Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Before 2008-7-21

Remove all filters
Video!

Dall'ultima galleria

Le bugie dell' "Orinale" -pardon, del "Giornale"- non hanno limite

Partiamo con una premessa: ieri, domenica 20 luglio, mezze CCG erano in piazza Alimonda; e per "mezze" non intendiamo soltanto tre amministratori di questo sito -il sottoscritto, Daniela "k.d." e Adriana- ma anche, ad esempio, lo stesso Alessio Lega, l'autore della canzone di questa pagina, Marco Rovelli, autore di Carlo Giuliani ed altri che in un modo o nell'altro hanno a che fare con questo sito.

Essendoci, là, in quella maledetta piazza che neppure la voce di Carlo che leggeva le lettere dei condannati a morte della Resistenza può farmi smettere di considerare maledetta, ho potuto vedere chi c'era, e quanti c'erano. Che cosa dicevano, che cosa avevano scritto, che cosa cantavano, che cosa ridevano e che cosa piangevano. Ad esempio, riprendendole da Il Russo, ecco alcune foto:

Viste le foto? Avete visto chi c'era in... (Continues)
Riccardo Venturi 2008/7/21 - 23:49
Video!

99 Luftballons

Ciao,
scrivo per dirvi che nella traduzione di 99 Luftballons che avete pubblicato ci sono degli errori. Io ve li ho corretti, non tanto per avere il mio nome sulla pagina, ma solo perché è una canzone davvero significativa e mi dispiaceva vederla "manomessa" qua e là. se mie correzioni, da notare, non sono stilistiche, ma concettuali, ovvero colui che l'ha tradotta (molto bravo) ha proprio capito male dei pezzettini.
Se chi l'ha tradotta lavora per voi, sarò ben lieta di spiegarli gli errori, ma per ora, pensando che in pochi capiscono il tedesco, vi mando solo le correzioni. Sono scritte IN MAIUSCOLO.

Contattatemi per qualsiasi chiarimento

PS Sono un'insegnante di tedesco.
II STROFA
(Continues)
Contributed by Diana 2008/7/21 - 23:23
Downloadable! Video!

Tredici

Da WikiPedia:

Agli ordini di Antonio Olearo detto Tom (Medaglia d'oro al Valor Militare alla memoria), la Banda Tom costituì a lungo una spina nel fianco di nazisti e fascisti durante la Guerra di Liberazione, le cui azioni furono condotte tra il Monferrato Casalese e l'Astigiano. Antonio Olearo all'inizio della Seconda Guerra Mondiale si arruolò nella Guardia di Frontiera e dopo l'8 settembre si unì ai partigiani in Val di Susa. Nell'inverno del 1943 tornò nel Monferrato, raccolse un gruppo di giovani e fondò una banda da lui stesso capeggiata che si integrò nella Divisione Matteotti e diventò la Settima Brigata, tra le più temute della zona.

Il 14 gennaio 1945, durante un rastrellamento, la banda ed il suo comandante si rifugiarono in una cascina di Casorzo (in provincia di Asti), dove avvenne la cattura. Incatenati l'un con l'altro, seminudi e scalzi, i prigionieri vennero obbligati... (Continues)
Uno gridava viva la libertà
(Continues)
Contributed by adriana e daniela -k.d.- 2008/7/21 - 18:08
Video!

The End

non solo è da lasciare negli extra ma andrebbe capita non solo per le parole di testo ma per come emozionalmente viene cantata (fatela cantare a chiunque sarebbe una canzone normalissima) scusandomi per eventuali errori fatti ringrazio D.P.
paolo 2008/7/21 - 13:07
Downloadable! Video!

Madame la Misère

Paroles et musique: Léo Ferré
Testo e musica: Léo Ferré
Album: L'Été 68 (1969)

Léo Ferré s'est perdu là-bas loin dans le temps avec dans son sac plein de chansons qui gueulaient si fort... qu'elles peuvent gueuler encore. Si, comme beaucoup de chanteurs, je prends au hasard Testa, il a fait bon nombre de chansons d'amour (et encore, dans son cas, de très belles...), Léo Ferré a écrit et composé, composé, chanté, gueulé des chansons qui disent la condition humaine et qui pour la plupart sont des chansons qui hurlent ou murmurent de ce côté-ci de la barricade... Comme il y a peu de chansons de Ferré reprises dans ce site, on va - dit Marco Valdo M.I., s'atteler (comme un âne) à en apporter quelques ballots.

