Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Author Adriano Correia de Oliveira

Remove all filters
Video!

A cantiga é uma arma‎

Riccardo Venturi, 19-11-2019 17:21

E così, come si legge, oggi se n'è andato anche José Mário Branco. Ma guarda un po' te, dopo che ci impegniamo da anni e anni a dire che le canzoni “non fanno finire le guerre” e che “a canzoni non si fan rivoluzioni”, ecco che -nel giorno di sua morte- spunta fuori un tizio che, seppure quasi cinquant'anni fa, diceva che le canzoni possono (e addirittura devono) essere un'arma per fare la rivoluzione, un'arma efficace e come tutte le altre, che deve essere quindi fabbricata con cura e ben oliata. Portogallo, 1973. Il fatto è che, l'anno dopo, in Portogallo la rivoluzione fu fatta per davvero, con una canzone; le fu addirittura dato l'inizio. José Mário Branco scriveva quindi a ragion veduta, quarantasei anni fa; oliava l'arma, appunto. Questo ci obbligherebbe, a rigore, a riconsiderare qualche cosa. Sia sulle canzoni, che sulle rivoluzioni. Il fatto è... (Continues)
IL CANTO È UN'ARMA
(Continues)
2019/11/19 - 17:22
Video!

Quatro quadras soltas

[1979]
Versi di António Aleixo e José Afonso
Musica di Sérgio Godinho
Interpretazione di Sérgio Godinho insieme ad Adriano Correia De Oliveira, José Afonso e Fausto
Nell’album intitolato “Campolide” (nome di un quartiere di Lisbona)
Testo trovato su qui
[Sérgio Godinho]
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2017/11/8 - 13:14
Video!

Só ouve o brado da terra


[1974]
Parole e musica di José Afonso
Arrangiamento musicale di Fausto Bordalo Dias (1948-), compositore e cantante
Nell’album “Coro dos tribunais”, pubblicato nel dicembre, pochi mesi dopo la Rivoluzione dei garofani. Prodotto da José Niza (1938-2011), medico, compositore e deputato. Al disco partecipò anche Adriano Correia De Oliveira
Só ouve o brado da terra
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2017/10/27 - 10:54
Video!

Canção tão simples

[1967]
Versi del poeta Manuel Alegre, nella raccolta “O Canto e as Armas” pubblicata nel 1967.
Musica di António Portugal
Nel disco intitolato “Gente de aqui e de agora” pubblicato nel 1971
Quem poderá domar os cavalos do vento
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2014/10/16 - 10:41
Video!

Como hei-de amar serenamente

‎[1970]‎
Versi di Fernando Santiago Mendes de Assis Pacheco (1937-1995), giornalista, critico letterario, ‎traduttore e scrittore portoghese.‎
Musica di Adriano Correia de Oliveira, con arrangiamento di Rui Pato e Carlos Alberto Miniz.‎
Dall’album “Cantaremos”‎
Como hei-de amar serenamente
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/14 - 11:29
Video!

E Alegre se fez triste

‎[1964?]‎
Versi di Manuel Alegre
Musica di José Niza (1938-2011), medico, compositore e deputato portoghese.‎
Dal disco intitolato “Gente de aqui e de agora” del 1971‎



Ho datato (con riserva) questa poesia al 1964 perché ho la netta sensazione che Manuel Alegre la ‎scrisse quando quell’anno fu costretto ad andare in esilio rifugiandosi ad Algeri, dove attraverso la ‎radio A Voz da Liberdade continuò la sua lotta contro il regime fascista.‎
E credo che “E Alegre se fez triste” fosse diretta proprio all’amico Adriano Correia de Oliveira che ‎invece rimase coraggiosamente in Portogallo continuando a cantare contro la dittatura.‎
Aquela clara madrugada
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/14 - 11:13
Video!

Sou barco

‎[1964]‎
Versi di António Borges Coelho (1928-), storico, poeta e studioso di teatro portoghese.‎
Musica di Luís Cília
Dal disco “Portugal-Angola: chants de lutte” (Le Chant Du Monde)‎
In seguito rieditata nell’album “Meu País” del 1973‎

Come da nota in francese riportata sul ‎disco, durante la dittatura salazarista António Borges Coelho fu incarcerato per sei anni a Peniche, ‎una fortezza-prigione in riva al mare. E’ lì che compose questi versi.‎
La canzone è stata interpretata, tra gli altri, anche da Adriano Correia de Oliveira nel suo ‎LP di esordio del 1967.‎
Sou barco abandonado
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/14 - 10:01
Video!

