Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Before 2012-5-28

Remove all filters
The square, the loggia, the crane.
Brescia, Italy, 28 May of any year, in a non-existing place where nothing happened.
Riccardo Venturi 2012/5/28 - 22:10
Video!

La ballata dell'immaginario R.M., P.B. e altri

‎[1980]‎
Scritta da Giorgio Gaber e Sandro Luporini
Dall’album “Pressione bassa”‎
Questa è un'ipotesi di storia strana
(Continues)
Contributed by Bartleby 2012/5/28 - 15:02
Downloadable! Video!

La piazza, la loggia, la gru. Brescia, maggio 1974-novembre 2010

Oggi, 28 maggio - Piazza della Loggia - mettiamo, prego, in evidenza questa bellisima canzone.
Gian Piero Testa 2012/5/28 - 10:53
Video!

Prison Song

Canzone del carcere (o dell'incarcerazione; "prison" può significare entrambe le cose.)
CANZONE DEL CARCERE
(Continues)
Contributed by Enrico 2012/5/28 - 09:51
Video!

Eppure sembra un uomo

‎[1965]‎
Album “L’asse di equilibrio”‎

Eppure sembra un uomo
(Continues)
Contributed by Bartleby 2012/5/28 - 09:09
Video!

Canta che ti passa la paura

‎[1967]‎
Testo di Herbert Pagani e musica di Tony De Vita (1932-1998), pianista, compositore e direttore d'orchestra, celebre per le sue conduzioni musicali di programmi RAI e Mediaset dagli anni 60 fino agli 80.

Interpretata anche da Giorgio Gaber
Album “L’asse di equilibrio”‎ del 1968

Senza una lira mi sono messo in viaggio
(Continues)
Contributed by Bartleby 2012/5/28 - 08:45
Video!

Ragiona amico mio

‎[1970]‎
Dall’album “Sexus e politica”‎
Parole di Anton Virgilio Savona, ispirate dalla lettura de “I colloqui con sé stesso” scritti ‎dall’imperatore e filosofo stoico romano (Cesare) Marco Aurelio (Antonino Augusto).‎
Musica di Anton Virgilio Savona
Ragiona amico mio, potrà sembrarti strano
(Continues)
Contributed by Bartleby 2012/5/28 - 08:23
Downloadable! Video!

No War for This Century

[2009]
Lyrics & Music by Igor Dovgoteles
Album: Only the Beginning
On this cold summer night
(Continues)
Contributed by giorgio 2012/5/27 - 20:35
Video!

Military Madness

N.B.: almeno dal “Freedom of speech tour” di CSN&Y il brano finisce ripetendo “No more war!”, ossia “Non più guerra! Basta guerra!”
PAZZIA MILITARE
(Continues)
Contributed by Enrico 2012/5/27 - 20:14
Video!

Restiamo umani

[Strofa 1: Fedez]
(Continues)
Contributed by DoNQuijote82 2012/5/27 - 20:00
Song Itineraries: Vittorio Arrigoni
Downloadable!

Promemoria

perché questa canzone è stata attribuita a Gianmaria Testa, anziché a Gianni Rodari, mentre gli altri brani di Rodari, seppure musicati da altri gli sono stati attribuiti, così come tra l'altro è stato fatto per Oltre il ponte e Dove vola l'avvoltoio di cui Calvino è l'autore del testo ma non della musica?
(DoNQuijote82)

Perché sì. Comunque Oltre il ponte è attribuita ai Cantacronache che sono stati i primi interpreti.
2012/5/27 - 18:10
Video!

Τη σπάθα σήκωσε και πάλι

My apologies for writing in English, but although i understand Italian i feel nowhere near comfortable to write in that language.

I felt it worth's clarifying a point or two about the song, nowhere in the lyrics it's glorifying the Greek army, it's a call to the simple people to resist foreign powers that repeatedly have tried and often succeeded in controlling a small country like Greece, where it calls for the people to take the heads of the foreigners it doesn't as many fascist would like to claim call for an attack against but for a defense from a foreign intervention by the Great Powers.
Andrei 2012/5/27 - 11:08
Video!

Marta Helmuth

(1971)
Hai messo al rogo Marta Helmuth
(Continues)
2012/5/26 - 23:10
Song Itineraries: Witches
Downloadable!

