Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Author Piero Nissim

Remove all filters
It was the seventh of May,
on the election day...
Riccardo Venturi 2019/5/7 - 07:46
Video!

Giorgio e Gino

[2008]
Parole e musica di Piero Nissim
Nell’album intitolato “Giorgio e Gino - Canti di memoria e di speranza”

Giorgio Nissim (1908-1976), ebreo pisano, antifascista, fu animatore in Toscana della rete DELASEM, acronimo di Delegazione per l'Assistenza degli Emigranti Ebrei, organizzazione di resistenza ebraica che operò in Italia tra il 1939 e il 1947 per favorire l’emigrazione degli ebrei e assicurare aiuto economico a quelli internati o rifugiati. In Italia la rete ebraica fu (mal)tollerata ma dopo l’8 settembre 1943 fu costretta ad agire in clandestinità. La DELASEM fu appoggiata anche da non ebrei, membri della chiesa cattolica ma anche laici, tra i quali il grande campione del ciclismo Gino Bartali, fiorentino e amico di Giorgio Nissim, che tra il 1943 ed il 1944, fingendo di allenarsi, trasportò tra Firenze ed Assisi documenti e foto tessere, nascosti nei tubi del telaio della sua... (Continues)
Giorgio e Gino dalle strade del cielo
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2015/1/31 - 23:27
Song Itineraries: Extermination camps
Video!

Padrone Olivetti

[1968]
Scritta e cantata da
Piero Nissim
Padrone Olivetti, un nostro compagno
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2014/12/16 - 01:10
Video!

Stornelli pisani

[1967]
Nel disco “Canzoni per il potere operaio”
Cantano Pino Masi, Piero Nissim e Carla Lantery.
fonte: Il Canzoniere dei Ribelli
Il centrosinistra è un grande governo,
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby, The Copypaster 2014/1/7 - 11:22

Progressio populorum


[1969]
Autori: Piero Nissim e Piero Bozzi
(Nuovo Canzoniere Pisano)


Il testo è ripreso (ricopiato direttamente) dal volume: Canti satirici anticlericali, a cura di Leoncarlo Settimelli e Laura Falavolti. Savelli editore, 1975. L'intero (introvabile) volume è scaricabile in PDF da Canti di Lotta. La Populorum progressio ("Sviluppo dei popoli") è forse la più famosa enciclica di papa Paolo VI, pubblicata il 26 marzo 1967. L'enciclica è dedicata alla cooperazione tra i popoli e al problema dei paesi in via di sviluppo. In essa vi è la denuncia dell'aggravarsi dello squilibrio tra paesi ricchi e paesi poveri, la critica al neocolonialismo e il diritto di tutti i popoli al benessere. È inoltre presente una critica al capitalismo e al collettivismo marxista. L'enciclica propone infine la creazione di un fondo mondiale per gli aiuti ai paesi in via di sviluppo. L'enciclica è una delle più... (Continues)
Progressio populorum
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2008/12/22 - 15:45
Song Itineraries: Antiwar Anticlerical

Almirante al Cantagallo

Canzone scritta da Piero Nissim e pubblicata in "Canti di lotta dura" (1974). Antonio Giordano la cantava assieme a Nissim nel Teatro Operaio e poi con il Canzoniere di Salerno.
(informazioni provenienti da una mail dello stesso Antonio Giordano inviata alla mailing list de Il Deposito il 23 gennaio 2007).

La canzone ricorda lo stesso episodio descritto da Janna Carioli (del Canzoniere delle Lame) in Allarmi siam digiuni. Grazie a Antonio per avere inviato il testo, che è stato, ovviamente, inserito anche nel Deposito, il nostro "sito gemello" del compagno e amico Sergio Durzu, che salutiamo con molto piacere.
L'altro giorno sull'autostrada
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2007/1/25 - 14:34
Downloadable!

Allarmi siam digiuni

[1971]
Parole di Janna Carioli
musica di Emal

si veda anche Almirante al Cantagallo di Piero Nissim.

Erano i primi di giugno del 1971 quando Almirante si fermò all’Autogrill di Cantagallo, sull’Autostrada del sole. Forse non aveva considerato la poca distanza che c’era con Marzabotto e con sapeva che i 27 anni passati dalla strage non avevano ancora cancellato né l’orrore, né il ricordo della complicità dei fascisti italiani in quel massacro che aveva cancellato un paese intero. Così, quando un barista dell’autostazione vide Almirante avvicinarsi al banco per mangiare fece girare la voce e tutto l’autogrill si fermò in sciopero. “Né un panino né una goccia di benzina” fu il passaparola. E Almirante dovette andare a fare il pieno da un’altra parte. Naturalmente quella insolita forma di protesta sollevò grande scandalo e conquistò i titoli dei giornali per diversi giorni. Il risultato fu... (Continues)
Era giugno e faceva un gran caldo
(Continues)
Contributed by Adriana e Riccardo 2006/9/2 - 12:29




hosted by inventati.org