Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Lingua Italiano

Rimuovi tutti i filtri
Video!

Gino Doné Paro

2011
Luoghi sempre luoghi

Gino Donè Paro (San Biagio di Callalta, 18 maggio 1924 – San Donà di Piave, 22 marzo 2008) è stato un partigiano e rivoluzionario italiano, unico europeo ad aver partecipato alla rivoluzione cubana.

Ho trovato questa canzone, insieme alla storia di Gino Doné Paro su seunribellespento.org

Qui il podcast dell'intera puntata
Sotto l'ombra di questa palma
(continua)
inviata da Dq82 25/2/2021 - 09:15
Downloadable! Video!

Muerte a los borbones

Nun ce ne fotte d'o re Burbone
MORTE AI BORBONI
(continua)
24/2/2021 - 21:46

Canto le foibe, e le foibe

[2021]
Album / Albumi: Canto le donne di destra

In questa seconda traccia dell'album, Francesco Vaccini prende in considerazione memorie, giornate e alcuni avvenimenti dell'Italia postbellica. [Luca M.]


FRANCESCO VACCINI
CANTO LE DONNE DI DESTRA

2021

dondes


1. Canto le donne di destra
2. Canto le foibe, e le foibe
3. Canto le fermate della tranvia T1
4. Canto quei larghi governi
5. Canto il coprifuoco dalle 22 alle 6
6. Canto la dismissione degli abiti
7. Canto il giornalismo italiano
8. Canto gli Idioti in Marcia

Canto le foibe, e le foibe
(continua)
inviata da Luca M. 24/2/2021 - 03:50

Babilonia (30-06-90)

Naja, noia, nubi di polvere nel cielo
(continua)
inviata da Alberto Scotti 24/2/2021 - 01:36
Video!

Atado y bien atado

Riccardo Gullotta, 23-2-2021
SOTTO STRETTO CONTROLLO [1]
(continua)
inviata da Riccardo Gullotta 23/2/2021 - 23:36

Canto le donne di destra

[2021]
Album: Canto le donne di destra

Il primo brano dell'album eponimo di Francesco Vaccini: un inno alle donne di destra, accusate spesso di essere soltanto delle ributtanti fasciste vaginomunite, e di essere non di rado più maschiliste dei colleghi uomini... E' ora di smentire questo fatto: le donne di destra, in realtà, sono dei fascisti maschilisti. E basta. [Luca M.]


FRANCESCO VACCINI
CANTO LE DONNE DI DESTRA

2021

dondes


1. Canto le donne di destra
2. Canto le foibe, e le foibe
3. Canto le fermate della tranvia T1
4. Canto quei larghi governi
5. Canto il coprifuoco dalle 22 alle 6
6. Canto la dismissione degli abiti
7. Canto il giornalismo italiano
8. Canto gli Idioti in Marcia

Every woman loves a fascist
(continua)
inviata da Luca M. 23/2/2021 - 17:58
Downloadable!

31 ottobre 1926

2003
Storia di X

Anteo Zamboni è stato un anarchico italiano, protagonista di un attentato fallito contro Benito Mussolini. Morì a 15 anni linciato dagli squadristi, poco dopo il tentativo di uccidere Mussolini. L'episodio provocò un inasprimento della dittatura e la chiusura di alcuni giornali d'opposizione.

La band deve proprio il suo nome ad Anteo
Spinto da tanto ardire,
(continua)
inviata da Dq82 23/2/2021 - 14:43
Video!

Da ogni goccia

(2021)
Album: Cara rivolta

Da ogni goccia è la biografia di Mario Donegani, un partigiano bresciano di cui gli stessi bresciani ignorano la (r)esistenza: una vita fatta di costanza nonostante gli arresti, l’esilio, la fucilazione a cui riesce a sopravvivere e la morte in Val Sabbia. Una vita dedicata all’antifascismo, senza eroismo ma soltanto con la convinzione di essere dalla parte giusta: come se il fascismo fosse stato una roccia, erosa piano piano dal sangue di tutti i partigiani come Mario, fino alla sua inevitabile rottura e scomparsa.
Mi chiamo Mario Donegani
(continua)
inviata da Zorba 22/2/2021 - 09:39
Video!