An Eye for an Eye

[2004]
Lyrics & Music by Ed Newbegin

"This song is about the time of the invasion of Iraq. I got tired of hearing the same old justifications for going to war and the obvious lies that were told to whip up the populace. It sounded all too familiar, and still does.
The secrecy, hubris, and disrespect for the American people are so like the Nixon regime.
I suffered like so many of my fellow countrymen on September 11, but what I took away from that was the feeling of "Enough of the old way. Time for a change". Our President and his inner circle have learned nothing and are more than happy to send our children into another senseless conflict that only promotes violence as a means toward peace. Hey, it worked before, right?"
When I open the paper and I look inside
(Continues)
Contributed by giorgio 2012/5/26 - 17:21
Video!

Fadwa Soliman

[2012]
Lyrics by Johnny Punish
Music: sung to the tune of "Jimmy Jazz" by The Clash
Album: At The Global Cafe

A prominent Syrian actress, Fadwa Soliman or Fadwa Suleiman (Arabic: فدوى سليمان), has been actively backing the eight-month-old uprising against the country's government, which is blamed for a military crackdown on protests that the UN says has left thousands of people dead.

Fadwa Soliman belongs to the country's minority Alawite sect, the same branch of Islam as the country's ruling Assad family. She has been in the flashpoint city of Homs for weeks, urging more people to take part in the revolution while on the run from authorities. Nisreen El-Shamayleh reports from Amman, the capital of neighbouring Jordan, on the actress-turned-activist who has been disowned by her own family for her leading role in the protest movement.
Police walked in for Soliman
(Continues)
Contributed by giorgio 2012/5/26 - 12:18
Video!

La conquista

Album: "Gaia" (2003)

Il disco racconta la storia di una latino-americana (Alma Echegaray), giustiziata ad Atlanta nel 2002, che resuscita e racconta al governatore dello Stato della Georgia la storia di una giovane azteca (Azaak) e del suo amore per un marinaio spagnolo (Pedro de Alcázar) nel 1520.

El gobernador de Georgia Joe Hamilton, al llegar a casa después de la ejecución, recibe un e-mail enviado por la misma Alma en el que le cuenta una historia que se remonta al año 1500. Este tema nos narra el comienzo de la historia que Alma le cuenta a Hamilton, narrando el viaje en navío del ejército de Hernán Cortés y su llegada a las costas de México, y el miedo que sintieron los nativos al ver a esos hombres de tez blanca que venían en montañas flotantes. Aquí se nos introduce a uno de los personajes de esta historia, Pedro de Alcázar, integrante del ejército de Cortés, y que empieza a comprender las atrocidades que se van a cometer contra el pueblo indígena para conquistar su tierra y llevarse su oro y sus riquezas.

Wikipedia
El viento se despertó
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2012/5/26 - 09:45
Song Itineraries: Native American Genocide
Video!

Belfast

2004
Belfast
Got to have a believin'
(Continues)
Contributed by DoNQuijote82 2012/5/26 - 09:42
Song Itineraries: Conflicts in Ireland
Video!

La ira de Gaia

2010
Gaia III: Atlantia
Soy el Dios de los lamentos
(Continues)
Contributed by DoNQuijote82 2012/5/26 - 09:41
Video!

La Rivolta

[2012]

Album : La rivolta
No, non puoi capire quant’è difficile
(Continues)
Contributed by adriana 2012/5/26 - 09:07
Video!

Eroi

[2012]

Album : La rivolta
Ci sono uomini che si chiamano Eroi!
(Continues)
Contributed by adriana 2012/5/26 - 09:02

Fratelli

(2013)
Storie in forma di canzone

A Teresa Sarti Strada

Questo è il testo di una canzone che nasce da un ultimo saluto a Teresa Sarti Strada. La canzone “Fratelli”, non ancora pubblicata in un CD, è disponibile per l'ascolto e lo scaricamento libero su myspace Il testo e la musica sono del cantautore anarchico Nicola Pisu, militante di Emergency. I musicisti che hanno collaborato all’esecuzione del brano sono Andrea Cappai, Guglielmo Moro, Jacopo Vannini , Sig. K, Maurice Andiloro e Stella Veloce. Ulteriori informazioni sono disponibile nel myspace dell’autore.

