Lingua   

Romano il Melode / Ῥωμανός ὁ Μελωδός: Ἐπιτάφιος θρῆνος Δ', Στάσις Πρώτη, Ἀποσπάσμα·Ἡ ζωή ἐν τάφῳ / Lamentazione sul sepolcro ΙV, Prima Stasi, Frammento: Il Signore nel sepolcro

GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG
Pagina della canzone con tutte le versioni


OriginaleVersione italiana di Riccardo Venturi
ROMANO IL MELODE / ῬΩΜΑΝΌΣ Ὁ ΜΕΛΩΔΌΣ: ἘΠΙΤΆΦΙΟΣ ΘΡῆΝΟΣ Δ', ΣΤΆΣΙΣ ΠΡΏΤΗ, ἈΠΟΣΠΆΣΜΑ·Ἡ ΖΩΉ ἘΝ ΤΆΦῼ / LAMENTAZIONE SUL SEPOLCRO ΙV, PRIMA STASI, FRAMMENTO: IL SIGNORE NEL SEPOLCROIL SIGNORE NEL SEPOLCRO
  
Ὴ ζωή ἐν τάφῳO Cristo, tu che sei la vita,
κατετέθης, Χριστέ,sei stato deposto nel sepolcro;
καὶ ἀγγέλων στρατιαὶ ἐξεπλήττοντο,e le schiere degli angeli, impressionate,
συγκατάβασιν δοξάζουσαι τὴν σήν.glorificavano la tua condiscendenza.
  
Ὴ ζωή ἐν τάφῳO Cristo, tu che sei la vita,
κατετέθης, Χριστέ,sei stato deposto nel sepolcro;
καὶ ἀγγέλων στρατιαὶ ἐξεπλήττοντο,e le schiere degli angeli, impressionate,
συγκατάβασιν δοξάζουσαι τὴν σήν.glorificavano la tua condiscendenza.
  
Ὴ ζωὴ πῶς θνῄσκεις;Vita, come puoi morire?
πῶς καὶ τάφῳ οἰκεῖς;Come puoi dimorare nel sepolcro?
τοῦ θανάτου τὸ βασίλειον λύεις δεTu che dissolvi il regno della morte
καὶ τοῦ ᾍδου τοὺς νεκροὺς ἐξανιστᾶς.e che fai risorgere i morti dagli Inferi.
  
Ὴ ζωὴ πῶς θνῄσκεις;Τu che sei vita, come puoi morire?
πῶς καὶ τάφῳ οἰκεῖς;Come puoi dimorare nel sepolcro?
τοῦ θανάτου τὸ βασίλειον λύεις δεTu che dissolvi il regno della morte
καὶ τοῦ ᾍδου τοὺς νεκροὺς ἐξανιστᾶς.e che fai risorgere i morti dagli Inferi.
  
Μεγαλύνομέν σε,Ti magnifichiamo,
'Ιησοῦ Βασιλεῦ,o nostro Re, Gesù,
καὶ τιμῶμεν τὴν ταφὴν καὶ τὰ πάθη σου,e onoriamo la tua tomba e le tue pene
δι' ὧν ἔσωσας ἡμάς ἐκ τῆς φθορᾶς.con le quali ci hai salvati dalla corruzione.
  
Μεγαλύνομέν σε,Ti magnifichiamo,
'Ιησοῦ Βασιλεῦ,o nostro Re, Gesù,
καὶ τιμῶμεν τὴν ταφὴν καὶ τὰ πάθη σου,e onoriamo la tua tomba e le tue pene
δι' ὧν ἔσωσας ἡμᾶς ἐκ τῆς φθορᾶς. con le quali ci hai salvati dalla corruzione.
  
Μετὰ τῶν κακούργωνAssieme ai malfattori,
ὡς κακοῦργος, Χριστέ,sei stato annoverato come malfattore,
ἐλογίσθης δικαιῶν ἡμᾶς ἅπαντας,o Cristo, rendendo giustizia a noi tutti
κακουργίας τοῦ ἀρχαίου Πτερνιστοῦ.delle malefatte dell'antico Fraudatore.
  
Μετὰ τῶν κακούργωνAssieme ai malfattori,
ὡς κακοῦργος, Χριστέ,sei stato annoverato come malfattore,
ἐλογίσθης δικαιῶν ἡμᾶς ἅπαντας,o Cristo, rendendo giustizia a noi tutti
κακουργίας τοῦ ἀρχαίου Πτερνιστοῦ. delle malefatte dell'antico Fraudatore.
  
'Ο ὡραῖος κάλλειColui che per bellezza è più bello
παρὰ πάντας βροτούςdi tutti i quanti i mortali,
ὡς ἀνείδεος νεκρὸς καταφαίνεται,ora appare come un morto senza immagine,
ὁ τὴν φύσιν ὡραΐσας τοῦ παντός.colui che ha reso bella la natura d'ogni cosa.
  
'Ο ὡραῖος κάλλειColui che per bellezza è più bello
παρὰ πάντας βροτούςdi tutti i quanti i mortali,
ὡς ἀνείδεος νεκρὸς καταφαίνεται,ora appare come un morto senza immagine,
ὁ τὴν φύσιν ὡραΐσας τοῦ παντός.colui che ha reso bella la natura d'ogni cosa.
  
Δακρυρρόους θρήνουςE lamenti colmi di lacrime,
ἐπί σέ ἡ 'Αγνήsu di te versando maternamente, o Gesù,
μητρικώς, ὦ 'Ιησοῦ, ἐπιρραίνουσα,la Vergine gridava:
ἀνεβόα πῶς κηδεύσω σε, Ὑιέ;Come avrò cura di te, figlio mio?
  
Δακρυρρόους θρήνουςE lamenti colmi di lacrime,
ἐπί σέ ἡ 'Αγνήsu di te versando maternamente, o Gesù,
μητρικώς, ὦ 'Ιησοῦ, ἐπιρραίνουσα,la Vergine gridava:
ἀνεβόα πῶς κηδεύσω σε, Ὑιέ; Come avrò cura di te, figlio mio?


Pagina della canzone con tutte le versioni

Pagina principale CCG


hosted by inventati.org