Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Lingua Inglese

Rimuovi tutti i filtri
Video!

Francesco Guccini: Venezia

English translation by Gyps Fulvus (L. Trans.) [Francesco Guccini's version]
Traduzione inglese di Gyps Fulvus (L. Trans.) [versione di Francesco Guccini]
Traduction anglaise de Gyps Fulvus (L. Trans.) [Version de Francesco Guccini]
Gyps Fulvusin englanninkielinen käännös (L. Trans.) [Francesco Guccinin versio]
VENICE
(continua)
16/11/2019 - 09:16
Video!

The Money Song

The Money Song

The Money Song – Monty Python – Eric Idle – 1969
I've got ninety thousand pounds in my pajamas
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 15/11/2019 - 13:16
Video!

Soldier

Il lato B di un singolo del 1973.
I am like a soldier
(continua)
inviata da Io non sto con Oriana 13/11/2019 - 14:52
Video!

Midnight Express [Theme From]

Midnight Express
[1978]
Testo / Lyrics / Paroles / Sanat:
Chris Bennett
Film / Movie / Film / Elokuva :
Midnight Express
Alan Parker
Musica / Music / Musique / Sävel :
Giorgio Moroder
Interpreti / Performed by / Interprétée par / Laulavat:
Chris Bennett

Billy Hayes. I fatti
Il newyorkese William Hayes, classe 1947, meglio noto come Billy Hayes , ex-studente di giornalismo alla Marquette University, decide di fare lo scrittore, lascia l’università e si da ai viaggi. Durante un viaggio in Turchia nel 1970 cerca di esportare 2,5 kg di hashish. Scoperto all’aeroporto di Istanbul è condannato alla reclusione di quattro anni nel famigerato carcere Sağmalcılar, quartiere Edirnekapı di Istanbul.
Due anni dopo viene trasferito all’ospedale psichiatrico di Bakırköy, nell’omonimo distretto di Istanbul. Vane le pressioni del Dipartimento di Stato americano per fargli scontare la pena negli... (continua)
As the night is leaving
(continua)
inviata da Riccardo Gullotta 12/11/2019 - 18:58

Me Johnny Mitchell Man

anonimo
1946
Brano raccolto da George Korson da un minatore di Antracite della Pennsylvania
Edito su CD nel 1997
Songs and Ballads of the Anthracite Miners

Sung by Jerry Byrne at Buck Run, Pennsylvania, 1946.
Re corded by George Korson.

'Me Johnny Mitchell Man ' is a product of the anthracite strike of 1902, which gave the Slavic mine workers the opportunity they had been wait· ing for to vindicate themselves. Their' existence had been extremely difficult owing to the general belief that they had been imported by the coal operators to lower wages and degrade working conditions.

The Slavs worried John Mitchell , the strike leader. When he first came into the region, Mitchell saw clearly that if he were to succeed in his mission to organize the industry, racial and national barriers must first be broken down. He made this one of his first objectives. All races, creeds, and classes he addressed... (continua)
1.For you know Joe Silovatsky.
(continua)
inviata da Dq82 12/11/2019 - 14:23
Video!

The Avondale Mine Disaster

anonimo
1946
Brano raccolto da George Korson da un minatore di Antracite della Pennsylvania
Edito su CD nel 1997
Songs and Ballads of the Anthracite Miners

Sung by Juhn J . Quinn at Wilkes-Barre. Pennsylvania, 1946. Recorded by George Korson.

'The Avondale Mine Disaster' recounts the anthracite industry's first major tragedy in which 110 men and boys were lost. of early collieries, the Avondale was ventilated by means of a furnace built on the bottom level , its flue running up the height of the shaft. This shaft , leading to the breaker above. was the only outlet.

The fire started early in the morning of Septem­ber 6. 1869. when the flue partition caught fire. The flames roared up the shaft and fired the breaker. Men and boys, their only avenue of escape cut off, and the air currents stopped. fought a desperate battle against gJses. Rescue work began immediately after the fire was extinguished.... (continua)
1.Good Christians all, both great and small,
(continua)
inviata da Dq82 11/11/2019 - 12:09
Video!

Down, Down, Down

anonimo
1946
Brano raccolto da George Korson da un minatore di Antracite della Pennsylvania
Edito su CD nel 1997
Songs and Ballads of the Anthracite Miners

Sung by William E. Keating at Pottsville, Pennsylvania, 1946. Re­ corded by George Korson.