Dal A Rivista anarchica ottobre 2010
Ti si innamorano gli occhi
(Continues)
Contributed by adriana 2012/5/25 - 17:33

Un sogno sul Lungarno

(2013)
Storie in forma di canzone

A Franco Serantini (16.07.1951 – 07.05.1972) quarant’anni dopo
Dal numero di maggio di A Rivista anarchica
Vendevano Pisa d’avorio
(Continues)
Contributed by adriana 2012/5/25 - 17:20
Video!

Barrel of Pain

BARILE DI SOFFERENZA
(Continues)
Contributed by Enrico 2012/5/25 - 16:11
Video!

Fuori!

Dimmi il senso di lottare con un'arma
(Continues)
Contributed by Flesf 2012/5/25 - 15:07
Downloadable!

Bianchi, rossi, gialli, neri

E' una bellissima canzone che ho cantato volentieri con i miei alunni anni fa. Cercavo disperatamente in questi giorni un file audio che la riproponesse e grazie a voi l'ho trovato! Grazie per averlo messo a disposizione, così potrò permettere ad altri bambini di ascoltarla e cantarla.

ANNA 25/05/2012
2012/5/25 - 14:58
Video!

Don Chisciotte

Chanson piémontaise (italien) – Don Chisciotte – Archensiel – 1989

«  Arc en Ciel était une formation provenant d'Asti, qui dans un certain sens, a anticipé le phénomène du néo folk rock italien; ils ont gravé deux albums (1987-89), et ce Piöva est le plus abouti. Maria Rosa Negro a une voix qui s'adapte à ces atmosphères parfaitement folk rocks électriques, accompagnée du violon de Roberta Tuis et des guitares acoustiques et électriques de Massimo Brignolo, Marco Maldarizzi et Sergio Poisson, ces derniers jouant aussi de la mandoline. » Comet Records

Quoi, dit Lucien l'âne en riant de toutes ses grandes dents, voilà-t-y pas que tu viens encore avec une chanson consacrée à Don Quichotte... Pas plus tard qu'hier, tu nous as fourgué celle des Modena City Ramblers (Don Chisciotte), avant ça, tu avais traduit celle de Gianni Rodari (Don Chisciotte), avant encore celle de Guccini (Don Chisciotte),... (Continues)
DON QUICHOTTE
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2012/5/25 - 13:54
Video!

Sicuro precariato

[2006]
Testo e musica di Samuele Bersani
Album: L'aldiquà


Sicuro precariato è il secondo singolo estratto dall'album L'aldiquà di Samuele Bersani, pubblicato nel 2006.

Il brano è una denuncia critica sul mondo del lavoro italiano, e nel testo della canzone (così come poi rappresentato nel video), Bersani ha il ruolo di un supplente, una delle figure che meglio possono rappresentare la precarietà del mercato lavorativo.
Quanto sopravviverò nel mio ruolo di supplente?
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2012/5/25 - 11:01

Allende

2012
D'amore e di marea

Versi: Luca Basso.
Musica: Marcello Colaninno, Poldo Sebastiani, Luca Basso.
Per le strade, fino a ieri insanguinate,
(Continues)
Contributed by DoNQuijote82 2012/5/25 - 09:08
Video!

Il testamento del toro

[1960]
Testo di Giovanni "Tata" Giacobetti
Musica di Anton Virgilio Savona

Graziosissima. Potrebbe trovar posto nel percorso "Guerra agli animali". Si potrebbe anche azzardare qualche interpretazione metaforica. Una cosa è certa: qui il vero cornuto (il killer) non è il povero toro.
Son le quattro della tarde,
(Continues)
Contributed by giorgio 2012/5/25 - 08:10
Song Itineraries: War against Animals
Video!

Peace

‎[1959]‎

Album “Blowin' the Blues Away”‎

Horace Silver - piano
Blue Mitchell - trumpet
Junior Cook - tenor saxophone
Gene Taylor - bass
Louis Hayes – drums‎
‎[strumentale]‎
Contributed by Bartleby 2012/5/24 - 13:15
Video!

The Revolution Will Not Be Televised

LA RIVOLUZIONE NON LA TRASMETTERANNO ALLA TELEVISIONE
(Continues)
Contributed by Bartleby 2012/5/24 - 11:26
Video!

