Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Before 2007-10-20

Remove all filters
Video!

Regruterska

[1996]
Testo e musica: Đorđe Balašević
Lyrics and music: Đorđe Balašević
Album: Naposletku

Naposletku significa "dopo tutto" in lingua serba; l'album, il primo che Đorđe Balašević pubblicò dopo una lunga pausa, è del 1996. Che cosa significhi quel "dopo tutto" in Serbia nel 1996 è facilmente intuibile; e lo si vede anche in questa canzone della recluta, dove una padre vede suo figlio andare sotto le armi. La madre del ragazzo, è morta: e il ragazzo è tutto ciò che gli resta di lei. L'anziano padre sa bene di che cosa si tratta: "il tempo è passato di male in peggio". [RV]

Sine moj...
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2007/10/20 - 23:09
Video!

Plava balada

[2000]
Lyrics and Music by Đorđe Balašević
Testo e musica di Đorđe Balašević

Questa splendida canzone narra di due vecchi compagni di gioventù, amici un tempo, che con lo scoppiare della follia jugoslava degli anni '90 hanno preso strade irrimediabilmente diverse: uno è entrato in polizia, e pur essendo una persona di per sé onesta si è lasciato corrompere dall'odio e dalla violenza del potere, di una classe dirigente meschina e corrotta che, come in ogni dittatura, sfrutta le forze dell'ordine non per difendere i cittadini ma per difendersi DAI cittadini.
L'altro non ha accettato lo stato delle cose, ed infatti lo troviamo tra le migliaia di manifestanti che sono scesi a protestare per le strade della capitale, intende probabilmente le manifestazioni e gli scioperi del 1996/97, finiti in nulla anche grazie ai soldi raccolti da Milosevic con l'affare Telekom Srbija (capitolo a parte).

Trovo... (Continues)
E, moj Plavi, bio si malo sirov, al' ipak pravi
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2007/10/20 - 22:23
Video!

Lijepa Alma

Ciao Riccardo, non so se la parola viene dal rumeno, comunque la riporta il dizionario e l'ho anche recentemente trovata proprio a Sarajevo... non so! Un abbraccio, M.

(Monia)

Ciao Monia, in realtà ti dico che la parola è di origine turca e quindi non deve affatto stupire di trovarla sia in Romania che a Sarajevo. A tale riguardo, pure il nome "Sarajevo" è di origine turca (da Saray "palazzo reale, reggia, governatorato" - che poi sarebbe il nostro "Serraglio" e che si ritrova persino nel nome della squadra di calcio del Galatasaray-, unito al suffisso possessivo slavo -evo). Insomma, siamo qui nel campo dei cosiddetti panbalcanismi di origine perlopiù turca, diffusisi ovviamente con l'Impero Ottomano. Saluti! [RV]
2007/10/20 - 20:47

Ex-Tranea (La Luna e Noi)

Testo/Lyrics : Landi Marco - Edoardo Calafiore
Una volta la luna, che, come tutte le notti, si trovava in cielo a risplendere, domandò alla sua amica terra il motivo del suo lamento...
(Continues)
Contributed by Silva 2007/10/20 - 11:45
Video!

Working Class Hero

qst canzone serve a far pensare un po',serve a far muovere quei pochi neuroni ke avete nel cervello! al posto di criticare solamente,pensate veramente a quello ke voleva dire john lennon quando l'ha scritta e cercate di capire quello ke vogliono trasmettere i green day suonandola!!!
ormai siamo in un mondo di skifo! e solamente queste canzoni ci fanno capire veramente dove viviamo e dove andremo a finire se si continua così!!!
cmq ricordate di ascoltare vera musica!!! w green day!!!
giù -the lady of billie joe armstrong- 2007/10/19 - 19:37
Video!

Canción para las manos de un soldado

Non è una canzone esplicita contro la guerra. Ma è una canzone contro ciò che origina le grandi disuguaglianze sociali, che poi sono ciò che genera i conflitti.
CANZONE PER LE MANI DI UN SOLDATO.
(Continues)
Contributed by ces(A)re 2007/10/19 - 15:57
Video!