Por aquele caminho

Parole di José Zeca Afonso
Musica di José Zeca Afonso, Adriano Correia de Oliveira e ‎‎Rui Pato (1946-), medico cardiologo, compositore e ‎musicista polistrumentista.
Nel disco di Adriano Correia de Oliveira “O canto e as armas” pubblicato nel 1969.‎
Por aquele caminho
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/13 - 14:49
Video!

A batalha de Alcácer-Quibir

‎[1967]‎
Versi di Manuel Alegre, dalla raccolta “O canto e as ‎armas”‎
Musica di Adriano Correia de Oliveira e Rui Pato ‎‎(1946-), medico cardiologo, compositore e musicista polistrumentista.‎
In apertura del disco di Adriano Correia de Oliveira “O canto e as armas” pubblicato nel 1969.‎
In seguito incisa dallo stesso Alegre con musica di ‎‎Carlos Paredes (1925-2004, grande compositore e ‎chitarrista) nel disco “É preciso um país” pubblicato nel 1975.‎

‎Ksar el-Kebir, in portoghese Alcácer-Quibir, è una località del nord-ovest del ‎Marocco il cui nome ‎è indissolubilmente legato alla disfatta subita nel 1578 dall’esercito del ‎tracotante e stupido ‎Sebastiano I re del Portogallo il quale, desideroso di menare un po’ le mani e di ‎cristianizzare un ‎po’ di infedeli, andò a stuzzicare il sultano Abd al Malik I che s’incazzò non poco ‎e scatenò contro i ‎portoghesi alcune decine di migliaia... (Continues)
As armas ferem de morte o cavalo branco
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/13 - 14:12
Video!

E de súbito um sino

‎[1967]‎
Versi di Manuel Alegre, dalla raccolta “O canto e as ‎armas”‎
Musica di Adriano Correia de Oliveira
In apertura del disco di Adriano Correia de Oliveira “O canto e as armas”‎
In seguito incisa dallo stesso Alegre con musica di ‎‎Carlos Paredes (1925-2004, grande compositore e ‎chitarrista) nel disco “É preciso um país” pubblicato nel 1975.‎





Tributo di Alegre al popolo portoghese, “tua guitarra, povo, teu génio, teu sangue…”
Eis como tudo
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/13 - 13:47
Video!

Cantiga de amigo

‎[1971]‎
Parole di Luís Oliveira de Andrade (1935-1993), in arte Luís Pignatelli, poeta e scrittore ‎portoghese.‎
Musica di José Niza (1938-2011), medico, compositore e deputato portoghese.‎
Dal disco intitolato “Gente de aqui e de agora”‎



‎Nella poesia medievale gallego-portoghese le “cantigas de amigo” erano poesie ‎cortesi, brevi composizioni nelle quali la voce di una donna innamorata si rivolgeva ‎all’amigo - il pretendente, l’amante, lo sposo – lontano per mare o per guerra. ‎
I versi di Luís Pignatelli sono certamente ispirati a quelli ben più antichi di “Ondas do mar de ‎Vigo”, una “cantiga de amigo” composta tra la fine del XIII e l’inizio del XIV secolo dal trovatore ‎gallego Martim Codax:‎

‎Ondas do mar de Vigo,‎
se vistes meu amigo!‎
E ai, Deus!, se verrá cedo!‎

Ondas do mar levado,‎
se vistes meu amado!‎
E ai Deus!, se verrá cedo!‎

Se vistes meu amigo,‎
o por... (Continues)
Se sabedes novas do meu amigo
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/13 - 12:17
Downloadable! Video!

Pátria

‎[1967]‎
Versi di António Ferreira Guedes, poeta portoghese.‎
Musica di António Portugal e Adriano Correia de Oliveira
Dall’album d’esordio intitolato semplicemente “Adriano Correia de Oliveira”‎



E che mi dite di questa? Semplicemente “devastante”!‎
‎(Ora però basta con Correia de Oliveira e con i portoghesi, ché mi struggo troppo…)‎
A minha boca é um cravo
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/13 - 08:40
Video!