Léo Ferré si è perso laggiù, lontano nel tempo, con una borsa piena di canzoni che urlavano così forte...e che possono urlare ancora. Se come molti cantanti -ad esempio Gianmaria Testa-... (Continues)
Madame la misère écoutez le vacarme
(Continues)
Contributed by Marco valdo M.I. 2008/7/21 - 12:10
Downloadable! Video!

10. Amazing Grace

Questa è la versione in Gaelico Scozzese (Gàidhlig) di ''Amazing Grace''. Il Gaelico Scozzese è una lingua celtica che ha molto in comune con il Gaelico Irandese (Gaeilge) e il Manx dell'Isola di Man (Gaelg).
O MIORBHAIL GRÀIS
(Continues)
Contributed by Jvan 2008/7/20 - 20:03
Video!

C'era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones

Da un'intervista a Franco Migliacci, autore del testo:

http://tivulandia.sigletv.net/intervis...

"Le idee spesso vengono spontaneamente. Puoi avere la testa per aria ma le antenne sempre dritte. Mi basta un ricordo improvviso, un oggetto, un'immagine, un colore, una notizia, una atmosfera musicale e devo trovare subito carta e penna altrimenti le idee se ne tornano via offese perché poi me le dimentico. Per esempio quando nel 1967 lessi che i ragazzi americani strappavano le cartoline precetto rifiutandosi di partire per il Viet Nam scrissi di getto, sulla musica di Mauro Lusini, C'era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones. Non volevo e non potevo ragionarci sopra per il semplice fatto che in una guerra la ragione non esiste. Ho scritto spietatamente una realtà illogica, che non ha senso, raccontando il susseguirsi drammatico di fatti assurdi che tolgono il respiro,... (Continues)
Alberta Beccaro - Venezia 2008/7/20 - 16:41
Video!

American Idiot

American Idiot mi piace un kasino!!!trp bella!!Io amo trp i green day!!sn fantastici, mitici, unici..ci sn migliaia di altri termini x descrivere un gruppo cm loro!!cmq ci sn anke altre canzoni dei green molto belle!!!GREEN DAY I LOVE YOU 4EVER!!!!!
SoFuck 2008/7/20 - 16:27
Downloadable! Video!

Sensa de ti

Una precisazione doverosa riguarda la grafia del titolo che appare qui in CCG, ossia "Sensa de ti".

Questo è il titolo utilizzato da Jannacci nella retrocopertina e nel booklet del "filologico" album di recenti riedizioni dei suoi classici milanesi intitolato "Milano 3.6.2005", ed in effetti corrisponde foneticamente all'autentica pronuncia del dialetto milanese.

Va però detto che, nell'album originale del 1964 intitolato "La Milano di Enzo Jannacci", il titolo utilizzato per il brano è "Senza de ti" ... benchè anche in quell'incisione originale il cantautore meneghino canti - ovviamente - le parole "sensa de ti" pronunciandole con la "s" (e non con la "z").
Alberta Beccaro - Venezia 2008/7/20 - 14:05
Video!

Foglie di Beslan

Dall'album "Evolution" (2008).
Strumentale.
(Continues)
Contributed by Antonio Piccolo 2008/7/20 - 11:32
Song Itineraries: Chechenian Wars
Video!

Biko

"Non è una traduzione alla lettera ma ho cercato di portare in italiano anche le sensazioni che il testo mi dava."
BIKO
(Continues)
Contributed by Irene 2008/7/20 - 08:51
Downloadable! Video!

Enola Gay

Ho paura.
No, non per me: sono grande e grosso.
Ho due bambini, 7 e 5 anni.
Ho paura per loro; ma in che mondo viviamo?
Dicono che la musica raggiunga più persone di qualsiasi altra cosa.
E allora largo alla musica, e a canzoni come questa, con la speranza che qualcosa cambi.
E, nel frattempo, incrociamo le dita...
Domenico 2008/7/19 - 18:32
Video!