Come un pesce d'Aprile

(2021)
Album: Cara rivolta

Come un pesce d’Aprile, tre storie di ordinario orrore avvenute nel nostro paese negli ultimi anni. Tre donne: Nina, attivista No TAV arrestata e messa in isolamento per non si sa bene quale accusa; Tiziana, costretta al suicidio dai video intimi diffusi in rete senza il suo consenso; Hana, bambina siriana affogata nella lunga traversata del Mar Mediterraneo, colpevole solo della ricerca di una vita migliore. Tutti episodi che dovrebbero chiudersi con una scritta “È uno scherzo”, come un Pesce d’Aprile, e che invece sono drammaticamente veri.
Ciao mi chiamo Nina non ho ancora quarant’anni
(continua)
inviata da Zorba 22/2/2021 - 09:38
Video!

C'eravamo tanto odiati

2021
dall'album Cara Rivolta

C’eravamo tanto odiati è una critica serrata a chi vorrebbe accomunare la militanza fascista con quella antifascista, figlia secondo il sentire di questi ultimi anni della stessa rabbia e della stessa violenza e di una narrazione che ricorda troppo quella degli opposti estremismi degli anni di piombo.
Non c’eravamo tanto amati noi c’eravamo tanto odiati
(continua)
inviata da Zorba 22/2/2021 - 09:35
Video!

Un panino e una mela

2021
dall'album Cara Rivolta

Un panino e una mela è un brano emozionante che racconta uno degli episodi più bui della resistenza italiana, quando il comando fascista genovese scelse di giustiziare 11 partigiani e fare ritrovare i loro cadaveri davanti alle loro case, nei loro quartieri, senza alcun documento di identificazione ma soltanto con un panino e una mela in tasca.

Tra 14 e 16 gennaio 1944 a Genova fu rappresentata una macabra messinscena.
Per acuire il clima di tensione e di paura i fascisti abbandonano in diversi punti di quartieri popolari come Sestri, Sampierdarena, e San Fruttuoso, i cadaveri di numerosi partigiani provenienti dal carcere di Marassi.
I corpi furono trovati senza alcun documento di identificazione, soltanto con un panino e una mela in tasca.
Tra 14 e 16 gennaio 1944 a Genova fu rappresentata una macabra messinscena.
(continua)
inviata da Zorba 22/2/2021 - 09:31
Video!

Cara Rivolta

(2021)
Album: Cara rivolta

Influenzato da Max Collini degli Offlaga Disco Pax e dal solito De André Zorba apre il disco con Cara Rivolta, una canzone d’amore dedicata alla ribellione e all’Anarchia impersonati in un’entità a cui dedicare liriche condite di metafore e similitudini legate alla militanza e alla sinistra internazionale, da Curcio ai partigiani passando per George Floyd e il movimento Black Lives Matter e agli anarchici No Tav Sole e Baleno.
Ti ho incontrata l’otto Marzo con chi lotta tutto l’anno
(continua)
inviata da Zorba 22/2/2021 - 09:28
Video!

No pasaran

2004
Padani, mediolani, stilisti morti, cani
(continua)
inviata da Alberto Scotti 22/2/2021 - 04:50
Video!

Fumo di Londra

2004
Fumo di Londra, sirene urlanti
(continua)
inviata da Alberto Scotti 22/2/2021 - 04:37
Downloadable! Video!

Drunken Lullabies

Deve volerci una vita
(continua)
inviata da Dq82 21/2/2021 - 19:06
Downloadable! Video!

È un lavorone

2015
A vita bassa
Ore 7 del mattino, non c'è un angolo di nebbia che non abbia così sonno come me
(continua)
inviata da Alberto Scotti 21/2/2021 - 15:03
Video!

Il paese che non c'era

(2020)


"Il paese che non c'era" è la canzone delle utopie che hanno fatto muovere il mondo.

Alessio Arena
S’era fatto il cielo scuro,
(continua)
20/2/2021 - 23:11

Una Goccia

Parole di Lorenzo Orsetti
Musica: Mokadelic
Voce: Maria Edgarda Marcucci (Eddi)

Nella compilation HER DEM AMADE ME i Mokadelic hanno sonorizzato la voce di Maria Edgarda (Eddi) Marcucci, che legge il testamento di Lorenzo Orsetti.