Una storia da raccontare

Uno degli argomenti per essere contro la pena di morte.
2000 storie da raccontare:

Accusati ingiustamente vengono scagionati negli Stati Uniti
DonQuijote82 2012/5/24 - 10:32
Downloadable!

A Simple Song to Help Stop the War

[2007]
Lyrics & Music by Neal Locke
This is a simple song to help stop the war
(Continues)
Contributed by giorgio 2012/5/24 - 08:15
Downloadable! Video!

Thank God I’m an Atheist

Last chorus is actually:
"But nothing lasts forever, and only love and rage can set it right"
Perry 2012/5/24 - 01:18
Video!

Il Sergente nella Neve

La poesia di Gianni Rodari
con evidenti riferimenti a La tradotta che parte da Torino e Saluteremo il signor padrone
LA TRADOTTA CHE PARTE DA TORINO
(Continues)
2012/5/23 - 23:16
Downloadable! Video!

Flandrischer Totentanz

Chanson allemande - Flandrischer Totentanz - Elsa Laura Seemann - 1917



Celle que je tiens pour une des chansons les plus extraordinaires de tous les temps est dédiée précisément à la guerre des gaz, en racontant comment le corbeau noir descend du ciel et il se fait sentir dans le cœur et dans la peau.

Elle fut composée par Elsa Laura Seemann, Freifrau von Wolzogen, chanteuse, poétesse et joueuse de luth née et morte à Dresde, le 25 avril fatidique 1945.

Je n'ai pas réussi à savoir beaucoup d'elle ; de la liste de ses œuvres, elle semble se situer dans la grande tradition romantique des collectionneurs de chants populaires, chers au mouvement du Bündische Jugend, mis déjà hors-la-loi à l'été de 1933, mais qui continua clandestinement. Elsa von Wolzogen ne fut jamais inscrite au parti national-socialiste, mais elle faisait évidemment fièrement partie d'une culture nationale.

La Flandrischer... (Continues)
DANSE MACABRE EN FLANDRE
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2012/5/23 - 22:25
Video!

Il cielo è di tutti

Parole di Gianni Rodari
Musica di Bobo Rondelli.‎

C’è una certa faciloneria in Rete nell’usare le opere di Gianni Rodari, quasi che le sue filastrocche ‎non siano degne di venir riportate citando l’opera e l’anno in cui furono pubblicate… Così non sono ‎riuscito a capire in quale delle tante opere, pubblicate nell’arco di più di trent’anni, compaiano ‎questa strofe.‎

Però Bobo Rondelli ne ha fatto una canzone inclusa nel suo disco del 2009 intitolato “Per amor del ‎cielo”…‎
Qualcuno che la sa lunga
(Continues)
Contributed by Bartleby 2012/5/23 - 13:24
Video!

Sulla Luna


“La guerra delle campane”, di Gianni Rodari, da ‎‎“Favole al telefono”, 1962,‎

C’era una volta una guerra, una grande e terribile guerra, che faceva morire molti soldati da una ‎parte e dall’altra. Noi stavamo di qua e i nostri nemici stavano di là, e ci sparavano addosso giorno e ‎notte, ma la guerra era tanto lunga che a un certo punto ci venne a mancare il bronzo per i cannoni, ‎non avevamo più ferro per le baionette, eccetera.‎

Il nostro comandante, lo Stragenerale Bombone Sparone Pestafracassone, ordinò di tirar giù tutte le ‎campane dai campanili e di fonderle tutte insieme per fabbricare un grossissimo cannone: uno solo, ‎ma grosso abbastanza da vincere tutta la guerra con un sol colpo.‎

A sollevare quel cannone ci vollero centomila gru; per trasportarlo al fronte ci vollero novantasette ‎treni. Lo Stragenerale si fregava le mani per la contentezza e diceva: – Quando il mio cannone... (Continues)
Bartleby 2012/5/23 - 10:01
Video!

L'accento sulla A

Cantata da Alfredo Romano

Questa e altre filastrocche di Rodari sono state messe in musica anche da Anton Virgilio Savona e Lucia Mannucci del Quartetto Cetra.
O fattorino in bicicletta
(Continues)
Contributed by DoNQuijote82 2012/5/23 - 09:52




hosted by inventati.org