'Down, Down, Down,' started out as a barroom ballad but its swing and charm have won it general acceptance even beyond the anthracite region. It re· lates the experiences of a miner reporting for work with a hangover. But it is more than the record of a tipsy worker's muddled thoughts. Its significance lies in its refiection of the miner's daily buffetings and the surprising good humor with which he faces them.

Originally the ballad had about forty stanzas, but because it was too long to sing without interruption, it was broken up into groups of stanzas correspond­ ing to the levels of an anthracite mine. At each level, the customers standing around... (continua)
1.With your kind attention, a song I will trill,
(continua)
inviata da Dq82 11/11/2019 - 10:01
Video!

West Berlin

1984
Stationary Traveller

Tratto dall’album Stationary Traveller (1984) della band progressive rock britannica, la canzone non fa riferimento esplicitamente al muro di Berlino. Parla però di un ipotetico abitante della parte est della città che sogna la libertà guardando Berlino ovest dal tetto di un palazzo e pianificando la sua fuga. Una fuga di sola andata progettata giorno dopo giorno. Non solo questa canzone, tutto Stationary Traveller  tratta di questa tematica. L’album è infatti ideato come un concept album che descrive la situazione delle persone che migravano dai paesi del blocco sovietico verso l’occidente.
ondamusicale.it
Feel a chill in the dark
(continua)
inviata da Dq82 10/11/2019 - 10:40
Video!

Dancing On The Berlin Wall

1982
Cold War Night Life

Addentrandoci in suoni più elettronici abbiamo questa canzone, inserita nel primo album del duo canadese, Cold War Night Life (1982). Un brano che apparentemente sembra trattare un argomento frivolo, la night life berlinese, ma che espone brillantemente e in modo pungente e ironico il clima degli anni della cortina di ferro. Anche la stessa melodia può essere vista come sarcasticamente rievocativa. Sembra quasi una parodia di una canzone presa da una colonna sonora di un film spionistico. Cosa che riconduce al costante clima di tensione e sospetto e alle frequenti operazioni spionistiche che caratterizzavano gli anni della guerra fredda.

9 novembre 1989: cade il muro di Berlino. Ecco 10 canzoni per ricordare
Checkpoint Charlie's social climb
(continua)
inviata da Dq82 10/11/2019 - 10:27
Video!

Solace of You

[1990]
Scritta da Corey Glover, cantante e chitarrista della band newyorkese
Nell'album "Time's Up"

Una delle più belle tracce dell'album... (ce ne fosse una brutta!)
When it hurts to be out there
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 9/11/2019 - 23:20
Video!

Hero

(2019)
Album KIWANUKA

In Hero Kiwanuka confronta l’omicidio dell’attivista degli anni ’60 Fred Hampton con le recenti sparatorie della polizia americana (“It’s on the news again, I guess they killed another”). Un bell'omaggio alla musica soul e alle sonorità anni 70 da questo cantautore britannico.
Am I a hero?
(continua)
inviata da Lorenzo Masetti 9/11/2019 - 23:04
Video!

Fight the Fight

[1990]
Scritta da Vernon Reid, Muzz Skillings, Corey Glover e Will Calhoun
Nell'album "Time's Up"
We are all fighting the same fight
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 9/11/2019 - 22:59
Video!

Information Overload

[1990]
Scritta da Vernon Reid
Nell'album "Time's Up"

Profetica...
Sometimes I feel like my mind will explode
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 9/11/2019 - 22:29
Video!

Someone Like You

[1990]
Scritta da Muzz Skillings, l'incredibile bassista della band newyorkese, nella sua formazione originaria.
Nell'album "Time's Up"
Do you remember the time of laughter
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 9/11/2019 - 22:09
Video!

Pride

[1990]
Scritta da William "Will" Calhoun, l'impressionante batterista della band newyorkese
Nell'album "Time's Up"
Well, oh
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 9/11/2019 - 21:54
Video!

History Lesson

[1990]
Ideata da Vernon Reid
Nell'album "Time's Up"

La voce recitante dovrebbe essere quella dell'attore e doppiatore afroamericano James Earl Jones, per intenderci, colui che ha dato la voce a Darth Vader / Dart Fener di "Star Wars"...
In Africa music is not an art form as much as it is a means of communication
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 9/11/2019 - 21:31
Video!

Which Way to America?