Berceuse de Bagdad

Sur son livre " Sur mon chemin de mots" Anne Sylvestre indique :
"Aux femmes de Bagdad qui ont choisi d'accoucher prématurément par césarienne trois jours avant le 20 mars 2003".

Nel suo libro "Sulla mia strada di parole" Anne Sylvestre scrive:
"Alle donne di Baghdad che han deciso di partorire prematuramente con il cesareo tre giorni prima del 20 marzo 2003".

Interpretata anche da Francesca Solleville nell'album "On s'ra jamais vieux" del 2003.
Mon petit, le monde brûle
(Continues)
Contributed by Didier Deslandes 2007/10/19 - 15:25
Downloadable! Video!

Mon mari est parti

Paroles et Musique: Anne Sylvestre 1961
© 1961 Warner Chappell

Cette chanteuse aussi importante que Georges Brassens pour la chanson française fête cette année son Jubilé " 50 ans de chansons".Ce titre fait partie de son début de carrière.
Elle aime suggérer à l'auditeur plutôt que dire.
Mon mari est parti un beau matin d'automne
(Continues)
Contributed by Didier Deslandes 2007/10/19 - 15:12
Downloadable! Video!

!Viva la Vida, Muera la Muerte!

[2004]
Album: "Viva la Vida, Muera la Muerte!"

"...Solo mettendosi in gioco per migliorare un poco la vita si riuscirà a “sconfiggere” la morte". Viva la vida, muera la muerte! è la frase con cui i rappresentanti delle comunità zapatiste del Chiapas chiudono i loro discorsi di benvenuto agli ospiti che considerano loro amici.

da La Grande Famigla

Questo è il tuo tempo, non lo lasciare
(Continues)
Contributed by Silva 2007/10/19 - 14:55
Video!

Quelli che tricoloreggiano

nella quinta strofa mi pare che dica "per comprarci tutti interi" e non "per comprarci tutti i beni". Mi pare anche più sensata la frase...
Silva 2007/10/19 - 11:17
Downloadable! Video!

L'Internationale

PORTOGHESE [4] / PORTUGUESE [4]

La versione ufficiale del Partito Socialista Portoghese
The official version of the Internationale as sung by members of the Portuguese Socialist Party
A INTERNACIONAL
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2007/10/18 - 23:41
Video!

Jojo le démago

Jojo le démago de Renaud Séchan 1977 Album « Laisse béton »
Silvio le démago (2001)
Sarko le démago (2007)

Adaptation 2001 et 2007 de Daniel Bellucci
Attachez vos ceintures
(Continues)
Contributed by Daniel Bellucci Nizza 18.10.2007 16.58 2007/10/18 - 16:57
Downloadable! Video!

Le Déserteur

UN DISERTORE DELLA GUERRA IN IRAQ RACCONTA LA SUA STORIA

Consiglio a tutti questo libro: sincero, per niente retorico e molto interessante

IL RACCONTO DEL DISERTORE di Joshua Key

Joshua Key è nato nel 1978 a Guthrie, Oklahoma, nel cuore dell'America rurale e conservatrice, tra terreni difficili da coltivare e paesini di pochi abitanti. Cresce tra baracche e roulotte, tra famiglie frantumate e aggrappate a lavori incerti, frequenta con poca voglia la scuola in attesa di un lavoro qualunque, ha poche passioni, qualche pistola con cui sparare e allenare la mira, molta noia, quella di una vita senza reali possibilità. Nel 2002 Joshua Key ha una moglie e tre figli e decide di arruolarsi: ha bisogno di imparare un mestiere e di ottenere uno stipendio fisso, e vuole garantire l'assistenza sanitaria alla propria famiglia. Il suo reggimento costruisce ponti, e il sogno di Josh è lavorare come saldatore,... (Continues)
Lorenzo Masetti 2007/10/18 - 16:26
Downloadable! Video!

