Lingua   

Preferirei piuttosto

Francesco Currà
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Non mi parlare di rivoluzioni
(Francesco Currà)
Hanno sputato sui vetri
(Francesco Currà)
Le cavallette
(Francesco Currà)


Preferirei essere un pazzo
Piuttosto che un operaio consapevole
E sarei in via di guarigione
Preferirei essere un pizzicotto internazionalista
Piuttosto che il kapo ed il giullare della "via nazionale"
Preferirei essere assenteista martoriato
Piuttosto che il sindacalista assenteista e mercenario
Preferirei affettarmi il cazzo
Piuttosto che dire "Gli interessi degli operai
E della nazione sono inseparabili"
Preferirei un'infelicità famelica
Essere una sfera senza spazio
E una luce accesa a mezzogiorno
Piuttosto che un muscolo gruppettaro, truppettaro
Preferirei essere libero
Per colpa di una lontana emarginazione
Respinto, inseguito come un pallone
Piuttosto che l'uomo compresso
Dalle occasioni mancate
Preferirei un'intesa assassina
O una solitudine senza scampo
Piuttosto che fingere l'unità nella diversità
Su un pavimento di cuori operai
Preferirei essere un punto
Piuttosto che una linea
O una spirale di ritorno
Eccetera eccetera, eccetera...

inviata da Alberto Scotti - 21/9/2020 - 01:20



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org