[1988]
Scritta da Vernon Reid
Nell'album "Vivid", micidiale esordio di questa storica band di New York
Testo trovato su Genius

Un pezzo furioso, dove il funky incontra le distorsioni dell'hard rock e del metal... L'America della TV non è mai stata l'America, quella vera...
I look at the T.V
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 9/11/2019 - 21:04
Video!

Time's Up

[1990]
Scritta da Vernon Reid, Muzz Skillings, Corey Glover e Will Calhoun
La traccia che dà il titolo al secondo album di questa potente band newyorkese

Quando ancora nemmeno si parlava di cambiamenti climatici...
Time's up, the rivers have no life
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 8/11/2019 - 21:46
Video!

Open Letter (to a Landlord)

[1988]
Scritta da Vernon Reid con la poetessa di Brooklyn Tracie Morris
Nell'album "Vivid", micidiale esordio di questa storica band di New York

Un testo contro la gentrificazione – quella che da noi chiamano riqualificazione urbana - dell'East Side di New York City. Succede in sostanza che proprietari di condomini fatiscenti, arricchitisi per decenni con affitti esosi imposti a gente povera, ricevono offerte molto allettanti da società interessate ad acquistare per ristrutturare e vendere a prezzi molto più alti ad acquirenti facoltosi. Molto velocemente il tessuto urbano cambia e i poveri sono costretti a cambiare aria.
La canzone venne scritta da Reid partendo dai versi con cui la Morris rifletteva sul cambiamento repentino che in quegli anni stava subendo la 8th Street e la St. Mark's Place a Manhattan, subito dopo l'arrivo di catene commerciali come The Gap (abbigliamento, seconda al mondo solo a Zara)...
Now you can tear a building down
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 8/11/2019 - 21:28
Downloadable!

Statement Uluru

© Tony Smith 2019

Australian governments ask Indigenous people to tell them how to address the issues caused by dispossession. Patiently, Indigenous Australians consult widely and then make specific suggestions. Inevitably governments procrastinate and fail to act on these proposals. The latest of these the Statement from the Heart, delivered at Uluru, which emphasised the need for a Treaty, Truth and a Voice, is suffering the same fate as previous reports.
There came a statement from the heart
(continua)
inviata da Tony Smith 8/11/2019 - 04:26
Video!

البحر

English translation / الترجمة الإنجليزية / Traduzione inglese / Traduction anglaise/ Englanninkielinen käännös
THE SEA
(continua)
5/11/2019 - 20:05
Video!

Johnny Guitar

[1954]
Parole di Peggy Lee
Musica di Victor Young, ispirata ad una delle "12 danzas españolas" del compositore ottocentesco Enrique Granados
Scritta per la colonna sonora del film di Nicholas Ray "Johnny Guitar"

Peggy Lee (1920-2002) è stata una cantante, autrice, compositrice ed attrice gigantesca, di grande eleganza. Di lei Duke Ellington ebbe a dire: "Se io sono il Duca, allora Peggy Lee è la Regina".

Victor Young (1900-1956) è stato un grande compositore di colonne sonore per Broadway e per Hollywood, vincitore di un Oscar e di altri premi prestigiosi.

Nicholas Ray (1911-1979) è stato un grande regista hollywoodiano, autore di film crepuscolari e non convenzionali, amatissimo da registi come Godard, Truffaut, Scorsese e Wenders, il quale ne ritrasse gli ultimi giorni di vita in "Lightning Over Water" ("Lampi sull'acqua – Nick's Movie")

"Johnny Guitar" è un film monumentale, che... (continua)
Play the guitar, play it again, my Johnny
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 3/11/2019 - 23:04
Video!

Wahdi

[2010]
شعر / Poesia / A Poem by / Poésie / שירה / Runo
Fadhil Al Azzawi / فاضل العزاوي
موسيقى / Musica / Music / Musique / מוזיקה / Sävel:
Kamilya Jubran / كاميليا جبران
مترجمين / Interpreti / Performed by / Interprétée par / מתורגמן / Laulavat:
Kamilya Jubran / كاميليا جبران
الألبوم / Album / אלבום :
Wanabni

Dedicata a Khalida Jarrar , arrestata l’1/11/2019 senza processo.
Per una pacifica e giusta coesistenza di Israele e del popolo palestinese nel rispetto delle risoluzioni Onu.

