Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Before 2010-12-2

Remove all filters
Downloadable! Video!

Contessa

Vediamo se riesco a rispondere a tutto! Inanzitutto voglio rassicurare che no, non sono una di quei "pacifisti" a favore delle bombe NATO o dell'invasione dell'Iraq (anzi, la mia prima manifestazione è stata proprio contro quella guerra) è solo che credo che la violenza non sia MAI la soluzione. Possiamo non essere d'accordo, però per me "la pace ok, ma se non ci riusciamo facciamo la guerra" fa tanto "bombardiamo l'Iraq per portargli la democrazia" e sappiamo tutti come sta andando... L'esempio di Che Guevara e Gandhi mi è è piaciuto moltissimo perché è proprio così che la vedo; per me il fine non giustifica i mezzi, il Che per quanto nobile possa essere stato d'animo per me è un militare e quindi non potrà mai il mio "idolo" Lo rispetto e rispetto soprattutto i valori che difendeva, ma io sono il "tipo Gandhi". Poi certo, anche io ho i miei scatti "adesso lo faccio fuori" (sono un essere... (Continues)
Azzurra 2010/12/2 - 21:18
Downloadable! Video!

Il giorno dei giorni

1997
Il Millennio

(testo e musica di Fabrizio Varchetta)

Robby - voce
Agu - basso
Dema - batteria
Manu - violino e piano
Biccio - sax contralto
Luigi Felici - chitarra
Eusebio Martinelli - tromba
Donald Castagnetti - trombone
L’ultima notte che ho sognato gettavo grano dalle mani
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2010/12/2 - 18:25
Video!

Two Brothers

[~1950]

Two Brothers (One Wore Blue And One Wore Gray)
Arr. Gordon P. Maurice, Ron Jeffers

Civil War 'classic' about two brothers, one fighting for the Union and the other fighting for the Confederacy, families cut in half, was a lot more common than you think.
Two Brothers or One Wore Blue And One Wore Gray by unknown
way
Two brothers on their way,
(Continues)
Contributed by giorgio 2010/12/2 - 16:05
Video!

Shine

[2010]
Album “Wake Up!”, con il gruppo The Roots

Bellissima canzone, l’unica dell’album scritta proprio da lui, John Stephens, in arte John Legend, grande voce, grande musicista nero che sta contribuendo, soprattutto accompagnandosi alla hip hop band dei The Roots, alla rinascita della migliore black soul music.
Una canzone dedicata ai bambini d’America, moltissimi dei quali – soprattutto neri - sono in condizioni di povertà estrema, di abbandono, senza istruzione, “prigionieri della storia” e di un sistema che si disinteressa di loro, salvo poi riempirne le carceri quando sono adulti.

“I was writing this song particularly in the context of what is going on in our schools. The fact that for too long, we have decided as a society that kids who grow up poor, kids who grow up in tough neighborhoods, don’t deserve the best education. We have decided that we will just give them the leftovers.... (Continues)
They wait to plead their case, unknown cast aside
(Continues)
Contributed by Bartleby 2010/12/2 - 14:10
Video!

Humanity (Love the Way It Should Be)

[2010]
Album “Wake Up!”, con il gruppo The Roots

Canzone scritta da Lincoln Thompson, in arte “Prince Lincoln”, musicista reggae giamaicano fra i più noti, prematuramente scomparso per un cancro nel 1999. L’autore la interpretò nel 1974 con il suo gruppo, “The Royal Rasses”, nell’album d’esordio intitolato “Humanity”. Il titolo originale della canzone era “Love (The Way It Should Be)”. Siccome però non sono riuscito a reperirne il testo originale, allora ho preferito attribuire il brano a John Legend & The Roots.
Whoa, oh, yeah
(Continues)
Contributed by Bartleby 2010/12/2 - 14:07
Video!

Back to the World

[1973]
Album “Back To The World”

Una canzone, piuttosto misconosciuta, contro la guerra in Vietnam, scritta quando ormai era evidente a tutti che la guerra era stata perduta e quando tutti potevano finalmente apprezzare quali ne fossero gli effetti collaterali in patria, con un’intera generazione di giovani ridotta a pezzi ed abbandonata a sé stessa.
“The World” era ovviamente l’America, casa, per i GI che combattevano in Vietnam.
Back in the world, back in the world,
(Continues)
Contributed by Bartleby 2010/12/2 - 13:27
Downloadable!

Who Will Care for Mother Now?

Charles C. Sawyer
[1863]
Lyrics & Music by Charles Carroll Sawyer

"During one of our late battles, among many other noble fellows that fell, was a young man who had been the only support of an aged and sick mother for years. Hearing the surgeon tell those who were near him that he could not live, he placed his hand across his forehead, and with a trembling voice said, while burning tears ran down his fevered cheeks: Who will care for mother now?"
1.
(Continues)
Contributed by giorgio 2010/12/2 - 12:09
Video!

