Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Song Itinerary Exiles and exilees

Remove all filters
Downloadable! Video!

Compagnons

Texte sur la guerre civile espagnole
Oh Compagnons Oh Compagnons
(Continues)
Contributed by Stef 2019/5/25 - 18:36
Video!

Kein Kinderlied

Chanson allemande – Kein Kinderlied – Mascha Kaléko – 1968

Poème de Mascha Kaléko (née Golda Malka Aufen, 1907-1975), poétesse juive polonaise, originaire de Galice austro-hongroise.
Un poème mis en musique, par exemple, par Jörg Hofmann in « Mascha Kaléko - Den Herbst im Herzen, Winter im Gemüt ».

Golda Malka Aufen, alias Mascha Kaléko, est née en Galicie dans une famille juive d’origine russe. Suite à la Guerre et à la misère qui s’ensuivit, la famille fuit en Allemagne, où Macha a grandi à Marbourg, puis à Berlin où elle poursuit des études de secrétaire. En 1928, elle épouse un enseignant, Saul Aaron Kaléko. En 1930, elle commence à publier des poèmes dans la presse. Ses œuvres la font rapidement connaître. Elle fréquente le « Romanisches Café », fréquenté par les journalistes, les écrivains et de façon générale, l’intelligentsia berlinoise.
En 1933, avec l’arrivée des Nazis au pouvoir... (Continues)
LA COMPTINE ADULTE
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2019/4/15 - 18:35
Downloadable! Video!

Stornelli d’esilio

Un fatto che non è stato messo in luce in questa pagina (ma correttamente riportato su Wikipedia e altrove) è che il celeberrimo verso "Nostra patria è il mondo intero" fu ripreso integralmente da Pietro Gori dall'aria introduttiva all'opera buffa di Gioacchino Rossini (su libretto di Felice Romani) Il Turco in Italia (in seguito spesso erroneamente riportata come "Un Turco in Italia"), del 1814. Nell'aria introduttiva, la prima strofa che contiene il verso è cantata da un coro di zingari, a Napoli:




(Zingari)
Nostra patria è il mondo intero,
e nel sen dell’abbondanza
l’altrui credula ignoranza
ci fa vivere e sguazzar.

(Zaida)
Hanno tutti il cor contento,
sol la misera son io!
Ho perduto l’amor mio,
e nol posso ritrovar.

(Albazar)
Consolatevi una volta;
divertitevi con noi.
Via... coraggio! tocca a voi
la canzone a cominciar.



Del resto, il legame assolutamente indissolubile... (Continues)
Riccardo Venturi 2019/1/25 - 10:13
Video!

Todo cambia

Testo fornitoci dallo stesso J.L.Sappè
Cambia nel superficiale, cambia cambia nel profondo,
(Continues)
Contributed by Dq82 2018/12/17 - 11:29
Video!

Uchodźca

IL RIFUGIATO
(Continues)
Contributed by Krzysiek Wrona 2018/12/2 - 00:57
Downloadable! Video!

ווילנע

Se proprio, proprio è stato deciso di attribuire questo favoloso canto a Chava Alberstein, mi pare discutibile non avere almeno citato l'interpretazione di Moni Ovadia in "Oylem Goylem".

Flavio Poltronieri
VILNA
(Continues)
Contributed by Flavio Poltronieri 2018/11/30 - 11:45
Video!

La madonna delle conchiglie

"La madonna delle conchiglie" è una canzone scritta da Vinicio Capossela e inclusa nel suo album "Marinai, profeti e balene" del 2012.

Esiste anche una versione per sola voce e conchiglie nell'album "Sea Shell - Musica per conchiglie" realizzato quest'anno dal musicista jazz, trombonista, compositore, costruttore e suonatore di strumenti a conchiglia Mauro Ottolini, che già nell'album di Capossela suonava le sue conchiglie nonchè il flicorno ed il sousafono.

(B.B.)
La madonna delle conchiglie
(Continues)
Contributed by Donatella Leoni 2018/11/3 - 10:29
Song Itineraries: Exiles and exilees
Video!

Va, pensiero

Kultasiivin nyt aatokset siirtyy
(Continues)
Contributed by Juha Rämö 2018/10/13 - 09:13
Video!

Som en duva

Mikael Wiehe wrote the music and lyrics of this beautiful song. His notes about it say in English:

"The text was written as a tribute to the political refugees who came here from Latin America and became our friends. It feels harder to sing today. The text could be interpreted that one wishes refugees out of our country. When it was written, it was no problem. All the Latin Americans we knew wanted to return as quickly as possible to continue their fight against the USA supported military dictators.

Björn often sang the song and made it famous in Norway" (Comments from Songs in the time, 2001)
LIKE A DOVE
(Continues)
Contributed by Ceil Herman 2018/10/10 - 02:36
Video!

London London

con alcune limitate modifiche
LONDRA LONDRA
(Continues)
2018/10/8 - 21:29
Video!

Aquele abraço

[1969]
Parole e musica di Gilberto Gil
Singolo pubblicato nel 1969, poi inserito nell'album "Gilberto Gil" dello stesso anno.

Una canzone epocale, composta da Gilberto Gil nella sua strada per l'esilio, dopo diverse settimane trascorse, insieme all'amico Caetano Veloso, in una prigione di Rio de Janeiro, arrestati dagli sgherri della dittatura che ha ammorbato il Brasile tra il 1964 ed il 1985 e alla quale si ispira Jair Messias Bolsonaro, colui che sembra avviato a diventare il nuovo presidente del gigante latinoamericano.

