Language   

Le Déserteur

Boris Vian
Back to the song page with all the versions


ITALIANO / ITALIAN / ITALIEN [14] - Giorgio Caproni - Achille...
IL DISERTORE

In piena facoltà,
dannato presidente,
le scrivo la presente
che spero leggerà.
La cartolina qui
mi dice, terra terra,
di andare a far la guerra
quest'altro lunedì.
Ma io non sono qui,
dannato presidente,
per ammazzar la gente
più o meno come me.
E sì, ce l'ho con lei,
sia detto per inciso,
che quello che ho deciso
è che diserterò.

Ho avuto solo guai
da quando sono nato
e i figli che ho allevato
hanno pianto insieme a me.
Mia madre e mio papà
ormai son sotto terra
e a loro della guerra
non gliene fregherà.
Quand'ero in prigionia,
qualcuno mi ha rubato
mia moglie, il mio passato,
la mia migliore età.
Domani mi alzerò
e chiuderò la porta
sulla stagione morta
e mi incamminerò.

Vivrò di carità
sulle strade di Spagna,
di Francia e di Bretagna
e a tutti griderò
di non partire più
e di non obbedire
per andare a morire
per non importa chi.
Se è necessario il sangue,
dannato presidente,
il vostro è caldo e ardente,
andate a darne un po'!
E dica pure ai suoi,
se vengono a cercami,
mi troveranno armato
e mi difenderò!
IL DISERTORE

Monsieur le Presidént,
le scrivo due parole
che legger può, se vuole
e se un minuto avrà.

Ho ricevuto qua
anch'io la cartolina
perché da domattina
la guerra vado a far.

Monsieur le Presidént,
io non ci voglio andare!
Non è per ammazzare
che al mondo, noi, si sta.

E non si arrabbi, no,
se Le dirò papale
che non so far del male
e che diserterò.

Da che son nato qui,
papà ho visto morire,
i miei fratel partire
e il mio figliuol soffrir.

Uccisa dal dolor,
mia madre è nella tomba
e nessun verme o bomba
più impressionarla può.

Mentr'ero prigionier,
la donna m'han rubato;
il cuore m'han strappato
dal petto tutto inter.

Doman, di buon mattin,
così uscirò dal guscio
e dato un calcio all'uscio,
mi metterò in cammin.

Di strada in strada andrò
il pane a mendicare,
e da Parigi al mare,
dovunque, griderò:

Disobbedite, alt!
Nessuno ha da partire,
nessun deve morire
e andar la guerra a far!

Se sangue occorrerà,
il Suo vada a versare!
Lei è un uom che ci sa fare,
Monsieur le Presidént!

E se con me ce l'ha,
avverta i suoi gendarmi,
che io sono senz'armi
e mi si può sparar.


Back to the song page with all the versions

Main Page

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org