Premessa
Un mondo alla rovescia. L’anno scorso il leader di una formazione oltranzista e incubatrice di semi di violenza veniva accolto con entusiasmo in Israele acconsentendogli di pregare al Muro del pianto e di visitare lo Yad Vashem. Oggi la sua formazione si astiene senza vergogna dalla condanna dell’antisemitismo. Chissà che ne pensano a Tel Aviv e nelle comunità ebraiche in Italia.Forse... (continua)
WAHDI
(continua)
inviata da Riccardo Gullotta 2/11/2019 - 21:30
Video!

Working Man

1988
Reason to Believe

Interpretata nel 1996 dai Dubliners

"Working Man" was sparked by a visit to the Princess Colliery in Sydney Mines, prompted by the stories of the miners' daily hardships. In her autobiography she notes that the tour guide was suffering from throat cancer, and she had remembered her mother's struggles with it, and as he talked the melody for the song began in her head, complete with lyrics. The song, which peaked at number 11 in the UK charts, became a worldwide sensation and the unofficial anthem for coal miners everywhere.
It's a working man l am
(continua)
inviata da Dq82 2/11/2019 - 18:10
Video!

Down in the Mine

2010
Up on the ridge
Here in Harlan County, the choices are few
(continua)
inviata da Dq82 2/11/2019 - 17:58
Video!

Slave to the Rhythm

(1985)
Scritta da Bruce Woolley Simon Darlow Stephen Lipson Trevor Horn per Grace Jones
dall'album omonimo

La canzone, famosissima e un classico danzereccio, può essere interpretata come la storia degli afro-americani portati come schiavi dall'Africa negli Stati Uniti e costretti a lavorare in catene cantando per mantenere il ritmo, senza mai fermarsi. Ma la musica era anche uno dei pochissimi spazi di libertà, quando in Louisiana gli schiavi neri si ritrovavano la domenica sera per cantare e ballare e mantenere la loro cultura d'origine africana.

Allo stesso tempo si potrebbe riferire all'industria musicale che produce idoli in serie schiavi del ritmo delle loro canzoni, o più in generale al modello di lavoro capitalistico. Ma il monologo iniziale presente in alcune versioni che fa riferimento alle origini africane di Grace Jones fa pensare che la canzone parli proprio degli schiavi afroamericani.
Grace Jones: "I have a grandfather on my father’s side. He’s 95 years old. His great grandfather came from Nigeria, from the Igbo tribe. I don’t look like my mother and I don’t look like my father. I look exactly like my grandfather. I act like him."
(continua)
2/11/2019 - 00:22
Video!

Green Is Blue

(2019)
dal nuovo album con i Crazy Horse, Colorado

Registrato a quasi 3000 metri a Telluride, Colorado è il nuovo album di Neil Young con gli storici Crazy Horse, in cui è ritornato anche il chitarrista della E-Street Band Nils Lofgren.

Non poteva mancare nel nuovo disco una ballata ecologista.
We watch the old news
(continua)
30/10/2019 - 22:38
Video!

Rainbow of Colors

(2019)
dal nuovo album con i Crazy Horse, Colorado

Registrato a quasi 3000 metri a Telluride, Colorado è il nuovo album di Neil Young con gli storici Crazy Horse, in cui è ritornato anche il chitarrista della E-Street Band Nils Lofgren.

“L’idea del brano è che siamo tutti una cosa sola. Separarci in razze e colori è un’idea che ha fatto il suo tempo. La Terra è sotto l’influenza del cambiamento climatico, siamo in una crisi e dobbiamo renderci conto che riguarda tutti. I nostri leader continuano a non capire il punto. Sono preoccupati dalle loro agende politiche, non vedono né le foreste né gli alberi”.
There's a rainbow of colors
(continua)
30/10/2019 - 22:32
Video!

Le luneux

Riccardo Venturi, 29-10-2019 15:59
THE BLIND MAN
(continua)
29/10/2019 - 16:01
Downloadable! Video!

El me gatt

Riccardo Venturi, 28-10-2019 23:02


"My cat" is the first militant animalist song in history!
Alessio Lega
MY CAT
(continua)
28/10/2019 - 23:04
Video!

Maintaining Law and Order

pubblicata su Broadside #83, agosto 1967
The policemen of the city wear a uniform of blue
(continua)
27/10/2019 - 22:33
Video!

Death March

Where have we gone,
(continua)
inviata da Fede Mina 27/10/2019 - 14:36
Video!

