Language   

Sinàn Capudàn Pascià

Fabrizio De André
Back to the song page with all the versions


Versione italiana ripresa dall'album stesso:
SINÀN CAPUDÀN PASCIÀSINAN CAPUDAN PASCIA'
  
Teste fascië 'nscià galéa [1]Teste fasciate sulla galea
ë sciabbre se zeugan a lûn-ale sciabole si giocano la luna
a mæ a l'è restà duv'a a l'éala mia è rimasta dov'era
pe nu remenalu ä furtûn-aper non stuzzicare la fortuna
  
Intu mezu du mä gh'è 'n pesciu tunduIn mezzo al mare c'è un pesce tondo
che quandu u vedde ë brûtte u va 'nsciù funduche quando vede le brutte va sul fondo
intu mezu du mä gh'è 'n pesciu pallain mezzo al mare c'è un pesce palla
che quandu u vedde ë belle u vegne a galla [2]che quando vede le belle viene a galla
  
E au postu d'i anni ch'ean dedexenueveE al posto degli anni che erano diciannove
se sun piggiaë ë gambe e a mæ brasse neuvesi sono presi le gambe e le mie braccia giovani
d'allua a cansún l'à cantà u tambûuda allora la canzone l'ha cantata il tamburo
e u lou s'è gangiou in travaggiu dûue il lavoro è diventato fatica
  
Vuga t'è da vugâ prexunéVoga devi vogare prigioniero
e spuncia spuncia u remu fin au pëe spingi spingi il remo fino al piede
vuga t'è da vugâ turtaiéu [3]voga devi vogare imbuto
e tia tia u remmu fin a u cheue tira tira il remo fino al cuore
  
E questa a l'è a ma stöia, e t'ä veuggiu cuntâE questa è la mia storia, e te la voglio raccontare
'n po' primma ch'à vegiàià a me peste 'ntu murtäun po' prima che la vecchiaia mi pesti nel mortaio
e questa a l'è a memöia, a memöia du Cigäe questa è la memoria, la memoria del Cicala
ma 'nsci libbri de stöia Sinán Capudán Pasciáma sui libri di storia Sinán Capudán Pasciá
  
E suttu u timun du gran cäruE sotto il timone del gran carro
c'u muru 'nte 'n broddu de fàrucon la faccia in un brodo di farro
'na neutte ch'u freidu u te mordeuna notte che il freddo ti morde
u te giàscia u te spûa e u te remordeti mastica ti sputa e ti rimorde
  
E u Bey assettòu u pensa ä MeccaE il Bey seduto pensa alla Mecca
e u vedde ë Urì 'nsce 'na seccae vede le Urì su una secca
ghe giu u timùn a lebecciugli giro il timone a libeccio
sarvàndughe a vitta e u sciabeccusalvandogli la vita e lo sciabecco
  
Amü me bell'amü, a sfurtûn-a a l'è 'n grifunAmore mio bell'amore, la sfortuna è un avvoltoio
ch'u gia 'ngiu ä testa du belinunche gira intorno alla testa dell'imbecille
amü me bell'amü, a sfurtûn-a a l'è 'n belinamore mio bell'amore, la sfortuna è un cazzo
ch'ù xeua 'ngiu au cû ciû vixínche vola intorno al culo più vicino
  
E questa a l'è a ma stöia, e t'ä veuggiu cuntâE questa è la mia storia, e te la voglio raccontare
'n po' primma ch'à a vegiàià a me peste 'ntu murtäun po' prima che la vecchiaia mi pesti nel mortaio
e questa a l'è a memöia, a memöia du Cigäe questa è la memoria, la memoria di Cicala
ma 'nsci libbri de stöia Sinán Capudán Pasciá.ma sui libri di storia Sinán Capudán Pasciá
  
E digghe a chi me ciamma rénegôuE digli a chi mi chiama rinnegato
che a tûtte ë ricchesse a l'argentu e l'öuche a tutte le ricchezze all'argento e all'oro
Sinán gh'a lasciòu de luxî au süSinán ha concesso di luccicare al sole
giastemmandu Mumä au postu du Segnübestemmiando Maometto al posto del Signore
  
Intu mezu du mä gh'è 'n pesciu tunduIn mezzo al mare c'e' un pesce tondo
che quandu u vedde ë brûtte u va 'nsciù funduche quando vede le brutte va sul fondo
intu mezu du mä gh'è 'n pesciu pallain mezzo al mare c'è un pesce palla
che quandu u vedde ë belle u vegne a galla.che quando vede le belle viene a galla.

NOTE ORIGINALI dal libretto dell'album

[1] Nella seconda metà del XV secolo in uno scontro alle isole Gerbe tra le flotte della repubblica di Genova e quella turca insieme ad altri prigionieri venne catturato dai Mori un marinaio di nome Cicala che divenne in seguito Gran Visir e Serraschiere del Sultano assumendo il nome di Sinàn Capudàn Pascià.

[2] Ritornello popolare di alcune località rivierasche tirreniche.

[3] Turtaieu: letteralmente "imbuto". Termine indicante un individuo che mangia smodatamente.



Back to the song page with all the versions

Main Page

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org