Language   

Unni si'

Giada Salerno detta "Ciatuzza"
Language: Sicilian

List of versions


Related Songs

Casa Memoria
(Talco)
Punta Raisi
(Talco)
Per questo mi chiamo Giovanni
(Paolo Capodacqua)


2014
Vurria Vulari
vurria

In questa canzone chi parla è Felicia Bartolotta Impastato, figura importantissima per la maturazione civile e politica di Peppino, modello di intransigenza e rigore morale. Dopo un primo momento di smarrimento in seguito all'omicidio del figlio, fatto saltare in aria il 9 maggio del 1978, questa donna non s'è persa d'animo: ha raccolto l'eredità di Peppino intraprendendo la sua personale lotta contro la mafia e battendosi affinché la matrice mafiosa dell'assassinio venisse alla luce.

Unni si', testo Francesco Giuffrida; musica, chitarra e voce Giada Salerno "Ciatuzza", arrangiamento e chitarra Denis Stern; registrazione e mix Max Ficara, SilverLining Milano
Unni si’ ca ti cercu a tutti banni,
varca sbannuta sugnu ammenzu a l’unni;
cimiddìu a lu ventu comu ’i canni
e mi furrianu l’occhi tunni tunni.
Si ppo’ fari ’n signali mi lu manni,
unn’haju a circari cchiù, dimmillu unni;
crisci la pena ogni ura cchiù granni
e li pinseri me cchiù niuri e funni.

Tu si’ lu me pileri forti e duci,
bannera ca risisti ad ogni ventu,
torcia ’nciammata fai lustru e n’abbruci
cu t’astutau n’ha aviri cchiù abbentu.
Lu to silenziu morti n’arridduci,
viniti genti, a unu a deci a centu:
è comu vivu si facemu vuci
di novu allatu lu vogghiu lu sentu.

Contributed by Dq82 - 2020/10/25 - 19:25



Language: Italian

Traduzione italiana da Youtube
Dove sei

Dove sei , io ti cerco dappertutto,
sono una barca perduta in mezzo alle onde;
ondeggio al vento come fanno le canne
e gli occhi girano cercando in tondo.
Se puoi fare un segno mandamelo,
dove devo ancora cercare, dimmelo dove;
cresce la pena ogni ora più grande
e i miei pensieri si fanno sempre più neri e cupi.

Tu sei il mio sostegno forte e dolce,
bandiera che resisti ad ogni vento,
torcia accesa fai luce ma non ti consumi
chi ti ha spento non deve avere più pace.
Il tuo silenzio ci riduce come morti
venite tutti, da soli in dieci in cento:
sarà come vivo se gridiamo tutti assieme
di nuovo al nostro fianco lo voglio lo sento.

Contributed by Dq82 - 2020/10/25 - 19:33



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org