Little Ghetto Boy

[1972]
Album “Live”
Scritta da Donny Hathaway con Earl DeRouen.
Recentemente riproposta da John Legend con The Roots nell’album intitolato “Wake Up!”
Little ghetto boy, playing in the ghetto street
(Continues)
Contributed by Bartleby 2010/12/2 - 10:38
Song Itineraries: Ghettos
Video!

Homophobia

OMOFOBIA
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2010/12/2 - 10:37
Video!

Our Generation (the Hope of the World)

[2010]
Album “Wake Up!”, con il gruppo The Roots

Canzone scritta da tali Leon Moore e Corey Penn e interpretata nel 1970 da un oscuro musicista del Mississippi, classe 1938, tal Ernie Hines. Siccome però non sono riuscito a reperire il testo originale, allora ho preferito attribuire il brano a John Legend & The Roots.

L’album originale, che si chiudeva con “Our Generation”, s’intitolava “Electrified”:
[John Legend]
(Continues)
Contributed by Bartleby 2010/12/2 - 10:05
Downloadable! Video!

Petit

Album: if (1988)
Un enfant, avec un fusil trop grand
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2010/12/2 - 09:35
Video!

Laissez Les Bon Temps Rouler

[2010]
Lyrics & Music by David Rovics
Album: Ten New Songs
http://davidrovicsnz2010.files.wordpre...;h=204

"Hearing the stories of out-of-work fishing communities in Louisiana, thinking about the history of the Cajun people, and how the refugees from Canada are now becoming refugees again. This time the reason is not the British Empire, it's a transnational corporation with a very British and very imperial history.."
We came to Canada a long time ago
(Continues)
Contributed by giorgio 2010/12/2 - 08:10

A Man Can Change the World With a Bullet

[2005]
Lyrics by Robert Craige and Maria Rogers.
Music by Steven Page (Emocion)
Album: To Be Deranged

A song that tells of the many lives stolen by the bullet...
"Man has no right to play god. A song that tells of the many lives stolen by the bullet..
A special ThankYou to Alice Cheuckle on spoken words. (Sublime Intervention)"
Edward Canby, peace conference leader, assassinated
(Continues)
Contributed by giorgio 2010/12/1 - 19:06
Downloadable!

Why?

[2006]
Lyrics by Nigel Potter.
Music by Robert Craige and Maria Rogers.
Album: To Be Deranged
http://c2.ac-images.myspacecdn.com/ima...

"The Music was there, it just needed the right words. Thank you, Nigel, for venting steam and allowing us to vent steam with you & make a change for a better world through music & LL&P.. Think it over.."
I guess what always strikes me
(Continues)
Contributed by giorgio 2010/12/1 - 17:37
Downloadable! Video!

La Carrucola

(2008)
Album "Miserabili"
Io volevo dirti Italia tu ridi, ma tante volte quando ti succede un incidente sul lavoro in cantiere un po' mona sei tu. Anche quando ti succede in macchina a guidare tante volte un po' mona sei tu. Quello che non capisco io è perché se lo stesso tipo di incidente ti succede all'estero in divisa ti mettono la bandiera sulla bara, se ti succede in cantiere sei mona e basta
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2010/12/1 - 14:29
Downloadable!

Suicidal War

[2004]
Lyrics by Robert Craige.
Music by Robert Craige and Maria Rogers.
Album: TBD

"A serious Waltz… Intake of lyrics, music & artwork... Think that sums the song up and a waltz beat! So proud to have collaborated with our family :0)
"Robbie, great lyrics mate, Kev.. The artwork is perfect. Thank you guys, Love yaas".
Every day I wake up bitter - there's a blaring overhead
(Continues)
Contributed by giorgio 2010/12/1 - 14:13
Downloadable!

The Peaceful Warrior

[2004]
Album: The Peaceful Warrior

There are a great deal of native musicians out there in the world today. That is great! However, I feel it is important that we send messages of peace and solidarity to our youth in order for them the lead the future of our people into a harmonious lifestyle. Be strong and stand up for what you believe, but don't dwell on the past or let the past dictate the future.
..My name is Kaluyu'ti and I'm a war for peace
(Continues)
Contributed by giorgio 2010/12/1 - 14:03
Downloadable! Video!

