Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Before 2006-10-1

Remove all filters
Video!

Un dia cualquiera

Una de las tres únicas canciones que grabó como solista el autor de casi todos los temas de 091, el mejor grupo de rock and roll en castellano de todos los tiempos.
He oído decir que han tocado retirada
(Continues)
Contributed by gerardo 2006/9/29 - 22:36
Video!

Rhymes and Reasons

1969
"Rhymes and reasons" è un'espressione che si usa in inglese quando non si vede il motivo o la spiegazione di qualcosa.
So you speak to me of sadness
(Continues)
Contributed by GioZ 2006/9/29 - 19:05
Video!

One Tin Soldier

Tratti da Reparto Canzoni - di Fabio

"One tin soldier rides away" è una canzone contro la guerra scritta da Dennis Lambert (testo) e Brian Potter (musica) all'inizio degli anni '60. La prima registrazione di questa canzone venne effettuata dal gruppo canadese "The Original Caste" nel 1969. Successivamente, nel 1972, il gruppo statunitense dei "Coven" la utilizzò nella colonna sonora del film "The Legend of Billy Jack".
UN SOLDATINO DI STAGNO
(Continues)
Contributed by GioZ 2006/9/29 - 18:58
Downloadable!

Inno a Tripoli

Anonymous
A TRIPOLI! La canzone di propaganda originale
Autori: Arona e Corvetto

Per completezza inseriamo anche la canzone originale, che è ovviamente una canzone per la guerra.
La presentiamo assieme al commento di G/B, che ci ha spedito il testo.

È una canzone di propaganda scritta nel 1911, all'alba dell'impresa libica con la quale Giolitti intendeva dar sfogo alle tensioni interne del Paese.
Gaetano Salvemini definì la Libia "uno scatolone di sabbia" e tale infatti appariva a chiunque prima che negli anni '60 vi fosse scoperto il petrolio. Eppure vedi come qui lo scatolone di sabbia venga dipinto come un luogo, un Eden di delizie, di fertilità, di ricchezza e gloria.
Gea Della Garisenda, avvenente stella dell'operetta, cantò queste strofe, al Teatro Belbo di Torino nel 1911, coperta solo da un drappo tricolore. A far esplodere l'entusiasmo del pubblico tanto bastava. I soldati partiranno... (Continues)
A TRIPOLI!
(Continues)
2006/9/29 - 16:51
Video!

Mosh

Non sono d'accordo con il significato di questa canzone...la guerra contro l'Iraq e il terrorismo è stata e continua ad essere giusta...w la libertà...w Bush!!!
Rimane il fatto che Eminem rimanga sempre il numero uno, anche se canzoni come questa...
(Giò)

W la libertà... W Bush... mi pare che questo commento non abbia bisogno di una risposta...
(Lorenzo)
2006/9/29 - 10:46
Video!

Don't Burn It

Brano del 1966. Credo proprio si riferisca alla "draft card", la chiamata militare che i pacifisti bruciavano pubblicamente negli anni della guerra in Vietnam...

Il testo l'ho trovato alla pagina "Top 100 Songs About The Viet Nam War", con il seguente commento: "rare example of protest song not sucking"
you sit there a-contemplatin'
(Continues)
Contributed by Alessandro 2006/9/28 - 16:12
Video!

Biko

C'è anche un'altra canzone dedicata a Biko. è contenuta in "Johnny Dyani - song for biko (1978, steeplechase)".
Non ha testo; ma, a volte, la musica esprime più delle "mere" parole. opinione opinabile e personale, ovviamente ;-)

cheers
Clivatxt [uno dei tanti Marco C.] 2006/9/28 - 13:54
Video!

