Language   

Gortoz a ran

Denez Prigent
Language: Breton

List of versions

Watch Video


Denez Prigent and Lisa Gerrard, Gortoz a ran, Leading Soundtrack from the motion picture Black Hawk Down


Search more videos on Youtube

Related Songs

Un posto sicuro
(Enrico Pesce)
Gwerz ar vezhinerien
(Denez Abernot)
Freedom Cadence
(Bruce Springsteen)


[2000]
Testo e musica di Denez Prigent
Lyrics and music by Denez Prigent
Paroles et musique de Denez Prigent
Intepretata assieme a Lisa Gerrard
Performed together with Lisa Gerrard
Interprétée avec Lisa Gerrard

Album: Irvi (2000)

Denez Prigent.
Denez Prigent.


La più famosa (e probabilmente la più bella) gwerz di Denez Prigent, una canzone che qualcuno ha (a mio parere giustamente) definito "miracolosa", non è una "canzone contro la guerra". Ma è senz'altro la leading soundtrack di un film di guerra di tutto rispetto, Black Hawk Down di Ridley Scott (2001). Un film che riporta alla guerra civile in Somalia, e alla fallita "missione di pace" guidata dagli USA che avrebbe dovuto porre termine alla carneficina somala e che invece la aggravò non poco. Per questo motivo vogliamo inserirla nella raccolta propriamente detta, e non tra gli "Extra". [RV]

Black Hawk Down
Scheda da it.wikipedia

blackhawkIl film è basato sul saggio storico scritto da Mark Bowden Black Hawk Down: A Story of Modern War e pubblicato per la prima volta negli Stati Uniti d'America nel febbraio 1999. Il libro è stato pubblicato lo stesso anno in Italia da Rizzoli con il titolo Falco nero.

1992: anni di guerra civile e carestia in Somalia hanno portato ad una catastrofe di proporzioni bibliche: 300.000 morti fra i civili. La forza internazionale scende in campo per mettere fine a questo genocidio.

1993: gli Stati Uniti mandano la Delta Force, i Rangers e il 160° SOAR per catturare il più potente signore della guerra, Mohamed Farrah Aidid. La missione doveva durare tre settimane ed alla sesta settimana Washington è impaziente.

Il 3 ottobre il comando americano decide di intraprendere un raid per catturare i ministri di Aidid. Il piano era sconosciuto alle autorità internazionali e a Washington. L'azione doveva durare trenta minuti: si tratta di circondare un edificio al centro di Mogadiscio che è zona sotto il controllo militare di Aidid tramite i Black Hawk che faranno scendere i Rangers in quattro punti intorno ad esso, mentre i Delta Force arrestano tutti quelli dentro l'edificio. Il raid si deve concludere quando la colonna di Jeep del Ten. Col. McKnight in attesa entra nel quartiere e preleva tutti.

Lo sbarco dei Rangers comincia male per il Sergente Eversmann: il soldato Todd Blackburn cade dall'elicottero mentre è intento a scendere con la corda. Eversmann è costretto a portare subito Blackburn all'edificio obiettivo e poi ritornare in postazione. Ma le cose si mettono male quando un Black Hawk di Wolkott viene abbattuto. Eversmann e i suoi devono andare sul luogo dell'impatto per soccorrere i caduti lasciando due uomini in posizione in attesa delle Jeep. Tutti i Rangers confluiranno sul luogo d'impatto.

Purtroppo le Jeep dovrebbero andare ancora a riprendere i feriti del Black Hawk ma la città è ormai in stato di guerra ed è fallito l'effetto sorpresa. Il gruppo di Eversmann riesce ad arrivare al punto d'impatto in attesa dell'elicottero dei soccorsi.

Il cap. Steele e gli altri invece sono in difficoltà e non riusciranno ad arrivare al luogo d'impatto. La colonna di jeep dopo vari tentativi non riesce a raggiungere il luogo d'impatto e, per i troppi feriti, deve rientrare alla base. Anche il Black Hawk di Durant viene abbattuto ed egli è l'unico a sopravvivere alla caduta. Dal loro elicottero due fucilieri della Delta, Shughart e Gordon, si prestano volontari e scendono a terra per coprire il Black Hawk. Moriranno nell'impresa mentre Durant sarà catturato.

I Rangers e i Delta sono costretti così a passare la notte in Mogadiscio. Eversmann vedrà morire un suo uomo ferito gravemente ad una gamba (Smith). Il comando dovrà chiedere aiuto ai pakistani che dispongono di mezzi blindati. Alla fine, verranno portati via.

L'azione che doveva durare trenta minuti durerà quindici ore e costerà la vita a 19 soldati americani e a più di mille somali. I Sergenti della Delta Force Gary Gordon e Randy Shughart saranno i primi soldati americani a ricevere la medaglia d'onore dopo la fine della guerra del Vietnam. Michael Durant verrà rilasciato undici giorni dopo la cattura.

Due settimane dopo il presidente Bill Clinton ritirerà le truppe dalla Somalia. Il generale Garrison si assumerà tutta la responsabilità del fallito raid e nel 1996, quando Aidid viene ucciso a Mogadiscio, il generale si ritira dal servizio attivo.
Gortozet 'm eus, gortozet pell
E skeud teñval an tourioù gell
E skeud teñval an tourioù gell

E skeud teñval an tourioù glav
C'hwi am gwelo c'hortoz atav
C'hwi am gwelo c'hortoz atav

Un deiz a vo 'teuio en-dro
Dreist ar morioù, dreist ar maezioù
Dreist ar maezioù, dreist ar morioù

D'am laerezh war an treujoù
'Teuio en-dro karget a fru
E skeud teñval an tourioù du

'Teuio en-dro an avel c'hlas
Da analañ va c'halon c'hloaz't

Kaset e vin diouzh e anal
Pell gant ar red en ur vro all

Kaset e vin diouzh e alan
Pell gant ar red, hervez 'deus c'hoant

Hervez 'deus c'hoant pell eus ar bed
Etre ar mor hag ar stered.