Tão forte sopra o vento

Una canzone inclusa in una raccolta postuma del 1983 intitolata “Memória de Adriano”‎
Non so a quando risalga e chi ne abbia scritto i versi…‎
Tão forte sopra o vento na campina
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/12 - 16:20
Video!

Saudade pedra e espada

‎[1970]‎
Versi di Manuel Alegre
Musica di Roberto Machado‎
Album “Cantaremos”‎



Se la libertà è una nostalgia, la nostalgia va trasformata in libertà, con le idee e con il sangue, con la ‎pietra e con la spada, con ogni mezzo necessario…‎
Molto bella anche questa, le parole ma anche quell’arpeggio sospeso…‎
Escrevo saudade com o mesmo vento
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/12 - 16:06
Video!

Roseira brava

‎[1971]‎
Versi di António Ferreira Guedes, poeta portoghese.‎
Musica di José Niza (1938-2011), medico, compositore e deputato portoghese.‎
Canzone che apre il disco intitolato “Gente de aqui e de agora”‎



La rosa selvatica (Rosa canina L.), una pianta tenace, antenata di tutte le Rose, che qui diventa ‎allusione al popolo portoghese sotto la dittatura salazarista, un popolo capace di dare amore a chi ‎non lo meritava e che in cambio riceveva solo l’odio che ne minava le radici…‎
Roseira brava, roseira
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/12 - 15:51
Video!

Rosa-dos-ventos perdida

‎[1967]‎
Versi di António Ferreira Guedes, poeta portoghese.‎
Musica di Adriano Correia de Oliveira
Dall’album d’esordio intitolato semplicemente “Adriano Correia de Oliveira”‎

Le imboscate sono per il soldato che va in guerra come i venti tempestosi e traditori per il marinaio ‎che va per mare…‎
Vento sul vento suão
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/12 - 15:29
Video!

Porque

‎[1973]‎
Versi di Sofia de Melo Breyner ‎Andresen (1919-2004), poetessa portoghese, dalla raccolta “Mar novo” pubblicata a Lisbona nel ‎‎1958.‎


Musica di Pedro e José Castro, i fratelli fondatori di questa band portoghese di rock progressive.‎
Nel disco intitolato “Mestre”.‎
Interpretata anche da Adriano Correia de Oliveira e, più recentemente, da Francisco ‎Fanhais.‎

Leggere questa poesia osservando la figura elegante di Sofia de Melo Breyner Andresen immersa ‎nella sua agiata, anche se sobria, tranquillità “borghese” mi ha fatto subito venire in mente un paio ‎di versi de Le storie di ieri dei nostri De Gregori e De André: “…i poeti che brutte creature, ogni ‎volta che parlano è una truffa” (anche se io mi sono sempre accontentato di cantare che ‎quelle creature sono “strane”, non proprio “brutte”… ‎Possibile che De Gregori scrivesse “brutte” e De André – che poeta vero era – cantasse “strane”, ‎sentendosi chiamato in causa?)‎
Porque os outros se mascaram mas tu não
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/12 - 15:09
We dont't forget. We don't forgive. Adriano Correia de Oliveira's Fala do homem nascido (Talk of a Man who was Born) is dedicated in memory of Diop Mor and Samb Modou, the two Senegalese immigrants slaughtered in Florence on December 13, 2011 by Gianluca Casseri, a fascist member of "Casapound", in the first anniversary of the racist massacre.

Nous n'oublions pas. Nous ne pardonnons pas. La Fala do homem nascido (Discours de l'Homme Né) d'Adriano Correia de Oliveira est dédiée à la mémoire de Diop Mor et Samb Modou, les deux immigrés sénégalais tués à Florence le 13 décembre 2011 par Gianluca Casseri, fasciste de "Casapound", dans le premier anniversaire du massacre raciste.
Riccardo Venturi 2012/12/12 - 00:39
Video!

