Language   

Rosa Parks

Kristin Lems
Language: English

List of versions


Related Songs

One More Time
(The Clash)
Alabama Earth (at Booker T. Washington’s Grave)‎
(Langston Hughes)
Chernobyl
(Kristin Lems)


[2007]

Da/From: "Equality Road"
Equality Road

Lyrics and music by Dee Werner
Testo e musica di Dee Werner

Kristin Lems
Kristin Lems


Rosa Louise Parks (4 febbraio 1913 - 24 ottobre 2005), afroamericana, è stata una figura-simbolo del movimento per i diritti civili statunitense, famosa per aver rifiutato nel 1955 di cedere il posto dell'autobus ad un bianco, dando così origine al boicottaggio degli autobus di Montgomery.

Rosa Parks, nata Rosa Louise McCauley a Tuskegee in Alabama, figlia di James e Loeona McCauley, di confessione metodista, nel 1932 sposò Raymond Parks, attivo nel movimento per i diritti civili. Ha passato buona parte della sua vita a lavorare come sarta in un grande magazzino.

A partire dal 1943, Parks aderì al Movimento per i Diritti Civili americano e diventò segretaria della sezione di Montgomery della National Association for the Advancement of Colored People (NAACP). A metà del 1955 iniziò a frequentare un centro educativo per i diritti dei lavoratori e l'uguaglianza razziale, la Highlander Folk School.

L'1 dicembre del 1955, a Montgomery, Rosa si rifiutò di obbedire all'ordine del conducente dell'autobus James Blake che le intimava di lasciare il posto a sedere e spostarsi nella parte posteriore del pullman per fare spazio ai bianchi; Rosa era stanca di essere trattata come una cittadina di seconda classe e rimase al suo posto. Per questo fu arrestata e incarcerata per condotta impropria e per aver violato le norme cittadine.

Quella notte, cinquanta leader della comunità afro-americana, guidati dall'allora sconosciuto Martin Luther King si riunirono per decidere le azioni da intraprendere per reagire all'accaduto. Il giorno successivo incominciò il boicottaggio dei mezzi pubblici di Montgomery, protesta che durò per 381 giorni; dozzine di pullman rimasero fermi per mesi finché non fu rimossa la legge che legalizzava la segregazione. Questi eventi diedero inizio a numerose altre proteste in molte parti del paese. Lo stesso King scrisse sull'episodio descrivendolo come "l'espressione individuale di una bramosia infinita di dignità umana e libertà" "Rimase seduta a quel posto in nome dei soprusi accumulati giorno dopo giorno e della sconfinata aspirazione delle generazioni future".

Nel 1956 il caso della signora Parks arrivò alla Corte Suprema degli Stati Uniti d'America, che decretò incostituzionale la segregazione sui pullman pubblici.

Da quel momento, Parks divenne un'icona del movimento per i diritti civili.

Ricevette numerose minacce di morte e non riuscì a trovare più lavoro, quindi si trasferì a Detroit, nel Michigan, all'inizio degli anni 1960, dove ricominciò a lavorare come sarta. Dal 1965 al 1988 lavorò come segretaria per il membro del congresso John Conyers.

Nel febbraio del 1987 Parks fondò il Rosa and Raymond Parks Institute for Self Development insieme a Elaine Eason Steele in onore del marito Raymond Parks. Nel 1999 ha ottenuto la medaglia d'oro al merito del Congresso.

È morta a Detroit per cause naturali il 24 ottobre del 2005.

Da Wikipedia


Oh how we sang this on the road for equality! And what an honor it was to be told Rosa herself was given my album and loved the song.
Dee Werner, who wrote the song, lives in St. Louis, and her song has become a legend in its own right. Rosa lives!!
(This was recorded live in 1978 - if recorded today, I would repolace the "n" word regardless of its political power at describing racism)
K. Lems
In Montgomery Alabama not a long time ago
A colored lady sat down on the bus
She was tired, she did day work
She scrubbed floors, her feet hurt
And since that day, she changed the world for us

Because she said, “No sir, I won’t get up.
I’m tired and I want to sit down and I won’t get up.”
You can talk about Martin Luther King,
Have demonstrations, anything
Just remember who began it – Rosa Parks!

Well in this wide and wicked world, tell me
What kind of man
Would say to a nice old lady, “Nxxx, get up!”
Well she was just like me and you
And she did what she must do
And she said, “No sir, I won’t get up.”

And she said, “No sir, I won’t get up.
I’m tired and I want to sit down and I won’t get up.”
You can talk about Martin Luther King,
Have demonstrations, anything
Just remember who began it – Rosa Parks!

Well one day the South will rise
And the North will realize
Who our heroes really truly are
And then we’ll tear down those statues
Of Robert E. Lee
And put one up for good ole Rosie Parks!

Because she said, “No sir, I won’t get up.
I’m tired and I want to sit down and I won’t get up.”
You can talk about Martin Luther King,
Have demonstrations, anything
Just remember who began it – Rosa Parks!

Contributed by daniela -k.d.- - 2007/11/4 - 10:29


La storia vera di Rosa Parks in un brano di Stefano Giaccone tratto dallo spettacolo Corpi Sparsi

adriana - 2012/3/20 - 18:17


Kristin Lems ha ripreso 30 anni dopo una canzone che Dee Werner scrisse nel lontano 1977.‎
Dee Werner la interpretò pure nel disco collettivo “What Now People?, Vol. 2”, Paredon Records, ‎‎1977, dove era presente anche la Lems con una canzone femminista, “Women Walk More ‎Determined”.‎

What Now ‎People?, Vol. 2‎

Dead End - 2013/3/8 - 11:31



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org