Language   

Махновщина / La Makhnovtchina

Anonymous
Back to the song page with all the versions


Étienne Roda-Gil (1941-2004.
LA MAKHNOVSCINA

Makhnovscina, Makhnovscina,
il vento ha intrecciato le tue bandiere
fatte nere dalla pena,
fatte rosse dal sangue
fatte nere dalla pena,
fatte rosse dal sangue.


Sopra i colli e sulle pianure
nella pioggia, nel vento e nella nebbia
per le steppa dell’Ucraina
andavano i drappelli di partigiani
per le steppa dell’Ucraina
andavano i drappelli di partigiani.


A Brest-Litovsk, l’Ucraina
ai tedeschi Lenin consegnò,
in sei mesi la Makhnovscina
li ha dispersi nel vento come polvere
in sei mesi la Makhnovscina
li ha dispersi nel vento come polvere.


I denikiniani entrarono a valanga,
si eran riuniti persino a Mosca –
tutta la loro armata, la Makhnovscina
l’ha falciata come erba
tutta la loro armata, la Makhnovscina
l’ha falciata come erba.


Ma un colpo alla schiena del popolo
hanno portato i bolscevichi,
e la Makhnovscina è morta
per mano dei traditori
e la Makhnovscina è morta
per mano dei traditori.


Tu sei morta, Makhnovscina,
ma hai lasciato un testamento ai combattenti.
Noi, in questo anno severo
ti abbiamo serbata nel cuore
Noi, in questo anno severo
ti abbiamo serbata nel cuore.


Tu sei il nostro lascito, Makhnovscina
per tutti gli anni a venire,
tu volevi, dall’Ucraina
cacciare i tiranni per sempre
tu volevi, dall’Ucraina
cacciare i tiranni per sempre.


E oggi, Makhnovscina,
le tue bandiere sventolano ancora.
Sono nere come la pena,
sono rosse come il sangue
Sono nere come la pena,
sono rosse come il sangue.


Ti ribelli, Makhnovscina,
e i borghesi scappano via
per la steppa dell’Ucraina,
per la tundra e la taigà
per la steppa dell’Ucraina,
per la tundra e la taigà.


E qualche fiume di sangue
non fermerà il fuoco della lotta.
Mai e poi mai ci fermerà,
e comunismo domani sarà !
Mai e poi mai ci fermerà,
e comunismo domani sarà !

LA MAKHNOVTCHINA

Makhnovtchina, Makhnovtchina
Tes drapeaux sont noirs dans le vent
ils sont noirs de notre peine
ils sont rouges de notre sang
ils sont noirs de notre peine
ils sont rouges de notre sang.


Par les monts et par les plaines
dans la neige et dans le vent
à travers toute l'Ukraine
se levaient nos partisans
à travers toute l'Ukraine
se levaient nos partisans.


Au Printemps les traités de Lénine
Ont livré l'Ukraine aux Allemands
A l'automne la Makhnovtchina
Les avait jeté au vent
A l'automne la Makhnovtchina
Les avait jeté au vent.


L'armée blanche de Denikine
est entrée en Ukraine en chantant
mais bientôt la Makhnovtchina
l'a dispersée dans le vent
mais bientôt la Makhnovtchina
l'a dispersée dans le vent.


Makhnovtchina, Makhnovtchina
Armée noire de nos partisans
Qui combattait en Ukraine
contre les rouges et les blancs
Qui combattait en Ukraine
contre les rouges et les blancs.


Makhnovtchina, Makhnovtchina
Armée noire de nos partisans
qui voulait chasser d'Ukraine
à jamais tous les tyrans
qui voulait chasser d'Ukraine
à jamais tous les tyrans.


Back to the song page with all the versions

Main Page

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org