Il mistico

Tre passi avanti (2004)
Che sorriso un po’ bevuto e stralunato mi doveva capitare
(Continues)
Contributed by Donquijote82 2008/7/19 - 17:54
Downloadable! Video!

Peace Sells

Assolutamente fantastica, quasto a dispetto di tutti quelli che dicono che il metal e solo morte, distruzione e satanismo. Grandi MEGADETH
Roberto 2008/7/19 - 13:36
Downloadable! Video!

Bogside Volunteers

Owen McDonagh
Beh, non hai tutti i torti. Anche se forse la cosa dovrebbe essere esplicitata meglio anche nel vostro manifesto: tante volte (e lo dico perchè è stato anche un mio errore) invece di sostenere la pace in Irlanda del Nord si finisce per fare del settarismo repubblicano, addirittura arrivando agli estremi di glorificazione dei terroristi dell'IRA, e quello è un rischio, da un certo punto di vista.

Buon lavoro!
Billie MacGowan 2008/7/19 - 12:29
Downloadable!

Weapons Of Mass Deception

ARMI DI DELUSIONE DI MASSA
(Continues)
Contributed by giorgio 2008/7/18 - 22:24
Downloadable!

United Police States of America

STATI DI POLIZIA UNITI D'AMERICA
(Continues)
Contributed by giorgio 2008/7/18 - 22:21
Downloadable! Video!

Construção

Chico, è tra i poeti più illuminati e illuminanti dell'ultimo secolo.
Dan 2008/7/18 - 18:19
Video!

This Machine Kills Fascists

QUESTA MACCHINA UCCIDE I FASCISTI
(Continues)
Contributed by Kiocciolina 2008/7/18 - 13:52
Video!

No Borders, No Nations

NESSUN CONFINE, NESSUNA NAZIONE
(Continues)
Contributed by Kiocciolina 2008/7/18 - 13:46
Video!

La prière [including Il n'y a pas d'amour heureux and Preghiera in gennaio]

Trovato qui
Per el fiolin ch’el moeur visin a la soa mamma
(Continues)
Contributed by Alessandro 2008/7/18 - 13:38
Downloadable! Video!

How Many Tears

QUANTE LACRIME
(Continues)
Contributed by Kiocciolina 2008/7/18 - 13:27
Video!

A House Is Not A Motel

Da "Forever Changes" (1967), uno dei più begli album rock di tutti i tempi, una canzone che, specialmente nell'ultimo verso, fa certamente riferimento alla guerra del VietNam.
At my house I've got no shackles
(Continues)
Contributed by Alessandro 2008/7/18 - 12:16
Video!

The End Of The World

LA FINE DEL MONDO
(Continues)
Contributed by Kiocciolina 2008/7/18 - 11:07
Downloadable!

Song for Sudan

Anonymous
CANZONE PER IL SUDAN
(Continues)
Contributed by Kiocciolina 2008/7/18 - 11:01

Genre humain

17 luglio 2008
GENERE UMANO
(Continues)
2008/7/17 - 23:53
Downloadable! Video!

Dalla foce al porto (Ciò che non siamo)

Dall'album "Piazza Carlo Giuliani ragazzo"
(Vito Rorro)
Edizioni: Ishtar S.n.c.
Luglio 2002

Testo da piazzacarlogiuliani.org
Guarda il mondo coi miei occhi... vai nel mondo coi miei piedi
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2008/7/17 - 21:36
Video!

Piazza Alimonda

Comme dit Riccardo Venturi, cette chanson gucciniane à propos des faits de Gênes restera probablement la plus célèbre, en laissant d'autres dans l'ombre.
Il faudra considérer cette traduction française comme une contribution à la mémoire des événements, des frappés, des blessés, des torturés, des humiliés et de Carlo Giuliani, assassiné; j'ajouterai qu'il faut la comprendre aussi comme un déni du déni de justice qui vient de se produire ces jours-ci en Italie.
Le meurtre a bien eu lieu, le cadavre de Giuliano est là pour en témoigner. Les exactions fascistoïdes des forces de l'ordre ont vraiment eu lieu; le monde entier les a vues de ses propres yeux.
Mais ...
Il n'est pire sourd que celui qui ne veut pas entendre, il n'est pire aveugle que celui qui ne veut pas voir.
Que la honte poursuive ces gens jusqu'au cœur de leurs nuits !
PLACE ALIMONDA
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2008/7/17 - 15:45

Volere volare

Dall'album "Piazza Carlo Giuliani ragazzo"
(Pietro Ugo Bertolino)
Edizioni: Ishtar S.n.c.