Giù le mani da Caino

Da "La morte dei miracoli" (1997), contro la pena di morte
Una voce poco fa ha definito la giustizia come "legge applicata per vendetta" e se è quella del popolo è di Dio ed io la fischio dal loggione come stecca, perché di 'sto tenore non si può contrabbandare per parola del Signore. Punto. M'iro e faccio fuoco e fiamme se mi guardo in giro : togliere il respiro a un uomo chiuso in una cella è solamente un assassinio che cela il suo mandante nel diritto e complica il delitto circondandosi di complici che ammaccano il grilletto stando zitti, cui garantisce un alibi da vittime, costrette a uccidere per auto-difesa e usate come pesi sopra al piatto dell'accusa. Ma il gioco, lo conosco, è da villani, e puoi pure strofinartele per mesi, le tue mani restan sporche, come le coscienze di chi ancora ti sostiene mentre erigi forche come fossero altalene e poi... (Continues)
2007/10/18 - 16:01
Downloadable! Video!

Tu lo chiami Dio

da “Guai a chi ci tocca” (1995)

Disco del supergruppo nato dalla fusione (temporanea) dei Bisca con i 99 Posse

Sferzante critica al mondo religioso.
Riflessione sulle guerre sante.
Per le tantissime persone che sono morte “in nomine patri et filii e dello spirito santo”.
Tu lo chiami Dio ma io non lo conosco
(Continues)
Contributed by Garfield '93|Roberto Oliva 2007/10/18 - 15:27
Song Itineraries: Antiwar Anticlerical
Video!

Inno Verdano

Per questa spassosissima satira della Lega Nord, Caparezza si cala nei panni di un meridionale che vuole “diventare verdano”.
Ve la invio perché il testo, pur non trattando direttamente di guerra, è comunque basato sull’antirazzismo e sul rifiuto a qualsiasi tipo di frontiera o divisione.
'Imbraccia il fucil, prepara il cannòn
(Continues)
Contributed by Garfield '93 2007/10/18 - 14:41
Downloadable! Video!

E io ci sto

[1980]
Testo e musica di Rino Gaetano
Album: "E io ci sto"

L’ultimo album di Rino prende il nome da questo straordinario pezzo Rock, vera e propria dichiarazione di impegno civile.
ATTENZIONE: la guerra da vincere a tutti i costi di cui parla è sicuramente quella per i diritti civili…

“Voglio una bandiera diversa, senza sangue e sempre tersa”
Mi alzo al mattino con una nuova illusione
(Continues)
Contributed by Garfield '93'/ Roberto Oliva 2007/10/17 - 20:17

Stop The Terror

Da "'O Zulù in the Al Mukawama Experiment 3"

"Stop the terror terror terror
fermamm tutt'e guerre guerre guerre
stop the terror terror terror
pigliamm tutti quanti chiù tranquilli 'sto metrò
stop the terror terror terror
pigliamm chiù tranquilli pure l'aereo"
E’ partuta l’offensiva
(Continues)
Contributed by Garfield '93!Roberto Oliva 2007/10/17 - 19:31
Video!

Na juriš!

Volevo segnalare che mi risulta, per testimonianza raccolta da partigiano vivente, che la canzone nella sua versione italiana (ma che ripeteva nel ritornello non "all'assalto" ma in sloveno "na juris") era cantata anche dai componenti della Divisione d'Assalto Garibaldi-Natisone che operava in attuale territorio sloveno alle dipendenze operative del IX Korpus ma con insegne e bandiera italiana.
Luciano Marcolini 2007/10/17 - 16:23
Video!

The First Vietnamese War

Dall'album "Passover" (2006)
You gave a gift to me
(Continues)
Contributed by Alessandro 2007/10/17 - 15:52
Video!

