Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Before 2010-11-8

Remove all filters
Downloadable!

Religion

There will always be enough religion to incite war, but never enough religion to build tolerance.
Sean T.Watkins 2010/11/8 - 10:48
Downloadable! Video!

Avanzo de cantiere

[1995]
Album: Avanzo de cantiere
Con le mani sento il ritmo
(Continues)
Contributed by giorgio 2010/11/8 - 09:07
Video!

Ti regalerò una rosa

Ho avuto un brutto periodo di depressione un paio di anni fa e quando mi sembrava che tutto mi crollasse addosso, mettevo questa canzone al massimo con le casse e piangevo ascoltandola. Mi ha aiutato molto a buttare fuori tutto.
Grazie, Cristicchi.
Shun 2010/11/8 - 00:55
Video!

Siamo gli innumerevoli

Testo:Erri De Luca
Sottofondo musicale :Gianmaria Testa
Siamo gli innumerevoli - raddoppia ogni casella di scacchiera - lastrichiamo di corpi il vostro mare per camminarci sopra; non potete contarci: se contati aumentiamo, figli dell’orizzonte che ci rovescia a sacco. Nessuna polizia può farci prepotenza più di quanto già siamo stati offesi. Faremo i servi, i figli che non fate, le nostre vite saranno i vostri libri di avventura.
(Continues)
Contributed by adriana 2010/11/7 - 12:52
Video!

Pra não dizer que não falei das flores

"Camminando e cantando" interpretata da Gianmaria Testa e Erri De Luca

adriana 2010/11/7 - 12:11
Video!

Donne-moi une vie

2006
Album: Charango
Tous les ailleurs et d'ici
(Continues)
2010/11/7 - 00:00
Video!

Homophobia

Perché l'omofobia è soltanto un'altra spregevole forma di discriminazione.

1994
single Homophobia

[1994]
Anarchy
Up behind the Bus-stop in the toilets off the streets
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2010/11/6 - 16:18
Video!

Viento nuevo

[2008]
Viento, lucha y sol
feat. Pulpul (Ska-P)
Ladrones y asesinos multinacionales
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2010/11/6 - 15:00
Downloadable! Video!

Carraro sindaco

1992
Figli della stessa rabbia

Sicuramente questo e' il disco piu' famoso dell'etichetta Gridalo Forte. Figli della Stessa Rabbia è stato, e continua ad essere un inno. Tutto il disco nei concerti e' stato cantato a squarciagola da migliaia di persone. Brani come "Cararo Sindaco", "Barboni", "Giunti Tubi Palanche Ska", o la versione solo vocale della title track, sono ormai nel DNA di una generazione di giovani in Italia e in tutta Europa. La grafica e' come sempre di Cristiano Rea e rispecchia al meglio la band. Nel retro della copertina il testo di Bella Ciao, che dopo poco verra' incisa nel MLP omonimo.


Giunti, tubi, palanche e ska - Caput mundi - Fiere senza Dio - Somaro beat ska - Er Ciccione - Carraro sindaco - Barboni - 78 notturno - Poesia e realtà - La rotta degli schiavi - Ska Against Racism - Negli occhi il buio - Nazi-sion polizei - Novara no! - Figli della stessa rabbia


Franco... (Continues)
Che bravo sindaco
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2010/11/6 - 14:55
Video!

Fründ, amico, ami

34 Zecchino d'oro (1991)

Testo italiano: Salvatore De Pasquale
Interpreti: Desirée Debrit (Ticino), Diana Losa (Deutschweiz) ed Aurelie Jordan (Romandie)
Sono nata in uno strano paese
(Continues)
2010/11/6 - 10:41
Video!