Pensamento

‎[1963]‎
Versi di Manuel Alegre
Musica di António Portugal e Adriano Correia de Oliveira
Dall’EP intitolato “Trova do vento que passa”, poi anche nella raccolta “Adriano Correia de Oliveira” (o “Make ‎Love Not War”) del 1973.‎

Meu pensamento
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/11 - 16:23
Downloadable! Video!

No vale escuro

‎[1975]‎
Versi di Manuel Lopes Fonseca, meglio conosciuto come Manuel da Fonseca (1911-1993), scrittore ‎e poeta portoghese
Musica di Adriano Correia de Oliveira, con arrangiamento e direzione musicale di Carlos Fausto ‎Bordalo Gomes Dias, meglio conosciuto come Fausto (1948-), compositore e cantante portoghese.‎
Album “Que nunca mais” del 1975.‎

‎“Ancora ragazzo entrai in fabbrica come apprendista, come se non fosse altro che un nuovo gioco… ‎Ma quando la mano del padrone si alzò per colpirmi impugnai il martello e cominciai un altro ‎gioco: sono entrato nel movimento, ho fatto le scuole serali e con la mia ragazza e i miei compagni ‎di lavoro lottiamo per le cose per cui vale la pena vivere…”‎
Nasci no vale escuro brinquei entre latas
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/11 - 15:49
Video!

Erguem-se muros

‎[1964]‎
Versi di António Ferreira Guedes, poeta portoghese.‎
Musica di Adriano Correia De Oliveira
Originariamente nell’EP intitolato “Menina dos olhos tristes”, in seguito nell’album “Adriano Correia De Oliveira” ‎del 1973 e nelle raccolte postume “Trova do vento que passa” e “Memória de Adriano” (ricordo che Correia de ‎Oliveira morì improvvisamente a soli 40 anni nel pieno della sua maturità artistica)‎

Menina dos olhos ‎tristes

Una speranza che condivido, che l’amore semini la rivolta prima che i fiumi si secchino…‎
Erguem-se muros em volta
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/11 - 14:52
Video!

Emigração

‎[1971]‎
Versi del poeta Manuel Curros Henriquez (1851-1908), esponente del Ressurgimento della ‎letteratura gallega insieme a Rosalia de Castro, l’autrice di Cantar de emigração.‎
Musica di José Niza (1938-2011), medico, compositore e deputato portoghese.‎
Canzone che apre il disco intitolato “Gente de aqui e de agora”‎
Quando no silêncio das noites de luar
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/11 - 14:36
Video!

Se Vossa Excelência…‎

‎[1978]‎
Lato A del singolo intitolato “Notícias de Abril”. Sul lato B Em Trás-os-Montes à tarde


Una canzone che potrei ben dedicare all’uscente Monti e a chiunque sarà l’entrante… ‎
Se Vossa Excelência Senhor Presidente
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/11 - 14:14
Video!

Em Trás-os-Montes à tarde

‎[1978]‎
Lato B del singolo intitolato “Notícias de Abril”‎



Canzone libertaria sulla proprietà collettiva della terra, che discende dal fatto stesso che nessuno ‎uomo può comandare su di un altro…‎
Um homem nunca devia
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/11 - 14:03
Video!

Cantiga de Montemaior‎

‎[1975]‎
Versi di Manuel Lopes Fonseca, meglio conosciuto come Manuel da Fonseca (1911-1993), scrittore ‎e poeta portoghese
Musica di Adriano Correia de Oliveira, con arrangiamento e direzione musicale di Carlos Fausto ‎Bordalo Gomes Dias, meglio conosciuto come Fausto (1948-), compositore e cantante portoghese.‎
Album “Que nunca mais”.‎

Non so esattamente dove si trovi Montemaior né se vi sia successo qualche episodio particolare ma, ‎spulciando qua e là nella Rete, mi sono fatto l’idea che nell’attacco di questa sua poesia Manuel da ‎Fonseca si sia ispirato alla medievale “Tu, que ora vẽes de Monte-maior”, scritta in gallego dal ‎trovatore medievale Gil Sanches (1202-3/1236). Qui però la cantiga de amor (“Lá do meu amor de ‎quem fui separado”) si arricchisce del racconto dell’arresto (“Na sombra da noite eu fui afastado ‎por gente sem rosto e longo braço armado”) e della carcerazione... (Continues)
Tu que vens agora de Montemaior
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/11 - 13:39
Video!