Non, je ne veux pas faire la guerre

NO, NON VOGLIO FARE LA GUERRA
(Continues)
Contributed by Daniel Bellucci Nice 17.10.2007 15.36 2007/10/17 - 15:35

Amis et Camarades

AMICI E COMPAGNI
(Continues)
Contributed by Daniel(e) Bellucci Nizza 17.10.2007 15.08 2007/10/17 - 15:08
Video!

Il sole dentro

da “Oltre gli alberi” (1999)

Canzone molto intensa, a tratti filosofica, a tratti astratta, in pieno stile Gragnaniello.
“Il corpo è pesante, ci tiene a terra e ci costringe a fare solo guerra”.
In questi giorni pieni di sole
(Continues)
Contributed by Enzo & Roberto Oliva 2007/10/17 - 13:53

17. Da nobis pacem, Domine

Dacci la Pace, Signore
(Continues)
Contributed by Daniel Bellucci 17.10.2007 devo proprio andare 2007/10/17 - 11:06

16. Dein, Herr, ist die Kraft

O Signore, tuo è il Regno, la Potenza
(Continues)
Contributed by Daniel Bellucci Nizza 17.10.2007 mi fermo devo andare... 2007/10/17 - 10:51

09. Chant des Marais

Canto dei deportati
(Continues)
Contributed by Daniel Bellucci Nizza 17.10.2007. Questa non l'ho tradotta io. ho semplicemente ritrovato il testo italiano. 2007/10/17 - 10:29
Video!

Pitzinnos in sa gherra

IL brano dei Tazenda più intensamente poetico ed universale nei contenuti ...
Vulcan 2007/10/16 - 23:13
Downloadable! Video!

La merda

Version française de Daniel(e) Bellucci
LA MERDE
(Continues)
Contributed by Daniel(e) Bellucci - Nizza 16 ottobre 2007 - la canzone è stata composta quando sono nato - Facciamoci un bel bagno di merda... da quella nascono i fiori ... 2007/10/16 - 22:02
Downloadable!

Unknown Soldier Resign

[2007]

Da/From: "Ten War Songs"

Lyrics and music by Dean Omori
Testo e musica di Dean Omori


Why we lie

I am Dean Omori, Artist and father of two little boys. This whole thing is dedicated to the art of protest and why it is that we as people seem unable to raise adequate concerns to the reasons we are at war. How easily today we roll over, how easily we accept what is so obvioulsy wrong at the behest of those who control us and at the same time appear to have so little respect for our voice. How simply we accept what our political figures are forcing us into, resigned to the notion that a democracy runs largely on our leathargy and the superiority of the few. We as a nation are blooded in a war and its atrocities in the name of peace and god and beneath the intellectual radars of politicians hidden agendas. Yet I think it is precisely when we believe we as people are powerless to act... (Continues)
World if you love me let me go
(Continues)
Contributed by daniela -k.d.- 2007/10/16 - 20:18
Downloadable!

Beautiful World

[2007]

Da/From: "Ten War Songs"

Lyrics and music by Dean Omori
Testo e musica di Dean Omori


Why we lie

I am Dean Omori, Artist and father of two little boys. This whole thing is dedicated to the art of protest and why it is that we as people seem unable to raise adequate concerns to the reasons we are at war. How easily today we roll over, how easily we accept what is so obvioulsy wrong at the behest of those who control us and at the same time appear to have so little respect for our voice. How simply we accept what our political figures are forcing us into, resigned to the notion that a democracy runs largely on our leathargy and the superiority of the few. We as a nation are blooded in a war and its atrocities in the name of peace and god and beneath the intellectual radars of politicians hidden agendas. Yet I think it is precisely when we believe we as people are powerless to act... (Continues)
Can we make love
(Continues)
Contributed by daniela -k.d.- 2007/10/16 - 20:15
Video!

