Lingua   

Try Better Next Time

Placebo
Lingua: Inglese


Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Shout
(Tears for Fears)
Sleeping With Ghosts
(Placebo)
Placebo: Protège-moi
(GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG)


(2022)
Album: Never Let Me Go
Ai cori: Cody Molko (il figlio diciassettenne di Brian Molko, già con una carriera come attore nella serie Shadow and Bone)
Never Let Me Go

Try Better Next Time for me is very much my song about the environment. You know, it’s a disillusioned, disappointed song. It’s very disappointed in humanity. It’s basically saying, good riddance, humanity, try better next time, you know, next time you come back and get a chance to live on this beautiful planet, you know, try better. It’s a story about people who live underground, about growing fins and going back to the water.

It’s a very disillusioned song about the climate disaster presented in a sort of three minute Weezer ish kind of pop punk thing. If you dig deeper, it’s one of the more disturbing songs because it’s talking about an extinction event next, you know, the extinction of human beings, but is presented in in in an extremely jolly, upbeat happy, catchy way which is something that we do quite well, present something quite depressing in an upbeat fashion.” – Brian Molko


*

Try Better Next Time è secondo me assolutamente la mia canzone ambientalista. Vedi, è una canzone disincantata e delusa, molto delusa e amareggiata nei confronti del genere umano. In pratica dice , buon viaggio, umanità, prova a far di meglio la prossima volta, capito, la prossima volta che torni indietro e ti capita l'opportunità di vivere in questo meraviglioso pianeta, prova a fare di meglio. È una storia che parla della gente che vive sotto terra, che parla di farci crescere le pinne e tornare nel mare.

È una canzone estremamente disincantata sul disastro ambientale presentata in una sorta di canzoncina pop punk di tre minuti alla maniera dei Weezer. Ma se scavi più a fondo, è una delle canzoni più inquietanti perché parla di un prossimo evento catastrofico, l'estinzione, sì, l'estinzione degli esseri umani ma è presentato in una maniera estremamente allegra, spensierata, vivace e orecchiabile, una cosa che facciamo abbastanza bene, presentare qualcosa di molto deprimente con un ritmo sostenuto e una melodia accattivante.” – Brian Molko
At the core of the earth it's too hot to breathe
There's nothing much to eat and everybody leaves
There's a place in the forest where the animals dance
Carefree and joyous like nobody's watching
And nobody's watching

So they laugh and they dance around mahogany trees
Completely unawares they're gonna end up as meat
And nobody's watching

Wake up, wake up
Try better next time
Wake up, wake up
Cry better next time

Wake up, wake up
Try better next time
Wake up, wake up

So you know me, understand me
Is that what you think?
You haven't met the monster who wakes up when I drink
I was born out of time, I'm not meant to be here
With the weight of the world and the weight of a tear
Are exactly the same

Wake up, wake up
Try better next time
Wake up, wake up
Cry better next time
Wake up, wake up
Try better next time
Wake up, wake up

Wake up, wake up
Try better next time
Wake up, wake up
Cry better next time
Wake up, wake up
Try better next time
Wake up, wake up

There's a spot in the ocean and that's where we'll meet
Somewhere far away where fish can nibble at our feet
And we can grow fins, go back in the water
Grow fins go back in the water
Grow fins go back in the water
Grow fins go back in the water

Wake up, wake up
Try better next time
Wake up, wake up
Cry better next time
Wake up, wake up
Try better next time
Wake up, wake up

Wake up, wake up
Try better next time
Wake up, wake up
Cry better next time
Wake up, wake up
Try better next time
Wake up, wake up

It's a gas, it's a party on this planet of flakes
Somebody take a picture before it's too late

inviata da Lorenzo Masetti - 18/6/2022 - 13:36



Lingua: Italiano

Traduzione italiana di Lorenzo Masetti
PROVA A FAR MEGLIO LA PROSSIMA VOLTA

Al centro della Terra è troppo caldo per respirare
Non c'è quasi nulla da mangiare e tutti se ne vanno
C'è un posto nella foresta dove gli animali ballano
Spensierati e gioiosi come se nessuno stesse guardando
E nessuno li sta guardando

Così ridono e ballano attorno agli alberi di mogano
Colti di sorpresa, finiranno mangiati come carne
E nessuno li sta guardando

Svegliati, svegliati
Prova a far meglio la prossima volta
Svegliati, svegliati
Piangi meglio la prossima volta

Svegliati, svegliati
Prova a far meglio la prossima volta
Svegliati, svegliati

Allora mi conosci, mi capisci
è quello che pensi?
Non hai visto il mostro che si sveglia quando bevo
Sono nato in un'epoca sbagliata, non dovrei essere qui
Con il peso del mondo e il peso di una lacrima
che sono esattamente lo stesso

Svegliati, svegliati
Prova a far meglio la prossima volta
Svegliati, svegliati
Piangi meglio la prossima volta
Svegliati, svegliati
Prova a far meglio la prossima volta
Svegliati, svegliati

Svegliati, svegliati
Prova a far meglio la prossima volta
Svegliati, svegliati
Piangi meglio la prossima volta
Svegliati, svegliati
Prova a far meglio la prossima volta
Svegliati, svegliati

C'è un posto in riva all'oceano ed è lì che ci incontreremo
Da qualche parte lontano dove i pesci possono sbocconcellare ai nostri piedi
E possiamo farci crescere le pinne, tornarcene nell'acqua
Crescere le pinne, tornarcene nell'acqua
Crescere le pinne, tornarcene nell'acqua
Crescere le pinne, tornarcene nell'acqua

Svegliati, svegliati
Prova a far meglio la prossima volta
Svegliati, svegliati
Piangi meglio la prossima volta
Svegliati, svegliati
Prova a far meglio la prossima volta
Svegliati, svegliati

Svegliati, svegliati
Prova a far meglio la prossima volta
Svegliati, svegliati
Piangi meglio la prossima volta
Svegliati, svegliati
Prova a far meglio la prossima volta
Svegliati, svegliati

È una figata, è una festa in questo pianeta di folli
Qualcuno scatti una foto prima che sia troppo tardi!

18/6/2022 - 17:06



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org