Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Author McCarthy

Remove all filters
Video!

What Our Boys Are Fighting For

(1989)
Album: The Enraged Will Inherit The Earth
Today is the day that I die
(Continues)
2020/7/17 - 22:57
Downloadable! Video!

All Your Questions Answered

[1989]
Nell’EP intitolato “McCarthy at War”

“Tutte le vostre domande avranno immediata risposta… Se date ascolto ai ricchi e ai potenti tutta la vostra confusione sparirà come d’incanto…”
Who made the wealth
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2015/12/2 - 16:09
Downloadable! Video!

I Worked Myself Up From Nothing

[1990]
Scritta da Tim Gane e Malcolm Eden
Nell’album “Banking, Violence and the Inner Life Today”, l’ultimo della band dell’Essex, con la voce della francese Lætitia Sadier, poi negli Stereolab.
In copertina un dipinto intitolato “Die Arbeitsmänner” (“I lavoratori”) dell’artista costruttivista tedesco Franz Wilhelm Seiwert (1894-1933).

“Madri con le braccia immerse fino ai gomiti nell’acqua per lavare i panni, giovanotti senza un soldo in tasca e con le scarpe bucate, non disperate, provate a pensare positivo! Anche il più misero dei miseri può diventare un miliardario, se ha una buona attitudine e con un po’ di lavoro duro… E se poi vi andasse male, state comunque allegri: il sole splende ed il paradiso vi attende!”
Take a little time to improve your life
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2015/12/2 - 15:44
Downloadable! Video!

Antinature

[1987]
Scritta da Tim Gane e Malcolm Eden
In “I Am a Wallet”, album d’esordio di questa band inglese che, purtroppo, ebbe breve vita.

E’ noto che dalla seconda metà degli anni 50 e fino al 1963 il governo britannico condusse esperimenti nucleari nell’area di Maralinga, nell’Australia meridionale, dove vennero esplosi sette ordigni atomici. Meno noto il fatto che scienziati e militari inglesi valutarono anche la possibilità che alcuni esperimenti si svolgessero sul suolo patrio, precisamente nella zona di Wick, nelle Highlands scozzesi. Poi fu deciso che il clima locale non era favorevole perché troppo piovoso: ovviamente la valutazione non teneva in considerazione gli inevitabili e gravi danni all’uomo e all’ambiente, ma solo l’efficienza dei rilievi strumentali.

Anche se risparmiate dalla bomba, le Highlands vennero comunque disseminate di centrali nucleari e di stabilimenti per lo sviluppo... (Continues)
Antinature
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2015/12/2 - 15:22
Song Itineraries: No Nukes
Downloadable! Video!

God Made the Virus

[1987]
In “I Am a Wallet”, album d’esordio di questa band inglese che, purtroppo, ebbe breve vita.

Una canzone che ironicamente illustra quello che negli anni 80 era il punto di vista semi-ufficiale della Chiesa cattolica sulla pandemia di AIDS, virus isolato tra il 1982 ed il 1984… E si pensi che ancora oggi alcuni illustri esponenti della Chiesa ritengono quella malattia una “forma di giustizia immanente” (così per esempio l’arcivescovo belga Léonard), quando non una vera e propria punizione divina…

A ciò bisogna aggiungere i criminali precetti anti contraccezionali di Santa Madre Chiesa, che hanno dato il loro nefasto contributo al diffondersi del morbo, specie nei paesi in via di sviluppo…
In this hotbed of vice, in this nursery of sin
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2015/12/2 - 14:08
Song Itineraries: Antiwar Anticlerical
Downloadable! Video!

Charles Windsor

[1987]
Scritta da Tim Gane e Malcolm Eden
Nell’album d’esordio dell’indie band inglese, intitolato “I Am a Wallet”
Nel 1994 i Manic Street Preachers ne hanno proposto una loro versione nell’EP intitolato “Life Becoming a Landslide”

La costante vena anti-monarchica dei Manics non poteva non adottare questa canzone dei loro predecessori McCarthy. Una versione aggiornata e anglofona del « Ah ça ira! ça ira ça ira / Les aristocrates à la lanterne », ovvero « La vendetta è così dolce per coloro che non hanno mai conosciuto nulla di dolce »

I Manics coverizzarono anche un’altra canzone dei McCarthy, We Are All Bourgeois Now.
Charles Windsor, who's at the door?
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2015/11/30 - 16:17
Downloadable! Video!

Now Is the Time for an Iron Hand

[1990]
Nell’album significativamente intitolato “Banking, Violence And The Inner Life Today”
In copertina un dipinto intitolato “Die Arbeitsmänner” (“I lavoratori”) dell’artista costruttivista tedesco Franz Wilhelm Seiwert (1894-1933).