Gunpowder

Dall'album "The Carnival" del 1997.
I asked my mother why do you cry
(Continues)
Contributed by Alessandro 2006/9/27 - 14:00

The Sign

The Hunger Strike did not last days but months, with new members starting each time another man died or was removed by his family. Ten men died, with Bobby Sands being the first. He lasted 66 days before starving to death, and news of his death was followed by riots and protests worldwide, with the worst riots occuring in the north of Ireland. His funeral was attended by over 100,000 people. This is a good website with the history leading up to the strike. http://cain.ulst.ac.uk/events/hstrike/...
mike 2006/9/27 - 00:51

L'après guerre

Chant de révolte et d'espoir d'Ariel Boucher
Canto di rivolta e di speranza di Ariel Boucher
27 agosto 2006
d'après/da révoltes.free.fr
Se sont tu les fusils
(Continues)
Contributed by adriana 2006/9/26 - 14:56
Video!

A Soldier's Poem

Dall'album "Black Holes and Revelations" uscito nel luglio 2006

Dominic Howard: "It’s about a soldier in prison, who feels abandoned by a country that’s falling apart. We didn’t know how to play it and, finally, we made into a melodramatic jazz style. It’s big and minimal at the same time. We were surprised to see that you can play jazz and make it sound good. We’ll probably keep it, because we’ll have a whale of a time with it". MuseWiki
Throw it all away
(Continues)
Contributed by Alessandro 2006/9/25 - 16:51
Downloadable! Video!

Non sparare

1980
Tregua
(Renatozero/Pintucci/Renatozero)
Lasciai lo stuolo…
(Continues)
2006/9/25 - 12:59
Video!

Amico che voli

Amico che voli, richiudi le ali, trattieni il respiro, un volo due spari
(Continues)
Contributed by Magonza 2006/9/25 - 12:58
Song Itineraries: War against Animals
Downloadable! Video!

Siguen las guerras

CI SONO ANCORA LE GUERRE
(Continues)
Contributed by Salvatore 2006/9/25 - 12:35
Video!

I've Got To Know

(1948)
Musica ripresa dal gospel "Farther along"
Interpretata anche dal gruppo di di donne nere a cappella, Sweet Honey in the Rock.

Nel 1992 ha fatto parte della colonna sonora del bel film diretto e interpretato da Tim Robbins, "Bob Roberts", sull'ascesa in politica di un corrotto folksinger fascistoide.
In questa intervista Robbins racconta come "I've Got To Know" fu scelta per il film:

"Getting that phone call from Gore Vidal while we were in preproduction was a real validation of our project. It was like when we got the go-ahead to use "I've Got to Know," by Woody Guthrie. His daughter, Nora Guthrie, came to one of the last days of mixing and saw the film. The song had never been heard before, and she felt that it had been written for our film. I was so moved. This was such a great stamp of approval at the end of the project."
I've got to know, yes, I've got to know, friend;
(Continues)
Contributed by Alessandro 2006/9/25 - 12:08
Downloadable! Video!

Mostra Mostar

vengo da Mostar, ho 21 anni, i miei genitori sono di religione diverse, ed è proprio per questo motivo che ora ci troviamo in un paese non nostro, non voglio stare qui a raccontare la mia storia,ma solo ringraziare tutti voi che non girate le spalle alla storia, ma cercate di non dimenticare, non dimenticare.
ciao
denis demirovic botticino brescia 2006/9/25 - 01:04
Video!

Ramshackle Day Parade

Da "Streetcore", l'ultimo album di Strummer.

"Ramshackle Day Parade (Sgangherata marcia del giorno) - Un bellissimo e dolcissimo pezzo dedicato al dopo 11 settembre, alla gente che ha sofferto, a chi: "si è perso prima di nascere e di essersi formato"; a chi "è rimasto sepolto sotto la strada….adesso che arriva il nuovo secolo qualcuno dimenticherà il proprio nome in questa fantastica sgangherata marcia del giorno". Un pezzo in sostanza sul valore assoluto della vita, sulla necessità dell'amore."
(da RadioClash)
Muffle the drums.. and hope the new century comes…?
(Continues)
Contributed by Alessandro 2006/9/24 - 17:47
Video!