Padre nostro che sei dappertutto

[1976]

In concorso alla 18ma edizione dello “Zecchino d'Oro”, Bologna dal 17 al 19 Marzo 1976.
Testo di Alberto Testa (1927-2009), celebre paroliere, autore televisivo, cantante e compositore, autore di canzoni come “Grande grande grande” di Mina, La riva bianca, la riva nera di Iva Zanicchi e “Sono una donna, non sono una santa” di Rosanna Fratello, tutte del 1971.
Musica di Gualtiero “Walter” Malgoni (1924-2008), compositore e musicista, autore – per esempio - della musica di una delle più belle canzoni di Fred Buscaglione, “Guarda che luna” del 1959.

Cosa faranno oggi queste due bambine con le faccette un po’ buffe, un po’ antiche, un po’ rurali?
Speriamo che non siano donne di mafia…

(Bartleby)
Padre nostro che sei dappertutto
(Continues)
2010/11/6 - 10:38
Downloadable! Video!

Canto dei sanfedisti

Anonymous
Vi ringrazio ancora per le traduzioni e i chiarimenti.
Francamente non mi aspettavo di trovare tanta vita in questo sito.
Cordialmente,
Nicola
nicola 2010/11/6 - 02:07
Video!

Γυναίκες

Non la conoscevo la canzone di Buarte/Finardi e, adesso che l'ho scovata e la conosco, dico che la tua citazione è perfetta. Ne ho incontrate di donne di Atene così. Pensa, poi, a quelle del Peloponneso...Alle feste, con le loro scarpette immancabilmente bianche, quale che sia il vestito che poi ci svetta sopra. E con gli ori dell'arravònas, il fidanzamento, cariche come fossero loro la Madonna, anzi la Panaghìa... E con un'incontenibile voglia di ballare il tsiftételi. Se permetti, questa canzone la cito in un articolo che sto scrivendo. Naturalmente, doxa sto Theò, ci sono anche altre donne. Quelle che amo.
Gian Piero Testa 2010/11/6 - 00:59
Video!

Prison Song

(1973)
Album: Wild Tales
One day a friend took me aside
(Continues)
2010/11/5 - 23:52
Song Itineraries: From World Jails
Downloadable! Video!

Il maggio di Belgrado

LIBERI TUTTI!

Cari/e tutti/e,
Grazie per aver sottoscritto il nostro appello:

Stamane la sentenza d'appello ha riconosciuto le attenuanti, che non erano state concesse in primo grado, e pertanto il reato di resistenza è andato in prescrizione.
Continuiamo a pensare che manifestare contro la guerra non sia reato, così come il subire una immotivata carica da parte delle forze dell'ordine.
In ogni caso l'importante è che per i 13 imputati è finito un incubo!

Grazie per l'adesione all'appello, che ha raggiunto le duemila firme, ed è stato portato in aula dagli avvocati difensori.

Il Comitato 13 maggio 1999
CCG/AWS Staff 2010/11/5 - 16:52
Video!

Stop America

Chanson italienne – Stop America – Edoardo Bennato – 2003

Salut, Marco Valdo M.I, te voilà encore en train de rêver à l'Amérique... America, America... Combien d'ânes s'y sont laissé prendre à cette mérétrice, cette acopleûse (version wallonne de Celestina de Fernando de Rojas), cette marieuse, cette paranymphe, cette maquerelle, cette Célestine couchée là-bas à l'autre bord du lit de la mer océane. Combien y ont laissé leur peau sans y arriver ? Plus personne n'en sait rien. Le rêve américain, je t'y vois bien...

Je sais, Lucien l'âne mon ami. Merica, Merica... Combien sont morts là-bas de n'avoir pu revenir, de n'avoir pu échapper à ses charmes vénéneux... Cela dit, il faut bien voir que ce rêve américain traverse toute l'histoire européenne depuis cinq cents ans. Il y a là comme un halo doré, comme une senteur de richesse qui a attiré et attire encore, malgré l'évidence de l'échec et... (Continues)
STOP ÉTAZUNIS – STOP AMERICA
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2010/11/5 - 13:21




hosted by inventati.org