“Alcuni mesi dopo la mia liberazione, venni a Rio per trattare con l’esercito le condizioni per la mia partenza dal Brasile. Quando rientrai a Salvador, incontrai Mariah, madre di Gal Costa; è lì che ho avuto l’ispirazione per Aquele abraço. Potevo lasciare il Brasile, finalmente, e avevo il bisogno di dire bye bye, di sintetizzare il momento che stavo vivendo, e... (Continues)
O Rio de Janeiro continua lindo
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2018/10/8 - 20:48
Song Itineraries: Exiles and exilees
Video!

Norwich Gaol

Grazie per i commenti gentili e generosi!
Phil 2018/9/18 - 20:39
Video!

Exile

(1998)
Album: Bittersweet Street

Words and music by Anne Hills
I have no voice but this
(Continues)
2018/7/17 - 23:29
Song Itineraries: Exiles and exilees
Downloadable!

Offshore Detention

Offshore Detention
© 2018 Tony Smith

Australia's policy on asylum seekers and refugees has been condemned by experts in the law, medicine, psychiatry, economics, politics and ethics. It is possible that our inhumanity could one day make us liable to criminal prosecution and to pay compensation to its victims. I thought I had best record this song before the dozen is outdated. [Tony Smith]
Australia plays a deadly game
(Continues)
Contributed by Tony Smith 2018/6/28 - 04:46
Song Itineraries: Exiles and exilees
Video!

Andre, die das Land so sehr nicht liebten

Versi di Theodor Kramer (1897-1958), uno dei più importanti poeti austriaci del 900.
Nella raccolta “Wien 1938. Die Grünen Kader Gedichte" (1946)

Musica di Erich Schmeckenbecher, membro del duo folk Zupfgeigenhansel
La poesia che dà il titolo al loro disco del 1985

Theodor Kramer fu soldato durante la prima guerra mondiale, da cui uscì vivo ma gravemente invalido. Dopo l’Anschluss, la sua famiglia fu perseguitata perchè ebrea (la madre poi morì nel 1943 internata a Theresienstadt) ma nel 1939 Theodor Kramer riuscì a fuggire in Inghilterra, dove per due anni visse in un campo come “straniero di nazionalità nemica”. Solo dopo la guerra ebbe la cittadinanza britannica e visse a Guildford facendo il bibliotecario. Gravemente malato, nel 1957 ritornò a Vienna dove morì l’anno seguente.
Andre, die das Land so sehr nicht liebten
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2018/6/27 - 13:21
Song Itineraries: Exiles and exilees
Video!

Le Poisson dans mon assiette

Paroles et musique : Jann Halexander

Le franco-gabonais Jann Halexander chante pour la première fois cette chanson le 26 juin 2016 au théâtre Nout, en région parisienne. Absente sur disque, elle est devenue, malgré son aspect 'anecdotique', un classique des tours de chant de l'artiste, qu évoque avec ironie et désespoir les milliers de migrants morts dans les eaux de la méditerranée. La question de l'exil faisant partie des thématiques du chanteur.
Il y a un poisson dans mon assiette
(Continues)
Contributed by Bruno 2018/5/20 - 14:29
Video!

Resistance Is Vital

a tribute to whistleblowers, and social/human rights/freedom activists all around the world.

Words and music by Johnito, mastering by Lenteman
Website https://johnito.nl
They hear all that you hear and read what you write
(Continues)
Contributed by JvM 2018/5/9 - 00:26
Song Itineraries: Exiles and exilees, Heroes
Video!

El bando

Occhio, la cacciata dei “moriscos” dal regno di Spagna si verificò in realtà quasi un secolo e mezzo dopo la conquista dell’ultimo Stato musulmano della penisola (fra il 1609 e il 1613): la citazione dei re Cattolici in questa canzone è un mezzo anacronismo. Isabella e Ferdinando si resero comunque colpevoli di un altro gravissimo gesto di pulizia etnica, ossia l’espulsione degli ebrei, sancita proprio pochi mesi dopo la presa di Granada (1492).
Stefano 2018/4/30 - 20:49
Downloadable! Video!

1947

Stralcio da Alessandro Perissinotto "Quello che l'acqua nasconde"
"I profughi sono arrivati da Ancona, per nave, partendo da Pola. Da lì, li hanno caricati su un treno, per portarli al Nord. Vagoni passeggeri e vagoni merci, tutti insieme, stipati come bestie. E mentre il treno viaggiava, la gente a terra aveva già cominciato a chiamarlo il treno dei fascisti. Certo perchè se rifiutavi le generosissime offerte del maresciallo Tito non potevi che essere fascista. Se scappavi dal comunismo e non riuscivi a parlare serbo eri di sicuro un fascista. Donne, bambini, vecchi:tutti fascisti. Quando il treno è arrivato a Bologna, i ferrovieri comunisti hanno bloccato la stazione e i loro compagni con le bandiere rosse, lo hanno preso a sassate."
Cattia Salto 2018/3/30 - 21:38
Video!

Black Velvet Band

E a proposito di "Gangs of New York" ti rimando a The Sidewalks of New York e a “The New York gals
C.S.
Cattia Salto 2018/3/23 - 22:35




hosted by inventati.org