“The iron hand of the Iron Lady”, quella della guerra delle Malvinas/Falklands, quella della repressione violenta degli scioperi operai…
Un album che è un bilancio dei lunghi anni del “thatcherismo” (1979-1990) e del suo funesto lascito.
Al proposito si veda anche Iron Hand dei Dire Straits.
Those who would rule before us wanted to be kind
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2014/1/29 - 16:05
Downloadable! Video!

And Tomorrow the Stock Exchange Be the Human Race

[1990]
Nell’album significativamente intitolato “Banking, Violence And The Inner Life Today”
In copertina un dipinto intitolato “Die Arbeitsmänner” (“I lavoratori”) dell’artista costruttivista tedesco Franz Wilhelm Seiwert (1894-1933).

“L’unica cosa sulla terra per cui vale la pena di morire è… il profitto!”
Praticamente L'Internationale ironicamente rovesciata.
Un album che è un bilancio dei lunghi anni del “thatcherismo” (1979-1990) e del suo funesto lascito. Un lavoro in ogni caso attualissimo, considerato che è già passato quasi un quarto di secolo dalla sua uscita e La Guerre de Cent mille ans che i ricchi fanno ai poveri dura tuttora, sempre più cruenta…
Arise, the wealthy of the earth
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2014/1/28 - 13:45
Downloadable! Video!

I'm on the Side of Mankind as Much as the Next Man

[1990]
Nell’album significativamente intitolato “Banking, Violence And The Inner Life Today”
In copertina un dipinto intitolato “Die Arbeitsmänner” (“I lavoratori”) dell’artista costruttivista tedesco Franz Wilhelm Seiwert (1894-1933), forse scelto dai McCarthy per il suo radicalismo oppure perché, morendo molto giovane nell’anno dell’avvento di Hitler al potere, ebbe così modo di scampare al nazismo e alla seconda guerra mondiale…

“Io sto dalla parte del genere umano, come chiunque, ma viene per tutti il momento di chiedersi se non valga invece la pena invece stare dalla parte del denaro… D’altra parte, mi piacerebbe valorizzare la vita umana ma se non c’è un margine di profitto chi me lo fa fare?...”

Un album che è un bilancio dei lunghi anni del “thatcherismo” (1979-1990) e del suo funesto lascito. Un lavoro in ogni caso attualissimo, considerato che la La Guerre de Cent mille ans che i ricchi fanno ai poveri dura tuttora ed, anzi, è sempre più cruenta…
Long live free enterprise!
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2014/1/28 - 13:27
Downloadable! Video!

I'm Not a Patriot But...‎

‎[1989]‎
Album “The Enraged Will Inherit the Earth”‎

L’occupazione delle contee dell’Ulster e il sanguinoso conflitto che ne è seguito hanno sempre ‎imbarazzato molto la sinistra inglese… In questa canzone, scritta da Tim Gane, i McCarthy mettono ‎il dito nella piaga: raccolte di fondi per i Sandinisti che in Nicaragua combattevano contro ‎l’imperialismo USA e la “Contra” finanziata da Reagan, mentre in patria le stesse persone, ‎certamente di sinistra, tuonavano contro l’IRA e magari raccoglievano fondi per le famiglie dei ‎soldati inglesi occupanti uccisi in Nord Irlanda o per i reduci…‎
Far away in Central America
(Continues)
Contributed by Bartleby 2012/3/20 - 08:31
Song Itineraries: Conflicts in Ireland
Downloadable! Video!

The Home Secretary Briefs the Forces of Law and Order

‎[1989]‎
Album “The Enraged Will Inherit the Earth”‎

Una tristemente ironica canzone sul conflitto in Nord Irlanda.‎
Parla il ministro degli interni del Regno Unito: “Cari amici irlandesi, noi non ricorriamo alla ‎tortura o al rapimento di cittadini innocenti, a meno che non siano la polizia o lo Special Air Service ‎a farlo…”
We don't believe in violence
(Continues)
Contributed by Bartleby 2012/3/20 - 08:30
Song Itineraries: Conflicts in Ireland
Downloadable! Video!

We Are All Bourgeois Now

‎[1986/88]‎
Nella compilation “That's All Very Well But...” pubblicata nel 1996‎


‎“This is perhaps the song of ours I prefer, especially from the point of view of the recording. I think ‎the rest of the group all like it too. It's about a woman who wanders around Thatcher's Britain with ‎no money and two or three children, trying to understand what the hell is going on. She meets a ‎Thatcherite spokesman who tells her that there's no such thing as class anymore, only free ‎consumers.” (Malcolm Eden dei McCarthy)‎

Il brano è stato ripreso dai Manic Street Preachers nel loro album "Know Your Enemy" del 2001.

(Bartleby)
There's something wrong somewhere here
(Continues)
Contributed by Bartleby 2012/3/8 - 14:23




hosted by inventati.org