Lingua   

Il valzer dell'amore rinato

Joe Natta
Lingua: Italiano



Testo: Zairo Ferrante
Musica: Joe Natta

Parole e musica in divenire


Il sito ufficiale del progetto (Dal quale è possibile scaricare gli mp3 delle canzoni)

Il sito ufficiale di [[https://sito.libero.it/zairoferrante/|Zairo Ferrante]:

Il sito ufficiale di Joe Natta
:

“IL VALZER DELL’AMORE RINATO” è il video della prima canzone tratta dall’album uscito il 7 Marzo 2020 “PAROLE E MUSICA IN DIVENIRE”: un album letteralmente “in divenire” scritto a 4 mani dal poeta Zairo Ferrante e dal cantautore Joe Natta.
L’album, che si andrà a creare piano piano, si può ascoltare liberamente tramite questa Playlist Ufficiale YouTube in continuo aggiornamento.
Mentre l’inverno correva sulle nostre vite
e il vento ci asciugava le fatiche dell’estate
passata sulle spiagge tra rum e coca-cola
qualcosa ci sfuggiva tra donne ancor stuprate
e barche che affondavano di bambini affollate.

Resta ancora un po’, resta qui con me
Ascoltami parlare, insomma blaterare
parole dette a caso, mentre vivo quest’amore.

Nell’aria scorre il vento vivo di una nuova guerra
tra bombe nucleari e tecnologie militari
e pure l’arrogante dal ciuffo rosso e folle
ci racconta che una mina può esser anche intelligente
e forse ha visto lungo considerato questo mondo.

Resta ancora un po’, resta qui con me
Ascoltami parlare, insomma blaterare
parole dette a caso, mentre vivo quest’amore.

L’intelligenza è una merce oramai troppo rara
ecco allora che una mina lo può esser più di un uomo
ma ancora la vediamo la speranza amara
quando un bimbo nel suono del silenzio muore
con al petto una pagella stretta sopra il cuore.

Resta ancora un po’, resta qui con me
Ascoltami parlare, insomma blaterare
parole dette a caso, mentre vivo quest’amore.

La terra brucia viva, con i boschi e le foreste
e sfugge un ventennio dall’inizio del millennio
e c’è ancora chi ammucchia fasci nelle teste
quelle vuote della gente che rinnega la realtà
ma oggi è diverso e pesci riescono a cantare.

Resta ancora un po’, resta qui con me
Ascoltami parlare, insomma blaterare
parole dette a caso, mentre vivo quest’amore.

Hai capito! I pesci zitti si preparano a cantare
scorrendo come un fiume nelle nostre piazze
e ormai è quasi primavera sopra queste teste
in silenzio qualcuno segue il volo del Falcone
e io che adesso suono m’innamoro della vita.

Resta ancora un po’, resta qui con me
Ascoltami parlare, insomma blaterare
parole dette a caso, mentre vivo quest’amore.

inviata da Joe - 14/3/2020 - 08:49



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org