Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Author Istentales

Remove all filters
Video!

Mé, Pék e Barba: Filastrocca

2018
Mé, Pék e Barba
Vincanti

Una filastrocca che canta del vino. Racconta i profumi, racconta i sapori e lo fa con parole che scaldano il cuore, sciolgono la lingua e liberano segreti. Parole che cambiano di città in città, di paese in paese. Cosa c'è di più simile al vino che il dialetto con cui lo si può cantare?

Lingua Sarda Voce: Gigi Sanna (Istentales)
Parte musicale: Davide Guiso
Lingua Friulana Voce: Franco Giordani
Voce Bassa: Enrico Basello
Lingua Salentina Voce: Puccia (Apres la Classe)
Lingua Camuna Voce: Dario Canossi (I Luf)

N.B. testo trascritto ad orecchio, partendo dal testo in italiano
Ross o bianc al vein a nos piase
(Continues)
Contributed by Dq82 2018/10/19 - 15:55
Video!

Ammenta

[1993]
Dal disco intitolato “Boghes de pedra

Una canzone contro le basi e i poligoni militari in Sardegna. Vi si fa riferimento anche alla cosiddetta “rivolta di Pratobello” in Barbagia quando, nel giugno del 1969, la popolazione di Orgosolo protestò contro un reparto dell'Esercito Italiano che aveva occupato un'area del territorio comunale adibita a pascolo libero, con l'intenzione di creare un nuovo poligono di tiro e addestramento. Dopo alcuni giorni di occupazione l'esercito si ritirò.
Si veda al proposito, e per maggiori informazioni sull’episodio, la canzone Pratobello di Niccolò Giuseppe Rubanu.

Credo infine che gli ultimi versi si riferiscano alla costellazione di Orione e ai sui “Re Magi”, tre delle stelle più brillanti dell’intera volta celeste. E’ proprio dalle Istentàles (“stelle brillanti”?) che prende il nome un altro importante gruppo musicale sardo già presente sulla CCG con diverse canzoni.
Intendhe tzoccu de sas bombas in Lula
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2014/1/2 - 13:49
Video!

Juan Peron che bella storia

Qualcuno forse lo ricorderà quel giovane emigrato
(Continues)
Contributed by DoNQuijote82 2012/12/8 - 14:35
Video!

Isola ribelle

Dedicata ai lavoratori dell'ALCOA

Saluta i sardi, Roberto Vecchioni. Il tour estivo con gli Istentales è finito, stagione chiusa. «Ma tornerò, devo tornare» promette. «Lotterò con voi sardi, con i pastori, con gli operai, non vi dimentico, e se necessario scenderò ancora una volta in piazza come ho già fatto nel 1977 quando in Lombardia rischiava di chiudere lo stabilimento di Arese dell'Alfa Romeo».

Intanto, l'autore di Samarcanda, un regalo ai sardi lo ha già fatto, cantando con gli Istentales l'inno di protesta dell'isola che non si dà per vinta: l'Isola ribelle, appunto... colonna sonora di un'estate davvero calda per l'economia sarda.
Costretti ad occupare
(Continues)
Contributed by DoNQuijote82 2012/12/8 - 14:26
Video!

Viene per noi

[2002]
(Bertoli - Sanna)
Interpretata con gli Istentales

Canzone con il quale Pierangelo Bertoli e il gruppo sardo degli Istentales si presentarono a Sanremo nel 2002 e che però non venne fatta passare perchè l'allora direttore artistico ,Pippo Baudo, la considerò una canzone troppo forte e poco "Sanremese" in quanto parlava della guerra in Afhganistan.
E' una canzone molto bella e alcune immagini sono un pò crude, purtoppo però è tutto ciò che accade nel mondo. - Commento di Animu87 al video YouTube
Il freddo è intenso, la strada è insicura
(Continues)




hosted by inventati.org