Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Lingua Guarani

Rimuovi tutti i filtri

Sã Blah

[1989]
Texto: Modesto Escobar Aquino
Música: José Asunción Flores
Ñe'ã ñe'ê yvoty ha Ñemongeta Kito Kolõndive,
Asunción 1993

Testo: Modesto Escobar Aquino
Musica: José Asunción Flores
Ñe'ã ñe'ê yvoty ha Ñemongeta Kito Kolõndive,
Asunción 1993

Il 3 febbraio il martirologio festeggia San Biagio; ed il giorno di San Biagio del 1989 è una data storica per il Paraguay. Quel giorno, infatti, dopo una dittatura considerata tra le più dure e oscurantiste della storia, il generale Alfredo Stroessner, dittatore e signore assoluto del paese sudamericano per trentacinque anni, fu deposto con un colpo di stato. Era al potere dal 4 maggio 1954; il 15 agosto dello stesso anno aveva già sospeso la costituzione e instaurato una tirannia che trasformò il Paraguay in un paese sospeso e addormentato nella paura. Figlio di un immigrato bavarese, Stroessner diede asilo in Paraguay ad ogni sorta di... (continua)
Oho pyhare puku, puku,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/2/2014 - 01:24
Downloadable! Video!

Chokokue purahéi

‎[1938]‎
Testo trovato sul sito di “Cultura paraguaya de ‎expresión guaraní” curato da Wolf Lustig‎

Nel 1938 finì la lunga guerra che aveva visto opporsi il Paraguay alla Bolivia per il possesso dei ‎territori del Chaco Boreal. La “Guerra del Chaco” fu molto sanguinosa e costò quasi 100.000 morti. ‎Il Paraguay vinse il confronto ma ne uscì economicamente assai prostrato. Le tensioni sociali e ‎politiche interne portarono in poco tempo allo scoppio di una guerra civile da cui uscì vincitore quel ‎Partido Colorado che poi espresse il dittatore Alfredo Stroessner, capo di uno dei regimi fascisti più ‎longevi di sempre, dal 1954 al 1989…‎
Si può capire quali siano state in tutti questi decenni di guerre e di regime le condizioni di vita della ‎gente e della popolazione rurale in particolare…‎
Ei... yvypóra che rekópe oime che kéra yvoty.
(continua)
inviata da Dead End 21/3/2013 - 17:24
Downloadable! Video!

Imagine

GUARANÍ (AVAÑE'Ẽ) - Félix de Guarania / Ricardo Flecha

Versione in lingua guaraní (avañe'ẽ) di Félix de Guarania, proveniente da El blog de guaraní. Interpretata in guaraní da Ricardo Flecha.

Guaraní (Avañe'ẽ) version by Félix de Guarania, reproduced from El blog de guaraní. Performed in Guaraní by Ricardo Flecha

John Lennon mba’e - Ombohasa Guaraníme: Félix de Guarania.
Rehendusérô IMAGINATE (EIMO’ÂNA, Guaraníme) John Lennon mba’e, Félix de Guarania ombohasava’ekue Guaraníme, ha opurahéiva Ricardo Flecha: ehesakutu ko’ápe:


EIMO’Ã
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2012 - 13:37
Downloadable! Video!

Py'aguasu

‎[2005]‎
Album “Tiernamente amigos”‎
Adattamento in lingua tupí-guaraní di Félix de Guaranía.‎
Testo trovato su Cancioneros.com

Canzone dedicata alla lotta per la sopravvivenza del popolo nativo guaraní (in Brasile, Argentina, ‎Paraguay e Bolivia, quello di “The Mission” di Roland Joffé, per intenderci) che dalla “Conquista ‎che non scoprì l’America” in poi, “anno dopo anno è stato costretto ad assistere a come ‎finiscono sempre nel cesso del colonizzatore la libertà ed il sogno di un popolo sognatore…‎"
Mba'eicha rupi apurahéi ko ñembyasy
(continua)
inviata da Bartleby 24/11/2011 - 09:23
Downloadable! Video!

Tetãgua sapukái

Letra: Víctor Montórfano
Música: Félix Pérez Cardoso

Testo: Víctor Montórfano
Música: Félix Pérez Cardoso

Nell'intera America del Sud, il Paraguay è forse il paese meno conosciuto, più particolare e per certi versi "misterioso". Da questo paese ci proviene questa canzone, scritta in quella che è la sua vera lingua nazionale: il Guaraní, o Avañe'ẽ ("lingua del popolo"). Perché il Paraguay ha anche questa, di particolarità: è l'unico paese dell'America del Sud in cui un'antica lingua indigena (del ceppo Tupí-Guaraní), una volta scomparso del tutto il popolo che l'aveva come lingua originaria, è stata assimilata dai colonizzatori ed immigrati di ogni provenienza (lo stesso autore di questa canzone ha un cognome chiaramente di origine italiana) che l'hanno preferita al castigliano, rimasta karaiñe'ẽ ("lingua dei dominatori"). E' un caso unico non solo nell'America del Sud, ma forse anche... (continua)
Pyhare ku ijapyra'ỹva,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 25/4/2007 - 00:23




hosted by inventati.org