1990

[...] Dès le début de sa carrière, il fait des vagues avec ses chansons lyriques provocatrices. Par exemple, dans sa chanson « 1990 », il compare les frappes aériennes dans l'offensive « tempête du désert » avec les activités sexuelles qu’il a avec sa petite amie.[...]
wikipedia-Jean Leloup

Della serie "Fate all'amore, non fate la guerra"...
Mesdames et messieurs attention
(Continues)
Contributed by Alessandro 2006/9/23 - 23:22
Downloadable! Video!

War

GUERRA
(Continues)
Contributed by Alessandro 2006/9/23 - 22:41
Downloadable! Video!

Dans la jungle

BRETONE / BRETON / BRETON

Version bretonne, Interprétation: Alan Stivell
Adaptation: Alan Stivell

Da HLM de Renaud
'KREIZ AR JANGLENN
(Continues)
Contributed by adriana 2006/9/23 - 11:10
Downloadable!

Canzone per Ion

Come Ion Cazacu, oggi Spiridon Mircea: un'altra vittima della guerra contro i lavoratori... Assunti in nero, senza garanzie, malpagati, sfruttati come bestie, picchiati da caporali senza scrupoli, assassinati, bruciati vivi, lasciati a crepare sotto le macerie...


Crollo Licata, morto l'operaio romeno

da Adnkronos

Spiridon Mircea, 32 anni, era stato estratto vivo questa sera, dopo l'amputazione dei piedi, dalle macerie della palazzina crollata due giorni fa

Caltanissetta, 22 set. (Adnkronos) - Il miracolo alla fine si è trasformato in tragedia. Spiridon Mircea, l'operaio rumeno di 32 anni estratto vivo questa sera dalle macerie della palazzina crollata due giorni fa a Licata (Agrigento), non ce l'ha fatta. L'uomo, cui erano stati amputati entrambi i piedi per tirarlo fuori dai resti della palazzina, è morto dopo l'arrivo in elisoccorso all'ospedale di Caltanissetta. Come conferma uno... (Continues)
Alessandro 2006/9/22 - 23:01
Video!

Piece O'Peace

Album: Home (1994)
Every million miles ya haffe tek a first step
(Continues)
2006/9/22 - 21:19
Video!

We Believe

Bella, invece
XxPfffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffXDXDxX 2006/9/22 - 20:06
Downloadable! Video!

Is Love Enough?

(featuring Gentleman)

da "Yell Fire!" (2006)
Per una presentazione del disco, vedi la prima canzone Time To Go Home.


yell fireYELL FIRE! (2006)

Time To Go Home - Yell Fire! - I Know I'm not Alone - East To The West - Sweet Little Lies - Hello Bonjour - One Step Closer To You - Hey Now Now - Everybody Ona Move - See You In The Light - Light Up Ya Lighter - What I've Seen- Tolerance - Is Love Enough?

We want freedom of speech
(Continues)
2006/9/22 - 19:15
Video!

Tolerance

da "Yell Fire!" (2006)
Per una presentazione del disco, vedi la prima canzone Time To Go Home.


yell fireYELL FIRE! (2006)

Time To Go Home - Yell Fire! - I Know I'm not Alone - East To The West - Sweet Little Lies - Hello Bonjour - One Step Closer To You - Hey Now Now - Everybody Ona Move - See You In The Light - Light Up Ya Lighter - What I've Seen- Tolerance - Is Love Enough?

A child is born, and a mama's torn
(Continues)
2006/9/22 - 19:04
Video!

Light Up Ya Lighter

da "Yell Fire!" (2006)
Per una presentazione del disco, vedi la prima canzone Time To Go Home.


yell fireYELL FIRE! (2006)

Time To Go Home - Yell Fire! - I Know I'm not Alone - East To The West - Sweet Little Lies - Hello Bonjour - One Step Closer To You - Hey Now Now - Everybody Ona Move - See You In The Light - Light Up Ya Lighter - What I've Seen- Tolerance - Is Love Enough?

It never makes no sense
(Continues)
2006/9/22 - 18:59
Downloadable! Video!

