Lingua   

El me gatt

Ivan Della Mea
Pagina della canzone con tutte le versioni


La versione napoletana di Daniele Sepe.
IL MIO GATTO'A JATTA
  
L'hanno trovato steso in mezzo agli ortiL'hanno truvata stesa mmiezz'a via
gli occhi erano rossi e un po' rovesciaticù l'uocchie a fora e tutta a panza aperta
mi piacerebbe sapere chi è quell'ostiavurria sapé chi è stato chill'infamo
che al mio gatto ha bucato la pancia.c'a jatta mia c'ha spurtusato a panza.
  
Era così bello, così simpaticoPovera bestia, che brutta fine,
nero e bianco, proprio una bellezza,cù nu mussillo bellillo bellillo
se prendo quello che l'ha accoppatosi 'nchiappo a chillo ca me l'ha accisa
io a pedate gli rompo il didietro.giuro ca l'aggi' a mettere appiso.
  
Gli amici mi hanno detto «È stata la NinettaL'amice m'hanno ditto è stata 'a pazza
quella con la gamba storta'a vicchiarella cù na coscia storta
l'abbiamo vista in mezzo agli orti ieri mattinaajere l'hanno vista areta a porta
che spiava il gatto con un coltello».cù nu curtiello se fittiava 'a jatta.
  
Ha un brutto carattere, una brutta facciaChella è 'na 'nfama, 'na fattucchiara
e ha un naso svizzero e grossobrutta e sciancata cù 'nu naso a pippa,
vederla in giro fa proprio penafa schifo pure a la guardà
e tutti i ragazzi gli danno addosso.e tutti quanti s'a vonno scanzà.
  
Oggi l'ho aspettata in via SavonaOggi l'aggio aspetatta aret'o vico
dopo mezzogiorno, quando torna a casaa mmiezzujurno quanno torn'a casa
gli sono arrivato dietro alla barbonal'aggio 'nchiappata areta all'intrasatto
e sulla gamba sana giù legnate.e l'aggio rotta l'ata coscia sana.
  
Ho sentito un crach di ossa rotteL'aggio lassata cù l'ossa rotte
è andata in terra come un fagottoè gghiuta 'nterra comm'a 'na mappina,
lei gridava «oi mamma mia»essa alluccava 'oi mamma mia'
mi sono spaventato, sono scappato via.chesta mo more e me n'aggio fujuto.
  
Stasera vado a dormire al riformatorioStasera dorm' rint'o Filangieri,
in quel di piazza Filangieri al numero dueaddò m'ha interrogat'o brigadiere
mi hanno dato del teddy-boy, del brutto demonioe doppo avuto cavice e carocchie
ma sono lo stesso convinto d'aver ragione.m'ha ditto pure ca sò figghio e 'ntrocchie.
  
Cosa devo dirvi, o brava genteNé 'bbona ggente che v'aggia dì,
della Ninetta non mi frega nientechello è accussì c'aveva a furnì
è la giustizia che mi fa tortoma è la giustizzia che mi fa torto,
Ninetta è viva ma il gatto è morto,'a vecchia è viva ma 'a jatta è morta,
  
è la giustizia che mi fa tortoma è la giustizzia che mi fa torto,
Ninetta è viva ma il gatto è morto.'a vecchia è viva ma 'a jatta è morta.


Pagina della canzone con tutte le versioni

Pagina principale CCG


hosted by inventati.org