Dal 17 marzo [2020] a Eddi è vietato partecipare a riunioni pubbliche, comprese le conferenze che teneva per informare sulla condizione femminile in Siria e non solo. Le è prescritto di non avvicinarsi a luoghi pubblici dopo le 18.00 e di restare presso la propria abitazione dalle 21.00 alle 7.00 per due anni. È normale?

Di tutti i volontari italiani nelle forze curde Eddi è l’unica cui infine sia stata imposta la misura. Colpisce, a dir poco, che fosse anche l’unica donna tra i proposti. A renderla diversa secondo i giudici è la pervicacia del suo attivismo in Italia una volta tornata, ad esempio l’aver contestato pubblicamente una trattativa per lo scambio... (continua)
Ciao, se state leggendo questo messaggio è segno che non sono più a questo mondo.
(continua)
19/2/2021 - 17:58
Percorsi: Dal Kurdistan

Guernica

Rossofuoco y Max Collini - Guernica

Parole: Giorgio Canali, Max Collini
Musica: Giorgio Canali, Stewie Dal Col, Marco Greco, Luca Martelli

Registrata a distanza in qualche universo distopico parallelo

da HER DEM AMADE ME
Compilation dedicata a Lorenzo Orsetti

I proventi della vendita del progetto saranno interamente devoluti al centro Alan’s Rainbow di Kobane per dotarlo di un ambulatorio pediatrico che sarà intitolato a Lorenzo Orsetti Tekoşer, partigiano internazionalista.
La televisione ha detto che sei andato a morire
(continua)
19/2/2021 - 15:38
Percorsi: Dal Kurdistan
Downloadable! Video!

Ciaô Turin

Ho firmato una carta stamani
(continua)
inviata da Alberto Scotti 19/2/2021 - 02:51
Video!

Messaggio

2019

Il cantate del gruppo Bakis Beks non poteva certo immaginare che “Messaggio”, la canzone di protesta che riporta le storiche rivendicazioni contro la presenza dei poligoni militari in Sardegna, potesse finire sulla scrivania dei magistrati del tribunale di Nuoro.

[...]

Una serata di fine estate che né i Bakis Beks, né due suoi ammiratori, in particolare, dimenticheranno più. Anche perché ad essere incriminati, oltre ai versi della canzone dal ritmo serrato e coinvolgente, è anche la coreografia che accompagnava il testo musicale: il linguaggio proibito del corpo, il dito medio alzato in segno di protesta contro il sistema, comune espressione di denuncia degli artisti rap. “Messaggio”, invece, che è stato interpretato come un insulto rivolto ad alcuni poliziotti presenti durante l’esibizione musicale. È da lì che sono iniziati i guai per il musicista e due fan, raggiunti poi da un... (continua)
C'è una terra invasa da stranieri non comunitari
(continua)
18/2/2021 - 23:54
Video!

Ni Felipe VI

con l'aiuto di Riccardo Gullotta
NEANCHE FELIPE VI
(continua)
18/2/2021 - 23:33
Video!

Epitaffio (La morale)

Album: Il Passo Del Soldato (1995)
Immolò la sua giovane esistenza al fronte
(continua)
inviata da Alberto Scotti 18/2/2021 - 04:55
Video!

Riflessi di pace (Oltre il fronte)

Quando il sole spunterà tra i colli
(continua)
inviata da Alberto Scotti 18/2/2021 - 04:52
Video!

Il passo del soldato (Verso la battaglia)

Album: Il Passo Del Soldato (1995)
Vessilli rabbiosi puntano alti
(continua)
inviata da Alberto Scotti 18/2/2021 - 04:35
Video!

All'ombra di un conflitto (La dichiarazione)

Album: Il Passo Del Soldato (1995)
Due grandi popoli che l'odio separa
(continua)
inviata da Alberto Scotti 18/2/2021 - 04:11
Video!

Le anime belle

Le anime belle perse dietro i loro sogni
(continua)
inviata da Alberto Scotti 18/2/2021 - 01:07

Braer

Nero è il colore del mare, gli altri colori cancellati
(continua)
inviata da Alberto Scotti 18/2/2021 - 01:01
Video!

