Lingua   

Rose di Romania

Massimo Priviero
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Libera terra (Il sogno)
(Massimo Priviero)
In verità
(Massimo Priviero)


1992
Rock in Italia
rockinItalia

Priviero/Bubola
Amore ciao, domani vado via
da questa terra vecchia, da questa casa mia
col primo treno che porta ad Ociidente
non piangere anche tu, ormai non conta niente

Amore adesso abbiamo libertà
e campi abbandonati e pezzi di città
e cerco soldi che non hanno più valore
a Est del mondo, a Oriente del mio cuore

Amore ciao, Amore forse addio
a questo tempo, a questo posto mio
Amore ciao, Amore forse addio
tanti figli se ne vanno non sarò solo io

Amore questa foto parlerà per noi
tra le statue fatte a pezzi e gli eroi
ma cosa posso fare se devo andare
verso una vita che non è qua

Amore ciao, Amore forse addio
a questo tempo, a questo posto mio
Amore ciao, Amore forse addio
tanta gente sta scappando non sarò il primo io

Amore ti ricordi, il primo maggio
le rose di Romania ci davano il coraggio
pensavamo che non arrivasse mai domani
e se ne stava fuori a giocare con i cani

Amore ciao, domani vado via
non aspettarmi sempre, ma non buttarmi via
ho cento soldi in tasca senza valore
hanno il colore della terra e del tuo cuore

Amore ciao, Amore forse addio
a questo tempo, a questo posto mio
Amore ciao, Amore forse addio
tanti figli se ne vanno non sarò il primo io

inviata da DonQuijote82 - 4/10/2013 - 15:27



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org