Lingua   

Hello, Birmingham

Ani DiFranco
Lingua: Inglese

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Don't Come Home a' Drinkin' (With Lovin' on Your Mind)‎
(Loretta Lynn)
Splinter
(Ani DiFranco)
Elles sont venues pour dire
(Mara Cantoni)


(1999)
Album: To the Teeth

Il Dottor Barnett Slepian, in una foto con la sua famiglia, l'anno prima di essere ucciso da un estremista antiabortista a Buffalo nel 1998.
Il Dottor Barnett Slepian, in una foto con la sua famiglia, l'anno prima di essere ucciso da un estremista antiabortista a Buffalo nel 1998.


I wrote this song after Dr. Barnett Slepian was shot and killed by an anti-choice zealot in my hometown of Buffalo and then, soon there-after, the Southside Abortion Clinic was bombed in Birmingham, Alabama.

The year was 1998. i have been digitizing my old master tapes and this is an out-take (not the version that appeared on the album) so Julie Wolf’s piano is not there, which was done as an overdub. this is just me, Jason Mercer on bass and Daren Hahn on drums.

I share this today because i am so very grateful that i was not forced to give birth at age 18 and then again at age 20. i had my two children at age 36 & 42 and being their mom has been the greatest joy of my life. I owe such a huge debt to the incredibly brave women and men who have risked their lives on a daily basis to provide abortion services. I owe you my life. the life i have chosen and continue to choose. I see you. i love you. i honor your bravery and your service.

-Ani, mother’s day, may 8, 2022

*

Ho scritto questa canzone quando il dottor Barnett Slepian è stato ucciso a colpi di arma da fuoco da un fanatico antiabortista nella mia città natale di Buffalo e quando, subito dopo, la Southside Abortion Clinic a Birmingham, in Alabama è stata colpita da un attentato terroristico.

L'anno era il 1998. Ho digitalizzato i vecchi master tapes e questo è un out-take (non la versione che è apparsa sull'album), manca quindi il pianoforte di Julie Wolf che era stato aggiunto con una sovraincisione. Qui ci siamo solo io, Jason Mercer al basso e Daren Hahn alla batteria.

Condivido oggi questo pezzo perché sono molto contenta di non essere stata costretta a partorire all'età di 18 anni e poi di nuovo all'età di 20 anni. Ho avuto i miei due figli all'età di 36 e 42 anni ed essere la loro mamma è stata la gioia più grande della mia vita . Ho un debito enorme con le donne e gli uomini incredibilmente coraggiosi che hanno rischiato la vita ogni giorno per garantire il diritto all'aborto. Vi devo la mia vita. la vita che ho scelto e che continuo a scegliere.

-Ani, festa della mamma, 8 maggio 2022
Hold me down
I am floating away
Into the overcast skies
Over my home town
On election day

What is it about Birmingham?
What is it about Buffalo?

Did the hate filled want to build bunkers
In your beautiful red earth
They want to build them in our shiny white snow
And now I've drawn closed the curtains
In this little booth
Where the truth has no place to stand
And I am feeling oh so powerless
In this stupid booth
With this useless little lever in my hand
And outside
My city is bracing
For the next killing thing
Standing by the bridge
And praying for the next Doctor Martin Luther King

It was just one shot
Through the kitchen window
Just one or two miles from here
If you fly like a crow

A bullet came to visit a doctor
In his one safe place

A bullet ensuring the right to life
Whizzed past his kid and his wife
And knocked his glasses right off of his face

And the blood poured off the pulpit
Yeah the blood poured down the picket lines
And the hatred was immediate, yeah
And the vengeance was divine

So they went and stuffed God down the barrel of a gun
And after him they stuffed his only son

Hello Birmingham; it's Buffalo
I heard you had some trouble down there again
Just calling to let to know
That somebody understands

I was once escorted
Through the doors
Of a clinic
By a man
In a bulletproof vest
And no bombs
Went off that day
So I am still here to say
Birmingham
I'm wishing you all of my best
Oh Birmingham
I'm wishing you all of my best
Oh Birmingham
I'm wishing you all of my best
On this election day

9/5/2022 - 22:52



Lingua: Italiano

Versione italiana / Italian version / Version italienne / Italiankielinen versio:
Riccardo Venturi, 10-5-2022
Ehilà, Birmingham!

Trattienimi giù.
Sto ondeggiando via
Nei cieli offuscati
Sopra la mia città,
Il giorno delle elezioni

Qual è il problema, Birmingham?
Qual è il problema, Buffalo?

Chi era colmo di odio voleva costruire bunker
Nella tua bella terra rossa?
Volevano costruirli nella nostra neve traslucida?
E ora ho tirato le tende e le ho chiuse
In questa specie di baracchino
Dove la verità non ha un posto dove stare,
E io, sì, mi sento così impotente
In questo stupido baracchino
Con questa inutile levetta in mano,
E là fuori
La mia città si sta preparando
Per l'ennesimo assassinio
In piedi vicino al ponte
E pregando per il prossimo dottor Martin Luther King

Un colpo solo
Attraverso la finestra della cucina,
Appena a un paio di miglia da qui
A volo d'uccello, se sei una cornacchia

Una pallottola è andata in visita da un dottore
Nel suo unico posto sicuro

Una pallottola che garantisce il diritto alla vita
È passata sibilando oltre suo figlio piccolo e sua moglie
E gli ha tirato via gli occhiali giù dalla faccia.

E il sangue è sgorgato dal pulpito,
Sì, il sangue è sgorgato dai picchettaggi,
E sùbito c'è stato odio, sì,
E la vendetta è stata divina

E così sono andati e hanno infilato Dio in canna a una pistola,
E dopo di lui, ci hanno infilato il suo unico figlio

Ehilà Birmingham, qui Buffalo,
Ho sentito che ci riavete avuto qualche problema, laggiù
Vi sto chiamando solo per far sapere
Che qualcuno capisce

Una volta sono entrata
Dentro una clinica,
Scortata da un tizio
In giubbotto antiproiettile,
Quel giorno là
Non c'è stata nessuna bomba,
E così rieccomi qui,
Birmingham,
Ad augurarti il meglio,
Birmingham.
Ad augurarti il meglio,
Birmingham,
Ad augurarti il meglio
In questo giornata elettorale.

10/5/2022 - 09:35



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org