La mémoire et la mer

LA MEMORIA E IL MARE
(continua)
17/2/2021 - 22:05
Video!

Georges Brassens: Si le bon Dieu l'avait voulu

Riccardo Venturi, 17-2-2021 20:31


Intrerpretata da Les Pornographes et Sébastien Giniaux


Due parole del traduttore. Le “due parole” non riguardano il testo della poesia-canzone, che è semplicissimo nonostante la presenza di una rarissima prima persona singolare del congiuntivo imperfetto interrogativo (ma con valore di condizionale irreale), sulla quale il Grevisse ci dice dèbbasi porre l'accento (fussé-je). Riguardano invece le favolose donne che Paul Fort non ha conosciuto, per le quali sono state approntate delle note (a parte per Cleopatra, che dovrebbe essere universalmente nota). Però, su Cleopatra va detta una cosa: qui Paul Fort la nomina come “la Cleopatra”, con un uso familiare proprio sia del francese che dell'italiano. Quasi fosse una donna del vicinato: significa quasi metterla al livello della “mi' regazza, ahò” (che, in questo contesto, ha una connotazione a mio parere deliziosa). L'ultima nota, invece, è una mia considerazione personale. Nella traduzione, ho italianizzato i nomi delle donne laddove possibile.
Se il buon Dio avesse voluto
(continua)
17/2/2021 - 20:33
Video!

Alto y claro

Riccardo Gullotta
FORTE E CHIARO
(continua)
inviata da Riccardo Gullotta 17/2/2021 - 18:26
Video!

Armageddon

2012
Adieu Shangri-la

Armageddon è un episodio quasi commovente nella sua serenità; la vena ritmica e vocale ricorda Vecchioni, ma quello che spicca è la storia, quella di una coppia in un atollo tropicale vive con passione l’ultimo momento primo di un esperimento nucleare, il tutto cantato con una leggerezza che diventa uno schiaffo alla violenza sottintesa.

Ugo Mazzei, Adieu Shangri-la - Mescalina
Tempesta di sole, esplosione stellare
(continua)
inviata da Alberto Scotti 16/2/2021 - 18:23
Video!

Canzone per Chico

Camminare vuol dire arrivare
(continua)
inviata da Alberto Scotti 16/2/2021 - 16:41
Video!

C'era

2012
Adieu Shangri-la

Il rock pop non banale è evidente in C’era, in cui il riff leggero ed il ritornello quasi lirico realizza un eccellente equilibrio con il testo, che tratta invece di un incidente navale con relativa catastrofe ambientale e personale dei protagonisti.

Ugo Mazzei, Adieu Shangri-la - Mescalina
C'era
(continua)
inviata da Alberto Scotti 16/2/2021 - 16:25
Video!

Fatemi respirare

2012
Adieu Shangri-la
Fatemi respirare
(continua)
inviata da Alberto Scotti 16/2/2021 - 15:16
Video!

Luce sui due mondi

Album: Le porte del domani (2013)

Un album che è un omaggio al progressive italiano: La Maschera Di Cera ha infatti deciso di continuare, esattamente quarant'anni dopo, la saga dei due pianeti di Felona e Sorona (Le Orme, 1973), disco riconosciuto come un capolavoro assoluto e uno dei capisaldi del prog mondiale. Le Porte del Domani è un concept, una suite di 45′ divisa in nove capitoli, che affronta la lotta tra i due pianeti, uno luminoso e l'altro buio. Lotta che si risolverà grazie a due amanti provenienti dai due mondi e all'intervento ultraterreno della divinità che li protegge. La copertina del disco è stata curata personalmente da Lanfranco, il pittore che creò il dipinto originale di Felona e Sorona e che ha messo gentilmente a disposizione del gruppo la sua opera del 1968 Gli amanti del sogno.
Al centro dell'immensa costruzione avviene l'incontro con "Colui che protegge il mondo", il quale si rende ben presto conto che i due amanti sono la dimostrazione vivente del fatto che solo due poli opposti possono creare equilibrio e unione. Improvvisamente il Dio si scompone in una luce immensa che illumina tutto il cosmo e fa nascere un nuovo essere dall'unione dei due. I due pianeti hanno per la prima volta entrambi la luce e l'uomo nuovo sarà la speranza per il domani.
(continua)
inviata da Alberto Scotti 14/2/2021 - 18:26
Video!

