèmes, poi Les Charlots, che ‎erano il gruppo stabile che accompagnava Antoine. Tornato in patria nel 1966, Riego fu arrestato ‎per diserzione e imprigionato per qualche mese. I suoi compagni gli dedicarono questa canzone.‎
Non ho idea... (Continues)
Il nous faut partir
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/15 - 08:36
Downloadable! Video!

Warszawianka 1905 roku [La Varsovienne; Варшавянка; ¡A las barricadas!]

2r. Galician version*

A las barricadas é o título dunha das máis populares cancións relacionadas co anarcosindicalismo ou o anarquismo (ou tamén o comunismo libertario) durante a Guerra Civil e a Revolución Española. Actualmente é tamén o himno da CNT e da CXT. A canción orixinal, a "Varchavianka", "Warszawianka" ou "Varsoviana", foi composta en 1883 polo poeta polaco Wacław Święcicki, cando estaba preso no cárcere de Varsovia, nun momento no que o movemento obreiro polaco sostiña duras loitas reivindicativas e pelexaba contra a ocupación rusa. A canción baseouse nun tema popular polaco (outras versións apuntan a “A marcha dos zuavos” ou “Les hussards de Bercheny”). Cantouse por primeira vez na manifestación obreira do 2 de marzo de 1885 en Varsovia, popularizándose e ocasionando versións da mesma en toda Europa pola solidariedade do movemento obreiro con Polonia. Chegou a España co nome... (Continues)
ÁS BARRICADAS
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2013/1/15 - 00:12
Downloadable! Video!

Warszawianka 1905 roku [La Varsovienne; Варшавянка; ¡A las barricadas!]

2q1. Basque (euskara) version*

A las barricadas (euskaraz barrikadetara) ereserki anarkosindikalista bat da. Espainiako Gerra Zibilean oso ospetsu bilakatu zen, eta CNT sindikatuaren ereserkia da. Jatorriz, Varchavianka', Warschawjanka edo Varsoviarraa deitzen zen, Wacław Święcicki poloniarrak preso zegoen garaian sortu zuen, une hartan poloniar langile mugimenduak bere errebindikazioen alde eta errusiar okupazioaren aurka borrokatzen ari baitzen. Abesti hau lehebiziko aldiz, 1885eko martxoaren 2an, Varsovia hirian jazotako langile manifestapen batean entzun zen. Denbora gutxira, mugimendu langilea eta Poloniaren aldeko elkartasunaren ondorioz, Europa osoan ezagun egin zen. 1933ko azaroan, Bartzelonako Tierra y Libertad egunkariko gehigarrian Marcha triunfal ("Garaipen martxa") izenburuz eta ¡A las barricadas! azpitituluaz argitaratu zen.
BARRIKADETARA
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2013/1/15 - 00:02
Downloadable! Video!

Warszawianka 1905 roku [La Varsovienne; Варшавянка; ¡A las barricadas!]

2p. Afrikaans version*

A las Barricadas (Na die Versperrings) was een van die mees gewilde liedjies van die Anargiste tydens die Spaanse Rewolusie. Die woorde vir A las Barricadas was deur Valeriano Orobón Fernández in 1936 geskryf.

"Die Konfederasie" wat in die finale strofe van die lied na verwys word is die anargo-syndikaliste CNT (Confederación Nacional del Trabajo — Nasionale Konfederasie van Arbeiders). Die CNT was op daardie stadium die grootste vakbond in Spanje en 'n groot krag teen Francisco Franco se militêre staatsgreep teen die Spaanse Republiek van 1936-1939.
NA DIE VERSPERRINGS
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2013/1/14 - 23:55
Downloadable! Video!

Warszawianka 1905 roku [La Varsovienne; Варшавянка; ¡A las barricadas!]

1p1. Esperanto version by N.Nekrasov

Ripresa dalla relativa pagina dell'edizione Esperanto di Wikipedia. Appare come una perfetta versione dell'originale polacco.

Reproduced from the relevant page of the Esperanto Wikipedia. It appears as a perfect version of the Polish original.
LA VARSOVIA KANTO
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2013/1/14 - 23:32
Downloadable! Video!

Warszawianka 1905 roku [La Varsovienne; Варшавянка; ¡A las barricadas!]

1r. Danish version

Ripresa dall'edizione inglese di Wikipedia.
Reproduced from the English Wikipedia
[VARSJAVJANKA 1905]
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2013/1/14 - 20:15
Video!

On s'en fout

‎[1966]‎
Parole e musica di Gérard Rinaldi e Gérard Filipelli.‎
Nell’EP “Les Problèmes”. Di lì a poco il gruppo avrebbe cambiato nome in Les Charlots, ‎accompagnando grandi artisti francesi come Antoine, Françoise Hardy, Johnny Hallyday e ‎Claude François.‎
Testo trovato su Bide & Musique

Tipico pezzo beat che nel testo ricorda “Che colpa abbiamo noi” ma un po’ più esplicito del ‎successo de The Rokes…‎
On nous traite de farfelus
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/14 - 17:15




hosted by inventati.org