Lingua   

El me gatt

Ivan Della Mea
Pagina della canzone con tutte le versioni


OriginaleLa versione napoletana di Daniele Sepe.
EL ME GATT'A JATTA
  
A l'han trovàa distes in mezz a i ortiL'hanno truvata stesa mmiezz'a via
i oeucc a eren ross e un poo sversàacù l'uocchie a fora e tutta a panza aperta
me piasaria savè chi l'è quel ostiavurria sapé chi è stato chill'infamo
che al me gatt la panscia al g'ha sbusàa.c'a jatta mia c'ha spurtusato a panza.
  
L'era insci bell, insci simpatichPovera bestia, che brutta fine,
negher e bianch, propri on beléecù nu mussillo bellillo bellillo
se ciapi quel che l'ha copàasi 'nchiappo a chillo ca me l'ha accisa
mi a pesciàa ghe s'ceppi 'l dedrée.giuro ca l'aggi' a mettere appiso.
  
I amis m'han dit «L'è stada la NinettaL'amice m'hanno ditto è stata 'a pazza
quella cont la gambetta sifolina'a vicchiarella cù na coscia storta
l'emm vista in mezz a i orti ier matinaajere l'hanno vista areta a porta
che la lumava 'l gatt cont on cortel».cù nu curtiello se fittiava 'a jatta.
  
L'è malmostosa, de bruta cera,Chella è 'na 'nfama, 'na fattucchiara
e l'ha g'ha on nas svisser e grossbrutta e sciancata cù 'nu naso a pippa,
vedella in gir fa propi pénafa schifo pure a la guardà
e tucc i fioeu ghe dann adoss.e tutti quanti s'a vonno scanzà.
  
Incoeu a l'hoo spetada in via SavonaOggi l'aggio aspetatta aret'o vico
dopo mezzdì, quand lee la torna a càa mmiezzujurno quanno torn'a casa
ghe sont rivàa adrée a la barbonal'aggio 'nchiappata areta all'intrasatto
e su la gamba giusta giò legnàa.e l'aggio rotta l'ata coscia sana.
  
Hoo sentù on crach de ossa rottL'aggio lassata cù l'ossa rotte
l'è 'ndada in terra come on fagottè gghiuta 'nterra comm'a 'na mappina,
lee la vosava «oi mamma mia»essa alluccava 'oi mamma mia'
me sont stremì, sont scapàa viachesta mo more e me n'aggio fujuto.
  
Stasera voo a dormì al riformatóriStasera dorm' rint'o Filangieri,
in quel di Filangieri al numer duuaddò m'ha interrogat'o brigadiere
m'han dàa del teddy-boy, del brutt demonie doppo avuto cavice e carocchie
mi sont convint istess d'avegh reson.m'ha ditto pure ca sò figghio e 'ntrocchie.
  
Se g'hoo de divv, o brava gentNé 'bbona ggente che v'aggia dì,
de la Ninetta me frega niéntchello è accussì c'aveva a furnì
l'è la giustissia che me fa tortma è la giustizzia che mi fa torto,
Ninetta è viva, ma el gatt l'è mort,'a vecchia è viva ma 'a jatta è morta,
  
l'è la giustissia che me fa tortma è la giustizzia che mi fa torto,
Ninetta è viva, ma el gatt l'è mort.'a vecchia è viva ma 'a jatta è morta.


Pagina della canzone con tutte le versioni

Pagina principale CCG


hosted by inventati.org