L'enorme abisso

Album: Le porte del domani (2013)

Un album che è un omaggio al progressive italiano: La Maschera Di Cera ha infatti deciso di continuare, esattamente quarant'anni dopo, la saga dei due pianeti di Felona e Sorona (Le Orme, 1973), disco riconosciuto come un capolavoro assoluto e uno dei capisaldi del prog mondiale. Le Porte del Domani è un concept, una suite di 45′ divisa in nove capitoli, che affronta la lotta tra i due pianeti, uno luminoso e l'altro buio. Lotta che si risolverà grazie a due amanti provenienti dai due mondi e all'intervento ultraterreno della divinità che li protegge. La copertina del disco è stata curata personalmente da Lanfranco, il pittore che creò il dipinto originale di Felona e Sorona e che ha messo gentilmente a disposizione del gruppo la sua opera del 1968 Gli amanti del sogno.
"Colui che protegge il mondo" assiste alla lotta tra i due pianeti, rendendosi conto con tristezza che per quanti sforzi egli faccia non potrà mai esistere un equilibrio di felicità per tutti. Osservando l'abisso che lo separa dagli uomini avverte ancora di più la sua solitudine e impotenza.
(continua)
inviata da Alberto Scotti 14/2/2021 - 18:08
Video!

Ritratto di lui

Album: Le porte del domani (2013)

Un album che è un omaggio al progressive italiano: La Maschera Di Cera ha infatti deciso di continuare, esattamente quarant'anni dopo, la saga dei due pianeti di Felona e Sorona (Le Orme, 1973), disco riconosciuto come un capolavoro assoluto e uno dei capisaldi del prog mondiale. Le Porte del Domani è un concept, una suite di 45′ divisa in nove capitoli, che affronta la lotta tra i due pianeti, uno luminoso e l'altro buio. Lotta che si risolverà grazie a due amanti provenienti dai due mondi e all'intervento ultraterreno della divinità che li protegge. La copertina del disco è stata curata personalmente da Lanfranco, il pittore che creò il dipinto originale di Felona e Sorona e che ha messo gentilmente a disposizione del gruppo la sua opera del 1968 Gli amanti del sogno.
Un soldato di Felona, durante una battaglia, viene a contatto con una donna di Sorona. Nasce un unione che supera le barriere e, nonostante le difficoltà, i due giurano di rimanere insieme e cercare una soluzione al delirio che coinvolge i loro due mondi.
(continua)
inviata da Alberto Scotti 14/2/2021 - 18:02
Video!

La guerra dei mille anni

Il popolo, una volta pacifico, di Felona attacca Sorona. Scoppia così una lunga e sanguinosa guerra tra i due pianeti. Sorona ha potuto rifiorire e diventare molto forte, Felona ha dalla sua una grande tecnologia sviluppata nei secoli di luce. Ma la guerra si protrae e la situazione non cambia.
(continua)
inviata da Alberto Scotti 14/2/2021 - 17:58
Video!

Ritorno dal nulla

Album: Le porte del domani (2013)

Un album che è un omaggio al progressive italiano: La Maschera Di Cera ha infatti deciso di continuare, esattamente quarant'anni dopo, la saga dei due pianeti di Felona e Sorona (Le Orme, 1973), disco riconosciuto come un capolavoro assoluto e uno dei capisaldi del prog mondiale. Le Porte del Domani è un concept, una suite di 45′ divisa in nove capitoli, che affronta la lotta tra i due pianeti, uno luminoso e l'altro buio. Lotta che si risolverà grazie a due amanti provenienti dai due mondi e all'intervento ultraterreno della divinità che li protegge. La copertina del disco è stata curata personalmente da Lanfranco, il pittore che creò il dipinto originale di Felona e Sorona e che ha messo gentilmente a disposizione del gruppo la sua opera del 1968 Gli amanti del sogno.
Sorona è ora illuminato dalla luce, mentre Felona è caduto nel buio perenne. Gli abitanti di uno sono rinati a nuova vita, gli altri sono caduti nella disperazione delle tenebre. Felona si sente usurpato della sua fortuna e pensa che tale situazione sia opera di un sortilegio di Sorona. Felona decide quindi di riprendersi con la forza la sua luce e il suo benessere.
(continua)
inviata da Alberto Scotti 14/2/2021 - 17:58
Video!