Final Solution

Hell’s rolling with you
(continua)
inviata da Fede Mina 27/10/2019 - 14:27
Video!

Lords of Destruction

2002
album 1919 Eternal
Walk in my world
(continua)
inviata da Fede Mina 27/10/2019 - 14:13
Video!

Bom Bom Bom

2005
Album: Ahead of the Lions
We're gonna wake this city tonight
(continua)
23/10/2019 - 23:27
Video!

The American Scream

(2010)

Album: This Addiction

This song is widely known to be about a soldier who, upon returning from Afghanistan, shot himself over his mothers grave. Matt Skiba had this to say about the song: “For a long time we were afraid to write overtly political songs but I read this article about a US soldier that came back from a tour of duty in Afghanistan and blew his head off on his mother’s grave and I wrote a song about that.”

La canzone parla di un soldato che, al ritorno dall'Afghanistan, si è sparato sulla tomba della madre. Matt Skiba ha spiegato "A lungo abbiamo avuto paura di scrivere canzoni apertamente politiche, ma ho letto questo articolo di un soldato americano che è tornato da una missione in Afghanistan e si è fatto saltare la testa sulla tomba di sua madre e ho scritto una canzone."
They tied that yellow ribbon 'round the oak tree
(continua)
23/10/2019 - 23:05
Video!

Coat of Many Colors

La oggi ricca Dolly ha un passato di povertà estrema, per quanto dignitosa, la canzone racconta di un cappotto patchwork fatto da sua madre con dei ritagli inizialmente accumulati per fare una coperta per il fratellino di Dolly che morì in fasce (così racconta Dolly nel film sulla sua infanzia) e delle prese in giro subite a scuola a causa del cappotto.
Back through the years
(continua)
inviata da Lucone 23/10/2019 - 01:50
Video!

Mitt var starfið

(Með nokkrum leiðréttingum eftir Rikarði V. Albertssyni / Con qualche correzione di RV / With some adjustments by RV / Avec quelques corrections par RV / Joillakin korjauksilla Riccardo Venturilta)
MY JOB
(continua)
22/10/2019 - 12:18
Video!

all the good girls go to hell

[2018]
Scritta da Billie Eilish, classe 2001, col fratello Finneas Baird O'Connell, classe 1997
Singolo estratto dall'album "When We All Fall Asleep, Where Do We Go?" pubblicato nel settembre del 2019.
Il titolo originale è volutamente tutto in minuscolo.
My Lucifer is lonely
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 21/10/2019 - 22:51
Video!

Criminals

[1992]
Scritta da Jay Farrar (Uncle Tupelo, Son Volt, Gob Iron e parecchi lavori da solista)
Nell'album "March 16–20, 1992"

Siamo tutti criminali in attesa di giudizio e le catene della legge le hanno forgiate uomini che hanno comprato e venduto loro stessi e che ci vorrebbero più calmi e tranquilli, ai loro piedi...

"I want a kinder, gentler nation", fu uno degli slogan di Bush Senior nella campagna del 1988 che lo portò alla presidenza degli USA l'anno seguente...
We've got two kinds here:
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 21/10/2019 - 21:46
Video!

Grindstone

[1992]
Scritta da Jay Farrar (Uncle Tupelo, Son Volt, Gob Iron e parecchi lavori da solista)
Nell'album "March 16–20, 1992"

No, grazie, alla routine. No, grazie al lavorare sodo (letteralmente, la mola). No al "Prendi posto al fondo della coda, figliolo". No all'orologio della distruzione appeso sopra la testa. No ad una vita trascorsa in una nuvola di fumo, come morti viventi. No alla repressione se appena osi alzare la testa, e quelle manette strette che fanno ancora più male se non hai fatto nulla...
If you find yourself standing
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 21/10/2019 - 21:26
Video!

Whiskey Bottle

[1989]
Scritta da Jay Farrar, Jeff Tweedy e Mike Heidorn
Nell'album "No Depression", 1990.

Un'altra splendida e molto politica canzone dai signori dell'alternative country... Bastano due versi, "Liquor & Guns, the sign says quite plain / Somehow life goes on in a place so insane”, ed il sogno americano è definitivamente sepolto...
C'è anche una foto sgranata che ritrae i nostri all'uscita da uno di questi empori dell'American Dream...

Jeff Tweedy, genio assoluto, lo sguardo sempre intenso, nonostante sia invecchiato parecchio...
Persuaded, paraded, inebriated, in doubt
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 21/10/2019 - 21:00
Video!