Contributed by Riccardo Venturi - 2007/10/10 - 22:49




Language: Italian

Versione italiana di Riccardo Venturi
10 ottobre 2007
ASPETTO

Aspettavo, aspettavo da tanto tempo
nell'ombra scura delle torri grigie
nell'ombra scura delle torri grigie

Nell'ombra scura delle torri di pioggia
mi vedrai aspettare per sempre
mi vedrai aspettare per sempre

Un giorno tornerà
sulle terre, sui mari
sulle terre, sui mari

A portarmi sui sentieri
tornerà carico di spruzzi di mare
nell'ombra scura delle torri nere

Tornerà il vento azzurro
e porterà con sé il mio cuore ferito

Sarò spinto via dal suo respiro
lontano nella corrente, in un altro paese

Sarò spinto via dal suo respiro
lontano nella corrente, ovunque voglia

Ovunque voglia, lontano da questo mondo
tra il mare e le stelle.

2007/10/10 - 23:19




Language: French

Version française d'après La Coccinelle
J'ATTENDS

J'ai attendu, j'ai attendu longtemps
Dans l'ombre sombre des tours brunes
Dans l'ombre sombre des tours brunes

Dans l'ombre sombre des tours de pluie
Vous me verrez attendre toujours
Vous me verrez attendre toujours

Un jour il reviendra
Par-dessus les mers, par-dessus les champs
Par-dessus les mers, par-dessus les champs

Un jour il reviendra,
Par dessus les campagnes, par dessus les mers
Reviendra le vent vert
Et emportera avec lui mon coeur blessé

M'emporter sur les chemins
Il reviendra, chargé d'embruns
Dans l'ombre sombre des tours noires

Grace à son souffle, je serais emporté
Loin dans le courant, dans un autre pays

Je serais emporté, grace à son souffle
Loin dans le courant, selon son désir

Selon son désir, loin de ce monde
Entre la mer et les étoiles

Contributed by Riccardo Venturi - 2007/10/10 - 23:43




Language: English

English translation from this page
I'M WAITING

I was waiting, waiting for a long time
In the dark shadow of grey towers
In the dark shadow of grey towers

In the dark shadow of rain towers
You will see me waiting forever
You will see me waiting forever

One day it will come back
Over the lands, over the seas

The blue wind will return
And take back with it my wounded heart

I will be pulled away by its breath
Far away in the stream, wherever it wishes

Wherever it wishes, far away from this world
Between the sea and the stars.

Contributed by Riccardo Venturi - 2007/10/10 - 22:50




Language: Spanish

Versión castellana del blog de Octavio Déniz
ESTOY ESPERANDO

Estaba esperando, esperando durante mucho tiempo
En la oscura sombra de las torres grises
En la oscura sombra de las torres grises

En la oscura sombra de torres de lluvia
Me verás esperando para siempre
Me verás esperando para siempre

Un día volverá
sobre las tierras, sobre los mares

Volverá el viento azul
Para soplar sobre mi corazón herido

Será empujado por este aliento
Muy lejos por su corriente, adonde él quiera

Adonde él quiera, lejos de este mundo
Entre el mar y las estrellas.

Contributed by Riccardo Venturi - 2007/10/10 - 23:46


Con soddisfazione Vi segnalo che quest'anno Denez è stato insignito del premio di poesia Imram, per il suo contributo in lingua bretone. Il premio viene attribuito ogni quattro anni a Saint-Malo, alla Maison internationale des poètes et des écrivains, e al castello de la Briantais ed è sponsorizzato dall'Unesco.

Nell'occasione invito a deliziarsi con la ripresa della gwerz ad opera della soprano australiana Greta Bradman nel suo cd "Grace" del 2011

Gortoz a Ran - Greta Bradman - Lyrics C7: Brezhoneg (Breton) ...

Flavio Poltronieri - 2016/8/28 - 14:58


Visto che qui un link rimanda a Lisa Gerrard, non sarebbe cosa "buona e giusta" che qualcuno iniziasse ad occuparsi anche della mirabie opera dei Dead Can Dance, che ne dite?

Flavio Poltronieri - 2017/2/20 - 22:58


Con grande tristezza segnalo la morte a 61 anni del grande cantante di kan ha diskan e gwerz Yann-Fañch Kemener, avvenuta sabato 16 marzo nella sua casa a Trémeven nei pressi di Quimperlé (Finistère). Lui era di Sainte-Tréphine (Côtes-d'Armor) non lontano da Rostrenen, nell'Alta Cornovaglia, tutti luoghi affascinati dove il canto tradizionale scortica ancora le parole alla ricerca dell'essenza. Ricordiamolo declamare i versi del poeta libertario bretone Armand Robin o quelli dell'altro libertario pacifista difensore della lingua bretone Émile Masson. Il suo canto ha contribuito alla trasmissione di questa cultura che esiste soltanto tra le foglie degli alberi ed è scritta con l'inchiostro della pioggia. Doué da bardono ann anaonn! Kenavo.

Flavio Poltronieri

Flavio Poltronieri - 2019/3/21 - 22:33



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org