Language   

The Here And The Now: Be Serious

Robert Wyatt
Language: English

List of versions



[2007]
[Robert Wyatt]

Da/From "Comicopera"



comicopera

Cari amici, è uscito da pochi giorni COMICOPERA, il nuovo cd di Robert Wyatt; come sempre è un’opera di grandissimo interesse. È suddiviso in 3 atti, il secondo dei quali si intitola THE HERE AND THE NOW e contiene una sequenza di 6 canzoni variamente dedicate alla guerra (presumibilmente, sebbene non ci siano riferimenti espliciti, a quella in Iraq; ma, meglio ancora, alle tante guerre che si combattono QUI E ORA, essendoci, purtroppo, sempre un QUI e sempre un ORA).
Ve le mando tutte assieme, con l’indicazione del numero con cui si susseguono nel cd; la mia scarsa conoscenza dell’inglese mi vieta di tradurle (spero lo facciate voi). Vi segnalo solo, per finire, che il disco si chiude con una interpretazione di HASTA SIEMPRE COMANDANTE secondo me meravigliosa! [Renato Stecca]

Comicopera. Act Two: The Here And The Now

A Beautiful Peace
Be Serious
On The Town Square
Mob Rule
A Beautiful War
Out of The Blue



I really envy Christians.
I envy Moslems too.
It must be great to be so sure
as a top Hindu or Jew.

He said
‘Pray to God for mercy’
He said
‘Get down on your knees’
He said
ask Him for forgiveness,
and ‘when you do,
say please’

And I got no-one to turn to
when I’m sinking in the shit.
Feel so sad and lonely,
no-one to tell me what to do.

He said,
well I ‘shouldn’t grumble’
If you just ask Him nicely
He’ll ‘iron out your frowns’.

And I don’t believe in willpower;
self-expression’s such a fraud.
I mean how can I express myself
when there’s no self to express?

Be serious!

Put a sock in it.
Then put a lid on it.
Do us a favour.
Leave it out.

Contributed by Renato Stecca - 2007/11/4 - 20:55



Language: Italian

Traduzione italiana di Flavio Poltronieri
SII SERIO

Invidio per davvero i Cristiani.
Invidio anche i Musulmani.
Dev’essere grande sentirsi così sicuro
come un vero Indù o un Ebreo

Disse
'Prega la misericordia di Dio’
Disse
‘Inginocchiati’
Disse
’E chiedi Lui perdono
e quando lo fai
chiedi per favore’

E io non ho nessuno a cui rivolgermi
quando stò sprofondando nella merda.
Mi sento così triste e solo
nessuno che mi dice cosa fare.

Disse
'non dovrei lamentarmi’
Se glieLo chiedi gentilmente
Lui appianerà i tuoi cipigli.

E io non credo nella forza di volontà;
esprimere se stessi è talmente un imbroglio.
Insomma, come posso esprimermi
quando non c’è un se stesso da esprimere?

Sii serio!

Infilaci un calzino.
Poi mettiti sopra un coperchio.
Facci il piacere.
Lascialo fuori.

Contributed by Flavio Poltronieri - 2020/1/31 - 11:38



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org