Novecento

2001
Novecento


Nel 2001 uscì per Mescal "900", un album apprezzato dalla critica e amato da un pubblico che fedelmente seguì la "Casa del Vento" attraverso una coinvolgente tournèe . "900" oltre a contenuti di spessore e suoni coloratissimi, aveva uno specialissimo ospite: "Cisco" Bellotti, cantante dei Modena City Ramblers. Il 15 Luglio 2002 Mescal e Social Forum presentano un importantissimo progetto con la band aretina. Dopo i fatti di Genova, e già sulla scia di brani intensi come A las barricadas, che trattavano questioni legati ai problemi della globalizzazione, il gruppo ha incentrato il proprio interesse artistico verso le riflessioni sociali e culturali che il movimento sta perseguendo. Con Vittorio Agnoletto e gli altri portavoce del Social Forum si è deciso di proporre anche qualcosa di musicalmente significativo per il movimento; ecco allora i due brani che la band di Arezzo... (Continues)
Con divisioni in classi e per niente uguali
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2010/12/1 - 13:32
Video!

We the People Who Are Darker Than Blue

[1970]
Da “Curtis”, album di debutto e capolavoro del grandissimo e sfortunato musicista afroamericano.

Fondamentale canzone del “black pride”, accorato appello alla dignità ed all’unità della comunità afroamericana (“Noi, la gente più scura del blu”) e alla fratellanza universale.
We people who are darker than blue
(Continues)
Contributed by Bartleby 2010/12/1 - 13:30
Video!

Carta a Rigoberta Menchú

Rigoberta Menchú Tum (Uspantàn, El Quichè, 9 gennaio 1959) è una pacifista guatemalteca, che ha ricevuto nel 1992 il Premio Nobel per la Pace, datole "in riconoscimento dei suoi sforzi per la giustizia sociale e la riconciliazione etno-culturale basata sul rispetto per i diritti delle popolazioni indigene"[1]. Il premio le è stato conferito in parte per la sua biografia del 1987, Mi chiamo Rigoberta Menchú, curata dall'antropologa Elisabeth Burgos. I suoi detrattori sostengono che il libro contiene molti fatti inventati mentre i suoi difensori sostengono che qualsiasi eventuale invenzione passa in secondo piano rispetto all'estrema importanza del suo racconto sulla soppressione guatemalteca delle popolazioni indigene.

La Menchú sostiene che iniziò a lavorare come bracciante agricola migrante all'età di 5 anni, in condizioni che causarono la morte dei suoi fratelli ed amici. Da adulta, si... (Continues)
DonQuijote82 2010/12/1 - 13:11
Video!

Sogno albanese

1996
Popoli In Vendita
Lui si è comprato una nuova speranza
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2010/12/1 - 12:57
Video!

Tryin' Times

[1969]
Da “First Take”, debut album di Roberta Flack.
Scritta da Donny Hathaway con Leroy Hutson de The Impressions.
La canzone è presente anche in “Everything Is Everything” (1970), il bellissimo album di debutto di Hathaway, vero e proprio gigante della black music, prematuramente scomparso nel 1979, al culmine della sua carriera artistica, in circostanze mai del tutto chiarite.


Trying times is what the world is talking about
(Continues)
Contributed by Bartleby 2010/12/1 - 11:04
Video!

Mastrogiovanni

Gian Piero,ciao!sono sempre io!a Como i comaschi mi chiamavano Beppe qui sono tornato Peppe. Ricambio carissimi saluti!E tu sei sempre a Como? per ogni buon conto ti lascio i miei recapiti:cell. 3318125818, mail:gtarallo48@libero.it; fb:peppe tarallo(qui su info trovi i miei recapiti ed altro). Di nuovo carissimi saputi!,peppe
Giuseppe Tarallo 2010/12/1 - 09:35
Video!

Lettera al figlio (Se)

2010
Brano inedito dall'album dal vivo "Rolling live"

Liberamente ispirata alla poesia If di Kipling

"Se viaggi lontano da mafie ed eroi"

“Scrissi LETTERA AL FIGLIO qualche anno fa, giusto per i diciotto anni di mio figlio. E gli feci trovare la prima registrazione sul tavolo, giusto prima che sia io che sua madre ce ne andassimo e gli lasciassimo disporre di quel suo giorno importante come meglio gli piaceva. Il testo era ovviamente debitore di una celebre poesia di Kipling che io tanto avevo amato e che lui stesso considerava come un frammento importante dove ogni tanto mettere l’occhio. Fu dunque il mio modo di augurargli buon viaggio in quel giorno così speciale per lui. La poesia, per quanti non la conoscano, si intitola If ed è una sorta di traduzione di un modo di stare al mondo e di affrontare la vita. Che continuo ad amare. Il senso se volete è nel difendere quanto si ritiene... (Continues)
Se tu sarai vero, tra chi non lo è mai
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2010/12/1 - 09:33
Downloadable!

Yesterday

[2005]
Lyrics & Music by Arohed and Talksik
Album: Indiens

"Yesterday we might have slipped but tomorrow catch us miles ahead."