Trecento

(1990)
dall'unico album dei Vidia "Solo un folle può sfidare le sue molle" (1991) prodotto da Gianni Maroccolo
Testo di Enrico Greppi
Musica di Enrico Greppi, Alberto Agnelli e Massimiliano Rossi
Sono partito di giovedì
(continua)
14/2/2021 - 15:24
Video!

Un paese cortigiano

Un paese cortigiano
[ 2011 ]

Testo e musica / Lyrics and music / Paroles et musique / Sanat ja sävel :
Enrico Greppi (Erriquez), Alessandro Finazzo,

Album: Scaccianuvole
Prima mi hanno preso un dito
(continua)
inviata da Riccardo Gullotta 14/2/2021 - 15:19
Video!

La proprietà non è più un furto [È morto un ladro!]

È morto un ladro!
[1975]

Film / Movie / Elokuva :
Elio Petri
La proprietà non è più un furto

Interpreti / Performed by / Interprétée par / Laulavat:
Gigi Proietti
È morto un ladro!
(continua)
inviata da Riccardo Gullotta 13/2/2021 - 22:30
Video!

Bracero

Riccardo Venturi, 13-2-2021 21:00
Bracero
(continua)
13/2/2021 - 21:01
Video!

Orientoccidente

Bocche che soffiate i venti dai lidi di ponente
(continua)
inviata da Alberto Scotti 13/2/2021 - 16:10
Video!

Carlo Rustichelli: Amici miei

Amici miei
[ 1975 ]

Testo / Lyrics / Paroles / Sanat:
Carlo Rustichelli

Film / Movie / Elokuva:
Mario Monicelli
Amici miei

Musica / Music / Musique / Sävel:
Carlo Rustichelli

Interpreti / Performed by / Interprétée par / Laulavat:
Gilda Giuliani

Album: Amici Miei

Umana cosa è l’avere compassione degli afflitti, e come che a ciascuna persona stea bene, a coloro è massimamente richesto li quali giá hanno di conforto avuto mestiere ed hannol trovato in alcuni; tra li quali, se alcuno mai n’ebbe bisogno o gli fu caro o giá ne ricevette piacere, io sono un di quegli. [Giovanni Boccaccio]

Le persone della foto, da sx: Duilio Del Prete (1936-1998), Gastone Moschin (1929-2017), Philippe Noiret (1930-2006), Adolfo Celi (1922-1986), Ugo Tognazzi (1922-1990), Mario Monicelli (1915-2010), sono tutte scomparse.
Necchi, Melandri, Perozzi, Sassaroli, Mascetti, il regista Mario Monicelli e l’autore Pietro Germi tra una zingarata e l’altra continuano a fare irrinunciabile compagnia ai vivi di oggi e di domani.
[Riccardo Gullotta]
Quante facce sbiadite
(continua)
inviata da Riccardo Gullotta 13/2/2021 - 15:30
Downloadable! Video!

There But For Fortune



"Altra versione italiana decisamente infedele ai danni del cantautore folk Phil Ochs e di una delle sue più note e impegnate canzoni, There But For Fortune conosciuta anche nella versione di Joan Baez. Registrata e pubblicata per una curiosa operazione discografica: un LP di Françoise Hardy tutto di cover in italiano di sue canzoni francesi venduto solo in Sudafrica. Era il 1970 e non risultano che nel Paese africano allora culla dell'apartheid ci fosse una comunità italiana, a parte addetti dell'ambasciata e dei consolati. L'album, che si chiamava proprio (ma in francese, per confondere ancora più le acque) "Françoise en italien", era stato prodotto dalla stessa Hardy con la sua società Hypototame raccogliendo versioni in italiano già esistenti più altre realizzate ad hoc come questa e quindi distribuito in Sudafrica dall'etichetta World Record Co. (WRC ORC 6072). Probabilmente per questioni... (continua)
C'è la fortuna
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 11/2/2021 - 21:40
Video!