It's The End Of The World As We Know It (And I Feel Fine)

Leonard Bernstein. Leonid Breshnev, Lenny Bruce and Lester Bangs non hanno nulla in comune se nn le iniziali. Falso! Sono tutti di origini ebraiche.
Alex 2006/9/22 - 18:35
Video!

La Storia

da "Scacchi e Tarocchi" (1985)

"La Storia" è la canzone che forse meglio riassume quello che vorremmo che fosse lo scopo di questo sito. Come La memoria di León Gieco. La inseriamo con il consueto ottimo commento di Antonio Piccolo.


UN'APOLOGIA DELLA STORIA
di Antonio Piccolo

A causa della prossima pubblicazione de "La Storia siamo noi" riportiamo solo alcuni brani dell'analisi di Antonio

Un’apologia della storia. Questa è la definizione che meglio sintetizza il significato di questa canzone, che si annoda su un messaggio, espresso all’inizio e più volte ribadito: “è la gente che fa la storia”. Una concezione illuministica contrapposta alla concezione antica e latina in particolare, secondo cui sono i grandi personaggi (Alessandro, Cesare, Augusto etc.) a fare la storia, che tra l’altro sarebbe “scienza del passato”.
L’autore è chiaro ed esplicita fin dall’inizio il senso del brano,... (Continues)
La storia siamo noi, nessuno si senta offeso,
(Continues)
2006/9/22 - 16:16
Video!

Fuck Or Kill

da "Impeach My Bush" (2006)

Terzo lavoro per l’eccentrica artista statunitense Peaches. Fin dal titolo del suo nuovo album (“Impeach my bush”) si possono comprendere i toni molto accesi e caldi dei testi di Merril Nisker (vero nome della cantante), mentre dal punto di vista musicale il disco ricalca le sonorità electro-punk dei precedenti lavori.
Alla realizzazione dell’album hanno contribuito numerosi (e prestigiosi) ospiti tra i quali Josh Homme dei Queens Of The Stone Age (“Give’er”), Joan Jett (“You love it”) e Feist (“Give’er”).
(rockol)

La fiera del già sentito si apre con l’immancabile ritmo sincopato e il manifesto programmatico di Merrill che si dice disponibile a “fottere chi ha voglia”, baloccandosi poi con la parolina "bush" che, oltre a rimandare al Presidente degli Stati Uniti, significa appunto cespuglio. In quest’ambito erudito, vi lascio ben immaginare a quale cespuglio ella può alludere.

Onda Rock
I'd rather fuck who I want than kill who I'm told to
(Continues)
2006/9/22 - 14:51
Downloadable! Video!

I banditi della Acqui

E proprio oggi si è saputo che un tribunale di Monaco di Baviera ha assolto l'ex-sottotenente Otmar Mulhauser che aveva ordinato le fucilazioni... i soldati italiani che si rifiutarono di arrendersi alla Wehrmacht sono da considerarsi a tutti gli effetti "disertori".

"A Cefalonia erano traditori"- sentenza choc in Germania

ma è mai possibile che in questo mondo di merda non basti ammazzare la povera gente una volta?
No, c'è sempre il bisogno di ammazzarla una seconda volta, riversando su di loro qualsiasi bugia e/o infamità pur di assolvere da ogni responsabilità chi ha ucciso!!!
semmy 2006/9/22 - 10:52
Video!

Towers of Faith

Si tratta di un brano della colonna sonora di "When The Wind Blows", un misconosciuto, bello, dolente e tristissimo cartoon del 1986. La storia di una coppia di anziani coniugi britannici che si prepara ad affrontare i rigori di una guerra imminente come se si trattasse della II guerra mondiale, fiduciosi che con un po' di sacrificio e di fortuna riusciranno a scamparla ancora una volta... non si rendono conto però che la nuova guerra sarà nucleare...

Regia di Jimmy T. Murakami, dal romanzo "When The Wind Blows" di Raymond Briggs, che firma anche la sceneggiatura del cartoon.
Colonna sonora di Roger Waters e David Bowie (vedi When The Wind Blows)

Ooooh, the lonely boys
(Continues)
Contributed by Alessandro 2006/9/22 - 08:57
Song Itineraries: Anti-war Movies Soundtracks
Video!