Canção para o meu amor não se perder no mercado da concorrência

‎[1970]‎
Versi di Manuel Alegre
Musica di Adriano Correia de Oliveira‎
Album “Cantaremos”‎
Nunca vistas os teus olhos
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/11 - 11:46
Video!

Canção do soldado (no cerco do porto)‎

‎[1964]‎
Versi di Urbano Tavares Rodrigues (1923-2013), scrittore e poeta portoghese, uno dei più iportanti del 900.
Musica di Adriano Correia de Oliveira.

Originariamente nell’EP intitolato “Menina dos olhos tristes”, in seguito nella raccolta “Trova do vento que passa”‎

Menina dos olhos ‎tristes
Sete balas só na mão
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/11 - 11:19
Video!

Lágrima de preta

‎[1959]‎
Versi di António Gedeão, pseudonimo artistico di Rómulo Vasco da Gama de Carvalho (1906-‎‎1997), scienziato, docente di chimica, storico e poeta portoghese. Dalla raccolta “Máquina de Fogo” ‎pubblicata nel 1961.‎
Musica di José Niza (1938-2011), medico, compositore e deputato portoghese.‎
Album “Cantaremos” del 1970.‎
Interpretata anche da Manuel Freire nel disco collettivo “Sons de Todas As Cores” del ‎‎1997.‎
Encontrei uma preta
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/12/6 - 15:13
Video!

As mãos

‎[1967]‎

Versi del poeta portoghese Manuel Alegre dalla ‎raccolta “O Canto e as Armas”‎
Musica di Adriano Correia de Oliveira dall’album del 1969 dedicato alle poesie di Alegre ed ‎intitolato anch’esso “O Canto e as Armas”‎
Com mãos se faz a paz se faz a guerra.
(Continues)
Contributed by Bartleby 2012/2/22 - 14:55
Video!

Grândola vila morena

La censura salazarista e la canzone

Il seguente documento originale (riprodotto dal documento .pdf scaricabile da Canto de Intervenção) è un'eccezionale testimonianza della censura del regime salazarista applicata al mondo della canzone portoghese. Datato 11 giugno 1970 e rinvenuto negli archivi del ministero degli interni, riunisce in un'unica censura tutti i più grandi nomi della canzone d'autore portoghese.

"Parallelamente a questa attività nella quale sono impegnati gli elementi dell'opposizione, ne è stata segnalata un'altra, questa sotto l'aspetto di giornate e sessioni culturali, dove, mediante ballate e poesie, si cerca di incutere nello spirito della popolazione, e in particolare della fascia giovanile, il rifiuto dell'Opera del Governo e per la guerra che ci è imposta nell'Oltremare.

Con maggiore incidenza, hanno avuto un ruolo preponderante in questo settore di attività i seguenti... (Continues)
CCG/AWS Staff 2009/3/26 - 01:59
Video!

Soldadim catrapim

[1970]
Música / Musica: A. P. Braga
Letra / Testo: Carlos Rodrigues
António Pedro Braga - 1970 (Movieplay SON 100.008)


Nato a Vendas Novas, António Pedro Braga fu, durante gli ultimi anni della dittatura fascista portoghese, un cantautore impegnato i cui spettacoli a fianco di cantautori come José Afonso, Adriano Correia de Oliveira e altri, furono più incisive nell'ambiente studentesco e delle associazioni ricreative del centro e del sud del Paese. Si è dedicato anche al teatro ("O racismo não existe").
In quel periodo incise due dischi (sottoposti a censura); nel primo di essi, dalla quale è tratta anche questa canzone, si trova un'intepretazione della canzone di Luis Cília, "O menino negro não entrou na roda" (lato A, traccia 2). Attualmente António Pedro Braga è tecnico informatico. [CCG/AWS Staff]
Que linda menina, que vem de avental,
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2009/3/26 - 01:53
A most beautiful and important song: Trova do vento que passa by Adriano Correia de Oliveira (the lyrics are by the poet Manuel Alegre). There's always someone sowing songs in the wind passing by.
Riccardo Venturi 2007/6/21 - 21:21




hosted by inventati.org