Guerre

2020
Feat. Bunna (Africa Unite)
E’ la storia di Ayse Curda di Kobane
(continua)
inviata da Dq82 11/2/2021 - 10:30
Video!

La rabbia

feat. STABBER
da "DUE EP" (2020)

Testo e commenti da Genius


Nel brano i membri del duo invertono i loro consueti ruoli: nella prima strofa California rappa su un beat più duro, mentre nella seconda Fausto Lama, pur rappando, tende maggiormente alla melodia su un beat più aperto. L'atmosfera de “La rabbia” è in generale cupa, ma si addolcisce nel ritornello finale rivelando una speranza.


La rabbia è un super potere. È una grande risorsa perché, paradossalmente, più vivo e vedo cose che trovo ingiuste, più accumulo una sensazione propositiva interna che poi è sempre una grande fonte d'ispirazione. Più una cosa mi fa arrabbiare, più è forte la voglia di reagire, di lottare, di ribaltare l'effetto difesa-attacco come nel karate.

– Fausto Lama, Instagram

*

Ne “La rabbia” parlate del Mediterraneo come di un “nuovo Acheronte”.

"È la trasfigurazione poetica di un mare rosso-sangue; quello di migrazioni e di vite inghiottite dalle onde".
[Strofa 1: California & Fausto Lama]
(continua)
10/2/2021 - 23:10

La zengara ner'

2020
Streghe, pandafeche, mazzemarelle e altre storie

Da una poesia di Irene Giancristofaro, musicata da Terre del Sud.
Il 6 ottobre 1943, a Lanciano, una donna vestita di nero vaga per la città, alla ricerca del corpo del figlio, ucciso dai nazisti che soppressero la rivolta dei ragazzi lancianesi: "Alcuna madre potè salvare il proprio figlio da una sorte già decisa, fosse stata anche una zingara veggente" (nota dell'autrice)
Na zengara ner'
(continua)
inviata da mimmo spadano 10/2/2021 - 19:04
Video!

Chi Paga

[Strofa 1: Raige]
(continua)
inviata da Marco Salute 10/2/2021 - 17:22
Video!

Zaky

2021

L’8 febbraio 2021 è il primo triste anniversario dell’arresto di Patrick Zaki. In questa circostanza Amnesty International Italia, MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti e Voci per la Libertà hanno organizzato “Voci X Patrick – Maratona musicale per chiedere la liberazione di Patrick Zaki”, un evento per chiedere l’immediato rilascio dello studente egiziano, detenuto in carcere come prigioniero di coscienza a causa del suo lavoro per i diritti umani e per le sue opinioni politiche espresse sui social media.
Una grande mobilitazione in cui il mondo della musica ha risposto con la forza dell’arte.
Abbiamo deciso di prendere parte alla maratona musicale con questo nostro brano dedicato a Patrick.
Patrick Zaki deve tornare ai suoi studi a Bologna!
Quella nuvola sembra il mare
(continua)
inviata da Dq82 10/2/2021 - 13:56
Video!

Är isch vom Amt ufbotte gsy

Riccardo Venturi, 10-2-2021 12:01
L'Amministrazione gli aveva ingiunto
(continua)
10/2/2021 - 12:02
Video!

Terra

album: Preistorie Di Tutti I Giorni (2015)
Certi giorni la musica tiene lontani i cattivi presagi
(continua)
inviata da Alberto Scotti 10/2/2021 - 00:42
Video!

Ambulanze

[2012]
Testo e musica / Lyrics and music / Paroles et musique / Sanat ja sävel: Fausto Zanardelli (Edipo)
Album / Albumi: Bacio battaglia
Tu spari, io spero di no
(continua)
inviata da Alberto Scotti 9/2/2021 - 23:17
Downloadable! Video!

Oh, Freedom!

E' una cover metrica. E' una di quelle canzoni adatte per le improvvisazioni, da cantare in coro in qualche marcia antirazzista o contro la guerra come, per esempio, la famosa We Shall Overcome.
LIBERTA’
(continua)
inviata da Gianni Barnini 8/2/2021 - 13:10
Downloadable! Video!

Cecilia

anonimo
La canzone di Cecilia



"Bella versione che ho trovato sul web" (Andrea Verga)
La canzone di Cecilia
(continua)
inviata da Andrea Verga 8/2/2021 - 09:38




hosted by inventati.org