Jackknife Johnny

Dall'album "From the Inside" del 1978.

Ogni canzone dell'album è ispirata alle diverse persone incontrate da Cooper durante una sua permanenza in una clinica per disintossicarsi dall'alcool... "Jackknife Johnny" è un reduce dal Vietnam e la guerra continua a portarsela dentro...
From his army confessions of his military days
(Continues)
Contributed by Alessandro 2006/9/20 - 16:22
Downloadable!

D'Georges Bouch'

D'Georges Bouch' c'est l'Amérique
(Continues)
Contributed by Alessandro 2006/9/20 - 15:57
Video!

The Restless Consumer

Ecco la traduzione con qualche dubbio .. quà e là. Bye
CONSUMATORE INSODDISFATTO
(Continues)
Contributed by Giuseppe Cimador 2006/9/20 - 14:53

Epitaffio per un monumento ai caduti

La poesia originale, trovata qui

(in "Je ne mange pas de ce pain-là", 1936)
Le général nous a dit
(Continues)
Contributed by Alessandro 2006/9/20 - 14:04

Epitaffio per un monumento ai caduti

Tradução de Mário Cesariny
Trovata in
questo blog
Disse o nosso general
(Continues)
Contributed by Alessandro 2006/9/20 - 13:56

Tribal man's yodel

tribalmen men, you don't have to start yer wars
(Continues)
Contributed by rick widen 2006/9/20 - 08:23

Xmas Day Revisited

hopped in my canon, just to go for a ride
(Continues)
Contributed by rick widen 2006/9/20 - 08:21

Constitution blues

the constitution written long ago, so it can't be wrong
(Continues)
Contributed by rick widen 2006/9/20 - 08:19

Epitaffio per un monumento ai caduti

bella, davvero intelligente.
Luca 2006/9/19 - 20:19
Downloadable!

Die for Oil, Sucker!

Un poema scritto nel 1991, durante la prima guerra del Golfo.
you are just about the ripe age to be drafted.
(Continues)
Contributed by Alessandro 2006/9/19 - 16:03

The Little Dead Girl

it seems that the italian version is translated from the english one rather than original. The double translation makes the poem quite away from its original meaning. I'd suggest you to find a better translation, because the original in turkish is really wonderful.

We have the translation of the original poem, both in English and in Italian in the page of the most famous song taken from the same poem, I Come and Stand at Every Door
istanbul 2006/9/18 - 23:49
Downloadable! Video!

Saint Patrick Battalion

Transalted by Luis Angel Sanchez de Lachina “Txino”
Da/From/D'après David Rovics' Official Website
Saint Patrick Batailoi
(Continues)
Contributed by adriana 2006/9/18 - 20:30
Video!

White Russian

Album: Clutching At Straws
Where do we go from here?
(Continues)
Contributed by Lupo Grigio 2006/9/18 - 14:22
Video!

Religion

Dall'album "Rock & Roll Music to the World" del 1972

La dedico al Pastore tedesco che pare voler continuare anche da Papa a farsi le seghe, seppur teologiche, senza curarsi delle conseguenze...

Il discorso di papa Ratzinger all'università di Regensburg

Un imperatore del 1300 - sanguinario, come tutti gli imperatori - duetta con un erudito persiano (ma non è noto il contraddittorio) e gli dice che la violenza per diffondere la fede è da condannare (solo quella? E quella per accaparrarsi il petrolio?), che Maometto era "cattivo" e "disumano", che il Dio dell'imperatore (quel Manuele II Paleologo che scrisse la "Processione dello Spirito Santo" e anche la "Apologia Contro l'Islam") è "razionale" e perciò pacifico (vallo a dire proprio ai musulmani, sia quelli vissuti nei tre secoli di Crociate sia quelli che oggi in Iraq si sucano le cristianissime armate di Bush e Blair), mentre il Dio dei musulmani è irrazionale, irragionevole e perciò violento...
Mah, sono sbigottito da tante colte stupidaggini...
I never really understood religion
(Continues)
Contributed by Alessandro 2006/9/18 - 13:42
Song Itineraries: Antiwar Anticlerical
Video!

