Language   

Begräbnis des Hetzers im Zinksarg

Bertolt Brecht
Back to the song page with all the versions


Traduzione italiana di Franco Fortini da “B. Brecht, Poesie e...

BURIAL OF THE AGITATOR IN A ZINC COFFIN

Here, in this zinc coffin,
Lies a dead man,
Or else his leg and his head,
Or still less of him,
Or nothing at all since he was
An agitator.

He has been identified as the primary cause of evil.
Shove him under the earth. At most
Only his wife will accompany him to the carrion pit,
Since whoever goes with him
Is also a marked man.

What lies in the zinc coffin
Has agitated in favor of many things:
For eating-your-fill
For a roof-over-your-head
For feeding-your-children
For holding-out-for-the-last-penny
And for solidarity with all
The oppressed who are like you
And in favor of thinking.

And what lies in the zinc coffin has said
That another economic systems was necessary
And that you, the massed millions of labour,
Must take over the leadership.
Otherwise the future will hold nothing better for you.

And because of what is in the zinc coffin has said this
It ended in the zinc coffin and must be shoved under the earth
As an agitator who incited you to unrest.
And whichever of you speaks of eating his fill
And whichever of you wants a roof over his head
And whichever of you holds out for the last penny
And whichever of you wants to feed his children
And whichever of you thinks and proclaims his solidarity
With all who are oppressed,
He shall from now until eternity
End in the zinc coffin like this man here
As an agitator and be shoved under the earth.‎

FUNERALE DELL’AGITATORE NELLA CASSA DI ZINCO

Qui, in questo zinco
un uomo morto,
o le sue gambe o la sua testa,
o di lui anche qualcosa di meno,
o nulla, perché era
un agitatore.‎

Fu riconosciuto fondamento del male.
Sotterratelo. E’ meglio
che solo la moglie vada con lui allo scorticatoio.
Chi altri ci vada
è segnato.‎

Quel che è lì dentro
a tante cose vi ha aizzati:
a saziarvi
e a dormire all’asciutto
e a dar da mangiare ai figliuoli
e a non mollare di una lira
e alla solidarietà con tutti
gli oppressi simili a voi, e
a pensare.‎

Quel che è lì dentro vi ha detto
che ci vuole un altro sistema nella produzione
e che voi, le masse del lavoro, milioni,
dovete prendere il potere.
Per voi, prima non andrà mai meglio.‎

E siccome quel che è lì dentro ha parlato così,
l’hanno messo lì dentro e dev’esser sotterrato,
l’agitatore che vi ha aizzati.
E chi parlerà di saziarsi
e chi di voi vorrà dormire all’asciutto
e chi di voi non mollerà di una lira
e chi di voi vorrà dar da mangiare ai figliuoli
e chi pensa e si dice solidale
e tutti coloro che sono oppressi,
quello, da ora fino all’eternità,
dovrà essere chiuso nella cassa di zinco
come questo che è qui,
perché agitatore; e sarà sotterrato.‎


Back to the song page with all the versions

Main Page

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org