"This is about the pains that we have endured during our known history and how we have to go about making the future a better time.."
One little indian grow into a savage
(Continues)
Contributed by giorgio 2010/12/1 - 08:32
Video!

Quiet Desperation

[1975]
Lyrics & Music by Floyd 'Red Crow' Westerman and Curtis
Album: Custer Died For Your Sins
My soul is in the mountain, my heart is in that land
(Continues)
Contributed by giorgio 2010/12/1 - 08:20
Downloadable! Video!

Snoopy vs. The Red Baron

(1967)
by Phil Gernhard and Dick Holler

"Snoopy vs. the Red Baron" was inspired by the comic strip Peanuts by Charles Schulz, which featured a recurring storyline of Snoopy imagining himself in the role of a World War I airman fighting the Red Baron.

The song was released only four weeks after the first comic strip featuring Snoopy fighting the Red Baron appeared. Schulz and United Features Syndicate sued the Royal Guardsmen for using the name Snoopy without permission or an advertising license. (The Guardsmen, meanwhile, hedged their bets by recording an alternate version of the song, called "Squeaky vs. the Black Knight"; some copies of this version were issued by Laurie Records in Canada.) UFS won the suit, the penalty being that all publishing revenues from the song would go to them. Schulz did allow the group to write more Snoopy songs.
wikipedia
Achtung!
(Continues)
Contributed by Captain Nathan Hobbs C.S.A. 2010/12/1 - 03:25
Song Itineraries: World War I (1914-1918)
Downloadable! Video!

Humanity

UMANITA'
(Continues)
Contributed by Andrea 2010/11/30 - 19:45
Video!

Era de noite e levaram

Chanson portugaise – Era de noite e levaram – José « Zeca » Afonso – 1969
d'après la version italienne de Riccardo Venturi

Ils arrivaient de nuit ou à l'aube. Ils entrent. Ils cherchent quelqu'un et l'emmènent. Quelqu'un qui, souvent, ne reverra plus jamais plus sa maison, son lit, ses proches. Cela ne leur suffit pas : ils volent tout ce qu'ils trouvent. Parfois, ils violent. Ce sont les polices « secrètes », « politiques » des régimes dictatoriaux, les criminels d'État, les assassins au nom de la « loi » et de l' « ordre ». Au Portugal, en Espagne, en Grèce, au Chili et partout où existent des régimes militaires, des États policiers et des « hommes forts » avec parades, fanfares et serviteurs. Reste la désolation vide, reste la disparition. [R.V.]

Cette chanson, Lucien l'âne mon ami, me rappelle l'histoire de Pereira, journaliste lisboète du temps de Salazar, le dictateur au long cours... (Continues)
IL FAISAIT NUIT ET ILS EMMENÈRENT
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2010/11/30 - 19:21
Video!

Τα λόγια και τα χρόνια τα χαμένα

d'après la « versione italiana » de Riccardo Venturi d'une chanson grecque – Tα λόγια και τα χρόνια τα χαμένα – Yannis Markopoulos / Γιάννης Μαρκόπουλος – 1974

Poème de Manos Eleftheriou. Μάνος Ελευθερίου
Musique de Yannis Markopoulos
Premier interprète: Charalambos Garganourakis
Altri interpreti: Yannis Markopoulos || Marios Frangoulis || Nikos Xylouris || Yorgos Dalaras || Alkinoos Ioannidis


En Italie (et dans d'autres pays), il peut arriver, en certains cas et peut-être, avec un peu d'autodérision de l'intéressé, que soit reconnue la qualité de « poète » : le cas de Fabrizio De André est celui qui sans doute vient à l'esprit. En Grèce, la chose est radicalement différente. En Grèce, tous les plus grands poètes contemporains ont par nature interagi avec la musique, avec les plus grands musiciens (Theodorakis, Xarchakos, Markopoulos…) et les plus grands interprètes. À leur tour, les... (Continues)
LES PAROLES ET LES ANNÉES PERDUES
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2010/11/30 - 13:58
Video!

Life

Caro Bartleby, gli unici bestemmiatori sono quelli che usano Dio come un satellite, per trasmettere i loro comandi. Così, credendo che arrivino dall'alto, molti si genuflettono. Quanto a Elvis, io sono nato nel 1941: l'ho sentito nascere, e purtroppo, anche "visto" morire. Lui, ma non la sua voce.
Gian Piero Testa 2010/11/30 - 13:52
Downloadable! Video!

Brancaleone alle Crociate [Pirulè]

Tarderà molto a nascere, se nascerà, un uomo come il grande Monicelli. Nè dio né padroni.
Gian Piero Testa 2010/11/30 - 11:53




hosted by inventati.org