Language   

Stelutis Alpinis

Arturo Zardini
Back to the song page with all the versions


OriginalUn tempo, in Friuli, quando veniva cantato o suonato, anche se...
STELUTIS ALPINISSTELUTIS ALPINIS
  
Se tu vens cassù ta' cretisVerrai quassù, tra queste rocce,
là che lôr mi àn soterât,dove mi hanno sotterrato,
al è un splaz plen di stelutis;c'è uno spiazzo pieno si stelle alpine:
dal miò sanc l’è stât bagnât.è il mio sanguie che l'ha bagnato!
  
Par segnâl, une crosutePer segnale hanno inciso una croce,
je scolpide lì tal cret,piccola, su una roccia;
fra chês stelis nas l'arbute,tra le stelle alpine cresce l'erba,
sot di lôr, jo duâr cujet.sotto di loro io dormo, tranquillo.
  
Cjôl sù, cjôl une stelute:Raccogli, prendi un stella alpina:
jê 'a ricuarde il nestri ben.sarà il pegno del nostro amore.
Tu j darâs 'ne bussaduteTu la bacerai, dolcemente,
e po' plàtile tal sen.e la porrai nel tuo seno.
  
Quant che a cjase tu sês soleE quando, nel silenzio della casa,
e di cûr tu préis par me,tu penserai a me e pregherai per me,
il miò spirt atôr ti svole:non sarai sola, perché io e la piccola stella alpina
jo e la stele sin cun te.saremo con te.


Back to the song page with all the versions

Main Page

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org