Graveyard Shift

[1989]
Scritta da Jay Farrar, Jeff Tweedy e Mike Heidorn
Nell'album "No Depression", 1990.

Una canzone potente e bellissima, nel testo e nella musica, per questi pionieri assoluti del nuovo country, poi battezzato alternative country... "Graveyard Shift" credo si traduca come "turno di notte"...

Jeff Tweedy, a fuckin' genius!
Hometown, same town blues
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 21/10/2019 - 20:30
Downloadable! Video!

Íslensk vögguljóð á Hörpu

Riccardo Venturi (Rikarður V. Albertsson), 21-10-2019 14:38
ICELANDIC LULLABY IN THE MONTH OF HARPA
(continua)
21/10/2019 - 14:38
Video!

Go on Home British Soldiers

Tommy Skelly
(1972)
interpretata da The Wolfe Tones e da noi dalla Banda Bassotti

Canzone che "invita" l'esercito britannico a lasciare l'Irlanda del Nord, dopo gli eventi del 30 gennaio 1972, noti come Bloody Sunday

Qualcuno nel 2019 ne ha realizzata una versione dedicata alla resistenza curda in Rojava, versione rilanciata sui social dalla giovanile dello Sinn Féin
Go on home British soldiers, go on home.
(continua)
inviata da Lucone 21/10/2019 - 14:15
Video!

Lög og regla

Riccardo Venturi (Rikarður V. Albertsson), 21-20-2019 02:44
LAW & ORDER
(continua)
21/10/2019 - 02:45
Video!

Make Love Not War in the 90's

1991
Album Pocisk miłości
This stupid world is like a cristall ball
(continua)
20/10/2019 - 01:02
Video!

In a Free Land

[1982]
7" del 1982, agli esordi della band di Bob Mould, Greg Norton e Grant Hart (scomparso nel 2017)
Successivamente in una riedizione dell'album "Everything Falls Apart", 1983
Government authorize education
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 20/10/2019 - 00:46
Downloadable! Video!

It Isn't Nice

"It Isn't Nice" è stata interpretata anche da Judy Collins, nel suo album del 1965 intitolato "Judy Collins' Fifth Album"

Quella che segue è invece la versione forse più famosa, quella di [[a1324|Barbara Dane] con i Chambers Brothers, 1966.
IT ISN’T NICE
(continua)
inviata da B.B. 19/10/2019 - 23:26
Video!

Michael, Andrew and James

[1965]
Scritta da Richard Fariña, musicalmente concepita come un'antica ballata inglese
Nel suo album intitolato " Celebrations for a Grey Day", con la moglie Mimi, sorella di Joan Baez

Con altre come Goodman and Schwerner and Chaney, Those Three Are On My Mind, In the Mississippi River e What's Goin' on Down There, ancora una canzone dedicata Michael Schwerner, Andrew Goodman e James Chaney.

James Chaney aveva 21 anni, era un afroamericano e veniva da Meridian, Mississippi.
Andrew Goodman, aveva 20 anni, era un bianco, ebreo, studiava antropologia a New York.
Anche Michael Schwerner veniva da New York. Pure lui era bianco ed ebreo. Aveva 24 anni.
I tre giovani facevano parte del Movimento per i diritti civili ed in particolare dell'organizzazione CORE (Congress of Racial Equality).
Nel giugno del 1964 si trovavano a Longdale, Mississippi, per fare un rapporto su uno dei tanti episodi... (continua)
It's heard, the Klansmen galloping down
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 19/10/2019 - 22:54
Video!

Bianchi e neri

BLACK AND WHITES
(continua)
inviata da Dq82 19/10/2019 - 18:55
Video!

Serhildan Jîyan e

Riccardo Gullotta, based on the Yale kurmancji-english dictionary , a/m Turkish translations and turkish musixmatch
INSURRECTION IS LIFE
(continua)
inviata da Riccardo Gullotta 18/10/2019 - 14:37
Video!

Red Dirt Girl

[2000]
Parole e musica di Emmylou Harris
La traccia che dà il titolo all'album del 2000

Canzone struggente e tristissima che racconta la vita e la morte di Lillian, una ragazza nata e cresciuta nelle terre rosse sul confine tra Alabama e Mississippi. La scomparsa dell'amato fratello in Vietnam le rubò l'infanzia, la durezza della vita e la violenza dello sposo le rubò la giovinezza, condannandola ad una morte prematura – per alcool, per droga, per tristezza, un suicidio... - a soli 27 anni, restituita alla terra rossa da cui proveniva, senza una riga sui giornali...
Me and my best friend Lillian
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 17/10/2019 - 22:09
Video!