I'd Love to Change the World

[1971]
Parole e musica del cantante e chitarrista Alvin Lee (1944-2013)
Nell’album intitolato “A Space in Time”

Nella colonna sonora del docufilm “Fahrenheit 9/11- The temperature where freedom burns” diretto nel 2004 dal regista statunitense Michael Moore (Palma d’Oro al festival di Cannes 2004)
Everywhere is freaks and hairies
(Continues)
Contributed by Alessandro 2006/9/18 - 12:59
Video!

A volte

da "La lunga notte" (2006)

Se comprendere è impossibile,conoscere è necessario.
Primo Levi.

Quando l'ultimo sopravvissuto ai campi di sterminio morirà, la testimonianza ed il ricordo dell'orrore accaduto passerà agli alberi presenti in quei luoghi. Le piante di Birkenau, che in polacco significa letteralmente: bosco di betulle!
In questa terra,
(Continues)
2006/9/17 - 20:11
Song Itineraries: Extermination camps
Video!

Venite a vedere

Articolo originale, tratto da questo sito ha delle differenze con il testo pubblicato qui
VENID A VER LA SANGRE POR LAS CALLES
(Continues)
Contributed by Marco 2006/9/17 - 17:22
Video!

When The War Came

Dall'album "The Crane Wife" (2006)

Colin Meloy, leader del gruppo, ha raccontato a Pitchfork di aver scritto questa canzone dopo la lettura del racconto "Hunger" della scrittrice statunitense Elise Blackwell, uscito nel 2003, sugli eventi drammatici accaduti durante l'assedio di Leningrado da parte delle truppe naziste (durò dal 8 settembre 1941 al 18 gennaio 1944 - accidenti! mica sapevo che era stato così lungo!... )

Tra gli altri episodi, la Blackwell racconta quello di alcuni botanici che durante l'assedio, nonostante la fame che li consumava, protessero dalla gente e da loro stessi le piante dell'istituto...
With all the grain of babylon
(Continues)
Contributed by Alessandro 2006/9/17 - 12:00

La storia del cane Fido

Grazie all'interessamento dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Forlì sarà possibile visitare una mostra unica nel suo genere presso il Teatro(Diego Fabbri)tutta la Storia del Cantastorie De Antiquis Lorenzo con la presenza di tanti Artisti della Cultura Popolare Nazionale il tutto Organizzato dal Dott Spada (Responsabile Ufficio Cultura)e dal Presidente dei Cantastorie Edda De Antiquis figlia del Fondatore dell'A.I.C.A(Associazione Italiana Cantastorie Ambulanti)fondata nel 1947 a Forlì.Saluti Cresti Fabrizio
cresti fabrizio via colorno 61 parma tel 3336770309 2006/9/17 - 11:17

Una storia senza onore né gloria

Ieri ho fatto una scoperta. Io sono un cretino.
Scoperta che ha modificato la mia interpretazione della storia: Re di Puglia si trova in Friuli Venezia Giulia.
Ho sempre creduto che il sacrario militare di Re di Puglia, si trovasse in Puglia.

Eh, si: alle volte sono così ingenuo! Ed alle volte ho delle enormi lacune in geografia!
Un esame di storia contemporanea con tanto di corso monografico sul 1°conflitto mondiale, non mi ha minimamente fatto mai balenare il dubbio che Re di Puglia fosse nelle vicinanze di Gorizia.

Certo: anch’io mi ero posto il problema del perché seppellire così lontano dall’Isonzo e dalla Bainsizza, i militi della prima guerra mondiale.La domanda me l’ero posta una dodicina d’anni fa, accantonando per più di due lustri l’argomento “cimiteri militari”.
Mi ero risposto che fosse stato un atto di riguardo verso i congiunti dei militi meridionali.
Immaginate le povere... (Continues)
Se vai a Redipuglia dove dormon gli eroi, tra le migliaia di croci una ne troverai
(Continues)
Contributed by W/B 2006/9/16 - 19:11
Song Itineraries: World War I (1914-1918)
Video!

