Language   

Bisanzio

Francesco Guccini
Back to the song page with all the versions


OriginalEnglish version by Riccardo Venturi
BISANZIOBYZANTHIUM
  
Anche questa sera la luna è sortaSo, even tonight the moon has risen
affogata in un colore troppo rosso e vago,Drowned in too red, too vague a colour
Vespero non si vede, si è offuscata,Υou cannot see Vesper, it’s growing dark
la punta dello stilo si è spezzata.The point of the stylus has broken
Che oroscopo puoi trarre questa sera, Mago?What horoscope can you cast tonight, Magician?
  
Io Filemazio, protomedico, matematico, astronomo, forse saggio,I, Philematios, archiater, mathematician, astronomer,
ridotto come un cieco a brancicare attorno,Maybe a sage, groping in the dark like a blind man,
non ho la conoscenza od il coraggioI have not the knowledge, or the courage
per fare quest'oroscopo, per divinar responso,To cast this horoscope, to divine an oracle
e resto qui a aspettare che ritorni giornoAnd I stay here waiting for the dawn to come...
  
e devo dire, devo dire, che sono forse troppo vecchio per capire,And I must say, I must say that I am maybe too old to understand
che ho perso la mia mente in chissà quale abuso, od ozio,That I lost my faith in no matter what abuse or otium
ma stan mutando gli astri nelle notti d'equinozio.Or are the stars changing in the equinoctial nights?
O forse io, forse io, ho sottovalutato questo nuovo dio.Or, maybe I have underestimated this new god, for sure,
Lo leggo in me e nei segni che qualcosa sta cambiando,I feel, I see in the stars that something is changing
ma è un debole presagio che non dice come e quando...But it is only a sign that doesn’t tell me how and when..
  
Me ne andavo l'altra sera, quasi inconsciamente,On last evening I was walking almost unconciously
giù al porto a Bosphoreion là dove si perdeTo the Bosphoreion harbour, where dryland does fade
la terra dentro al mare fino quasi al nienteIn the sea and becomes a vague infinite
e poi ritorna terra e non è più occidente:And when back on dryland, it's another continent,
che importa a questo mare essere azzurro o verde?And the sea doesn't matter if it was blue or green
  
Sentivo i canti osceni degli avvinazzati,I heard groups of drunkards singing absurd songs,
di gente dallo sguardo pitturato e vuoto...With their painted eyes, with their empty glances
ippodromo, bordello e nordici soldati,A hippodrome, a brothel, soldiers from the North
Romani e Greci urlate dove siete andati...Tell me, Romans and Greeks, where have you gone?
Sentivo bestemmiare in Alamanno e in Goto...I heard bloody oaths in Alemannic and Gothic...
  
Città assurda, città strana di questo imperatore sposo di puttana,Strange city, absurd city of this emperor, bridegroom of a whore
di plebi smisurate, labirinti ed empietà,Of countless mobs, of labyrinths, of impiety
di barbari che forse sanno già la verità,Of barbarians who, maybe, do already know the truth
di filosofi e di etère*, sospesa tra due mondi, e tra due ere...Of philosophers, of heterae, hanging between two epochs and two worlds
Fortuna e età han deciso per un giorno non lontano,My wealth and age decided for a day not far to come
o il fato chiederebbe che scegliesse la mia mano, ma...And then, fate would ask her that she would give me her hand, but...
  
Bisanzio è forse solo un simbolo insondabile,Byzanthium’s maybe only an imperscrutable symbol,
segreto e ambiguo come questa vita,Secret and ambiguous just like this life
Bisanzio è un mito che non mi è consueto,Byzanthium is a world I’m not accustomed to,
Bisanzio è un sogno che si fa incompleto,Byzanthium is a dream not coming to an end
Bisanzio forse non è mai esistitaByzanthium, maybe, has never existed
e ancora ignoro e un'altra notte è andata,And I still don’t know. Another night has gone
Lucifero è già sorto, e si alza un po' di vento,Lucifer’s already risen, there’s a blow of wind,
c'è freddo sulla torre o è l'età mia malata,It is cold on the tower or it’s my sick age
confondo vita e morte e non so chi è passata...I can’t tell life from death, which of the two has gone
mi copro col mantello il capo e più non sento,I cover my head with my mantle, I can’t hear anything more
e mi addormento, mi addormento, mi addormento...And I fall asleep, I fall asleep, I fall asleep.
* etère, dal greco bizantino ἐταῖραι, "compagne occasionali" e per esteso "prostitute".


Back to the song page with all the versions

Main Page

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org