Sauget Wind

[1992]
Scritta da Jeff Tweedy, Mike Heidorn e Jay Farrar

Una canzone favolosa...

Sauget, in Illinois, è la città quartier generale della Monsanto, una delle più grandi corporation agrochimiche del mondo, recentemente acquisita dalla Bayer.
Il DDT, l'Agente Orange, gli ormoni impiegati in zootecnia, i pesticidi come il glifosato, molti dei veleni più letali di cui ci nutriamo quotidianamente provengono dai laboratori della Monsanto, una compagnia che produce questi ed altri danni da oltre un secolo, essendo stata fondata nel 1901...
Gli Uncle Tupelo erano originari di Belleville, cittadina non distante da Sauget, e sapevano di cosa stavano parlando...
It's a long way to heaven
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 17/10/2019 - 21:06
Video!

I Wanna Destroy You

Album: Underwater Moonlight (1980)

For their second full-length album, Underwater Moonlight, the Soft Boys blended their punk spirit, psychedelic roots, and raw talent into something special. On the opening track, they spelled out their mission is stark terms. The world is a mess, and the forces that are trashing it need to be put down. Over a searing guitar, Robyn Hitchcock declaims a manifesto on the redemptive power of music and a desire to fix his broken world. The Boys provide solid harmonies as they chant the chorus, finally fading out with a grim howl. It’s a wonderful song, remarkable in a catalog best known for strange creatures and subtle intrigue.

Music and Meaning: The RBHS Jukebox
I wanna destroy you
(continua)
16/10/2019 - 22:41
Video!

Sweet Talk

Album: Songs in A&E (2008)
Well, you sweet talk like an angel
(continua)
16/10/2019 - 22:20
Downloadable! Video!

Wake Up or We're All Gonna Die

released September 27, 2019
Greta Thunberg came from Sweden
(continua)
14/10/2019 - 23:23
Video!

Song for the YPJ

[2018]
Lyrics and music / Peyvan û muzîk / Testo e musica / Paroles et musique / Sanat ja sävel:
Lee Brickley
Album / Albûm :
Songs for Rojava


Ad Alessandro, Annalisa, Chiara Orsetti
Non dimentichiamo e non dimenticheremo Lorenzo , caduto il 18 Marzo 2019 a Baghouz per difendere i diritti umani.
Have you heard about a people
(continua)
inviata da Riccardo Gullotta 14/10/2019 - 23:06
Video!

Vautres que siatz assemblats


4. YOU WHO GATHERED
Traduzione letterale inglese
Traduction littérale anglaise
Literal English translation
Englanninkielinen kirjallinen käännös

palosclub.fr
You who gathered
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 14/10/2019 - 19:33
Video!

No Killing

(1986)

dall'album The Blind Leading the Naked
I don't wanna see my brother die
(continua)
11/10/2019 - 23:32
Video!

This Land

2019
This Land

Lui, afroamericano che vive in Texas, è benestante, ha un ranch, una bella auto. Il vicino di casa non crede che un nero possa vivere in un posto del genere, gli dice: negro, tornatene a casa tua. E lui esplode: vaffanculo, sono figlio dell’America, questa è la mia casa. Non è una parafrasi, è il testo della canzone che apre il nuovo album di Gary Clark Jr e gli dà il titolo.

“This land” è l’eco di “This Land is Your Land” distorta da un groove lento e minaccioso. La canzone di Woody Guthrie rappresentava la visione di un’America senza steccati, dalla California all’isola di Manhattan. Questa racconta di un paese che ottant’anni dopo non ha ancora risolto la questione afroamericana. Il cantante e chitarrista texano ha questa capacità: riesce a prendere modi e stereotipi del blues, del folk, del soul e del rock e farli suonare contemporanei.
rockol.it
Paranoid and pissed off
(continua)
inviata da Dq82 11/10/2019 - 15:53
Video!

Cherokee Louise

[1991]
Scritta da Joni Mitchell
Nell'album "Night Ride Home"
Cherokee Louise is hiding in this tunnel
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 9/10/2019 - 21:51




hosted by inventati.org