Guerra e Pace

che brutta!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
vania 2006/9/16 - 18:49
Video!

FredsVagten leve

hey, amazing, finding myself and 3 of my danish anti-war songs on your site. And even finding a short biography on me in italian - as far as I can see it comes from my own site www.bludo.dk (I dont do italian).
This very morning the 15. of september 2006 I have forwarded the american professor and author of The New Pearl Harbor David Ray Griffin on from Copenhagen to Bologna.
We are rising a 9/11- danish movement. Look for it on www.agenda911.dk (still with no translation in english... it will come)
Bo Richardt 2006/9/15 - 17:19
Three interesting videos found on You Tube:
La domenica delle salme (the only videoclip starring Fabrizio De André directed by Gabriele Salvatores)
The Star Spangled Banner (Jimi Hendrix at Woodstock)
Masters of War performed by Ed Vedder in 1993 at Dylan's 30th anniversary concert
Lorenzo Masetti 2006/9/15 - 15:12
Video!

Rifacciamo il muro di Berlino

Testo e musica di Francesco Baccini
Album: "Nudo" [1993]

Francesco Baccini è un personaggio decisamente anomalo nel “panorama cantautorale” italiano; anomalo, e certamente disuguale. È il cantautore della leggerezza, ma ha scritto una canzone su Renato Curcio che il diretto interessato, quand’era ancora in galera, non mancò di apprezzare. È il cantautore di Ho voglia di innamorarmi (e chi non si ricorda il ritornello, "Ho voglia di innamorarmi, ho voglia di stare male…”) tratto da un album “intimista” poi da Baccini stesso rinnegato (Nudo, del 1993); ma dallo stesso album proviene anche questa Rifacciamo il muro di Berlino. È autore di canzonette leggerissime, a volte talmente eteree da non lasciar traccia, e di un album come Nomi e cognomi (1992) dove al suddetto Renato Curcio, a Giulio Andreotti e a Radio Maria si affiancano i veleni su Antonello Venditti (che non buttò giù bene la cosa)... (Continues)
Cade il Muro di Berlino
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2006/9/15 - 04:09
Song Itineraries: The Berlin Wall, 1961-1989
Video!

Renato Carosone: Caravan petrol

NOTA:

(*) ‘O Pazzariello: Figura tipica napoletana , era il banditore che vestito di vistose uniformi celebrava con filastrocche l'apertura di un nuovo negozio, accompagnato da una banda di suonatori.
2006/9/14 - 13:38
Downloadable! Video!

Hello Bonjour

da "Yell Fire!" (2006)

Per una presentazione del disco, vedi la prima canzone Time To Go Home.

Una canzone di fratellanza universale.


yell fireYELL FIRE! (2006)

Time To Go Home - Yell Fire! - I Know I'm not Alone - East To The West - Sweet Little Lies - Hello Bonjour - One Step Closer To You - Hey Now Now - Everybody Ona Move - See You In The Light - Light Up Ya Lighter - What I've Seen- Tolerance - Is Love Enough?

I don’t need a passport to walk on this earth
(Continues)
2006/9/14 - 08:35
Downloadable! Video!

Sweet Little Lies

da "Yell Fire!" (2006)
Per una presentazione del disco, vedi la prima canzone Time To Go Home.

Una canzone dolce e melodica. attenzione alle piccole e dolci bugie elencate: qualcuno ha fermato la guerra. Rimane purtroppo una dolce bugia.


yell fireYELL FIRE! (2006)

Time To Go Home - Yell Fire! - I Know I'm not Alone - East To The West - Sweet Little Lies - Hello Bonjour - One Step Closer To You - Hey Now Now - Everybody Ona Move - See You In The Light - Light Up Ya Lighter - What I've Seen- Tolerance - Is Love Enough?

You tell me lies, lies, lies
(Continues)
2006/9/14 - 08:32




hosted by inventati.org