La Bomba Abbrancachiavica

Da I Tre Terroni (2007)

La futuristica superpotenza economico-militare dell’Iran non combatterà l’America con le sue stesse armi, ma con la fantomatica Bomba Abbrancachiavica, che, a differenza degli armamenti nucleari, non colpisce tutti gli uomini, ma ‘abbranca’ soltanto le ‘chiaviche’ (letteralmente ‘fogne’, per traslato ‘uomini di niente’), e che potrà così risolvere il problema del traffico a Napoli. È ovviamente un divertissement per i tre, che scoppiano a ridere di frequente, ma senza di esso noi non riusciremmo a comprendere il loro surreale & folle progetto.

Ricorda anche la vecchia canzone dei Bisca 99 Posse dedicata alla bomba intelligente
Uà, Luca, è bello ‘sto refrain
(Continues)
Contributed by Antonio & Roberto Oliva 2007/10/15 - 19:58
Video!

Totalmente superflui

da I Tre Terroni (2007)

La canzone che chiude l’album è certo una delle più riuscite. La già collaudata vena onirica & malinconica del sassofonista Sergio “Serio” Maglietta si misura con luoghi fisici (i sobborghi napoletani) & profonde considerazioni (il rapporto con gli altri, l’indubbia in essenzialità della nostra specie), & ne rileva le sofferenti impressioni psicologiche. A questo punto Luca “‘o Zulù” Persico rispolvera a sorpresa una vecchia (& fondamentale) hit, Vulesse (da Corto Circuito, il disco che nel 1998 segnò il grande successo di vendite della 99 Posse), lo contamina con un canto tradizionale napoletano (Oi Nenna Nenna, rielaborata da Roberto De Simone per la Nuova Compagnia di Canto Popolare) & con Vurria Addiventare Suricillo, brano di Leonardo Vinci, aggiungendo poi parole & strumentazione inedite che introducono l’immancabile messaggio politicamente impegnato quando si parla della guerra.
Cercherò, per quanto è possibile
(Continues)
Contributed by Antonio & Roberto Oliva 2007/10/15 - 19:53
Video!

Iran Iran

da I Tre Terroni (2007)

Anno di grazia 2029. D’accordo con la Chiesa cattolica, la guerra nucleare ha posto fine ai grandi problemi dell’umanità (fame, sfruttamento, condizioni climatiche avverse) distruggendo la stessa civiltà umana. I pochi superstiti vivono sottoterra & invocano l’intervento dell’Iran (intanto divenuto superpotenza economico-militare!) contro gli Stati Uniti (“dalla falsità”…).
In tutto ciò, il genio sta nella data di scadenza del disco: “da consumarsi preferibilmente entro il 2029”.
Canto perché non vada persa la memoria
(Continues)
Contributed by Antonio & Roberto Oliva 2007/10/15 - 19:48
Video!

Amerika

da NA99 10° (2001)

Terrorismo di stato, militarismo pervasivo, neo-colonialismo, arrivismo sociale, razzismo imperante, il benessere di pochi a prezzo della scomparsa di molti & le solite vecchie scuse della civitlà & della filantropia a coprire massacri ispirati da interessi economici & di mercato: questo &d altro ancora è il sogno americano, la ‘terra delle opportunità’ per Luca “’O Zulù” Persico & compagni. Siamo nel 2001, l’anno del tragico G8 di Genova & dell’11 settembre, & la fine del gruppo è ormai alle porte.
Prova a comprare la libertà
(Continues)
Contributed by Antonio & Roberto Oliva 2007/10/15 - 18:31
Video!