Testo da piazzacarlogiuliani.org
Volere volare, ti piaceva sognare
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2008/7/17 - 14:14

O'Hara, Hughes, McCreesh and Sands

Why is this song on an anti-war site?!!!
This song remembers the sacrifices of four specific IRA/INLA soldiers who believed in the necessary use of violence in a just war against the oppression of the UK.
The idea of peace through compromise had NOTHING to do with their ideology. They gave their lives in the fight for a free, independent and united Ireland. The North is still ruled today by the UK and their are still soldiers willing to fight and die to free her (REAL IRA, CONTINUITY IRA)
Let the fight go on!!!
Sam Bryan 2008/7/17 - 02:19
Downloadable! Video!

Sul ponte di Perati bandiera nera

Anonymous
CHIUDETE GLI OCCHI MENTRE ASCOLTATE QUESTA CANZONE, CAPIRETE CHE ITALIANI TEDESCHI GRECI E MOLTA GENTE DI UNA NAZIONALITA' DIVERSA DALLA NOSTRA, HA UBBIDITO SOLO A DEGLI ORDINI.

CIAO A TUTTI

UGO
2008/7/16 - 21:47
Downloadable! Video!

Ritals

De l'album "Da questa parte del mare" (2006). C'est un album construit sur le concept des migrations modernes, sans démagogie, sans facilité ou rhétorique. Gianmaria Testa a déclaré à ce propos : « Je parle de ce racisme instinctif qu'ont jusqu'aux enfants, qui est le racisme envers n'importe quelle différence. Ce racisme doit être combattu par l'intelligence, par le raisonnement. Je m'explique très bien celui des Italiens, y compris mon sentiment d'aversion, quelquefois. Je me l'explique, mais je ne l'accepte pas. Ce sont deux choses différentes : je me l'explique, mais je pense qu'il n'est pas juste de l'avoir et qu'il faut le contrecarrer, de quelque manière. »
Dans les concerts, avant de commencer, il lit toujours cette poésie :

Naufrages
(Erri De Luca, du recueil "Solo andata")

Dans le canaux d'Otrante et de Sicile
Des migrateurs sans ailes, paysans d'Afrique et d'Orient
Se noient... (Continues)
RITALS
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2008/7/16 - 16:10
Video!

Rrock

chanson italienne – Rrock – Gianmaria Testa - 2006

Rrock n'est pas le genre musical de cette chanson, c'est le nom d'un musicien albanais ami de Testa, prématurément disparu.
Ce n'était pas ainsi
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2008/7/16 - 15:04
Downloadable! Video!

Saluti e baci

Album “Senza Rotta” - 2007

Una storia partigiana di resistenza e tenacia vissuta tra l’entroterra e il mare, nei luoghi tanto cari a Felice Cascione.
Capelli sciolti nel vento come spighe di grano
(Continues)
Contributed by adriana 2008/7/16 - 09:43
Video!

Girotondo

Testo e musica di Marco Rovelli
da "Libertaria"

Dal blogdell'autore

Girotondo intorno al fuoco cattivo. Il fuoco dei pogrom ai campi rom. Fuochi che si accendono nella notte della ragione. Notte percorsa da lupi, come nella giungla hobbesiana. Guerra tra uomo e uomo, guerra tra poveri, paura.

E dalla paura, il sovrano assoluto a cui si cedono volentieri tutti i diritti. Ripartire dalla visione della catastrofe, dunque.

Tenere gli occhi spalancati nella catastrofe è la salvezza: proprio la considerazione del fatto dell’impossibilità della salvezza – l’irredimibilità del tutto - è la salvezza. Iniziare, dunque, ancora una volta.
Girotondo, ovvero il corpo inarreso.
Guarda quanto s'approssima il giorno
(Continues)
Contributed by adriana 2008/7/16 - 09:28
Song Itineraries: Rom, Racism, Porrajmos




hosted by inventati.org