Language   

Ottobre

Politrio
Language: Italian


Related Songs

No pasaran
(Giorgio Canali & Rossofuoco)
Nessun presente
(Giorgio Canali & Rossofuoco)


1989

Questo brano profetico, "Ottobre", è parte di un live registrato al Clandestino di Faenza
non mi risulta registrato su disco

Una canzone che parla dell'odore di guerra che si sentiva già venire da oltre Adriatico qualche anno prima della sua deflagrazione reale.
Un po' di parole prese in prestito più di vent'anni dopo per "Controvento"... tanto il mondo fa finta di cambiare ma è sempre lo stesso.
Giorgio Canali
Ad Est qualcosa di nuovo succede
e il profilo del tempo si piega
capire o pagare al volo
sfugge il motivo
ai vecchi padroni del mondo
mi trovi perduto
mi manco tanto

Sento la gente
pronta alla guerra
e la mia incoscienza
mi porta a morire d'amore
troppo lontano è il suono
dei passi ritmati

Sfugge il motivo e il senso
mi trovo perduto
il mio cuore si ferma
mi parte attraverso la notte

Contributed by Dq82 + Lorenzo - 2020/12/5 - 16:08



Language: Italian

Controvento

[2011]
Album: Rojo
Rojo

CONTROVENTO

E ti infili nei miei pensieri
Fra le virgole di questa voce
Di regime in FM
Accompagna il mio viaggio

Sono incroci di fari, dietro i fari altri viaggi
Altre voci in FM e vite di passaggio

Di là dal mare qualcosa di nuovo succede
E il profilo del tempo si piega
Capire al volo, crepare
Ma ne sfugge l'essenza ai vecchi padroni del mondo
Il mio cuore batte a vuoto, mi manchi tanto

Cerco di ricordare i tuoi occhi, il loro vero colore
Ma la radio a volte fa dimenticare
Nuovi respiri in piazze lontane, i soliti stronzi nei nostri stadi
E un brivido lungo un sorpasso pensando a te che mi sorridi

Supero ogni limite di questo mondo che va troppo piano
Le tue unghie nella mia schiena sono un ricordo troppo lontano

E altrove venti di cambiamento, nuovi voli con nuove ali
E qui solo un vento nero che porta temporali
E controvento ignoro i riti del traffico
In questa trance di miele e aritmie cardiache

Urla un clacson, ignoro il ritmo del battito
Immagini di noi e dentro scariche elettriche

E penso a noi, una cosa sola
Morderci fino a farci sanguinare
E questo vento di novità che continua a fischiare

Con la schiena al vento ignoro i riti del traffico
In questa trance di miele e aritmie cardiache
Non ti sento, perdo contatto in un attimo
Freno, sfilano via queste scie ipnotiche

E in questo spleen di merda la radio di stato che prevede schiarite
Controllo la rotta sulla linea della vita delle mie mani appassite

Riparto attraverso la notte

Contributed by Dq82 - 2020/12/5 - 19:59



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org