Lingua   

Un giorno qualunque

Airesis
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Discorsi del cazzo
(Airesis)
Tommie Smith
(Airesis)
Eroi
(Airesis)


Album: Spettri

1.0
oggi col sole sorge una novità
lenta da sud arriva la libertà,
si torna a sperare
e pare che a Livorno sia
tornata in vita la terza brigata

e adesso che indietro non si ritornerà:
una guerra è finita ma una guerra comincerà
questa notte,
dalle colline si vedrà
salire il fumo dal nostro passato

guardate il mare, gli scogli e le strade della città
ci hanno cresciuto, sfamato, ascoltato, ora chiedono aiuto e chi risponderà?

forse ho capito perché…
come si uccide chi ancora non c’è,
navi da guerra schierate giù al porto
perchè non resti più neanche il ricordo,
ma ogni giorno è un giorno qualunque,
ogni Settembre è un Settembre qualunque,
finchè qualcosa in un uomo qualunque
dice questo non lo sarà!

so che è già stanco quel poco coraggio che resta ma
se questa mano ha le dita serrate
è per stringerlo forte e non farlo fuggire
e oggi non fuggirà.

perchè comunque sarà
non è per l’onore l’orgoglio o la gloria
domani cosa accadrà
se è nero l’inchiostro che scrive la storia,
quando mi ricorderò
di un giorno qualunque col cielo già scuro
so già che sorriderò
perchè me lo ricordo ancora il futuro.

inviata da DonQuijote82 - 24/8/2011 - 15:42



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org