30000 Hermanos

da ‘O Zulù In The Al Mukawama Experiment 3 (2005)

Si può collettivizzare la maternità? Le Madri di Plaza de Mayo rispondono di sì. 30.000 Hermanos, scritta da Luca “’o Zulù” Persico per il suo progetto live The Al Mukawama Experiment 3 (2005) è dedicata a quei ‘trentamila fratelli’ che sono i celebri ‘Desaparecidos’, le vittime della dittatura militare argentina che trent’anni or sono ha provocato la loro misteriosa sparizione. Da allora, le loro madri, radunate nella piazza centrale di Buenos Aires, continuano ogni giorno ad invocare la riapparizione dei loro figli (possibilmente vivi, in quanto non se ne conoscono le condizioni). Ogni Madre usava porre sulla propria testa un pannolino di cotone, recante in bella mostra il nome del figlio scomparso. Ora quel nome è scomparso, proprio perché ognuna di loro sente di aver perso non uno ma trentamila figli. Auspicando un futuro in cui nessuna... (Continues)
Quantos hijos te faltan?
(Continues)
Contributed by Antonio & Roberto Oliva 2007/10/15 - 18:21
Video!

Afrikaans

AFRIKAANS
(Continues)
Contributed by Kiocciolina 2007/10/15 - 14:58
Video!

Apartheid Is Nazism

L'APARTHEID E' NAZISMO
(Continues)
Contributed by Kiocciolina 2007/10/15 - 14:50
Video!

Nelson Mandela

NELSON MANDELA
(Continues)
Contributed by Kiocciolina 2007/10/15 - 14:45
Downloadable! Video!

L'Internationale

L'INTERNAZIONALE DEL PARTITO DEMOCRATICO, di Maurizio Crozza (2007)
THE ITALIAN DEMOCRATIC PARTY INTERNATIONALE, by Maurizio Crozza (2007)


Il neonato Partito Democratico ha anche un nuovo inno: un drappello dell'Armata Rossa, con colbacco e punto interrogativo al posto della stella rossa, guidato da Maurizio Crozza, la ha cantato all'inizio della prima puntata di Crozza Italia Live su La7. Si tratta dell'Inno dei lavoratori con un testo nuovo di zecca.

(Il Messaggero Online, 15 ottobre 2007)
Compagni, avanti gran partito
(Continues)
Contributed by CCG/AWS Staff 2007/10/15 - 14:39

La ballata della Thaumatopoea Pityocampa

[1999]
Testo e musica di Francesco Giuffrida
Il testo è ripreso dal Deposito

La ballata è stata composta nei primi giorni dei bombardamenti sulla Jugoslavia. Thaumatopoea Pityocampa è il nome scientifico della processionaria del pino.
Nella pineta anno dopo anno
(Continues)
Contributed by Ahmed il Lavavetri & Fatma l'Asciugalunotti 2007/10/14 - 21:55
Video!

Filastrocca quantocosta

[1980]
Testo di Ciccio Giuffrida
Musica di Giovanni Famoso
Testo ripreso dal Deposito
Ho chiesto al mio papà
(Continues)
Contributed by Ahmed il Lavavetri & Fatma l'Asciugalunotti 2007/10/14 - 21:26

Carlo nel cuore

[2005]
Testo e musica di Ciccio Giuffrida

Canzone scritta per Carlo Giuliani. Il testo è ripreso dal Deposito.
Ho fame di luci diverse
(Continues)
Contributed by Ahmed il Lavavetri & Fatma l'Asciugalunotti 2007/10/14 - 21:23

Bum

[1980]
Testo di Ciccio Giuffrida
Musica di Gianni Famoso
Testo ripreso dal Deposito

Nota: Filastrocca per bambini musicata da Gianni Famoso. L'idea della filastrocca venne suggerita all'autore delle parole da Ignazio Buttitta. Nella prima stesura venivano nominati personaggi ormai scomparsi (Reagan, Andropov...) per cui la filastrocca è stata aggiornata.
Bum!Ecco il missile è caduto
(Continues)
Contributed by Ahmed il Lavavetri & Fatma l'Asciugalunotti 2007/10/14 - 21:20
Video!

All As One

Frank Imburgio
This song has been 'open sourced' through a creative commons license. It is hoped that many will share the song and spread the message.
a holy war with a bloodstained hand
(Continues)
Contributed by Frank Imburgio 2007/10/14 - 18:37




hosted by inventati.org